Cerchi voli economici?

Ogni tipo di chirurgia, indipendentemente dal fatto che il problema sia insignificante o che una persona abbia subito un trattamento serio, ha un certo tempo per riprendersi. Questo periodo è solitamente determinato dal successo del trattamento. Uno dei consigli più importanti e comuni dopo la malattia è evitare di viaggiare in aereo. Ricorda che la tua salute è più importante, anche se hai trovato incomparabilmente vantaggiosi viaggi last minute in Egitto, il tipo di intervento spesso influisce sulla durata del recupero. Può variare da 24 ore a 3 mesi.

Va tenuto presente che l'aria sta diventando sempre più rarefatta ad alta quota. Tuttavia, la maggior parte degli aeroplani contiene gassificatori di ossigeno con ossigeno, il cui contenuto è equivalente al contenuto di ossigeno a 1500-2000 metri di altezza. Questo è meno del 3,5% di saturazione di ossigeno normale dell'aria. Di conseguenza, le persone che soffrono di problemi associati al sistema respiratorio rischiano di soffrire a grande altezza. Molto spesso questo accade quando le persone trascorrono più di 30 minuti in anestesia generale. La maggior parte degli altri sono a rischio di persone che hanno subito un intervento chirurgico al cuore e ai polmoni, poiché il loro sistema respiratorio è debole.

Un altro problema dei voli lunghi è lo sviluppo della trombosi delle vene degli arti inferiori. Ciò è dovuto principalmente all'immobilità del passeggero durante l'intero viaggio. Non c'è una normale circolazione del sangue, il sangue viene raccolto dal basso e inizia a ristagnare. Questo porta alla formazione di noduli infiammati nelle gambe, che si spostano nel resto del corpo. Possono persino penetrare all'interno dei polmoni e interferire con la respirazione umana. L'embolia polmonare è una complicazione del blocco di un'arteria. Tali problemi possono essere fatali per i pazienti.

Ogni compagnia aerea ha il proprio insieme di regole riguardanti lo sbarco di persone che hanno subito un intervento chirurgico. Alcune di queste linee guida sulla sicurezza includono quanto segue:

-Il paziente può sopportare la ridotta pressione dell'aria in cabina

-Il paziente può sopportare un atterraggio di emergenza

-Può un paziente resistere a un lungo volo?

-La malattia del paziente influirà sul comfort e sulla sicurezza degli altri passeggeri e del personale dell'aeromobile

-Il paziente ha un'assicurazione medica

Pertanto, le condizioni fisiche determinano il periodo durante il quale i voli non sono desiderabili. Ad esempio, se hai avuto un'operazione leggera con un'apertura minima, puoi effettuare un volo nei prossimi giorni. Nel caso di semplici operazioni nella cavità addominale, il paziente può volare entro 4-5 giorni. Le persone che hanno subito un intervento chirurgico addominale o al torace invasivo dovrebbero aspettare almeno 4-6 settimane prima di fare un tour in Turchia e imbarcarsi su un aereo. Tuttavia, alcune compagnie aeree possono consentire il viaggio per 10 giorni se il volo è imminente. Nel caso della chirurgia oculare, puoi volare per 7 giorni, a seconda della complessità dell'operazione.

Ricorda - solo il medico può determinare se sei abbastanza in salute per il volo. Non trascurare mai le istruzioni e i farmaci prescritti dal medico. Si consiglia inoltre di informare la compagnia aerea sulla tua malattia in modo che l'aereo sia equipaggiato con i farmaci e le attrezzature necessarie.

Quindi, dovresti evitare di volare dopo l'intervento il più possibile, altrimenti le complicazioni lungo la strada possono rovinare la tua vacanza tanto attesa.

http://www.first-americans.spb.ru/pjerjeljety-poslje-opjeracij/

riposa dopo l'intervento

Ti capisco perfettamente, ho avuto solo un'operazione al ginocchio, ma anche l'anestesia, tutto. tutte le vacanze sciistiche sono state cancellate, tutti gli abbonamenti sportivi, le gare e i viaggi attivi alla fornace. e in generale, menti, pensa agli uccelli.

