Stitichezza in un bambino

Stitichezza in un bambino - un fenomeno, ovviamente, spiacevole, ma abbastanza comune. Secondo le statistiche, questo problema si verifica a volte nel 15-30% dei bambini, e i bambini in età prescolare ne soffrono 3 volte più spesso. La mancanza di una sedia per diversi giorni dovrebbe seriamente disturbare i genitori. Dopo tutto, la ragione potrebbe risiedere nella dieta sbagliata, così come nelle patologie più gravi.

Descrizione del problema, forma e fase

La costipazione nei bambini si verifica quando l'attività di evacuazione dell'intestino non riesce. Durante il quale vi è solo uno svuotamento parziale dell'intestino, un cambiamento nella natura delle feci e un aumento dell'intervallo di tempo tra i movimenti intestinali. La costipazione frequente può avere un effetto patologico sullo sviluppo fisico del bambino, oltre a peggiorare significativamente la qualità della vita.

La costipazione nei bambini può essere delle seguenti forme:

  1. Funzionale. La base della patologia è una violazione della contrazione della muscolatura liscia delle pareti intestinali. La stitichezza funzionale nei bambini è divisa in ipotonica e spastica. Nel primo caso, il ritardo tra atti di defecazione è di 5-6 giorni. Nella forma spastica, le feci diventano dense e frammentate.
  2. Intossicazione. Si manifesta con effetti tossici sul corpo.
  3. Medical. È provocato dall'assunzione di determinati farmaci.
  4. Alimentare. Tale stitichezza si verifica sullo sfondo di un'alimentazione scorretta.
  5. L'organico. Si verifica sullo sfondo di cambiamenti anatomici nell'intestino (polipi, tumori, chirurgia). In alcuni casi, la stitichezza provoca l'elmintiasi.
  6. Endocrino. Tale stitichezza si verifica sullo sfondo delle patologie del sistema endocrino e disturbi ormonali.
  7. Riflesso condizionato. Si verifica in una situazione in cui il bambino sopprime deliberatamente l'impulso naturale. Ad esempio, se non ti piacciono i servizi igienici di altre persone o la timidezza.

Inoltre, la stitichezza nei bambini è divisa in 3 fasi, che dipendono dalle cause della patologia:

  • compensato;
  • subcompensated;
  • scompensata.

Nella fase compensata, lo svuotamento avviene ogni 2-4 giorni. Il bambino può lamentare dolore all'addome inferiore, una sensazione di scarico incompleto di feci e dolore durante un atto di defecazione.

Nella fase subcompensata, l'intervallo di tempo tra lo svuotamento arriva a 5 giorni. I bambini hanno dolori fastidiosi nell'addome e flatulenza. Molto spesso, svuotare l'intestino si ottiene solo dopo l'uso di preparazioni speciali o l'uso di un clistere.

Con una forma di patologia scompensata, il bambino non viene svuotato per più di 10 giorni. Vuotare gli intestini usano siphozny speciale e clisteri hypertensive. Sullo sfondo di tale ristagno di feci si può verificare l'endotossemia. In altre parole, c'è un accumulo di sostanze tossiche nei tessuti e nella circolazione sanguigna. E i bambini piccoli hanno spesso l'encopresis (incontinenza fecale).

Quanto dovrebbe un bambino andare in bagno nella tabella qui sotto.

http://kishechnikhelp.ru/zapor/zapor-u-rebenka.html

Caratteristiche dell'atto di defecazione nei bambini

L'atto di defecazione è un processo complesso riflesso e si realizza quando la fiala rettale è piena di feci e la pressione in essa sale a 40-50 cm di acqua. si verifica irritazione di mechano e barocettori. Gli impulsi risultanti lungo le fibre afferenti dei nervi pelvico (parasimpatico) e confuso (somatico) vengono inviati al centro del movimento intestinale, che si trova nelle parti lombari e sacrali del midollo spinale (centro involontario del movimento intestinale). Dal midollo spinale lungo le fibre efferenti degli impulsi del nervo pelvico si passa allo sfintere interno, facendolo rilassare, e allo stesso tempo aumenta la motilità del retto.

Un atto arbitrario di defecazione viene eseguito con la partecipazione della corteccia cerebrale, dell'ipotalamo e del midollo allungato, che hanno il loro effetto attraverso il centro di defecazione involontaria nel midollo spinale. Dai motoneuroni alfa del midollo spinale sacrale, lungo le fibre somatiche del nervo corticale, gli impulsi arrivano allo sfintere esterno (arbitrario), il cui tono inizialmente aumenta, e con un aumento della forza di stimolazione, viene inibito. Allo stesso tempo, il diaframma e i muscoli addominali sono ridotti, il che porta ad una diminuzione del volume della cavità addominale e ad un aumento della pressione intra-addominale, che contribuisce all'atto della defecazione. La durata dell'evacuazione, ad es. in una persona sana, il tempo durante il quale l'intestino viene rilasciato dai contenuti raggiunge 24-36 ore.

Fasi e fattori dell'atto di defecazione

Le fibre nervose parasimpatiche che fanno parte dei nervi pelvici inibiscono il tono degli sfinteri, aumentano la motilità del retto e stimolano i movimenti intestinali. I nervi simpatici aumentano il tono degli sfinteri e inibiscono la motilità del retto. I ricercatori prestano molta attenzione al polipeptide vasoattivo intestinale - neuro-mediatore, che partecipa alla funzione dello sfintere interno.

