LUNGA PRECEDENZA ANTICIPATA DOPO LA SEPARAZIONE DEI CRICCHI

Buona giornata!
A settembre mi sono state diagnosticate 2 cricche, che non erano suscettibili di trattamento conservativo. Ora capisco che era completamente sbagliato, dopo aver letto i tuoi articoli. Apparso dopo il parto, come ho capito a causa del frequente scoppio ed emorroidi.
Ho avuto un'operazione. Già 4 mesi dopo l'intervento chirurgico non guarisci. Tutti i metodi sono scambiati. Unguenti, candele, iniezioni, blocchi, divulsione, blocchi con diprospan e molte altre cose. Soluzioni e trovato. Puoi suggerire qualcosa di specifico nel mio caso? Qual è il nuovo trattamento? Ho un dolore molto forte dopo una sedia tutto il giorno, mi siedo su antidolorifici, candele alternate, iniezioni, sto già morendo da questi dolori. I medici si stringono nelle spalle!
Da unguenti: levomekol, metialuracile, epatrombina, aurobina, argosudfat, rigetto 6000, materiale idrogel Coletex gel DNA, Rilievo, Nephidipine, nitroglicerina, ecc.
Candele: Ultraprokt, metialuracile, epatolone, oklif, anestetico, olivello spinoso, epatrombina, Natalcide, ecc.
Compresse: detralex e varie vitamine
Operazioni: escissione di 2 incrinature, rimozione di un polipo, cauterizzazione di incrinature varie volte, come loro sanguinano costantemente e le granulazioni irregolari sono formate e c'è un processo incendiario, i blocchi con diprospanum, la divulsione 3 volte, dal corpo uno spasmo permanente.
Dopo 4 mesi, ci hanno pensato e testato per le infezioni. Trovato citomegalovirus e protozoi (non so esattamente cosa).
Il seguente trattamento è stato prescritto per gennaio:

Trattamento: 1. Tinidazolo 500 ml: 1 giorno-4 compresse, 2 giorni -2 compresse, 3 giorni 4 compresse, 4 compresse -2 compresse, dal giorno 5 al 9 - flucanazolo (50 ml). Trattamento locale: candele Panavir 1 volta in 3 giorni, nei giorni della pausa, diluire clorofillina con acqua e lavare le ferite 2 volte al giorno, dopo lo sgabello l'unguento rozomet e oflomeloid. Dopo di che, l'antibiotico vilprofene 500 ml 2 volte al giorno, flucostat 50 ml 2 volte al giorno. Argosudfat di unguento si è alternato a Candid B. E adesso hanno aggiunto 250 candele salofalk per 1 a notte.
All'inizio c'era ancora un trattamento laser.
Già solo non ricordo.
Ho vissuto un dolore irreale, volevo morire. Solo un bambino In me sostiene le forze. Ora i dolori infernali sono spariti. Ma le ferite non guariscono, fanno ancora male, fanno sanguinose dopo le feci, e quando vado a fare pipì, a volte il sangue scorre anche fuori. Sulla fessura anteriore si formò, come comprendo i dossi della guardia. Sono già stato pettinato diverse volte e bruciato con Lazar.
Ci sono altri modi per aiutare? Scrivimi per favore Vado dai dottori, ma non fanno nulla di nuovo. Quale potrebbe essere la ragione di un così brutto processo di guarigione del RAS? Ho un bambino tra le mie braccia, ho davvero bisogno di aiuto per riprendermi. Faccio una foto dove è visibile la crepa frontale, cioè i tubercoli sui bordi. Dimmi quando una tale crepa di bygorki può guarire. Non trasferirò un altro intervento chirurgico. Il mio stato emotivo è molto difficile, mi siedo su un sedativo. Grazie

http://www.consmed.ru/proktolog/view/956443/

Asportazione di ragadi anali

La ragade anale è un problema delicato che richiede un trattamento tempestivo e corretto. Questa patologia comune è un difetto lineare nella mucosa rettale. La sua comparsa è accompagnata da dolore significativo, costante disagio del paziente. Nei casi in cui il paziente richiede aiuto in tempo, è possibile cavarsela con una terapia conservativa. Ma succede che le candele e gli unguenti diventano semplicemente impotenti, quindi devi ricorrere alla chirurgia.

L'escissione della ragade anale è il metodo più appropriato ed efficace per combattere questa malattia proctologica. Permette di risolvere radicalmente il problema, rispettivamente, di dimenticare sempre una patologia così delicata.

Per determinare la tattica del trattamento e la necessità di un intervento chirurgico, è necessario consultare un proctologo. Dopo un'indagine approfondita, nonché un esame dettagliato e un esame, condurrà ulteriori metodi di ricerca, determinerà la disponibilità delle indicazioni per la chirurgia, soppeserà tutti i rischi, così come alcune delle caratteristiche individuali del paziente.

Per chi è questo intervento?

L'operazione su asportazione di ragade anale è mostrata in tali casi:

  • mancanza di dinamiche positive dal trattamento farmacologico per 2 settimane, compresa la sfinterotomia farmacologica (con l'uso di unguento con nitroglicerina);
  • la transizione della ragade anale acuta alla forma cronica;
  • sindrome da dolore persistente, che è mal controllata dalle medicine;
  • lo sviluppo di complicazioni (emorragia rettale, spasmo dei farmaci dello sfintere anale non fermato);
  • la formazione di fistole adrettali a causa della mancanza di efficacia a lungo termine del trattamento della ragade anale;
  • combinazione di ragade anale con emorroidi 3-4 gradi;
  • fessura dello sfintere anale ricorrente.

Anche con una di queste indicazioni, è necessario ricorrere al trattamento invasivo della ragade anale.

Caratteristiche dell'operazione

L'escissione di una ragade anale ha diversi obiettivi:

  • eliminazione dello spasmo dello sfintere anale, poiché è lui a causare dolore, mentre aggravando ulteriormente la patologia in futuro;
  • rimozione dei bordi cicatriziali e ruvidi del difetto. Tali bordi non saranno in grado di crescere insieme in modo indipendente. Il chirurgo forma una nuova ferita con bordi levigati che possono rapidamente estendersi;
  • eliminazione della patologia proctologica concomitante (emorroidi, fistola rettale).

È necessaria un'attenta preparazione prima dell'operazione. Ciò garantisce un esito positivo del trattamento. Include tutti i test richiesti, i test allergologici per anestesia e antibiotici. Il paziente deve seguire una dieta rigorosa e un giorno prima dell'intervento vale la pena rifiutare del tutto i pasti. Anche di sera e al mattino prima dell'asportazione, vengono eseguiti clisteri di pulizia.

La durata dell'asportazione della ragade rettale dura da mezz'ora a 40 minuti. Viene eseguito in anestesia locale e in anestesia generale. La scelta del metodo si basa sulla gravità della patologia, sulle caratteristiche individuali del paziente (presenza di grave patologia concomitante), sulla presenza di complicanze della ragade anale, sulla sua combinazione con altre malattie del retto (emorroidi, polipi, processo oncologico).

Il chirurgo esegue le seguenti manipolazioni dopo l'anestesia:

  1. Asportazione di bordi grezzi del difetto.
  2. Se necessario, dissezione dello sfintere anale.
  3. Punti o lasciare la ferita aperta (a seconda della tecnica di escissione).

Esistono diverse tecniche di base per l'escissione di crepe. Questi includono:

  • tecnica classica. Il medico asporta il difetto del tessuto con un bisturi. Dopo la procedura, ovviamente, la ferita viene suturata con uno speciale filo autoassorbente;
  • elettrocoagulazione. La tecnica è basata sugli effetti di corrente speciale e alta temperatura sul tessuto. Sotto la loro influenza i tessuti si "fondono". Pertanto, il chirurgo esclude l'area interessata, eliminando il sanguinamento. La cucitura non è richiesta;
  • coagulazione elettroradiante. Le onde radio dirette dal fascio riscaldano il tessuto, il calore viene rilasciato e sotto la sua influenza si verifica l'escissione del tessuto. I punti non si sovrappongono. Questa tecnica consente anche all'operazione di essere esangue;
  • escissione laser. Agendo con un laser sull'area patologica, il chirurgo rimuove il difetto, formando una ferita piatta e molto pulita. La sutura non viene eseguita.

La scelta del metodo si basa sulla gravità della malattia, sul diametro del difetto, sulla presenza di complicanze della ragade anale e sulle capacità del chirurgo. Gli ultimi 3 metodi non sono dolorosi, mentre sono senza sangue. Il periodo di riabilitazione è più veloce e più facile, rispettivamente, il paziente può tornare alla vita normale prima.

Il periodo di recupero dopo l'escissione di fessure

La chiave per un esito positivo dell'operazione è la corretta riabilitazione. Se il corso dell'operazione è responsabilità del chirurgo, allora il recupero dopo di esso è completamente a carico del paziente stesso. Solo un atteggiamento responsabile nei confronti degli appuntamenti di un medico, così come la loro esecuzione precisa, permetteranno di dimenticare una volta per tutte un problema come una ragadi anale.

Le misure terapeutiche nel periodo postoperatorio includono:

  • dieta;
  • modalità;
  • cura delle ferite;
  • terapia farmacologica.

dieta

Tutti i prodotti che sono inclusi nella dieta dopo l'escissione, hanno lo scopo di ripristinare le feci e normalizzarlo. Il primo giorno dovrà abbandonare completamente il pasto. Permesso solo di bere acqua calda. Il giorno dopo l'operazione, è permesso mangiare cibo che stimola l'intestino:

  • carni magre;
  • pesce;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • prodotti contenenti fibre.