Tutto ciò mi ha indotto a rivedere non solo i piani attuali, ma anche alcuni globali, anche professionali :))
e voglio anche davvero sognare e pianificare una vacanza primavera-estate, tenendo conto sia dei miei nuovi limiti fisici che dei bambini (dove li prenderai?) questa è patologia

e pratica: se il dottore lo permette e ho soldi, viaggerei e riposerei, per esempio, in Italia o in Grecia, non necessariamente tutti compresi, puoi andare all'appartamento, 300-600 euro per una settimana, cucini a casa per quel tempo ? quindi in Italia è ancora più semplice e saporito, i prodotti sono diversi perché, beh, in Grecia e nelle taverne è economico, anche se in Italia costa 40 euro per tre a cenare in una pizzeria. Biglietto-visto Non so quanto costano. Per quanto riguarda i bambini, la stessa cosa: li affronterai a casa e in viaggio. Mio figlio di 13 anni è abbastanza capace di prendersi cura del mio bimbo di quasi 2 anni, e persino il piano quinquennale è ancora più semplice.
Sì, ancora una cosa - vorrei andare a maggio o giugno, poi non c'è caldo, economico e gratuito, ci sono pochi turisti. 29/01/2014 5:20:24 PM, Empat

http://conf.7ya.ru/fulltext-thread.aspx?cnf=Misctrd=214371

Viaggiare nel periodo postoperatorio

viaggio indipendente, biglietti aerei economici, auto-visa, recensioni turistiche, previsioni del tempo presso i resort, noleggio auto, assicurazione di viaggio, itinerari turistici

Viaggiare nel periodo postoperatorio

20 settembre 2015 alle 06:10

Ri: Viaggia nel periodo postoperatorio

20 settembre 2015 alle 13:21

Ri: Viaggia nel periodo postoperatorio

20 settembre 2015 13:45

Tra le altre cose, ti consiglio di verificare se hai problemi con l'assicurazione.

Con noi, se sono trascorsi meno di 6 mesi dal giorno di degenza in ospedale, non si fa la solita assicurazione. Puoi inviare una lettera dal medico che ti consente di rimanere all'estero, ma anche in questo caso la compagnia assicurativa considererà questo problema con il suo team di medici e molto probabilmente ti verrà fornita un'assicurazione che fornisce tutti i servizi eccetto le complicazioni della tua malattia.

Quindi, ripensateci.

Ri: Viaggia nel periodo postoperatorio

20 settembre 2015, 14:50

Ecco un estratto da una nota paziente (NHS - UK).
Scrivono che tutti i termini sono molto approssimativi, perché sono individuali e devi chiedere al medico curante. Ma in media, quando si vola più di 4 ore, si raccomanda di rispettare i seguenti termini:
1. Interventi laparoscopici - 24 ore dopo l'intervento
2. Operazioni addominali non complicate (ernia, operazioni laparoscopiche, ecc.) - 10 giorni
3. Interventi chirurgici al bypass del torace o dell'arteria coronaria: 10-14 giorni
4. Chirurgia laser facile per cataratta o cornea - 1 giorno
5. Chirurgia oculare complicata (chirurgia dei muscoli oculari o distacco della retina senza una bolla di gas) - 7 giorni
6. Distacco della retina con una bolla di gas - 2-6 settimane.
7. Chirurgia del cervello - 7 giorni
8. Colonscopia - 1 giorno
9. L'imposizione di gesso - 1 giorno, se si prevede di volare non più di 2 ore. Se più di 2 ore - 2 giorni.
10. Sostituzione dell'articolazione dell'anca o del ginocchio, rimozione del polmone (parte del polmone) - 3 mesi
Fonte: NHS. Chirurgia e viaggio: informazioni per il paziente

Post scriptum Per qualche ragione, non scrivono sulla chirurgia addominale di grandi dimensioni.

Ri: Viaggia nel periodo postoperatorio

20 settembre 2015 22:48

Alex_ka ha scritto (a) il 20 settembre 2015, alle 13:45: Tra le altre cose, ti consiglio di verificare se hai problemi con l'assicurazione.

Con noi, se sono trascorsi meno di 6 mesi dal giorno di degenza in ospedale, non si fa la solita assicurazione. Puoi inviare una lettera dal medico che ti consente di rimanere all'estero, ma anche in questo caso la compagnia assicurativa considererà questo problema con il suo team di medici e molto probabilmente ti verrà fornita un'assicurazione che fornisce tutti i servizi eccetto le complicazioni della tua malattia.

Quindi, ripensateci.

Sara ha scritto (a) il 20 settembre 2015, 14:54: Ecco un estratto da un manuale del paziente (NHS - Regno Unito).
Scrivono che tutti i termini sono molto approssimativi, perché sono individuali e devi chiedere al medico curante. Ma in media, quando si vola più di 4 ore, si raccomanda di rispettare i seguenti termini:
1. Interventi laparoscopici - 24 ore dopo l'intervento
2. Operazioni addominali non complicate (ernia, operazioni laparoscopiche, ecc.) - 10 giorni
3. Interventi chirurgici al bypass del torace o dell'arteria coronaria: 10-14 giorni
4. Chirurgia laser facile per cataratta o cornea - 1 giorno
5. Chirurgia oculare complicata (chirurgia dei muscoli oculari o distacco della retina senza una bolla di gas) - 7 giorni
6. Distacco della retina con una bolla di gas - 2-6 settimane.
7. Chirurgia del cervello - 7 giorni
8. Colonscopia - 1 giorno
9. L'imposizione di gesso - 1 giorno, se si prevede di volare non più di 2 ore. Se più di 2 ore - 2 giorni.
10. Sostituzione dell'articolazione dell'anca o del ginocchio, rimozione del polmone (parte del polmone) - 3 mesi
Fonte: NHS. Chirurgia e viaggio: informazioni per il paziente

http://forum.awd.ru/viewtopic.php?f=87t=269666

Posso volare su un aereo dopo un intervento chirurgico agli occhi?