Il funzionamento articolare del muscolo puberettale, gli sfinteri interni ed esterni assicurano la ritenzione di feci sia sagomate che liquide, nonché lo svuotamento dell'ampolla rettale con una certa quantità di feci. Nell'atto di defecazione, ci sono 5 fasi:

Nel 1 ° stadio, l'ampolla del retto inizia a riempirsi di feci, che provoca il rilassamento dello sfintere interno, la contrazione del muscolo esterno e puborettale. Queste reazioni riflesse possono comparire prima dell'effetto dei contenuti del retto sui barocettori.

Nel secondo stadio, vi è una sensazione della presenza di masse fecali nel retto e un leggero bisogno di defecare, quando la fiala è riempita con un quarto del contenuto - il volume soglia, ma un'inibizione arbitraria di questa urgenza può essere lunga. Lo sfintere esterno e il muscolo puborettale si contraggono arbitrariamente, rinforzando le contrazioni toniche. Il retto si espande, la pressione intraluminale diminuisce, riducendo così la necessità di defecare.

Nella terza fase, la pressione nel retto aumenta con l'arrivo della massa fecale. Di conseguenza, il rilassamento dello sfintere anale interno aumenta. Inizia la soppressione dei riflessi della contrazione tonica del muscolo puborettale e dello sfintere esterno. Il bambino va in bagno ed è pronto a soddisfare l'impulso di defecare.

Fase 4: l'atto della defecazione. L'attività tonica dello sfintere e del muscolo puborettale è completamente inibita. L'angolo anorettale scompare, gli elevatori si rilassano. Il contenuto del retto attraversa liberamente il canale anale con una maggiore pressione intra-addominale (tendendo). Il meccanismo descritto è designato come riflesso anorettale diretto.

Nel quinto stadio, il "riflesso di svuotamento" provoca una contrazione tonica degli sfinteri e del muscolo puborettale, l'angolo anorettale e il meccanismo di ritenzione vengono ripristinati.

Pertanto, nell'intestino crasso il chimo è concentrato dal riassorbimento dell'acqua. Allo stesso tempo, gli elettroliti e le vitamine idrosolubili vengono riassorbiti. Inoltre, le feci si formano nel colon ed evacuate. Allo stesso tempo, un'ulteriore quantità di acqua e ioni viene assorbita dal lume intestinale nel colon trasverso, con il risultato che le feci diventano parzialmente o completamente dense. Quindi possono accumularsi nel retto fino a quando la sua sovradistensione provoca un riflesso di defecazione che, accompagnato da un rilassamento arbitrario dello sfintere esterno, ne garantisce l'evacuazione [5-6].

Le ghiandole della mucosa dell'intestino tenue secernono il succo intestinale, la cui parte densa è costituita da cellule epiteliali respinte, enzimi cellulari, un piccolo numero di leucociti, muco (il segreto delle cellule caliciformi). La parte liquida contiene minerali, in una piccola quantità di enzimi e mucoproteine. L'enzima enterokinase è prodotto nell'intestino tenue superiore e converte il tripsinogeno del succo pancreatico in tripsina attiva. Con una mancanza di tripsina nelle feci non digerite fibre muscolari bianche appaiono (creatorei). La fosfatasi alcalina, rilasciata lungo tutto l'intestino tenue, ha un'ampia specificità e scompone i composti contenenti fosforo. Gli enzimi del succo intestinale, che svolgono l'idrolisi delle proteine, includono erepsina, polipeptidasi, aminopeptidasi, catepsina, ecc. Gli enzimi lipolitici sono fosfolipasi, lipasi, colinesterasi. I carboidrati più importanti del succo intestinale sono sucrasi, lattasi, maltasi, amilasi.

Insieme con gli enzimi, più di 20 ormoni e sostanze fisiologicamente attive chiamate "candidati per gli ormoni" sono prodotti nell'intestino. I principali ormoni intestinali sono secretina, colecistochinina (pancreas), polipeptide inibitorio gastrico (IPV), polipeptide vasoattivo intestinale (VIP), motilina, ecc.

Un ruolo significativo nella sintesi di vitamine, enzimi, la decomposizione finale dei componenti delle secrezioni digestive, i resti di cibo non digerito, nella protezione del corpo dall'introduzione e dalla riproduzione di microrganismi patogeni appartiene alla microflora del colon.

Regolamento dell'atto di defecazione

La defecazione è un complesso atto riflesso coordinato, nel quale sono coinvolti la corteccia cerebrale, l'ANS, i recettori rettali, i muscoli addominali e il colon. Nel primo anno di vita di un bambino, il movimento intestinale procede secondo il tipo di riflesso incondizionato, mentre dal secondo anno di vita le connessioni condizionali-riflesse iniziano a formarsi con l'ora del giorno (mattina, sera), il luogo (bagno, vasino), i suoni e molti altri.

Le contrazioni propulsive del colon di solito si verificano al mattino, poco dopo il risveglio, e possono essere aggravate da vari fattori, tra cui mangiare o bere (riflesso gastrointestinale), che si manifesta con la voglia di defecare al mattino dopo aver mangiato. Durante il sonno, la normale motilità del colon si indebolisce, impedendo il bagnare il letto. Le masse fecali, che penetrano nel retto, stirano le pareti, il che provoca l'emergere di un desiderio consapevole di defecare. In tal caso, se il tempo per svuotare gli intestini è inappropriato, il retto è adatto per la conservazione temporanea delle masse fecali e l'urgenza e la peristalsi si estinguono. Negli adulti, il periodo di transito del contenuto attraverso il colon è normalmente di 20-72 ore [26-28].