Il giorno 3, puoi aggiungere verdure bollite, mele cotte alla tua dieta e dopo 2 settimane puoi aggiungere frutta (senza semi) al menu.

All'inizio del periodo postoperatorio, tutto il cibo dovrebbe essere gentile. Consentito liquido, purea, mentre piatti magri, al vapore o bolliti. È necessario abbandonare completamente le spezie. Piatti taglienti, grassi, fritti, speziati, affumicati e prodotti che possono causare un'eccessiva formazione di gas (latte, legumi) sono rigorosamente esclusi dalla dieta. Anche l'alcol dovrà essere completamente eliminato. Tale dieta dovrà essere mantenuta per 2 mesi, cioè fino al completo ripristino dell'area operata.

L'osservanza di una corretta alimentazione è l'unico modo per normalizzare le feci, oltre a evitare la stitichezza, poiché dopo l'escissione dei lassativi della ragade anale e dei clisteri di pulizia sono assolutamente controindicati.

regime

Oltre alla corretta alimentazione, è necessario rispettare un regime speciale. Ha lo scopo di prevenire il verificarsi di complicanze postoperatorie. Include:

  • riposo a letto rigido il primo giorno dopo l'intervento;
  • stare in un day hospital fino alla fine del primo periodo postoperatorio;
  • rifiuto di una lunga posizione seduta;
  • entro 2-3 mesi, l'abbandono del lavoro fisico, in particolare il sollevamento di carichi pesanti;
  • passeggiate lente;
  • evitare l'ipotermia.

Cura delle ferite

Il pegno di una guarigione rapida e di successo e l'assenza di ricadute è la cura corretta di una ferita postoperatoria. È necessario prendere tutte le misure per prevenire l'infezione della ferita dopo la terapia radicale. I medici, soprattutto, raccomandano di abbandonare la solita carta igienica. È meglio sostituirlo con una doccia igienica dopo ogni movimento intestinale o con garza bagnata. Ciò è dovuto al fatto che la carta igienica ruvida e dura ferisce la delicata membrana mucosa, che è stata appena esposta alla chirurgia.

Anche un elemento importante nella cura delle ferite postoperatorie sono i bagni caldi sedentari. In acqua calda aggiungere una soluzione debole di permanganato di potassio, decotto di camomilla e altri antisettici omeopatici. Sedetevi per 10-15 minuti, quindi immergete lo sfintere con una garza. Tali procedure mirano a ottimizzare la circolazione del sangue nella regione perianale, a disinfettare una ferita postoperatoria e ad accelerare la rigenerazione dei tessuti.

Terapia farmacologica

Qualsiasi intervento chirurgico richiede una potente terapia farmacologica. Hanno lo scopo di ridurre il periodo postoperatorio.

Il piano di trattamento deve includere:

  • farmaci antibatterici;
  • candele antidolorifiche;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • antisettici.

Nel periodo postoperatorio, i pazienti spesso soffrono di dolore. Per il loro sollievo vengono usati analgesici. Candele e unguenti sono la forma farmacologica più adatta. Ciò è dovuto al fatto che la mucosa del retto assorbe molto rapidamente i farmaci e l'applicazione dell'agente direttamente sull'area patologica accelera l'effetto. I più adatti sono i mezzi combinati che contribuiranno non solo all'anestesia, ma anche alla guarigione rapida di una ferita:

La scelta del farmaco cade sulle spalle del medico. Dipende dalle caratteristiche del paziente (gravità del dolore e presenza di reazioni allergiche).

Quanto guarisce una fessura anale dopo l'escissione?

Il tasso di guarigione postoperatoria della ferita dipende completamente dalla conformità con tutte le raccomandazioni del medico, la presenza di patologia concomitante cronica nel paziente (diabete mellito, ipertensione arteriosa, malattie autoimmuni, ecc.).

Di solito, durante i primi 2 giorni dopo la terapia radicale, rimangono costanti sensazioni dolorose nella regione dell'ano. Circa 1 settimana di dolore appare quando un atto di defecazione. Scarico del paziente dall'ospedale dopo 7-10 giorni dopo l'intervento. La guarigione completa della ferita avviene entro 1 mese. Dopo 2 mesi, il paziente è considerato completamente sano, rispettivamente, può tornare al solito modo di vivere.

Complicazioni dopo l'escissione

L'escissione della ragade anale è raramente accompagnata da complicazioni nel periodo postoperatorio. Di solito si osservano nella patologia somatica cronica (diabete mellito, ipertensione arteriosa, processi autoimmuni), non conformità con il regime e la dieta.

Delle possibili complicazioni che vale la pena notare:

  1. malattie infettive della regione perianale;
  2. sanguinamento dal sito chirurgico;
  3. incontinenza fecale;
  4. ri-strappare la mucosa dello sfintere anale.

Se hai impurità patologiche nelle feci, disagio, prurito, dolore, contatta immediatamente il medico.

http://proktoinfo.ru/treshini-zadnego-prohoda/issechenie-analnoj-treshchiny

Fessura anale dopo l'intervento chirurgico || Dieta dopo l'escissione della ragade anale

Metodi di trattamento

Nel 70% dei casi, le fessure acute sono trattate in modo conservativo. Gli obiettivi principali del trattamento conservativo sono:

  • Rimozione della sindrome del dolore (supposte, unguenti)
  • Eliminazione dello spasmo dello sfintere (blocco, supposte, unguenti)
  • Eliminazione della stitichezza (lassativo, clisteri)
  • Crepa di guarigione (candele, unguento)
  • Igiene personale
  • dieta

Candele di ragade anale

Se hai davvero a cuore la tua salute, qualsiasi uso di medicinali, specialmente di persone, dovrebbe essere consultato con il tuo medico.

L'escissione della ragade anale è il principale trattamento chirurgico per la ragade anale cronica. Nella maggior parte dei casi, tale operazione fornisce il risultato previsto, ma ci sono casi in cui tale operazione è inefficace. Vediamo perché questo può accadere.

- tossina o veleno che rilascia l'agente patogeno

, ha un effetto rilassante, cioè allevia gli spasmi dei muscoli lisci e scheletrici a causa del blocco degli impulsi nervosi.

Con qualsiasi disagio e dolore all'ano, è impossibile posticipare il viaggio al proctologo per un lungo periodo. L'esame è indolore. Un danno maggiore porterà patologia in via di sviluppo, i cui limiti aumenteranno ogni giorno di dimensioni. Non aver paura di visitare il dottore.

Per chiarire la presenza o l'assenza di spasmo dello sfintere condurre uno studio digitale. A volte vengono prescritti anche la rettoscopia e la colonscopia.

A volte è sufficiente che il proctologo visualizzi visivamente il problema. Se il paziente è molto doloroso, l'anestesia viene eseguita prima dell'esame strumentale.

Tirare con il trattamento della patologia non può, perché la forma acuta può trasformarsi in una cronica, che viene eliminata con un unico metodo - la chirurgia. Una piccola fessura aumenta col tempo e i suoi bordi diventano sfregiati. Le crepe di dimensioni generiche non sono trattate. Puoi solo alleviare i sintomi per un po 'con gli antidolorifici. Ma il problema non scomparirà.

Se un paziente ha due patologie del retto, per esempio emorroidi e ragade anale, la chirurgia è un buon modo per sbarazzarsi di queste malattie.

Esistono diversi modi per rimuovere un difetto:

  1. Il tipo classico di chirurgia viene eseguito in più fasi. Prima viene eseguita l'anestesia locale, poi viene tagliato l'ano dello sfintere. Ciò consente alle feci di muoversi senza difficoltà nell'ano. In questo caso, la ferita guarirà. Quindi il chirurgo eccita i bordi attorno alla fessura e rimuove la granulazione. La ferita guarisce completamente dopo sette giorni. Un effetto collaterale può essere dolore intermittente nell'ano.
  2. La coagulazione elettrochirurgica viene effettuata mediante onde radio ad alta frequenza. La mancanza di sanguinamento favorisce una rapida guarigione.
  3. La chirurgia laser viene eseguita con un raggio laser. Il crack viene rimosso immediatamente, ma c'è il rischio che possa riapparire.
  4. L'elettrocoagulazione è un metodo di escissione chirurgica dell'intervento della ragade anale, durante il quale la ferita viene bruciata dalla corrente sotto l'azione di alte temperature. Non c'è sanguinamento dopo la procedura.

Quale metodo per l'asportazione della ragade anale, puoi usare, dillo al tuo medico, che si baserà sui risultati dei test e degli esami.

La cauterizzazione laser delle fessure presenta molti vantaggi: il metodo è quasi esangue, non vi è quasi nessun edema postoperatorio, un breve periodo di recupero

L'operazione di asportazione della ragade anale viene eseguita con l'inefficacia del trattamento farmacologico per 2 settimane. Inoltre, l'indicazione per la chirurgia è la transizione del difetto nella forma cronica, così come l'adesione di un'infezione batterica.

  1. Prima dell'operazione, il paziente deve superare i test raccomandati dal proctologo. Assicurati di consultare un medico generico e altri specialisti correlati nella direzione del medico curante.
  2. Poche ore prima dell'intervento, al paziente viene dato un clistere purificante in modo che le feci non impediscano il libero accesso al difetto. È imperativo eseguire procedure igieniche nell'area anorettale.