Quando l'estate si avvicina e inizia il periodo delle vacanze, ci chiediamo se volare su un aereo possa avere conseguenze per gli occhi dopo un'operazione.

Dopo alcuni interventi chirurgici sugli occhi e a causa dei cambiamenti di pressione che sperimentiamo a una certa altezza, il volo sull'aereo può influire sulla vista. Ogni intervento chirurgico ha i suoi rischi e quindi è sempre necessario tenere a mente i consigli che il nostro oftalmologo ci offrirà e, in caso di dubbio, dovremmo sempre fare riferimento ad esso.

Posso pilotare un aereo dopo un intervento retinico?

dopo distacco della retina un oculista può consigliare vitrectomia. Questa operazione consiste nel sostituire il corpo vitreo con una vescica, che può essere un gas, silicone o aria.

Nel caso di una bolla di gas, è importante non volare finché il tuo oftalmologo non è d'accordo. La bolla può espandersi a causa di cambiamenti di pressione durante il volo e questo può avere gravi conseguenze per l'occhio. Quindi attendi che l'oftalmologo confermi che la bolla del gas è scomparsa per volare.

Se ci sono lacrime nella retina, potrebbe essere necessario sottoporsi a un intervento chirurgico al laser per riparare la retina. Questo non dovrebbe essere un problema per volare su un aereo. In ogni caso, le lacrime nella retina possono essere trattate iniettando liquido o gas nell'occhio. In questi casi, l'oftalmologo deve darti il ​​permesso prima di pilotare l'aereo.

Posso volare dopo un trapianto di cornea?

Nei casi trapianto di cornea, quando viene iniettata una bolla di gas o di aria, non sarà possibile volare finché la bolla non viene riassorbita e l'oftalmologo conferma che tutto è in ordine.

Posso volare dopo un intervento di chirurgia refrattiva?

Di regola, non vi sono controindicazioni al viaggio in aereo dopo questo tipo di operazioni, dal momento che laser Gli interventi non influiscono sui cambiamenti di pressione che si verificano durante il volo. Di solito, tra 24 ore e 48 ore dopo l'intervento chirurgico, la vista del paziente viene ripristinata e può tornare alla vita normale. In caso di dubbio, contattare un oculista.

Posso volare dopo un intervento chirurgico al glaucoma?

In generale, non ci sono problemi per il luppolo 24 ore dopo aver subito iridotomia laser periferica (IPL), trabeculoplastica o qualsiasi altro tipo di chirurgia del glaucoma. Ad ogni modo, dovresti sempre avere il permesso del tuo oftalmologo.

Posso volare dopo un intervento chirurgico alla cataratta?

In linea di principio, non ci sono controindicazioni per i voli dopo l'intervento chirurgico da rimuovere cataratta. Tuttavia, è importante che l'oftalmologo confermi che tutto è in ordine e che il paziente deve seguire i consigli e il controllo postoperatorio stabiliti dal suo medico.

Se l'intervento è stato difficile, è possibile viaggiare in aereo senza problemi, a meno che durante l'operazione non venga posizionata una bolla di gas o d'aria. In questo caso, devi attendere che il tuo oftalmologo confermi che puoi pilotare un aereo.

Altri tipi di chirurgia oculare

In linea di principio, non ci sono controindicazioni per volare su un aereo nella maggior parte dei casi dopo un'operazione sugli occhi o sulle palpebre (blefaroplastica, chirurgia del pterigio o altra chirurgia oftalmica esterna).

Ovviamente, le istruzioni stabilite dall'oculista devono essere sempre seguite, deve essere osservata un'igiene corretta per gli occhi e gli occhi e le ferite devono essere protetti dall'essiccamento durante il volo.

Se durante il volo si hanno sintomi come occhi rossi, visione offuscata, "mosche volanti", intenso dolore agli occhi o fotofobia, si deve immediatamente contattare un oculista.

http://icrcat.com/ru/%D0%BC%D0%BE%D0%B3%D1%83-%D0%BB%D0%B8-%D1%8F-%D0%BB%D0%B5% D1% 82% D0% B5% D1% 82% D1% 8C-% D0% BD% D0% B0-% D1% 81% D0% B0% D0% BC% D0% BE% D0% BB% D1% 91% D1% 82% D0% B5-% D0% BF% D0% BE% D1% 81% D0% BB% D0% B5-% D0% BE% D0% BF% D0% B5% D1% 80 /

La possibilità del volo dopo l'intervento

Domande correlate e raccomandate

1 risposta

Cerca nel sito

Cosa succede se ho una domanda simile, ma diversa?