Un fenomeno importante che fornisce il controllo sull'evacuazione dei contenuti intestinali è il cosiddetto "mantenimento" o "mantenimento". Il sistema funzionale costituito dalla sezione perineale del retto con lo sfintere interno, lo sfintere esterno e i muscoli che sollevano l'ano, le pieghe del retto (ad esempio l'angolo anorettale), le pieghe trasversali e il plesso emorroidario nel canale anale, formando le barriere passive [29], viene mantenuto.

Esistono due tipi di mantenimento: intestinale e anale, che sono le fasi successive di un singolo meccanismo di svuotamento intestinale.

La presa intestinale assicura il movimento del contenuto attraverso l'intestino per un periodo più o meno lungo, facilitato dalla forma dell'intestino crasso sotto forma di orlo, haustration, movimenti anti-peristaltici coordinati e flessione rectosigmoid, che inibisce il movimento del contenuto intestinale nel retto. Questo stadio di partecipazione è inconscio.

La presa anale viene effettuata a causa del riflesso e della riduzione arbitraria dell'apparato otturatorio del retto: gli sfinteri interni ed esterni. Lo sfintere interno dell'ano non è soggetto a controllo cosciente, svolgendo il ruolo di un contattore passivo permanente. Consiste di muscoli lisci, fornendo una chiusura tonica del 70% delle pareti del canale anale a riposo. La contrazione attiva del dispositivo di chiusura è ottenuta con l'aiuto dello sfintere esterno.

Lo sfintere esterno dell'ano obbedisce al controllo volitivo, consiste in muscoli striati e fornisce il 30% del tono dell'ano a riposo. La sola contrazione del muscolo pubico-rettale supporta l'angolo ano-rettale e durante lo sforzo lo riduce. Allungare il retto da gas o feci porta ad un rilassamento riflesso dello sfintere interno dell'ano, che è noto come riflesso inibitorio rectoanale. Questo riflesso è regolato dal sistema nervoso enterico senza il coinvolgimento del sistema nervoso periferico e centrale.

L'azione dello sfintere esterno è implementata usando tre anelli: superiore, medio e inferiore. Il ciclo superiore forma un cosiddetto. anello anorettale fissato alla superficie interna inferiore dell'osso pubico, la parte medio - superficiale dello sfintere esterno attaccato al coccige e la parte inferiore - sottocutanea di questo muscolo attaccata alla pelle perianale nella sutura centrale del perineo. Gli anelli superiore e inferiore, innervati dai rami emorroidali del nervo genitale, tirano anteriormente la parete anale posteriore, mentre l'anello medio, innervato dal quarto nervo sacrale, tira posteriormente la parete anale anteriore. Questi anelli sono essenzialmente sfinteri separati e, interagendo, assicurano la completa tenuta dei contenuti intestinali [28]

La peristalsi e la funzione dell'apparato di bloccaggio del retto regolano le immagini principali dei tre centri nervosi: 1) i gangli della parete rettale e il plesso ipogastrico inferiore (plesso ipogastrico inf.); 2) il centro spinale al livello di SII-IV; 3) la corteccia cerebrale. La regolazione della funzione viene eseguita da tre archi riflessi. Il primo arco è la regunia del segmento rectoantale attraverso la via intramurale e i plessi pelvici, in particolare l'ipogastrico. I neuroni del centro spinale coordinano i movimenti peristaltici e controllano l'azione involontaria dell'apparato dello sfintere.

Il secondo arco è formato da un percorso afferente, che conduce impulsi dai recettori rettali ai neuroni del centro spinale e una via efferente che conduce impulsi dal centro spinale al muscolo pubico e allo sfintere esterno. Questo riflesso si verifica quando la pressione aumenta nel retto o quando la sua parete è tesa e provoca una contrazione del muscolo del pube-retto e dello sfintere esterno, assicurando così il trattenimento delle feci.

Attraverso il terzo arco, la corteccia cerebrale controlla la funzione dello sfintere esterno e i muscoli che sollevano l'ano. Gli impulsi afferenti dai barocettori del muscolo dell'ascensore attraverso il nervo riproduttivo e il midollo spinale raggiungono la corteccia cerebrale, e da lì gli impulsi efferenti attraverso il centro spinale sacrale ritornano allo sfintere esterno e al muscolo levator. In questo arco, la sensazione dell'urgenza di defecare viene trasmessa alla corteccia cerebrale e, con l'aiuto di una contrazione o rilassamento arbitrario dello sfintere esterno e del muscolo levante, vengono fornite le condizioni per mantenere o defecare.

Durante la defecazione, gli sfinteri dell'ano e del muscolo pubico-rettale si rilassano e i muscoli della parete addominale e del retto si contraggono, il che aiuta ad espellere le feci dal retto.

Se mantenere il contenuto intestinale è un processo relativamente passivo e può essere eseguito involontariamente a causa dell'autosomministrazione dei centri rettale e spinale, allora la defecazione fisiologica è un processo attivo e viene svolta sotto il controllo della coscienza. L'atto di defecazione consiste di due fasi.

Nel primo, i contenuti involontari intestinali entrano nel retto con un'onda propulsiva, quando stirati, lo sfintere interno si rilassa, la pressione al suo livello diventa inferiore a quella nel retto, e il contenuto intestinale si sposta distalmente all'ingresso del canale anale, entrando in contatto con l'area sensibile la sua membrana mucosa. Presto il tono dello sfintere viene ripristinato e il contenuto intestinale rimane sopra il canale anale. Nella prima fase, l'azienda è assicurata da una contrazione riflessa (nel secondo arco) dello sfintere esterno e del muscolo del retto pube. Infine, tirando indietro l'intestino, chiudendo l'entrata del canale anale. A questo punto, la peristalsi aumenta, i contenuti intestinali entrano nella fiala, quest'ultima si estende ancora di più; non solo i recettori dell'ampolla rettale sono irritati, ma anche i muscoli dell'elevatore. Gli impulsi raggiungono la corteccia cerebrale lungo il terzo arco riflesso, sorge la voglia di defecare e inizia la fase successiva, arbitraria. Se le condizioni per la defecazione sono socialmente accettabili, quando si analizza la sensazione di urgenza, la corteccia cerebrale dà il comando di eseguire un atto di defecazione.