L'operazione classica per rimuovere la ragade anale viene eseguita in due modi: escissione semplice e trattamento chirurgico con sfinterotomia. La scelta del metodo e dell'anestesia viene effettuata dal medico in base alla dimensione, profondità e posizione del difetto della mucosa.

La dissezione dello sfintere è accompagnata da un dolore molto intenso, quindi è meglio fare l'anestesia generale. La durata dell'operazione è di circa 20 minuti.

A seconda della complessità dell'accesso e del metodo dell'intervento chirurgico, la ragade anale può essere asportata su base ambulatoriale o solo dopo il ricovero del paziente.

L'accesso al difetto viene effettuato utilizzando uno strumento speciale che espande delicatamente lo sfintere rettale. Il trattamento chirurgico della ragade anale comporta l'asportazione dei bordi modificati dalla cicatrice del difetto.

Vengono rimosse anche le granulazioni nella parte inferiore del difetto nello spessore della mucosa. Questo crea condizioni favorevoli per la guarigione delle ferite.

La ragade anale dopo l'operazione non è suturata, dovrebbe guarire da sola.

Se l'accesso al difetto è difficile, il medico taglierà lo sfintere. Questo allunga significativamente il periodo di riabilitazione. Alla presenza di emorroidi in parallelo effettuano la loro rimozione.

Il trattamento conservativo della ragade anale viene effettuato all'inizio della malattia. La ferita è fresca, ben granulata e inibita, se le si danno le condizioni necessarie. Ma nei casi avanzati, questa malattia del colon non risponde alla terapia conservativa. Quindi, le principali indicazioni per l'escissione di crepe:

  1. La transizione della malattia nella fase cronica. I bordi della ferita sembrano densi, le collinette "di guardia" sono chiaramente visibili, si formano cicatrici attorno alla ferita, uno spasmo pronunciato dello sfintere.
  2. Una crepa acuta in assenza di una reazione di trattamento locale. Questo è abbastanza raro in pazienti debilitati e anziani.

Se il crack non risponde alla terapia locale, allora dovresti riconsiderare il tuo stile di vita. Normalizza il cibo, bevi più acqua, osserva attentamente l'igiene del perineo e i risultati non ti faranno aspettare. L'operazione è una misura estrema.

  1. Fessura anale complicata da fistola o paraprocitite. L'infezione secondaria spesso induce il medico a prendere un bisturi. Le complicanze batteriche si sviluppano con un trattamento inadeguato, ferite da bagno scadenti e un'immunità dei pazienti indebolita.

Il trattamento chirurgico non richiede un lungo ricovero. Il medico osserva il paziente per diverse ore, dopo di che il paziente può tornare a casa. Inizia la fase di guarigione della ferita rettale. L'esito dell'operazione dipende dall'abilità del chirurgo e dalla responsabilità del paziente. Ecco le regole di base del periodo postoperatorio:

  • È necessario eseguire regolarmente un'accurata ferita da toilette. Dopo ogni movimento intestinale fare una doccia igienica o fare un bagno con decotto di erbe o permanganato di potassio.
  • Applicare le bende con Levomekol, Methyluracil e altri unguenti consigliati dal medico.

A volte, i proctologi raccomandano pomate ormonali per alleviare l'infiammazione e il prurito.

  • Segui la dieta e lo sgabello. In caso di stitichezza, assumere lassativi.
  • Osservare la modalità di protezione. Non sovraccaricare o sovraccaricare.

Una ferita rettale guarisce in circa 2 settimane. La funzione dello sfintere (dopo sfinterotomia) viene normalizzata entro un mese. Successivamente, il paziente ritorna ad uno stile di vita normale.

Il trattamento della ragade anale cronica è possibile solo con la chirurgia. L'intervento chirurgico è fatto meglio usando il metodo delle onde radio. Per le manipolazioni in quest'area, un laser e un coagulatore sono perfetti.

Il metodo di trattamento della ragade anale dipende interamente da quanto dura la malattia e dal momento in cui il paziente visita un medico. In presenza di uno stadio iniziale, l'escissione radicale può essere evitata e limitata a tecniche minimamente invasive. La terapia conservativa inizia con la rimozione del dolore e dello spasmo dello sfintere, seguita da misure per normalizzare le feci.

Un divieto temporaneo di bevande gassate, condimenti e alcol è stabilito al fine di evitare l'irritazione della mucosa nell'ano. Allo stesso tempo, le ragadi anali sono guarite con supposte anti-infiammatorie e unguenti. Clisteri di olio assegnati, erbe con erbe.

In assenza dell'effetto della terapia conservativa, si raccomanda la coagulazione e il blocco della droga. La coagulazione viene eseguita in anestesia locale, durante questa procedura, la ragade anale viene rimossa da un raggio laser o infrarosso. I vantaggi della tecnica laser includono la minima probabilità di complicanze e il rapido recupero del paziente.

L'operazione di onde radio richiede circa 10 minuti e presenta i seguenti vantaggi rispetto ad altri metodi:

  1. breve periodo di riabilitazione;
  2. cicatrice lieve dopo l'escissione;
  3. rapida guarigione dei tessuti.

Il trattamento chirurgico delle emorroidi viene effettuato in presenza di ragade anale cronica, circondata da tessuto cicatriziale. Il regime di trattamento è sviluppato tenendo conto del problema individuale per ciascun paziente.

L'operazione dura circa 30 minuti in anestesia locale: viene eseguita la rimozione del tessuto connettivo compattato. È più facile da eseguire rispetto agli innesti di pelle o plastica per chiudere i difetti della pelle di grandi dimensioni, ma può anche avere conseguenze negative. Nei casi più gravi, tutte le manipolazioni vengono eseguite solo in anestesia generale.

Alla fine di tutte le manipolazioni, il paziente rimane in ospedale sotto la supervisione dello staff medico per un giorno per assicurarsi che non ci siano complicazioni. Il recupero completo avviene dopo 3 o 4 settimane.

Indicazioni per il trattamento radicale:

  1. lo sviluppo di complicazioni;
  2. patologia cronica;
  3. mancanza di effetto della terapia farmacologica.

In presenza di malattie concomitanti, vengono anche trattati per eliminare l'effetto del fattore provocante.

La sfinterotomia appartiene agli interventi chirurgici radicali, che consiste nella dissezione meccanica della polpa nel retto. Questa tecnica può essere utilizzata in combinazione con il trattamento chirurgico della ragade anale.

Consiglio: affinché la riabilitazione abbia successo, è necessario sottoporsi a un addestramento preliminare per la chirurgia, che include test di laboratorio e consultazioni con alcuni specialisti.

Quando trattano la ragade anale, viene utilizzato un approccio integrato, che è inizialmente basato sull'uso di farmaci e dieta, ma se necessario può essere eseguita un'operazione.

Ci sono raccomandazioni generali che aiuteranno a sbarazzarsi della patologia. Questi includono:

  • attenta osservanza dell'igiene dell'ano;
  • controllo delle feci anormali, controllo tempestivo di disturbi come stitichezza o diarrea;
  • conformità alle raccomandazioni nutrizionali che si basano sull'esclusione di prodotti che portano allo sviluppo della stitichezza.

Il cambiamento dello stile di vita del paziente e l'attenta adesione alle raccomandazioni generali sono considerati elementi importanti della terapia, poiché ciò consente non solo di prevenire la progressione della malattia, ma anche di prevenirne le complicanze.

Approccio conservatore

Il trattamento farmacologico si basa sull'uso di una varietà di candele e unguenti, la cui azione è mirata alla rigenerazione dei tessuti, prevenendo lo sviluppo di processi infettivi, riducendo il dolore.

  • Rilievo - un farmaco che si presenta sotto forma di un unguento o sotto forma di supposta rettale, ha un effetto complesso, eliminando il processo infiammatorio, migliorando i processi di riparazione dei tessuti, prevenendo parzialmente lo sviluppo di sanguinamento;
  • Posterizan è anche una medicina prodotta in due forme;
  • L'aurobina è un farmaco complesso che, grazie alla sua composizione, è in grado di eliminare i sintomi del dolore, migliorare i processi rigenerativi e ridurre la probabilità di infezione.

Se necessario, possono essere prescritti farmaci la cui azione si basa sulla riduzione dello spasmo muscolare. Anche l'appuntamento obbligatorio sono lassativi per sbarazzarsi di ristagno nel retto.

Per alleviare i sintomi e fornire effetti terapeutici, è possibile fare sedersi bagni con decotti di varie erbe o permanganato di potassio. Assicurati di esibirti prima di andare a letto, e qualche altra volta durante il giorno.

Di solito, se il trattamento non produce un effetto entro due o due settimane e mezzo, la chirurgia viene scelta come metodo di trattamento.

L'escissione della ragade anale ha molte buone recensioni.

Approccio operativo

È usato nei casi in cui la terapia farmacologica e la conformità con i risultati generali non danno un effetto soddisfacente.

Molte persone si chiedono quali sono i rischi di effetti collaterali e complicanze dopo un'operazione come l'escissione della ragade anale.

L'unico effetto collaterale significativo che il paziente dovrà sopportare per qualche tempo dopo la procedura sarà il dolore all'ano. Inoltre non puoi sederti finché la ferita non è completamente guarita.