Se non hai trovato le informazioni necessarie tra le risposte a questa domanda, o il tuo problema è leggermente diverso da quello presentato, prova a chiedere al dottore un'ulteriore domanda in questa pagina se è sulla domanda principale. Puoi anche fare una nuova domanda e dopo un po 'i nostri medici risponderanno. È gratis Puoi anche cercare le informazioni necessarie in domande simili su questa pagina o attraverso la pagina di ricerca del sito. Saremo molto grati se ci raccomanderai ai tuoi amici sui social network.

Medportal 03online.com svolge consultazioni mediche nelle modalità di corrispondenza con i medici sul sito. Qui ottieni le risposte dei veri praticanti nel tuo campo. Attualmente, il sito può ricevere la consultazione su 45 aree: allergologo, Venerologia, gastroenterologia, ematologia e genetica, ginecologo, omeopata, ginecologo dermatologo per bambini, neurologo infantile, chirurgia pediatrica, endocrinologo pediatrico, nutrizionista, immunologia, malattie infettive, cardiologia, cosmetologia, logopedista, Laura, mammologa, avvocato medico, narcologo, neuropatologo, neurochirurgo, nefrologo, oncologo, oncologo, chirurgo ortopedico, oftalmologo, pediatra, chirurgo plastico, proctologo, Psichiatra, psicologo, pneumologo, reumatologo, sessuologo-andrologo, dentista, urologo, farmacista, phytotherapeutist, flebologo, chirurgo, endocrinologo.

Rispondiamo al 95,65% delle domande.

http://03online.com/news/vozmozhnost_poleta_posle_operatsii/2017-10-7-342403

Volo aereo dopo il sollevamento del seno e l'innesto osseo

Nelle situazioni in cui il paziente deve installare gli impianti sui lati della mascella superiore, molto probabilmente, può essere necessaria una procedura di sollevamento del seno. Ciò è dovuto al fatto che nei punti di attacco degli inserti spesso non c'è abbastanza tessuto osseo a causa di precedenti malattie parodontali, traumatizzazione della mascella o assenza di denti a lungo termine. Le moderne tecnologie consentono l'impianto, indipendentemente dalla quantità di materiale osseo conservato, che consente a ciascun paziente di ripristinare il normale funzionamento della cavità orale.

Qual è la procedura?

Il sollevamento del seno è un aumento artificiale del volume osseo sul processo alveolare nell'area della mascella superiore alla dimensione richiesta per l'attacco dell'impianto. A causa della struttura specifica della mascella superiore, vale a dire la presenza di ampi vuoti (seni mascellari), ed è possibile creare lo spazio necessario per le protesi.

La pratica mostra che nel 55-70% dei casi, i pazienti hanno una carenza di tessuto osseo, pertanto, deve essere aumentato. Inoltre, nel tempo, le ossa, come i muscoli, possono atrofizzarsi e diminuire di volume. In tutti questi casi, il rialzo del seno è indicato se non ci sono altre restrizioni.

L'installazione di elementi dentali può avvenire in due modi: aperto e chiuso. Il primo viene eseguito nel caso in cui la dimensione dell'osso sia inferiore a 7 mm di larghezza, la seconda - da 7-8 mm.

Il tipo di sollevamento sinusico implica:

  1. Creare una finestra laterale.
  2. Lo spostamento della membrana.
  3. Riempire lo spazio con un materiale speciale.
  4. La finestra si chiude, l'impianto è installato e la gomma è formata.

L'operazione chiusa implica:

  1. Assottigliare le ossa con un cutter speciale.
  2. Spostamento della mucosa del periostio.
  3. Riempire il materiale formato gap.
  4. Fissaggio dell'impianto nel letto preparato.

Indipendentemente dal tipo di procedura prescritta, il paziente deve sottoporsi a un esame preliminare e una preparazione qualitativa.

Periodo postoperatorio

I medici raccomandano fortemente di aderire a una serie di raccomandazioni al fine di contribuire alla rapida guarigione delle ferite ed evitare effetti collaterali.

  • smettere di bere, fumare, mangiare cibi piccanti e troppo caldi;
  • ci sono solo piatti semi-liquidi e molto tagliuzzati;
  • evitare lo stress e lo sforzo fisico;
  • non salire le scale ai piani superiori;
  • rimandare la visita ai bagni di vapore e alle saune;
  • divieto di sputare, starnuti, tosse e naso che cola;
  • risciacquare la bocca con farmaci prescritti;
  • corretta igiene orale;
  • rifiuto del viaggio aereo.