Nella stitichezza discinetica, la contrazione muscolare necessaria per il movimento delle feci nel canale anale e il rilassamento dello sfintere dell'ano e del muscolo pubico-rettale possono essere interrotti, portando a un lavoro muscolare incoerente quando si tenta di defecare (dissenteria) e feci ritardate.

Lo sfintere esterno si rilassa a piacimento, l'angolo anorettale aumenta, lo sfintere interno è completamente aperto e, a causa dell'aumento della pressione intra-addominale, le feci evacuano verso l'esterno [1].

Lo sfintere esterno si rilassa a piacimento, l'angolo anorettale aumenta, lo sfintere interno è completamente aperto e, a causa dell'aumento della pressione intra-addominale, le feci evacuano verso l'esterno [1].

I recettori chiave per l'apertura del canale anale si trovano nel muscolo che solleva l'ano. Questi recettori controllano principalmente l'apertura involontaria e arbitraria e la chiusura del canale anale, la loro irritazione provoca una sensazione di bisogno di defecare. I meccanismi sensoriali sono responsabili della percezione dei contenuti del retto, come i gas o le feci. In assenza di condizioni per la defecazione, il desiderio per esso è soppresso da una contrazione arbitraria dello sfintere esterno. Rilassando il retto sopprime anche la voglia di sgabello, che contribuisce all'ulteriore accumulo di feci. Se ci sono condizioni idonee per la defecazione, la persona prende una posizione seduta (o accovacciata), trattiene il respiro, tinge il diaframma, i muscoli della parete addominale anteriore e del retto e contemporaneamente rilassa lo sfintere esterno e il muscolo pubico-rettale. Tutto ciò porta all'apertura dell'ano e all'assegnazione delle feci.

Pertanto, il normale funzionamento del retto e dell'ano include la percezione sensoriale e il coordinamento dei processi fisiologici.

http://zdravoe.com/988/index.html

Cosa fare se un bambino ha stitichezza: trattamento adeguato a seconda dell'età

La stitichezza è un disturbo digestivo funzionale, in cui il movimento intestinale è difficile, irregolare, accompagnato da sensazioni dolorose. Il concetto di "regolarità" in questo caso implica periodi di tempo approssimativamente uguali tra i movimenti intestinali. L'opinione corrente secondo cui ciò dovrebbe necessariamente verificarsi una volta al giorno è considerata obsoleta.

sintomi

Normalmente, la frequenza delle feci in diversi periodi della vita di un bambino può variare da 3-5 volte al giorno a 2-3 volte a settimana. Dipende dal grado di maturità del suo sistema digestivo, dal tasso metabolico, dalla qualità e dalla quantità di cibo che usa, oltre che da molti altri fattori.

La determinazione della stitichezza può essere basata su tali motivi:

  • nessuna sedia per 3 o più giorni;
  • feci dure e secche;
  • sgabello troppo morbido - in questo caso, dopo un movimento intestinale può rimanere una sensazione di svuotamento incompleto;
  • la necessità di sforzo durante i movimenti intestinali;
  • una piccola quantità di feci;
  • feci eterogenee, contenenti sia frammenti molli e duri (grumi);
  • dolore dopo le feci;
  • mescolanza di una piccola quantità di sangue nelle feci;
  • la comparsa di crepe nell'ano.

La condizione di stitichezza è solitamente accompagnata da sensazioni come flatulenza (aumento della flatulenza), flatulenza (frequente fuoriuscita di gas), gonfiore e brontolio nello stomaco, dolori lancinanti sotto l'ombelico.

Fai attenzione. Nei bambini in età prescolare affetti da costipazione, si può osservare la pelle ipercheratotica secca, la presenza di elementi infiammatori sul viso (specialmente sulla fronte e nella zona zigomatica), sul petto, sulle spalle, sulla schiena, sull'acne. La disfunzione digestiva è anche di solito accompagnata da una tendenza alla dermatite atopica.

classificazione

In base alle cause e alla natura del flusso, la stitichezza può essere suddivisa in diversi tipi.

Almeno una volta sperimentato da ogni persona. Questo tipo di disturbo intestinale è una conseguenza della malnutrizione. Quindi, nei bambini più grandi, può verificarsi a causa dell'abuso di prodotti di alta qualità a base di farina bianca, frutta a guscio, frutta e verdura (uva, melone, pera, prugna, cachi, cavoli, funghi), dolci, bevande gassate, uova, legumi.

La stitichezza è considerata transitoria se si verifica raramente e la causa del suo aspetto è fuori dubbio. Questo malessere di solito scompare da solo con la normalizzazione della dieta o dopo una piccola correzione farmacologica.

  • Funzionale (organico)

Si presenta come una reazione a una malattia già presente nel corpo. Le cause della costipazione funzionale sono molto diverse: può essere una patologia congenita del tratto gastrointestinale (GIT) o una lesione organica del sistema nervoso centrale, una delle molte disfunzioni temporanee dell'apparato digerente, ipersecrezione di ormoni, mancanza di enzimi digestivi, disbiosi, rachitosi ed elmintiasi.