In caso di sindrome da dolore grave, si consiglia al paziente di consultare un medico per la nomina di farmaci con effetto anestetico.

È tutt'altra cosa - possibili complicazioni, prevedere e prevenire il cui sviluppo non è sempre possibile.

Molto spesso, i pazienti presentano le seguenti complicazioni:

  • lo sviluppo di un processo infettivo acuto, che può essere formato da una cura impropria della ferita, quando si usano attrezzature non sterili, a causa di una diminuzione delle funzioni protettive nel corpo;
  • in caso di intervento chirurgico eseguito in modo improprio, il chirurgo può ferire accidentalmente lo sfintere esterno dell'ano, il che porta a una complicazione così spiacevole come l'incontinenza fecale e gassosa;
  • in alcuni casi, è possibile una recidiva della malattia, che viene anche definita come possibile complicanza.

Vale la pena notare che le complicazioni dopo l'intervento chirurgico per l'escissione della ragade anale si sviluppano raramente e principalmente a causa di una cura impropria dei pazienti per la lesione e la mancata osservanza delle raccomandazioni del medico.

Una fessura anale è una grave patologia del retto, con la quale è necessario iniziare il combattimento nelle primissime fasi in modo da non dover ricorrere alla chirurgia.

Nei casi in cui la medicina conservativa non aiuta e la malattia si trova in uno stadio cronico, viene eseguita un'operazione per asportare la fessura.

L'operazione viene eseguita anche se la medicina conservativa non dà successo nel trattamento di 2 settimane o la malattia è complicata da formazioni purulente.

Attualmente, ci sono diversi tipi di escissione:

Le operazioni per rimuovere le ragadi anali non sono difficili e la loro durata raramente supera i trenta minuti.

Il trattamento di crepe in 2 settimane è effettuato con l'aiuto di metodi conservatori di trattamento, e se non danno un risultato positivo, l'operazione è effettuata. Cosa usare a casa per la guarigione delle crepe dipende dallo stadio della malattia e dalla natura dell'infiammazione.

La frattura di una fessura rettale è spesso eseguita con un'operazione di escissione. In questo caso, il paziente deve sottoporsi a una diagnosi preliminare. Vengono eseguiti anoscopia, analisi del sangue, analisi del sangue biochimica. Potrebbe essere necessaria la consultazione con uno specialista più ristretto.

Per eliminare rotture lineari vicino all'ano, il paziente deve essere ricoverato in ospedale. In ospedale, il paziente deve essere tenuto per diversi giorni dopo l'intervento.

Prima della procedura, il paziente deve seguire una certa dieta. Tutti gli alimenti ricchi di carboidrati e grassi semplici vengono rimossi dal menu. La dieta dovrebbe contenere cibi ricchi di fibre.

Il giorno prima della procedura o immediatamente il giorno dell'intervento, al paziente viene somministrato un clistere purificante. Prima di eseguire un'asportazione, l'acqua può essere consumata, ma si dovrebbe astenersi dal mangiare cibo il giorno della procedura.

Al paziente viene inizialmente somministrata un'anestesia generale o locale. Successivamente, l'anoscopio viene inserito nell'ano. Quindi il chirurgo è più facile da rilevare il difetto. Quindi lo sfintere viene sezionato e il difetto viene rimosso in un blocco.

I bordi del crack necessariamente escissi. Questo è necessario per rimuovere la granulazione nella parte inferiore del difetto. La ferita dopo l'operazione rimane aperta. Se il paziente segue tutte le istruzioni del chirurgo, la ferita guarisce in circa 5-8 giorni.

Subito dopo la procedura, la ferita viene tappata. Per fare questo, utilizzare l'unguento Levomekol o altri mezzi dell'azione combinata.

Dopo l'escissione della ragade anale, è presente la probabilità di recidiva. Pertanto, si consiglia al paziente di visitare il proctologo per un esame di routine.

Affinché l'operazione escluda la ragade anale affinché sia ​​il più efficiente e indolore possibile, viene eseguita la preparazione, che include i seguenti passaggi:

  1. Ricevimento di consultazione non solo il proctologo, ma anche il chirurgo, il terapeuta e altri dottori.
  2. Consegna di tutte le analisi necessarie.
  3. Un'igiene attenta dell'ano.
  4. Conduci un clistere purificante.

Quando i metodi di trattamento conservativi non apportano sollievo, viene eseguita un'operazione per asportare la ragade anale. Di norma, per l'escissione vengono utilizzati due metodi:

  1. Operazione classica.
  2. Chirurgia laser

Non si può dire che questi due metodi siano complessi, perché, di regola, l'operazione termina in soli 20 minuti, molto dipende dalle condizioni della frattura e dall'età in cui si trova il paziente. Per prepararsi adeguatamente all'operazione, è necessario superare tutti i test prescritti dal proprio medico, consultare specialisti, seguire una dieta e monitorare l'igiene.

Le persone con emorroidi stanno diventando sempre di più, e colpisce non solo gli anziani, ma anche le persone in giovane età. Senza essere coinvolti nella salute, le persone si sottopongono a varie complicazioni a causa di una malattia non curata.

Uno di questi sono le fessure dell'ano - un difetto della mucosa. Questa malattia colpisce più spesso le donne giovani e di mezza età, è meno comune negli uomini ed è molto rara nei bambini.

Una fessura anale è una rottura della pelle e delle mucose nell'ano. Porta molti problemi: dolore, prurito, bruciore e sanguinamento. Può essere trattato in vari modi, compresi quelli chirurgici.

Ma come non portarti all'operazione, come minimizzare la malattia stessa e persino dirti addio per sempre? Sì, questo metodo è per persone dalla volontà forte, ma ti aiuterà a dimenticare fastidiosi ragadi anali senza medicine. Parliamo di nutrizione.

Ci sono molti farmaci diversi. Ad esempio, Relief, Gepatrombin G avviene sotto forma di unguenti o supposte per uso esterno. I farmaci vengono somministrati 1-2 volte al giorno dopo un movimento intestinale. Se ci sono difficoltà con la stitichezza, ci sono le candele alla glicerina, ma non dovresti abusarne, perché puoi rompere l'impulso naturale. Sono autorizzati a prendere non più di 1 candela al giorno.

L'olio di olivello spinoso aiuta anche con ragade anale ed emorroidi, vengono introdotti in profondità nell'ano dopo lo svuotamento sotto forma di candele. Prima di usare le candele, puoi fare il bagno. Dovresti fare il bagno più volte al giorno, preferibilmente prima di andare a dormire. Dopo tale trattamento, il dolore dovrebbe diminuire, lo spasmo dovrebbe diminuire.

Nel caso della malattia cronica, ricorrono al trattamento chirurgico, ad es. operazioni. L'operazione è una dissezione dello sfintere e un'asportazione della frattura, dopo di che la ferita viene suturata.

Dopo trattamento operabile, la terapia anti-infiammatoria viene effettuata per 3-4 settimane. Nello stesso momento è necessario seguire una dieta.

A volte l'operazione viene eseguita in altri modi, tra cui criodistruzione e laser chirurgico.

Nell'arsenale della proctologia moderna, ci sono diverse opzioni per il trattamento chirurgico. Ognuno di loro ha i suoi vantaggi e svantaggi. Le opzioni di trattamento invasivo includono:

  1. Chirurgia classica per rimuovere una fessura anale. Questa operazione è anche chiamata "escissione anale delle fessure". La sua principale essenza è l'escissione di un difetto del tessuto. L'intervento ha anche 2 versioni: escissione semplice ed escissione anale a stadio singolo con sfinterotomia. Entrambe le manipolazioni avvengono in diverse fasi, mentre certamente in anestesia generale. Dopo l'anestesia, il chirurgo taglia lo sfintere, migliorando la guarigione delle ferite e il passaggio delle masse fecali. Quindi i bordi del difetto vengono asportati, il tessuto di granulazione viene rimosso, la ferita viene pulita in presenza di infiammazione. La ferita non è suturata. Ciò garantisce una rapida guarigione della superficie della ferita e la normalizzazione dell'erogazione di sangue. Durante la settimana, lei guarì. Nel secondo caso, lo sfintere non è sezionato, ma asportato. Tale decisione viene presa sulla base delle caratteristiche individuali del decorso della patologia, il coinvolgimento dei tessuti sfinteriali nel processo (il loro cambiamento sotto l'influenza di processi infiammatori cronici).
  2. Elettrocoagulazione. L'essenza di questa operazione è di cauterizzare la ragade anale con corrente diatermica utilizzando alte temperature. Viene anche eseguito in anestesia generale per prevenire lo shock da dolore. Con l'aiuto di un dispositivo speciale, il chirurgo ha l'opportunità non solo di asportare la ferita, ma anche di bruciare immediatamente i vasi danneggiati. Per questo motivo, l'operazione avviene con una piccola perdita di sangue, le cicatrici non sono così ruvide e la ferita post-operatoria guarisce molto più velocemente.
  3. Coagulazione elettroradiante Questa tecnica è più comune dell'elettrocoagulazione, ma viene eseguita anche in anestesia generale. Si basa sull'effetto delle onde radio ad alta frequenza sul tessuto. Un fascio di onde viene inviato nell'area interessata. Di conseguenza, qui viene creata la resistenza, che è accompagnata da una "esplosione" all'interno delle celle, oltre al rilascio di energia termica. Il calore risultante scioglie l'area difettosa. Tale operazione è caratterizzata da breve durata, assenza assoluta di perdita di sangue, traumatizzazione minima dei tessuti rettali. Tali pazienti si sentono molto meglio dopo l'intervento chirurgico e il loro recupero è indolore e rapido.
  4. Laser terapia. L'operazione si basa su un impatto sulla ragade anale con un raggio laser. L'effetto del laser direzionale porta alla coagulazione delle proteine, che a sua volta consente di eliminare rapidamente ed efficacemente i cambiamenti patologici nella mucosa del retto. La manipolazione non dura a lungo in anestesia generale, ma dopo che è stata eseguita, sono state notate rotture ripetute della mucosa rettale.