Il rispetto di queste regole non consentirà all'osso spostato di spostarsi, proteggerlo da infezioni e infiammazioni. Si ritiene che il periodo di recupero dura fino a quando il materiale osseo è completamente innestato, ed è individuale per ogni paziente. In media va dai 4 ai 9 mesi. Dopo l'impianto, possono verificarsi le seguenti complicanze:

  • violazione dell'integrità del seno mascellare;
  • inizio dell'infezione;
  • sanguinamento debole o pesante;
  • l'aspetto di fistola oroantralnogo tipo;
  • sinusite;
  • movimento indipendente degli impianti;
  • non aderenza del materiale;
  • violazione del passaggio dell'aria.

Volo dopo la chirurgia dentale

Molti pazienti non attribuiscono particolare importanza ad alcune proibizioni del medico curante. Sfortunatamente, le conseguenze possono essere davvero serie. Quindi, bere alcol può rallentare il processo di guarigione della ferita, e il cibo solido può spostare l'impianto e distruggere il materiale osseo. Ma poche persone sanno che il volo aereo dopo il sollevamento del seno e l'innesto osseo sono pieni di serie complicazioni. Ci sono diversi motivi per sentirsi male:

  • paura dei voli;
  • pressione atmosferica;
  • livello di ossigeno;
  • aria secca;
  • cambio di fuso orario;
  • postura fissa.

Vale la pena comprenderlo in modo più dettagliato con ciascuno di essi.

Un volo, anche di breve durata, causa spesso ansia, paura e talvolta panico. Quando si verifica uno stress grave, una persona è molto dannosa per la sua salute - i capillari iniziano ad aumentare significativamente di dimensioni e possono scoppiare. Di conseguenza, appaiono ematomi, macchie blu o pallore. Se un breve periodo dopo l'operazione sul seno e le ferite non guarivano, l'afflusso di sangue ai tessuti nell'area dei seni mascellari può essere disturbato a causa della paura delle migrazioni. Alla fine, è possibile ottenere forti mal di testa, sanguinamento o spostamento della posizione degli impianti.

Il cambiamento della pressione atmosferica durante il decollo e l'atterraggio è la seconda ragione per abbandonare i voli per un certo periodo. I seni mascellari sono piccole camere piene di aria. Proprio a causa dello spostamento della membrana mucosa, ha luogo la procedura di sollevamento del seno. Nel tempo solito, la fistola ha passability normale, quindi la pressione riesce a cambiare senza conseguenze speciali per la persona. Nel nostro caso, la pervietà della fistola non si è ancora ripresa. Il paziente inizia a sentire una congestione nasale, mal di testa e mal di denti.

La terza ragione è il livello di ossigeno. Negli aeroplani, si osservano spesso problemi con l'adeguatezza dell'ossigeno nell'aria. Se manca il cervello, inizia l'ipossia. Molte persone non sanno che l'ipossia ad alta quota e qualsiasi intervento dentistico possono creare molti problemi, tra cui:

  • un aumento della frequenza della respirazione e, di conseguenza, un aumento del carico sui seni nasali;
  • un brusco salto di emoglobina nel sangue e accelerazione del flusso sanguigno, che può provocare gravi emorragie;
  • vertigini.

L'aria secca è un altro problema. Salendo ad un'altezza, il corpo inizia a perdere un sacco di mucose fluide e secche che possono provocare emorragie. Per ripristinare l'equilibrio idrico, si raccomanda di bere molta acqua, idratare la pelle e trattare la mucosa nasale con mezzi speciali - soluzioni saline o creme vaselina. Ma, dopo un rialzo del seno, non è possibile utilizzare tali mezzi senza il permesso del medico, quindi è meglio posticipare il viaggio almeno per una settimana.

Un netto cambio di fuso orario rende il volo dopo il sollevamento del seno e l'innesto osseo una vera sfida. Se non si sono verificati interventi chirurgici, allora la persona si sente:

  • stanchezza;
  • sonnolenza o insonnia;
  • sentirsi male;
  • riduzione delle funzioni protettive del corpo.

Nel caso dell'osteoplastica, l'immunità del paziente è sufficientemente indebolita a causa dell'assunzione di farmaci antibatterici, pertanto una brusca diminuzione delle funzioni protettive può causare dolore severo e rigetto del materiale.

La scarsa mobilità in cabina provoca ristagno e comparsa di edema. Il gonfiore dei seni mascellari appena feriti porta a difficoltà di respirazione, sanguinamento, mal di testa e dolore dentale.

Ma la controindicazione più importante per il volo aereo dopo l'intervento chirurgico è la presenza di punti. Se il dentista non ha ancora rimosso i punti, il processo di guarigione iniziale non è ancora passato. A causa dell'enorme carico sul corpo in un piano, il paziente può disperdere i punti, il che comporterebbe conseguenze negative: a partire da un piccolo sanguinamento, che termina con un risultato letale.