  • psicologico

Può svilupparsi in un bambino che ha almeno una volta provato disagio e dolore durante i movimenti intestinali. La ragione è spesso la pressione dei genitori che si fissano sui movimenti intestinali quotidiani e costringono il bambino a sedere sul piatto per molto tempo. Altri fattori stressanti possono provocare la malattia: bruschi cambiamenti di residenza, la squadra dei bambini, il periodo di adattamento alla scuola materna, incomprensione da parte dei pari.

Tale stitichezza psicologica si verifica spesso nei bambini in età scolare - essendo già abbastanza consapevoli personalità, sono imbarazzati per andare in bagno "in grande stile" in luoghi pubblici, soffrono, a causa della quale la sedia diventa irregolare. La base della relazione tra il lavoro del tratto gastrointestinale e lo stato psicologico del bambino è la funzione degli sfinteri digestivi - gli organi muscolari lisci, il cui lavoro è svolto da segnali inviati dal cervello.

  • Atonico (ipodinamico)

Appare sullo sfondo di scarsa mobilità. Soffrono di bambini con inattività fisica, a cui non piace il passatempo attivo, preferendo hobby meno mobili: lettura, disegno, modellazione, giochi per computer. Questo stile di vita aiuta a ridurre il tono del corpo in generale, e in particolare - il rilassamento dei muscoli del tubo digerente. Soffre di questo e del metabolismo. Di conseguenza, la digestione del cibo e il movimento delle feci rallenta, i movimenti intestinali diventano irregolari e dolorosi.

Aiutare un bambino con stitichezza causata da una bassa attività fisica può essere ottenuto saturando la sua dieta con prodotti che migliorano la peristalsi.

  • Costipazione spastica

Il risultato di muscoli intestinali ipertonici, bloccando i rifiuti digestivi e non permettendo loro di muoversi liberamente verso il retto. Questo tipo di malattia è sempre accompagnato da coliche, frequenti emissioni di gas, sensazione di pesantezza nell'addome e gonfiore.

Dalla natura del corso costipazione sono divisi in acuta e cronica. L'acuta è l'assenza di movimenti intestinali per tre o più giorni (la durata può variare man mano che il bambino cresce). Per costipazione acuta, compresi i transitori. Oltre alle violazioni della dieta e della dieta, possono essere causati da infezioni intestinali, ostruzione intestinale, lesioni meccaniche, farmaci che violano la motilità intestinale.

La costipazione cronica è una condizione in cui il movimento intestinale completo e regolare è assente per 3 mesi o più. In questo caso, il gastroenterologo pediatrico prescrive preparazioni speciali e dieta.

Caratteristiche di età

La stitichezza è una delle più comuni disfunzioni digestive nei bambini di tutte le età. I normali movimenti intestinali vengono interrotti per vari motivi. I fattori che provocano la defecazione difficile e irregolare variano con l'età del bambino.

0-6 mesi

Il normale movimento intestinale nei neonati è il criterio più importante per la salute del loro sistema nervoso e del tratto gastrointestinale. Il ciclo digestivo a questa età è molto importante, perché la nutrizione è un processo durante il quale il bambino deve ricevere tutte le sostanze necessarie che lo aiutano nella crescita e nello sviluppo.

I lattanti possono essere allattati al seno, misti o artificiali. Nel primo caso, il bambino mangia esclusivamente latte materno, nel secondo latte materno e latte artificiale in percentuali diverse, nel terzo - solo latte artificiale. La differenza di nutrizione è determinata dalla frequenza dei movimenti intestinali.

L'allattamento al seno

Stitichezza nei neonati L'allattamento al seno è un fenomeno raro, dal momento che il latte di una donna è un prodotto che contiene tutto il necessario per la salute del bambino in un rapporto ideale, così come gli enzimi che il suo apparato digerente secerne in quantità insufficienti finora. A condizione di nutrizione razionale della madre, è perfettamente digerito dal sistema digestivo del bambino e viene assorbito quasi senza residui.

Pertanto, nel caso di alimentazione naturale, la frequenza dei movimenti intestinali da più volte al giorno è considerata normale (mantenendo il normale colore, odore, consistenza fecale, mancanza di schiuma) fino a una volta ogni 3-5 giorni.

Come capire che un neonato ha costipazione se mangia esclusivamente latte materno? In questo caso, devi guardare da vicino il suo benessere.

Indicativo saranno tali sintomi:

  • irrequietezza crescente in orario serale;
  • brontolio nello stomaco;
  • raro scarico di gas, accompagnato da pianto, premendo le gambe allo stomaco;
  • nessuna sedia per 5 giorni o più;
  • un movimento intestinale che si verifica solo dopo la stimolazione con un clistere o un tubo di vapore;
  • rifiuto di mangiare;
  • piangere durante un movimento intestinale.

Una stitichezza diagnosticata da un pediatra in un bambino di due mesi che è allattato al seno, indica più spesso un'alimentazione anormale per sua madre. Inoltre, le malattie neurologiche e gastrointestinali congenite possono provocare una prolungata assenza di feci.

Mangia Quando si chiariscono le cause della stitichezza nei bambini, spesso risulta che il menu di una donna che allatta contiene troppo latte, cibi proteici, frutta e verdura crude, piselli, fagioli, prodotti da forno. Allo stesso tempo, ci può essere una carenza di alimenti ricchi di fibre - pane di segale, farina d'avena, crusca, bacche, radici, verdure verdi (meglio dopo il trattamento termico).

Cosa mangiare mamma che allatta, in modo da non avere costipazione in un bambino? Ha solo bisogno di aderire ai principi di una sana alimentazione, mangiare più verdure, frutta e cereali e ridurre la quantità di pane bianco e legumi. Se questo non aiuta, nella dieta, è possibile inserire decotti di prugne secche, uva passa, albicocche secche.