Solo il proctologo sarà in grado di scegliere la procedura chirurgica corretta. Dopo un attento e approfondito esame, metodi di ricerca strumentali e di laboratorio, basati sulle caratteristiche individuali del paziente e dei suoi problemi, sarà selezionato il metodo di escissione del crack dello sfintere.

Quindi, prenderemo in considerazione i casi in cui potrebbe essere necessario un trattamento chirurgico della ragade anale:

  • La mancanza di effetto di terapia conservatrice. Se la malattia non scompare in meno di due settimane con trattamento medico o hardware, dovrai ricorrere alla chirurgia;
  • Processo di cronologia Quando si compattano i bordi della frattura, così come la formazione di tubercoli e cicatrici anali, non si deve ritardare il trattamento chirurgico della ragade anale, altrimenti si potrebbero sviluppare infiammazioni purulente;
  • La comparsa di complicazioni, in particolare purulenta.

I chirurghi-proctologi per il trattamento chirurgico di questa malattia utilizzano due tipi di operazioni:

  • Semplice operazione per asportare la ragade anale anale;
  • Combinato con operazione di sfinterotomia (dissezione della polpa del retto). A discrezione del chirurgo, viene eseguita la sfinterotomia laterale o posteriore.

Queste operazioni sono possibili sia in regime di degenza che in regime ambulatoriale. Se all'ospedale è possibile utilizzare l'anestesia generale, in condizioni ambulatoriali il chirurgo lavora in anestesia locale, eseguita ad esempio con una soluzione di marcaina allo 0,5%.

La durata dell'operazione è breve e richiede una media di circa 20 minuti. Su base ambulatoriale, il paziente può essere sotto la supervisione di un medico per un massimo di 2 ore: con buona salute, gli è permesso di andare a casa.

La guarigione delle ferite postoperatorie richiede dai 7 ai 10 giorni. Un periodo completo di recupero termina tra 2 settimane.

I principali metodi di trattamento delle ragadi anali:

  • Metodi conservativi (unguenti, bagni, supposte, una dieta per la prevenzione della stitichezza, blocco). Il principio di trattamento conservatore moderno di incrinature: è necessario provvedere il rilassamento di medicina dello sphincter interno.
  • Interventi minimamente invasivi (introduzione di Botox, espansione meccanica dello sfintere dell'ano).
  • Trattamento chirurgico

Le operazioni sul retto vengono eseguite su una sedia speciale con supporti per le gambe (come ginecologica).

Dopo l'anestesia (locale o generale), uno speculum rettale viene inserito nel retto e il canale anale si espande.

L'essenza dell'operazione è che i bordi della ferita modificati vengono asportati da un taglio ellissoidale. Pertanto, una frattura cronica produce una nuova cicatrice che guarisce facilmente se vengono seguite tutte le raccomandazioni (igiene della ferita, prevenzione della stitichezza, preparazioni per la guarigione delle ferite).

I punti sulla ferita, di regola, non si sovrappongono.

L'operazione dura circa 20 minuti.

Attualmente, i chirurghi preferiscono usare non un comune bisturi, ma l'elettrocoagulatore o l'apparato chirurgico a onde radio Sugitron per l'escissione di cricche.

La cauterizzazione laser delle fessure presenta molti vantaggi: il metodo è quasi esangue, non vi è quasi nessun edema postoperatorio, un breve periodo di recupero, può essere eseguito su base ambulatoriale. Questo metodo è conveniente quando si combinano le crepe con le emorroidi.

Tuttavia, il trattamento laser delle crepe è limitato dal fatto che può essere eseguito solo se c'è una crepa senza uno spasmo dello sfintere concomitante, che si verifica solo nel 20-30% dei casi.

Il trattamento chirurgico della ragade anale cronica, che è accompagnato da uno spasmo dello sfintere pronunciato, dovrebbe essere effettuato in un ospedale. Il significato dell'operazione è l'escissione della frattura stessa all'interno del tessuto sano.

L'escissione viene eseguita con un bisturi o con uno speciale apparecchio a onde radio. Oltre all'operazione principale, è necessario effettuare una dissezione dosata delle fibre della porzione interna dello sfintere per rimuovere lo spasmo dai muscoli.

Metodi di trattamento

L'intervento chirurgico è indicato in assenza di un effetto positivo del trattamento con metodi conservativi per più di due settimane e nelle ragadi anali croniche.

La frattura dalla forma acuta diventa cronica se non viene trattata o il trattamento non ha portato risultati. Un'operazione di escissione è prescritta per complicazioni: infiammazione purulenta, per esempio.

Non è raccomandato eseguire interventi chirurgici per l'escissione di cricche durante malattie infettive o virali, con alcune lesioni cutanee.

La maggior parte delle persone, almeno una volta di fronte a un tale problema, nonostante tutti i sintomi spiacevoli che accompagnano i danni all'ano, sottovalutano la gravità della patologia e le sue conseguenze. La ragione della sua formazione può essere non solo violazioni una tantum nel tratto gastrointestinale, ma anche un malfunzionamento sistemico dell'apparato digerente causato dalle sue malattie:

  • gastrite;
  • ulcere dello stomaco e del duodeno;
  • colecistite;
  • emorroidi;
  • colite, ecc.

Le crepe affilate (senza un'adeguata attenzione alla risoluzione del problema) possono diventare croniche e contribuire allo sviluppo di disturbi più gravi, il cui trattamento può richiedere un intervento chirurgico. Il danno alla mucosa del retto diventa la porta attraverso cui gli agenti patogeni e le tossine entrano nel corpo.

È necessario aggiungere che le lesioni delle mucose possono essere il risultato non solo della stitichezza, quando le feci strette causano:

  • stiramento delle pareti del retto e dello sfintere;
  • irritazione delle mucose;
  • la sua erosione e rottura.

Se una ragadi anale viene trattata senza intervento chirurgico, e i risultati di tale terapia portano frutto, allora non ci sono indicazioni per l'intervento chirurgico, ma nella maggior parte dei casi avviene il contrario. I metodi conservativi non sempre portano l'effetto previsto, entro due settimane da tale trattamento la crepa può crescere di dimensioni e la forma acuta gradualmente inizierà a trasformarsi in una cronica.

Un'asportazione di ragade anale è prescritta da un medico quando si verificano complicazioni come infiammazione purulenta. In nessun caso l'operazione deve essere eseguita se il paziente ha sanguinamento aperto, nel qual caso il medico deve prescrivere un trattamento farmacologico mirato a fermare l'emorragia, e quindi viene eseguita l'operazione.

Si sconsiglia inoltre di eseguire l'operazione se il paziente ha una malattia virale o infettiva, ciò è dovuto all'indebolimento del corpo e dell'immunità.

L'operazione è controindicata al paziente durante un'emorragia massiccia - deve essere interrotta dal punto di vista medico e solo successivamente procedere con l'operazione.

Come con qualsiasi operazione, la rimozione di una fessura ha un numero di indicazioni per:

  • malattia cronica;
  • la mancanza di un effetto terapeutico positivo dal trattamento conservativo dopo 2 settimane di utilizzo di farmaci;
  • lo sviluppo di complicanze (paraproctiti, fistole, polipi, ecc.).

Controindicazioni al trattamento radicale di questa malattia proctologica possono essere:

  • sanguinamento massiccio;
  • malattie infiammatorie della pelle;
  • infezioni batteriche e virali;
  • esacerbazione della patologia cronica;
  • rifiuto del paziente di eseguire un intervento chirurgico

Nel 60% dei casi, il crack guarisce dal trattamento conservativo. Trattamento chirurgico indicato:

  1. In quei casi in cui il trattamento conservativo è inefficace per 2 mesi.
  2. In presenza di ragade anale cronica con bordi iperplastici cicatriziali. Una tale crepa non guarirà da sola.
  3. Con un restringimento rigido del canale anale (pectenosi) come conseguenza di un lungo spasmo.
  4. Quando la fessura è combinata con emorroidi o altre malattie dell'area anale che richiedono un trattamento chirurgico.

La ragade anale è una malattia molto sgradevole, che causa dolore e disagio. Comunque, abbastanza spesso i pazienti sono tirati dal dottore, preferendo essere trattati da soli. A volte aiuta, il crack sembra guarire. Ma senza controllo, la guarigione potrebbe non verificarsi completamente, la frattura diventa cronica, che non puoi curare senza un intervento chirurgico.

Oltre al dolore, una crepa può portare ad altre serie complicazioni:

  • Anemia dovuta a persistente microbolimento.
  • Proctite, proctosigmoidite.
  • La paraprocitite è acuta.
  • Paraproktit cronico con la formazione di fistola rettale.