Limiti di tempo

Come accennato in precedenza, il processo di guarigione per ciascun paziente è strettamente individuale. In media, dura 4-9 mesi. Per quanto riguarda il trasporto aereo, i medici raccomandano:

  • in caso di emergenza, per volare il giorno successivo dopo la rimozione delle suture, di solito avviene 7-10 giorni dopo l'operazione di sollevamento del seno e innesto osseo;
  • se non ci sono complicazioni e la guarigione avviene in modo naturale, allora il nuoto in aria può essere effettuato già dopo 3 settimane dalla manipolazione;
  • se il paziente ha complicazioni, i voli dovranno essere posticipati per l'intero periodo di trattamento, e questo è fino a 1 anno.

Il motivo principale per il verificarsi di complicanze è il mancato rispetto delle regole stabilite dal chirurgo mascellare. Nelle situazioni in cui il paziente aderisce alle raccomandazioni, ma vuole fare il volo dopo il sollevamento del seno e l'innesto osseo, o sente qualsiasi ansia, è necessario consultare urgentemente un medico. A cosa dovresti prestare attenzione:

  • dolore severo non abbattuto da anestetici prescritti;
  • intorpidimento del viso e del collo;
  • gonfiore che impedisce di aprire normalmente la bocca, alzando la mandibola o respirando;
  • aumento della temperatura corporea fino a 40 °;
  • gonfiore che non va via da solo dopo 3 giorni.

Tali sintomi sono controindicazioni dirette per i viaggi aerei e richiedono un trattamento immediato.

Il sollevamento del seno è considerato una procedura chirurgica complicata, che richiede l'esperienza di un dentista altamente qualificato e il consenso del paziente a seguire le regole del periodo di recupero.

L'impianto è un modo universale per risolvere il problema dei denti mancanti. Con il suo aiuto, è possibile ripristinare il sito localmente, senza ruotare i denti adiacenti sotto la dentiera. Inoltre, gli impianti sembrano esteticamente gradevoli. Il principale vantaggio di una tale operazione è un effetto duraturo. Il tessuto osseo artificiale può durare fino alla fine della vita, senza richiedere ulteriori manipolazioni.

L'installazione di impianti nella mascella superiore nel 90% dei casi richiede l'innesto osseo, il cui effetto è impossibile senza seguire raccomandazioni mediche. Di conseguenza, il paziente otterrà denti forti e un sorriso sano.

Levin Dmitry Valerievich

Capo Dottore del Centro di Odontoiatria Privata "Dottor Levin", dottore di ricerca della più alta categoria

È possibile, ma è necessario dosare i sovraccarichi in modo che l'aumento della pressione sanguigna non provochi sanguinamento. È meglio saltare alcune lezioni.

Questo è un problema con il tuo dottore. Di solito, la consultazione di un endocrinologo in visita apporta modifiche al piano di trattamento. Il diabete crea le condizioni per rallentare...

Il prezzo del pacchetto di sollevamento del seno in ogni clinica è calcolato a modo suo. Bene, quando i prezzi sembrano sul sistema americano caso-chiavi in ​​mano

No. I bagni orali dopo aver lavato i denti sono tenuti con una soluzione speciale che ti verrà data dopo l'operazione.

Tutti i diritti riservati. Senza il consenso dell'autore, è vietata la ristampa e l'uso del contenuto per i siti Web. Parte 4 del codice civile. Articolo 1274. La citazione entro limiti ragionevoli è consentita con l'indicazione obbligatoria del nome dell'autore e la fonte del prestito con il collegamento attivo obbligatorio. Imperitia pro culpa habetur (L'ignoranza della legge non è una scusa).

http://sinuslifting.ru/aviaperelety/

# voli

Buona giornata! Voglio fare la rinoplastica. Quanto tempo ci vorrà per la riabilitazione? Dopo l'intervento chirurgico, quando posso andare a lavorare? Lavoro come assistente di volo.

Ciao Vivo all'estero, ma vengo in Russia una volta all'anno o sei mesi. Sogno davvero di fare la rinoplastica del naso e mi sono prefissato che quest'anno lo farò sicuramente, ma ho una domanda del genere, visto che non vengo per molto tempo, quanto tempo ci vuole per essere sotto la supervisione di un dottore e quante volte deve comparire dopo l'intervento ? Leggi pieno

Ciao Ho lungamente pensato alla chirurgia plastica del naso, ma temo che ciò possa interferire con il mio lavoro. Lavoro come assistente di volo e tesoro. Passo la commissione una volta all'anno. Quindi ho avuto alcune domande. I medici della commissione di volo mi consentiranno di volare dopo un'operazione del genere? Leggi pieno

Buona giornata! Per favore dimmi quanto tempo dopo la rinoplastica posso volare?
Vorrei iscrivermi per un consulto con un medico.