Ulteriori informazioni sulla nutrizione durante l'allattamento al seno, nel nostro articolo: "Menu madri che allattano".

Quando l'alimentazione artificiale

La stitichezza nei neonati con alimentazione artificiale e nei neonati che vengono nutriti con una miscela sono molto più comuni che nei bambini che vengono nutriti esclusivamente con latte materno. Dato che la formula per l'infanzia si basa sul latte vaccino, non può essere completamente digerito. Pertanto, il movimento intestinale in questi bambini dovrebbe verificarsi almeno una volta al giorno, ma idealmente - 2-3 volte.

Come nel caso dei bambini, l'indicatore principale di una sedia normale per un artista artificiale è il suo stato di salute. Se il bambino è attivo e allegro, non mostra segni di ansia, ha regolarmente gas, ma lo svuotamento dell'intestino avviene solo una volta al giorno - questo non va oltre la norma.

La costipazione in un bambino nutrito con biberon di un mese non indica necessariamente la presenza di gravi malattie. Forse la ragione è la formula del latte inadatta o nel suo brusco cambiamento. Un disturbo digestivo funzionale può anche causare una carenza di acqua potabile - la sua quantità giornaliera dipende dal peso del bambino, dall'età, dalla stagione ed è concordata con il pediatra.

Devo cambiare la miscela. Se un neonato che ha un'alimentazione artificiale o mista ha problemi con la defecazione, il pediatra può consigliargli di passare a una speciale formula di latte terapeutico e profilattico. In tali miscele c'è meno proteine ​​che in quelle normali, contengono prebiotici - lattulosio e oligosaccaridi. La soluzione del problema può essere l'introduzione di miscele di latte fermentato, che vengono digerite più velocemente a causa della proteina parzialmente fermentata.

Cosa succede se il bambino ha stitichezza? Un leggero massaggio dell'addome con una mano calda di una mano in senso orario, piegato in quattro pannolini caldi, applicato allo stomaco può aiutare. Come profilassi per il bambino, è spesso necessario stenderlo sul ventre: questa è la postura più ottimale non solo per la veglia, ma anche per il sonno.

Se queste misure non sono abbastanza efficaci, devi fare un clistere o pulire un tubo di vapore. Abuso di queste procedure non può essere, perché con l'uso frequente, peggiorano la motilità intestinale. Se il neonato ha stitichezza che dura più di 3-7 giorni, dovrebbe essere mostrato al medico.

6 mesi - 1 anno

Il periodo da sei mesi a 12 mesi è caratterizzato dalla graduale introduzione di alimenti complementari. Rifornire la dieta del bambino dipende dalla stagione in cui vengono introdotti gli integratori e solitamente inizia con verdure bollite, purea di frutta e succhi. L'apparizione di costipazione dopo l'introduzione di alimenti complementari è un fenomeno naturale, poiché durante questo periodo il tratto gastrointestinale del bambino si trova di fronte a cibi non familiari. La sedia dovrebbe essere almeno 1-2 volte al giorno.

Per aiutare gli organi digestivi ad affrontare un aumento dello stress, i pediatri consigliano:

  1. Introduci l'esca molto lentamente - non più di un nuovo ingrediente a settimana. Sette giorni sono un periodo sufficiente per studiare la risposta del corpo a cibo non familiare.
  2. Dopo che il menu del bambino è stato riempito con diversi nuovi prodotti, alternandoli con un intervallo di 1 ogni 3-4 giorni aiuterà a diversificare la dieta e prevenire l'accumulo di possibili allergeni.
  3. L'artificio di partenza con prodotti a base di latte fermentato è permesso con il permesso del pediatra e a condizione che l'introduzione di cibo vegetale, il tratto digestivo del bambino reagito con stitichezza, colica, distensione addominale e una reazione allergica.
  4. Escludere succhi di frutta fermentazione e purè di patate - mela, uva, prugna e porridge di mais.
  5. Con l'introduzione del fuoco di porridge su grano saraceno e farina d'avena (non so quale porridge è meglio iniziare cibi complementari, leggi qui).

Se, anche con tutti i consigli del medico, il bambino soffre di movimenti intestinali irregolari e dolorosi, dovresti visitare un gastroenterologo e fare dei test per l'equilibrio della microflora intestinale, così come altri esami raccomandati.

1 anno - 3 anni

Questo periodo è caratterizzato da un graduale abbandono del latte materno / latte artificiale e da una completa transizione al tavolo "adulto". Il tratto gastrointestinale continua ad adattarsi ai nuovi prodotti, quindi la stitichezza in un bambino di un anno è un fenomeno di cui molti genitori si lamentano. Il bambino mangia già quasi tutti i tipi di cereali, verdure, frutta, latticini, pollame, coniglio, manzo.

Determinare la stitichezza è molto più facile - il bambino ha capacità comunicative e talvolta parla bene. Può mostrare sul ventre e sul sedere, lamentarsi del dolore, essere capriccioso.

A circa 1-2 anni si verificano anche il rifiuto del pannolino e l'allenamento del vasino. Questo è un momento psicologico difficile, che spesso causa una protesta in un bambino. Pertanto, a questa età, una violazione funzionale della defecazione può essere psicologica.

La terapia per la stitichezza nei bambini di 1-3 anni, oltre ad aderire alla dieta prescritta da un pediatra e l'assunzione di probiotici, include metodi di influenza pedagogica. È categoricamente impossibile costringere un bambino a sedersi su una pentola con la forza, urlare e punire se non ha raggiunto il suo piatto e si è sporcato, e gli proibisce di alzarsi da esso fino a quando non è completamente vuoto. Tutti i metodi di addestramento dei servizi igienici dovrebbero essere morbidi e contenere più incentivi che censure.