L'intervento non è mostrato nelle seguenti condizioni:

  • Grave condizione generale del paziente.
  • Malattie infettive acute
  • Disturbi della coagulazione del sangue, sanguinamento.
  • Il processo infiammatorio nell'area rettale (la chirurgia viene nominata dopo l'eliminazione dell'infiammazione).
  • Sospetto di cancro

Dopo il trattamento

Il processo di nascita è un test serio per una donna, in questo momento il corpo è sotto una tremenda pressione. Particolarmente soggetti a tali carichi organi pelvici, compreso il retto.

Questo spiega l'alta percentuale di ragadi anali dopo il parto. Il periodo successivo al parto ha un certo numero di caratteristiche e una di queste è che una madre che allatta non può prendere l'intera gamma di farmaci standard, poiché ciò influenzerà immediatamente il latte e la salute del bambino.

Tuttavia, una ragade anale acuta non trattata può facilmente trasformarsi in una fessura cronica e quindi non è necessario alcun intervento chirurgico.

Negli ultimi anni, interventi chirurgici a basso traumatismo sono stati utilizzati in tutto il mondo in caso di ragade anale cronica. Dopotutto, le operazioni classiche relativamente spesso portano a complicazioni, interruzione dello sfintere rettale e recidiva delle ragadi anali.

Chirurgia mini-invasiva per il trattamento delle ragadi anali:

  • rimozione laser della ragade anale;
  • elettrocoagulazione di crepe;
  • trattamento ad ultrasuoni delle ragadi anali.

La rimozione laser più diffusa delle ragadi anali

La riabilitazione è parte integrante del ripristino della salute umana. Questo è fatto per prevenire il processo infiammatorio. Il paziente è obbligato a mantenere l'ano pulito, a lavarsi dopo gli atti di defecazione. Dopo tutto, l'uso della carta igienica è indesiderabile. Un effetto positivo sulla rigenerazione dei tessuti mediante lavaggio con infusi e decotti di piante medicinali. Il dolore ti aiuterà ad alleviare gli analgesici.

Per la riparazione completa dei tessuti, è necessario seguire alcune regole:

  • proteggiti dal pesante sforzo fisico. Non è possibile sollevare carichi superiori a 5 kg in peso. Anche l'allenamento estenuante dovrà essere dimenticato. La cosa principale in questo periodo è prendersi cura di te stesso;
  • non sedersi a lungo in un posto;
  • hai bisogno di fare esercizi dal corso di ginnastica terapeutica. Il medico ti fornirà una nota sul numero di approcci e tipi di allenamento.

Secondo le statistiche, la chirurgia (le recensioni dei pazienti lo confermano) ha successo. La cosa principale è rispettare tutte le raccomandazioni del medico curante, per aderire alla corretta alimentazione.

Indipendentemente dal metodo scelto, sono tutti ben tollerati dai pazienti e non hanno controindicazioni significative.

Ma obbligatorio per tutti è il trattamento conservativo postoperatorio.

La riabilitazione dopo l'escissione della ragade rettale aiuterà la rapida guarigione ed eliminerà i processi infiammatori.

I medici raccomandano il dolore postoperatorio per alleviare con analgesici e vassoi sedativi.

Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta alla nutrizione, all'igiene personale e al rispetto del regime raccomandato dal medico.

La durata del periodo di riabilitazione il più spesso non supera 2 settimane.

Se l'operazione è stata eseguita utilizzando tecniche minimamente invasive, la guarigione della ferita dura circa una settimana.

Durante la riabilitazione, è necessario abbandonare l'uso di clisteri e lassativi. È preferibile sostituire la carta igienica con i tovaglioli di garza - e ogni volta dopo un movimento intestinale, lavare con acqua.

Inoltre, non andare in bicicletta. Negativamente sullo stato di salute può influire sulla guida prolungata di un'auto. Durante questo periodo, è consigliabile passare una piacevole passeggiata all'aria aperta.

Le tecniche mininvasive sono spesso utilizzate per rimuovere le emorroidi e le ragadi anali croniche. Perché così? Il fatto è che le operazioni minimamente invasive aiutano a liberarsi rapidamente dei difetti, che è chiamato "senza cuciture" e un lungo periodo di recupero.

Il costo di tali procedure, ovviamente, più alto. Ma il vantaggio di tali tecniche è il fatto che sono prodotte su base ambulatoriale. La probabilità di recidiva dopo l'intervento chirurgico è, ma è bassa.

Le operazioni più popolari per la rimozione di fratture ano sono:

  1. Criodistruzione. L'essenza della procedura è semplice. I medici "congelano" l'area interessata con azoto liquido. Tale operazione è piuttosto costosa, ma efficace. Lo svantaggio della criodistruzione è il fatto che i medici possono accidentalmente toccare il tessuto sano durante la manipolazione.
  2. Elettrocoagulazione. Durante la procedura, la cauterizzazione del difetto viene eseguita utilizzando corrente diatermica e alte temperature. Il dispositivo utilizzato nell'operazione consente di cauterizzare i vasi sezionati, in modo da evitare la massiccia perdita di sangue.
  3. Asportazione di ragade anale mediante laser. Questa procedura utilizza un coagulatore laser. Quando esposto alla zona interessata con un raggio laser, è possibile asportare il difetto e contemporaneamente bruciare i vasi.

È inoltre necessario il periodo di recupero dopo la chirurgia mini-invasiva. Se non segui una serie di regole, il problema potrebbe tornare.

Dopo l'escissione delle crepe, la riabilitazione deve essere eseguita nel pieno rispetto delle regole e delle raccomandazioni del medico. La condizione principale per il periodo postoperatorio è la pulizia rigorosa del corpo e le medicazioni regolarmente sostituite.

Ciò consentirà di prevenire l'infezione della zona interessata e accelerare il recupero del paziente dopo l'intervento chirurgico. Inoltre, al paziente viene prescritta una dieta dopo l'escissione e talvolta vengono prescritti ulteriori farmaci.

Dopo che i medici hanno asportato la ragade anale, il paziente deve sottoporsi a riabilitazione. In primo luogo, gli antidolorifici sono prescritti al paziente, poiché nei primi giorni sarà disturbato dal dolore all'ano. Ci sono casi in cui la sindrome del dolore ossessiona il paziente per 2 settimane.

Ma gli antidolorifici devono essere dosati, perché i farmaci di questo tipo hanno un gran numero di effetti collaterali. Farmaci antidolorifici di solito utilizzati in forma di compresse. Le candele sono usate molto meno frequentemente.

Anche durante il periodo di riabilitazione, il paziente deve:

  • In assenza di defecazione entro due giorni dall'intervento, usare clisteri detergenti. Possono essere usati anche i lassativi.
  • Passeggia regolarmente. Ma dobbiamo ricordare che qualsiasi attività fisica dovrebbe essere dosata. È vietato correre o sollevare pesi durante il periodo di riabilitazione. E quando puoi iniziare ad allenarti? Questo può essere fatto solo dopo che il difetto ha avuto il tempo di rigenerarsi.
  • Non usare la carta igienica. Dopo l'atto di defecazione, è meglio lavare l'area anorettale con acqua calda, poiché la carta igienica può danneggiare il retto. Di conseguenza, il difetto guarirà peggio.
  • Usa bagni sedentari. È possibile aggiungere un decotto di camomilla, permanganato di potassio, corteccia di quercia e altre erbe. Ma bisogna ricordare che la temperatura dell'acqua nei vassoi non deve essere elevata.
  • Un altro chirurgo che ha fatto l'escissione dovrebbe indicare che durante il periodo di riabilitazione, il sesso anale è severamente proibito.
  • Per il dolore e l'infiammazione minore, applicare pomate e supposte. Si possono usare pomate epariniche per crepe, rilievi (crema e supposte) e supposte Natalcide.

Se dopo l'intervento chirurgico ci sono problemi con la minzione, è necessario contattare immediatamente i medici.

Prima di rimuovere le crepe e durante il periodo di riabilitazione postoperatoria, il paziente deve seguire una dieta. Se hai usato questo metodo di trattamento come sfinterotomia, il paziente non dovrebbe mangiare cibo pesante, che è scarsamente assorbito.

Dopo l'escissione, è necessario abbandonare completamente bevande alcoliche, soda, dolciumi, cibi grassi, cibi affumicati, legumi, cavoli e cibi grassi.

La dieta può includere:

  1. Carne magra e pesce.
  2. Latticino prodotti a base di latte fermentato (in quantità limitata).
  3. Verdure.
  4. Frutta fresca
  5. Tè verde
  6. Brodi vegetali

Nel periodo postoperatorio, il paziente deve seguire rigorosamente le istruzioni del medico curante. Il mancato rispetto del regime o della dieta può livellare tutti gli sforzi dei chirurghi. La riabilitazione dopo l'escissione della ragade anale comprende diverse aree principali:

  • dieta;
  • modalità;
  • lasciando una ferita postoperatoria;
  • l'uso di droghe.

Il rispetto delle regole di igiene personale e un'attenta cura della ferita postoperatoria è la chiave per il successo della guarigione. Poiché la ferita è aperta, è necessario evitare la sua infezione. A tal fine, è necessario abbandonare la carta igienica. Può essere sostituito con una garza inumidita con acqua o una doccia igienica.

I bagni caldi saranno un eccellente mezzo per la cura delle ferite. Sono preparati con l'aggiunta di decotto di camomilla o permanganato di potassio. Aiuteranno a disinfettare la ferita, accelerare la sua guarigione, ottimizzare la circolazione sanguigna nell'area perianale. La procedura viene eseguita ogni giorno dopo ogni movimento intestinale, mentre non dovrebbe richiedere più di 15 minuti. Dopo che è necessario asciugare lo sfintere con un tovagliolo di garza.