Buona giornata! La situazione è la seguente: vivo in Estremo Oriente, ma ho deciso fermamente di fare la rinoplastica a Mosca. Con il chirurgo è determinato lentamente. Dimmi, per favore, è possibile consultare Alexander via Skype (posso inviare una foto più tardi)? E un'altra domanda: dopo l'anestesia, è possibile un volo di 8 ore dopo quale ora? Leggi pieno

Ciao La chirurgia della rinoplastica è necessaria, il naso ha una forma irregolare.
Le mie domande sono:
1. Quando si costruisce la parte posteriore del naso in cui il luogo è un'incisione della pelle?
2. Quanti giorni ho bisogno di rimanere in clinica? Leggi pieno

http://www.dr-grudko.ru/rinoplastika/vopros/flights/

Chi non può volare in aereo per motivi di salute

Gli aerei sono stati a lungo radicati nelle nostre vite. Molte persone non rappresentano più un movimento confortevole senza servizi di trasporto aereo. Mosca è famosa soprattutto per il gran numero di voli giornalieri. Tuttavia, ci sono malattie per le quali è vietato volare aeroplani. Quali sono le controindicazioni per volare su un aereo?

Posso volare su un aereo dopo un colpo

L'ictus è molto "più giovane", se prima era per lo più persone anziane che lo incontravano, ora diagnosticano un ictus anche nei bambini.

Se una persona è colpita da questa malattia insidiosa, la sua capacità fisica diminuirà, poiché la malattia influisce negativamente sui centri di movimento sottocorticali. L'ictus ischemico ha molte restrizioni su varie attività.

È possibile volare dopo un ictus?

Solo i medici autorizzano o vietano i voli. In base alle condizioni del paziente, determinano se ci sono controindicazioni per viaggiare in aereo. Il pericolo è una grande caduta di pressione nell'aeromobile, a seconda dell'altezza che può avere una grande ampiezza. Questo può causare il prossimo attacco, a condizione che il corpo non si sia ripreso dopo un colpo.

I pazienti che soffrono di lievi disturbi emodinamici del sistema circolatorio possono volare circa due mesi dopo la malattia. Ma è meglio consultare il proprio medico su questo argomento.

Se il volo è stato autorizzato, è necessario osservare alcune misure di sicurezza. È necessario osservare costantemente le dinamiche dei cambiamenti di pressione in varie situazioni, e prima del volo - assumere farmaci che abbassano la pressione sanguigna. È anche meglio evitare situazioni stressanti che causano disturbi psicosomatici e cambiamenti di umore - possono portare a una ricaduta. L'opzione migliore sarebbe prendere sedativi.

L'aereo dovrebbe prendere un piccolo kit di pronto soccorso, che conterrà tutti i farmaci potenzialmente necessari. Durante il viaggio è necessario consumare una grande quantità di liquido - questo migliora il metabolismo e le condizioni generali.

È importante! In nessun caso non è possibile bere alcolici! L'effetto tossico dell'etanolo è migliorato.

Se il volo richiede molto tempo, è necessario garantire l'attività fisica - alzarsi ogni ora e camminare lungo il corridoio.

Se dopo un colpo sono passati 5 o più anni, l'uso di vari velivoli non è proibito.

Attenzione! I voli di oltre 5 ore hanno un impatto negativo sulle persone che hanno subito un ictus. Se possibile, dovresti scegliere voli brevi o effettuare trasferimenti.

Gli ipertesi possono volare su un aereo?

L'ipertensione è pericolosa perché il volo produce un ormone dello stress - l'adrenalina, che causa palpitazioni cardiache, aumento della pressione e un'accelerazione del metabolismo. In altezza, i pazienti ipertesi e le persone con un pacemaker possono presentare sintomi quali:

  • Emicrania dovuta allo spasmo vascolare della testa, che può causare un ictus;
  • Premendo il dolore al petto, la comparsa di angina;
  • Mancanza di respiro;
  • Tachicardia a causa di usura vascolare e rottura, si verifica vasospasmo.

Con le cadute di pressione in cabina, il volume di ossigeno nei polmoni è ipertonico, quindi volare con grave ipertensione è dannoso. Lo stress, le cadute di pressione influenzano negativamente la salute generale e possono causare crisi ipertensive.

Ci sono diversi casi in cui i pazienti ipertesi possono volare:

  • la malattia nella fase iniziale;
  • senza malattie correlate;
  • autocontrollo ad alto livello;
  • efficacia della terapia;
  • buona forma fisica

Ma con l'ipertensione di 2 ° e 3 ° grado, l'obesità, l'incapacità di far fronte allo stress, l'aerofobia e le malattie associate non possono volare.