Da 6 mesi a 4 anni, crescono i denti da latte primari. Quando si verifica un disagio dentario nell'area gengivale, ciò impedisce di masticare completamente il cibo. Questo fattore contribuisce anche alle feci instabili. Alleviare le sensazioni aiutano speciali gel anestetici, che vengono applicati alle gengive e congelano leggermente le terminazioni nervose. Si consiglia inoltre di dare al tuo bambino più cibo solido che aiuta a tagliare rapidamente i denti.

3 anni - 5 anni

4 anni è l'età media in cui molti bambini si adattano all'asilo. Il carico psicologico si aggiunge al carico del sistema immunitario: una visita alla squadra dei bambini è piena di malattie virali infettive. Spesso è durante questo periodo che il corpo del bambino viene a conoscenza con i farmaci antibatterici.

Gli antibiotici sono farmaci che distruggono i batteri nocivi, riducono la probabilità di complicazioni e migliorano rapidamente il benessere. L'effetto collaterale principale di assumerli è la morte non solo dell'agente causativo di una malattia infettiva, ma anche della microflora intestinale benefica. Il risultato - stitichezza, flatulenza, dolore addominale, diarrea.

Per ridurre al minimo l'effetto negativo dell'assunzione di farmaci antibatterici, è necessario:

  1. Rispettare scrupolosamente le prescrizioni del medico sul dosaggio e sulla durata del farmaco.
  2. Durante il periodo di trattamento, è più comune somministrare prodotti a base di latte fermentato con batteri vivi (preferibilmente yogurt preparato a casa).
  3. Dopo gli antibiotici, è imperativo prendere un corso di assunzione di probiotici che ripristinano la microflora GIT.

La stitichezza durante questo periodo può anche causare l'elmintiasi. Stretto contatto con altri bambini, giocattoli comuni, visita a un bagno - tutto questo contribuisce all'infezione del corpo del bambino con parassiti intestinali.

È molto difficile identificare i vermi con l'aiuto di analisi, pertanto i farmaci antilastici corrispondenti all'età devono essere inclusi nel trattamento della stitichezza in un bambino di età Sadikovsky. Sono tossici, quindi sono presi secondo la prescrizione e sotto la supervisione periodica di un medico.

trattamento

Cosa dare un bambino dalla stitichezza? Il trattamento è prescritto in modo complesso: i probiotici, i farmaci peristaltici e quelli anti-elminti sono necessariamente inclusi nel corso terapeutico.

Farmaci per il trattamento della stitichezza nei bambini

Il trattamento farmacologico viene utilizzato solo se il bambino soffre di stitichezza costante, che non è suscettibile di correggere la dieta alimentare.

Metodi popolari

Le piante che migliorano il processo di digestione possono aiutare ad eliminare il disagio. Questi includono erbe medicinali, frutta, verdura, frutta secca:

  1. Decotto medicinale №1. Preparare una miscela di porzioni uguali di finocchio, origano e sambuco, aggiungere ad essa ½ porzione di frutta anice. 1 cucchiaio. Mescola una miscela della miscela per cuocere a vapore un bicchiere di acqua bollente, insistere, innaffia il bambino 100 ml due volte al giorno.
  2. Decotto medicinale numero 2. In proporzioni uguali mescolare la corteccia di origano, foglie di betulla, fiori di finocchio, violette tricolori e liquirizia. Art. cucchiaio della miscela versare acqua, portare ad ebollizione, tenere a fuoco per 10 minuti. Lascia che il bambino si raffreddi quanto può bere.
  3. Senna. Questo lassativo è noto da tempo. Per ottenere un appetitoso medicinale per la stitichezza per i bambini, dovresti prendere 200 grammi di vari tipi di frutta secca (prugne, uva passa, albicocche secche, fichi), 100 grammi di cinorrodi, 50 grammi di sena, macinare il composto con un frullatore o tritacarne, aggiungere il miele ottenere una consistenza morbida. Un bambino di oltre 1 anno può essere somministrato 1 cucchiaino due volte al giorno, dopo tre anni il dosaggio può essere aumentato. Questa miscela non solo aiuta a regolare la frequenza dello svuotamento, ma rafforza anche il sistema immunitario.
  4. Succo di aloe appena spremuto mescolato con miele fino ad ottenere un retrogusto piacevole, dare ai bambini oltre i tre anni e 1 cucchiaino a stomaco vuoto.
  5. Radici di dente di leone secco versare acqua bollente al ritmo di 1 cucchiaio. un cucchiaio di erbe in un bicchiere d'acqua bollente, insistere, dare un cucchiaino tre volte al giorno.

È importante! Tutti i rimedi popolari sono basati su ingredienti naturali che hanno un alto indice di allergenicità. È inoltre inaccettabile utilizzare le prescrizioni per i bambini di età inferiore a 1 anno senza previa consultazione con un medico. Se il bambino ha la tendenza alle allergie e ha meno di 1 anno, è meglio dargli il solito rimedio per la stitichezza nei bambini.

Nutrizione per la stitichezza

Prodotti che dovrebbero essere scartati (fissi) e viceversa dovrebbero essere usati (deboli) per la stitichezza in un bambino

Quando i disturbi funzionali del tubo digerente sono importanti per aderire ai principi di una sana alimentazione. La dieta dei bambini di età superiore a 1 anno dovrebbe essere composta da 5-6 pasti. Non puoi dare loro porzioni troppo grandi, dovresti abituarli a masticare lentamente ogni pezzo.