La guarigione della ferita postoperatoria nel sito di intervento dura circa 14 giorni. Le funzioni dello sfintere vengono completamente ripristinate entro 1 mese. Dopo 2 mesi, il paziente è considerato completamente sano, rispettivamente, può tornare al solito modo di vivere.

Il periodo postin vigore richiede che il paziente rispetti certe raccomandazioni del medico.

Dopo l'operazione, una dieta priva di scorie e senza sale viene somministrata per diversi giorni. Non è consigliabile alzarsi 1-2 giorni.

Si eseguono medicazioni giornaliere con unguenti curativi per ferite (Levomekol, metiluracile, solcoseryl), si prescrivono bagni con una soluzione rosa di permanganato di potassio o decotto di camomilla.

Dal 3 ° giorno, alimenti ricchi di fibre alimentari (albicocche secche, prugne, barbabietole bollite, mele cotte, pane di crusca), prodotti lattiero-caseari per prevenire la stitichezza sono aggiunti al cibo.

In assenza di una sedia indipendente, un clistere purificante viene eseguito il 3-4 ° giorno.

Dopo ogni movimento intestinale devi essere lavato, non puoi usare la carta igienica.

Lo scarico del paziente viene tenuto per 7-10 giorni. La guarigione completa della ferita avviene in 2-3 settimane.

Le principali raccomandazioni su nutrizione e stile di vita per questo periodo e per tutto il tempo successivo:

  • Bevi molti liquidi.
  • Il cibo dovrebbe avere un contenuto di fibre sufficiente (verdure crude, frutta, frutta secca, crusca).
  • Per escludere piatti piccanti, salati, carni affumicate.
  • Per 2-3 settimane, escludere l'alcol.
  • Sposta di più (camminando).
  • Limitare lunghe sedute, guida e ciclismo.
  • Se hai problemi con le feci, usa lassativi leggeri (Normaze, Duphalac, Fitomucil, Senade).
  • Condimenti giornalieri con unguenti prescritti.

Come notato in precedenza, un punto importante nel periodo postoperatorio è la normalizzazione delle feci. La guarigione della ferita finale si verifica la 4a settimana dopo l'intervento.

Al paziente vengono prescritti pomate speciali (Levomekol, Levosin, Oflomelid, ecc.), Con l'ausilio del quale esegue medicazioni quotidiane con una frequenza fino a 3-4 volte al giorno.

Oflomelide ha effetti antinfiammatori, analgesici, antimicrobici e rigeneranti. La composizione include metiluracile, lidocaina e ofloxacina.

Levocin è un farmaco antibatterico con un componente antimicrobico.

Levomekol accelera la rigenerazione dei tessuti e ha un effetto antibatterico.

I pazienti sono anche raccomandati bagni caldi di manganese sessili o bagni con soluzione di camomilla. La temperatura dell'acqua per tali procedure dovrebbe essere di circa 40 ° C, la durata è di 10 minuti.

Con una cura adeguata per la ferita postoperatoria e in conformità con la modalità corretta, la percentuale di queste complicanze è insignificante.

Periodo postoperatorio

Immediatamente dopo l'intervento, i pazienti dovranno rispettare il riposo a letto. Il riposo a letto viene osservato fino a quando non sono passati gli effetti dell'anestesia, e quindi a discrezione del medico, a seconda delle condizioni del paziente.

Molto spesso, il paziente dopo l'intervento chirurgico per la rimozione della ragade anale viene lasciato nelle stanze dell'ospedale per altre 24 ore. Pertanto, è possibile non solo monitorare il cambiamento tempestivo delle medicazioni, ma anche osservare le condizioni generali del paziente.

Un elemento importante nel trattamento della ragade anale è il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico. La prevenzione dello sviluppo delle complicanze e i risultati generali dell'intervento chirurgico dipendono in gran parte da questo.

I pazienti devono tenere presente che cambiare le bende su una ferita postoperatoria non è una procedura piacevole, e talvolta anche dolorosa, quindi un'ora al giorno prima che sia meglio assumere un farmaco anestetico - questo aiuterà a far fronte a sensazioni spiacevoli.

Forme di patologia

  • Il parto, uno stress eccessivo nel passaggio anale, spesso porta alla rottura della mucosa e alla formazione di ragadi anali.
  • Manutenzione impropria del periodo postpartum, nel caso in cui la prima evacuazione non sia causata da lassativi o clisteri.
  • Lesioni del canale anale con feci solide, seguite da infezione causata da danno
  • Forte tensione alla stitichezza
  • Aumento della pressione nel retto durante il sollevamento pesi
  • Lesioni meccaniche (introduzione impropria di clisteri, strumenti medici diagnostici, introduzione di altri oggetti, sesso anale)
  • Disturbi vascolari (congestione nelle regioni pelvica e rettale, tromboflebiti, emorroidi, arteriosclerosi obliterante, aneurisma, vasculite, ecc.).
  • Cambiamenti nell'epitelio perianale (paracheratosi - le cellule epiteliali perdono la loro capacità di produrre una proteina specifica (cheratogyalina), a seguito della quale viene disturbato il processo di maturazione delle cellule superficiali della pelle (cheratinizzazione).
  • Lesioni neuromuscolari dello sfintere dell'ano (questi fenomeni violano in misura maggiore i processi di nutrizione dei tessuti rettali, contribuendo allo sviluppo della flora batterica e all'interruzione dei meccanismi di recupero).

Ci sono tre sintomi tipici per la ragade anale:

  • Dolore nel passaggio anale
  • Ano sfintere dello sfintere
  • Sanguinamento dal canale anale, una goccia di sangue sulle feci
  • Prurito anale - compare quando una fenditura è infetta

Ci sono diversi motivi per lo sviluppo di una crepa nel passaggio anale, tra cui i seguenti:

  • emorroidi croniche;
  • diarrea cronica (diarrea);
  • costipazione cronica;
  • stile di vita sedentario;
  • trauma rettale;
  • disturbo ormonale.

Questa malattia si verifica più spesso nelle donne tra i 25 ei 40 anni e molto meno spesso negli uomini o nei bambini. Una visita medica di solito rivela altre malattie associate, come colecistite o gastrite. Un grave fattore di rischio è la gravidanza, che è accompagnata da emorroidi.

Quando l'ano è danneggiato, la persona di solito sviluppa sintomi clinici caratteristici:

  • dolore acuto durante e dopo l'atto di defecazione;
  • prurito o bruciore nell'ano;
  • sangue nelle feci;
  • spasmo dello sfintere;
  • costipazione.

In proctologia, a seconda del decorso della malattia, esistono due forme principali.

acuto

Quali sono le fessure dell'ano? In realtà, si tratta di rotture lineari della mucosa rettale. Sono anche chiamate lesioni erosive della mucosa dell'ano. La forma del difetto può essere ellittica o triangolare.

Se la malattia diventa cronica, allora ai margini del difetto si formano le collinette di guardia. Con questo concetto si intendono i tessuti alterati della mucosa intestinale. I cani da guardia impediscono i processi riparativi, quindi, in caso di ragadi croniche, il trattamento viene eseguito chirurgicamente.

Il danno all'ano è accompagnato da alcuni sintomi clinici che non possono essere ignorati:

  • Tutti i pasti dovrebbero essere equilibrati e frazionari.
  • 5-6 pasti al giorno, quest'ultimo dovrebbe essere entro e non oltre 2 ore prima di coricarsi. Può essere un bicchiere di kefir o yogurt o una macedonia.
  • Le porzioni dovrebbero essere piccole. In questo caso, la cosa principale non è mangiare troppo.
  • Il menu dovrebbe essere vario e ogni giorno ottenere la giusta quantità di proteine, grassi e carboidrati con il cibo.
  • La dieta per la ragade anale richiede l'esclusione dalla dieta di cibi che causano stitichezza, cioè proteine ​​pesanti. Carne grassa e pesce, uova, forti brodi ricchi - dovrebbero essere sostituiti con zuppa di manzo magro, petto di vitello o di tacchino su brodo vegetale.
  • La preferenza va data ai carboidrati "lenti", che comprendono, ad esempio, la pasta di grano duro del gruppo A, il pane integrale (grado 2), i cereali.
  • Basta per sempre rinunciare al "fast food" e spuntini in fuga e bevande gassate zuccherate. Mangiare questo tipo di cibo minaccia anche con l'acquisizione di nuove malattie del tratto gastrointestinale, come la gastrite e le ulcere gastriche e duodenali.

Ognuno ha la propria dieta, ma tutti coloro che soffrono di ragadi anali e emorroidi hanno un problema comune - una tendenza alla stitichezza e malattie croniche del tratto gastrointestinale (gastrite, ulcere, colite).

È necessario abbandonare i cibi taglienti, grassi, salati, per escludere l'alcol. Questi prodotti hanno un effetto stimolante sul retto, causano un afflusso di sangue, un aumento di sanguinamento e prurito e la guarigione delle ferite peggiora.

Latticini ogni giorno

Ogni giorno nel menu dovrebbero essere prodotti lattiero-caseari: kefir, bifidok, latte acido, ryazhenka, matsoni, koumiss, airan.