Ipertensione e viaggi in aereo sono concetti compatibili soggetti a consultazione obbligatoria con il medico.

Quali malattie sono controindicate per il volo

Oltre ai pazienti ipertesi e alle persone che hanno subito un ictus, è vietato alle persone che soffrono di:

  • tromboflebite;
  • trombosi venosa profonda delle gambe;
  • la polmonite;
  • malattie infettive acute;
  • frequenti esacerbazioni di asma;
  • aumento della pressione intracranica;
  • ipertensione polmonare;
  • pneumotorace;
  • malattie psichiatriche.

I medici avvertono che gli aerei non sono desiderabili con l'orecchio barotrauma con lesioni all'orecchio interno e medio - la sordità è possibile.

È necessaria cautela per le persone con incoagibilità o aumento della coagulazione del sangue, malattie polmonari, diabete, epilessia e altre malattie croniche. Dopo l'intervento di stent, bypass, infarto miocardico e in caso di insufficienza cardiaca, è necessario consultare il proprio medico circa la possibilità del volo. Gli epilettici devono esercitare la massima cautela e assicurarsi che si sentano ad un livello elevato. Le persone che soffrono di infarto emorragico del cervello non devono volare fino a quando il medico lo consente.

I pazienti con un pacemaker devono ricevere aiuto da un medico circa la presenza di uno stimolante prima del volo, ottenere il permesso di volare e registrarsi come disabili.

Molti viaggiatori, specialmente se sono con bambini, sono preoccupati per la domanda: è possibile volare su un aereo con una temperatura? Ogni situazione richiede un approccio individuale, poiché, ad esempio, gli adulti tollerano la temperatura in modo diverso rispetto ai bambini e i valori di temperatura potrebbero essere diversi.

Attenzione! Con un'infezione virale non può volare!

Ci sono stati casi in cui, per esempio, una persona con la varicella è volata da una città all'altra e ha infettato tutti a bordo. È meglio non rischiare la salute degli altri. Se la malattia non è virale, gli adulti possono volare con temperature inferiori a 38, attenendosi alle seguenti raccomandazioni:

  • bere pesantemente;
  • prendi l'antipiretico con te;
  • dormire durante il volo;
  • prendere vestiti caldi

Se un bambino ha una temperatura fino a 38, allora è necessario prendere un termometro e misurarlo ogni ora, con un aumento - per dare antipiretico.

Se la temperatura è superiore a 38, è meglio consultare un medico. Tali temperature elevate possono indicare malattie gravi che possono richiedere anche un intervento chirurgico. Se è stato permesso di volare, prima del volo è necessario abbassare la temperatura, portare con sé le compresse e il termometro, bere molto e indossare abiti caldi.

Molti uomini e donne troveranno malattie in cui è meglio limitare i voli, la decisione di scegliere un aereo come mezzo di trasporto è interamente sotto la responsabilità dell'individuo. Un colpo può capitare a chiunque, ovunque, quindi è meglio essere esaminati da un medico, quindi puoi volare senza paura. A proposito, tutte le controindicazioni di cui sopra si applicano anche ai voli in volo che volo.

http://turproezdka.ru/prochee/mozno-li-letat-na-samolete-posle-insulta.html

Questo video non è disponibile.

Guarda la coda

turno

  • Elimina tutto
  • Spegni

Voli in aereo dopo un intervento chirurgico al cuore

Vuoi salvare questo video?

  • lamentarsi

Segnala video?

Ti piace?

Non ti è piaciuto?

Video di testo

Iscriviti al canale Informazioni più importanti ► https://www.youtube.com/c/osamomglavn.
Dopo la sostituzione delle valvole aortica e mitrale

Gli scienziati dicono che un'ora al giorno, spesa per l'assistenza sanitaria, può aggiungere 15-20 anni di vita. La clinica televisiva "Informazioni importanti" vi invita a trascorrere questa ora insieme e a prendervi seriamente cura della vostra salute.
Ti benedica!

Tutto sulla salute e sulla vita sul canale "Sul più importante".
Mattina della Russia: spettacolo informativo mattutino.
Riguardo la cosa più importante: fare sul serio la salute.
Regole del traffico: come recuperare la salute attraverso un movimento adeguato.
Stella culinaria: segreti per cucinare una varietà di piatti.
1000 piccole cose: creare uno stile di vita bello e funzionale.
Pro decor: suggerimenti per la progettazione e la decorazione di appartamenti.

http://www.youtube.com/watch?v=oEh4GgN7d1g

Altri Articoli Su Vene Varicose

  • Nessuna voglia di defecare
    Medici
    La normale frequenza dei movimenti intestinali è considerata da 1-2 volte al giorno a 2-3 giorni. Tuttavia, per vari motivi, questi numeri cambiano. Le deviazioni da questa norma sono la diarrea e la stitichezza.