Preparazione per la chirurgia

La dissezione della ragade anale cronica viene eseguita solo dopo la diagnosi. Inizialmente, è necessario passare un'analisi di feci e urina. Si raccomanda inoltre di sottoporsi a un ECG, per passare un esame del sangue generale e biochimico. In presenza di emorroidi infiammate, le misure diagnostiche possono essere integrate con irrigoscopia o rettoscopia.

La chirurgia per ragade rettale può essere eseguita in anestesia locale, così come in anestesia generale per via endovenosa o anestesia epidurale.

Come diagnosticare la ragade anale

Ci sono molte persone che posticipano la visita al medico, poiché temono che l'esame sia doloroso. Ma quando la ragade anale cresce e provoca disagio, l'operazione è inevitabile, il che significa che deve avvenire anche l'esame da parte di uno specialista.

A volte, per determinare la gravità dell'intero problema, è sufficiente un esame visivo del medico, ma per la diagnosi completa vengono utilizzati altri metodi di esame:

  1. Ricerca delle dita
  2. Anoscopia.
  3. Sigmoidoscopia.

Se il paziente ha dolore severo, allora uno studio è condotto sotto anestesia.

Crepa l'ano in un bambino - come trattare?

Le ragadi anali nei bambini sono abbastanza comuni. Queste sono per lo più spaccature acute, meno spesso diventano croniche.

La causa più comune di ragade anale nei bambini è la stitichezza, meno la diarrea e l'infestazione da vermi. E, di regola, dopo la normalizzazione della sedia, le crepe passano da sole.

A questo proposito, la normalizzazione delle feci del bambino viene in prima linea nel trattamento. Per questo, la dieta del bambino viene esaminata per prima, e più alimenti vegetali (verdure, frutta), prodotti caseari (kefir, ryazhenka, ecc.) Sono inclusi nella dieta.

Anche il regime di bere è importante, il bambino dovrebbe ricevere una quantità sufficiente di liquido (acqua pulita, succhi, bevande alla frutta, composte). Tuttavia, una sola dieta spesso non è sufficiente, poiché il fattore psicologico diventa un fattore fondamentale nella maggior parte dei casi di stitichezza.

L'educazione familiare e sociale impropria influisce negativamente sulla psiche del bambino e influenza automaticamente la sua condizione fisica. In questo caso, uno psicologo o un pediatra esperto fornirà un aiuto indispensabile nel trattamento di un bambino. I genitori dovrebbero essere sospettosi durante la malattia e prestare attenzione ai seguenti punti: l'ansia irragionevole del bambino, il bambino non vuole andare al piatto, o si siede su di esso per molto tempo, tendendo, piangendo.

E la cosa più importante è esaminare le feci del bambino per la presenza di gocce di sangue, il sintomo più caratteristico della ragade anale. Se hai questi sintomi, devi assolutamente contattare un pediatra o un chirurgo pediatrico per escludere malattie più gravi e prescrivere correttamente il trattamento.

Il metodo di trattamento della malattia dipenderà da quanto tempo durerà e quali metodi saranno eliminati. Se il problema è in una fase iniziale, può essere applicato solo il trattamento farmacologico.

Per cominciare, al paziente viene chiesto di alleviare il dolore e gli spasmi e ulteriori misure sono prese per guarire la ferita. Naturalmente, durante questo periodo il paziente dovrà abbandonare bevande gassate, alcol e piatti speziati.

Per rompere il canale anale guarito più velocemente, si consiglia di utilizzare candele e unguenti speciali.

Il processo della procedura

A seconda del tipo di escissione, i suoi principi possono differire in modo significativo.

Qui puoi considerare i seguenti aspetti:

  1. Lo schema classico dell'operazione - un'operazione del genere viene eseguita in più fasi. Inizialmente, al paziente viene somministrata un'anestesia generale per evitare lo shock da dolore. Quindi lo sfintere dell'ano viene sezionato per il passaggio libero delle feci e la normale guarigione delle ferite. In futuro, il chirurgo ha asportato i bordi della fessura e rimosso la granulazione sul fondo, mentre la ferita rimane aperta. Dopo 5-6 giorni, la ferita guarisce, nel processo in cui è presente il dolore postoperatorio.
  2. L'elettrocoagulazione è il processo di cauterizzazione dei tessuti con corrente diatermica con alte temperature. Grazie al dispositivo, le incrinature tissutali sono escisse e le navi sezionate vengono immediatamente cauterizzate. Pertanto, non c'è sanguinamento durante questa operazione, a causa della quale non rimangono cicatrici grossolane.
  3. La coagulazione dell'elettroradiazione è un'operazione più diffusa rispetto alla precedente. È fatto usando le onde radio ad alta frequenza. Il raggio d'onda è diretto verso il sito della cricca, a causa del loro impatto, la resistenza viene creata nei tessuti, accompagnata da una "esplosione" all'interno delle cellule e dal rilascio di energia termica. È caldo e scioglie il tessuto patologico della crepa. L'operazione non dura a lungo, è assolutamente esangue, c'è un danno tissutale minimo, che porta a una rapida guarigione e non c'è dolore postoperatorio.
  4. La chirurgia laser è l'effetto sul tessuto rotto da un raggio laser. Un raggio di luce laser diretto verso il tessuto della fessura coagula la proteina e il difetto del sito viene eliminato. L'operazione si svolge su base ambulatoriale, dura poco tempo, ma il verificarsi di cricche può verificarsi nuovamente.

La scelta della procedura dipende dall'esito dell'esame del paziente. Pertanto, lo specialista, sulla base dei risultati dell'esame, può offrire al paziente le possibili opzioni.

  • intervento chirurgico a breve termine;
  • leggera perdita di sangue e minima invasività dell'incisione;
  • lieve dolore e gonfiore dei tessuti molli dopo l'intervento;
  • breve epitelizzazione della ferita dopo l'intervento chirurgico;
  • ridurre la probabilità di complicazioni e recidive della malattia;
  • correzione rapida e capacità lavorativa del paziente;

La ragade anale può essere rimossa in diversi modi. Il tipo di intervento chirurgico è determinato dal medico per ciascun paziente individualmente in base alle sue condizioni e indicazioni.

Il trattamento chirurgico classico può essere eseguito in due modi: utilizzando la sfinterotomia e senza. L'anestesia viene selezionata in base alla profondità e all'estensione della frattura.

Questa tecnica è adatta per l'eliminazione delle ragadi croniche. L'operazione dura circa 20 minuti e, se il danno è minore, il medico termina più velocemente.

Lo scopo principale dell'intervento è quello di tagliare la cicatrice del difetto e pulire il fondo della ferita dalle granulazioni. Per garantire il pieno accesso all'area danneggiata, lo specialista può applicare l'endoscopia e condurre un intervento chirurgico utilizzando il video.

La cucitura in questo caso non si sovrappone e, secondo questo metodo, la fessura si stringe da sola.

Opinione interessata

Recensioni di pazienti operati sottoposti a escissione anale delle ragadi in un modo o nell'altro.

Cosa e come trattare una ragade anale, la scelta rende il paziente stesso. E dipende dalle condizioni del paziente, dalle complicazioni e dal decorso della malattia.

Con l'auto-guarigione e il ritardo nella visita al proctologo, il paziente può solo provocare complicazioni difficili da curare, spiacevoli e lunghe.

stopvarikoz.net

Dall'età di 18 anni ero preoccupato per questa malattia. Sono una ragazza, non partorito, da dove vengo non lo so. Solo all'età di 23 anni decise di fare un'operazione, perché andare in bagno sembrava un inferno. Il dottore mi ha suggerito un'operazione, di cui avevo molta paura. Ho sentito solo un colpo e basta.

Dopo 15 minuti era tutto finito. Ho dormito per un giorno a casa, dopo un giorno ho iniziato a camminare con il cane, e dopo le 4 sono andato a lavorare. Sono passati 2 anni e sto bene.

Olga Maksimova, 25 anni, Tuapse

Ha reso l'operazione in escissione di un crack con un metodo sparing. Cura male, dopo un bagno il dolore per diverse ore. Dopo l'esame da parte del chirurgo, si è scoperto che avevo una ferita lì, la cui origine non è chiara.

Fatto blocco di 2 volte con lidocaina e diprospan con differenza settimanale. Hanno detto che tutto sarà restaurato. Ma il dolore non passa, sento questa ferita. Bevo costantemente lassativi delle specie vegetali, mantieni una dieta. Come essere?

Victoria Simonova, 29 anni, Mosca

In qualche modo ho preso una pesca fredda e ho iniziato a ferire l'ano, è apparso del sangue. Sono andato dai medici, disse il proctologo, un intervento chirurgico. Fatto asportazione con un laser, non ha sentito nulla. Mi sono sdraiato a casa per 2 giorni e ho cominciato a gattonare per casa. È passato già un anno, ho dimenticato di pensare al problema.

Victor Ilyushin, 38 anni, Salekhard

http://dietologiya.top/ekspress-diety/dieta-posle-issecheniya-treshc/

Altri Articoli Su Vene Varicose

  • riboksin
    Trattamento
    Riboxin è un farmaco che regola i processi metabolici nel miocardio, riduce l'ipossia tissutale e migliora la circolazione coronarica.Ha effetti antiipoxici, metabolici e antiaritmici. Aumenta il bilancio energetico del miocardio, migliora la circolazione coronarica, previene gli effetti dell'ischemia renale intraoperatoria.