A questa età è inaccettabile dare ai bambini la possibilità di provare cibi dannosi anche per gli adulti: fritti, affumicati, salati, in scatola, grassi, conditi con salse piccanti.

Il menu deve includere tali prodotti dalla stitichezza:

  • verdure bollite (barbabietole, broccoli, cavolfiori, zucca, carote) e piatti da loro;
  • pappe sulla base di grano saraceno, yachki, farina d'avena;
  • prugne, albicocche secche, fichi;
  • yogurt, kefir;
  • succhi naturali con polpa;
  • prodotti di farina di segale con crusca.

Se c'è una tendenza alla stitichezza, si dovrebbe escludere dal menu dei bambini semolino e porridge di riso, prodotti da forno a base di farina bianca, dolci, cacao, latte intero. La ricotta può essere data, ma non tutti i giorni.

Per un normale movimento intestinale è necessario assicurarsi che il bambino abbia bevuto abbastanza acqua. I bambini con l'alimentazione artificiale dell'acqua vengono introdotti nella dieta dalla nascita, dal seno - a partire da 6 mesi, contemporaneamente all'esca. L'acqua dovrebbe essere somministrata il più possibile, ma non meno di 500 ml al giorno.

La stitichezza nei bambini è una condizione che richiede un trattamento obbligatorio e la correzione della nutrizione. Se ciò non viene fatto, possono svilupparsi malattie gastrointestinali croniche e intossicazione del corpo. Per normalizzare la digestione, è altrettanto importante assicurare che il bambino stia camminando molto all'aria aperta, e abbia passato abbastanza tempo nei giochi attivi con i suoi coetanei. I bambini di età superiore ai 3 anni sono utili per scrivere nella sezione sportiva.

http://vse-pro-detey.ru/lechenie-zaporov-u-detej/

Problemi con il movimento intestinale nei bambini: soluzioni

Chiedere assistenza medica immediata se la feci del bambino dura più di tre giorni ed è accompagnata da vomito con un odore persistente di feci, distensione addominale, temperatura corporea elevata, dolore all'ombelico e indisposizione generale. Questi sintomi possono indicare un'ostruzione intestinale. Se si sospetta una diagnosi simile, il bambino deve essere urgentemente ospedalizzato e operato. La diagnosi tardiva può portare alla perforazione intestinale (comparsa di fori passanti) e a processi infiammatori gravi nella cavità addominale.

Talvolta le feci rare possono essere causate da una debole motilità intestinale. In ogni caso, notificare al pediatra del distretto che il bambino ha problemi con la sedia. Uno specialista esperto ti aiuterà a scegliere una dieta ea prescrivere alcuni farmaci e procedure.

Senza una prescrizione in farmacia, è possibile acquistare il farmaco "Dufalak". È costituito da lattulosio, che divide il contenuto dell'intestino e ammorbidisce la produzione di feci. Duphalac ha un odore gradevole e un sapore dolce di sciroppo che piace particolarmente ai bambini. Questo farmaco può essere usato per bambini fino a un anno o più. La normalizzazione delle feci avviene durante la prima settimana di assunzione del farmaco, ma il trattamento deve continuare per almeno un mese per regolare completamente i processi fisiologici. Duphalac viene assunto una volta al giorno (preferibilmente di notte) in base alla dose di età. Con l'uso prolungato di alte dosi, può verificarsi la diarrea. Le controindicazioni assolute all'assunzione di questo farmaco sono: intolleranza al lattosio, emorragia rettale e ostruzione intestinale.

Oltre a "Duphalac", l'effetto avvolgente è fornito dalle preparazioni "Lactusan", "Prelax" e ordinaria paraffina liquida. Uno o due cucchiai di olio 2 ore dopo i pasti prevengono l'accumulo e l'indurimento delle feci e contribuiscono alla sua rimozione con mezzi naturali.

Il clistere ha un rapido effetto nel risolvere i problemi con le feci. Ad esempio, il microclasma microlax è applicabile anche in tenera età. Un clistere viene iniettato nel retto al centro della punta e spremere il contenuto. L'effetto lassativo si verifica in 5-15 minuti. Se ti fidi dei rimedi popolari, puoi fare un caldo clistere con la camomilla. Acquista in una dimensione ottimale pera farmacia, preparare camomilla al ritmo di 4 cucchiai. l. (o 6-8 sacchetti) per litro di acqua bollente. Raffreddare a temperatura ambiente e procedere al clistere, spazzolando la punta della pera con olio vegetale. Il bambino dovrebbe trovarsi sul lato destro con le ginocchia piegate. Spargi il pannolino in anticipo.

Diversificare la dieta del bambino con prugne, barbabietole e mele. Zuppe di verdure e brodi di pollo leggeri hanno anche un effetto positivo sullo stomaco e sull'intestino. Per normalizzare le feci, il bambino dovrebbe bere almeno 1,5 litri di acqua normale al giorno. Per adempiere a questo standard, insegna a tuo figlio a bere un bicchiere di acqua filtrata o minerale senza gas 15 minuti prima di un pasto. Rifiuti da bevande gassate, patatine e fast food. Lascia che il bambino mangi uno spuntino con le carote fresche e beva le bevande alla frutta e le tisane che hai preparato. A proposito, parlando di tè, il tè Kuril è molto utile per la stitichezza. Un cucchiaino viene versato 200 ml di acqua bollente e infuso per 10-15 minuti. Va tenuto presente che questo tè abbassa la pressione sanguigna, quindi l'ipotesi è controindicata Non dovresti essere portato via con il tè Kuril - la dose raccomandata è mezzo bicchiere 2 volte al giorno.

Stare seduti a lungo non fa altro che esacerbare i processi stagnanti nell'intestino, quindi insegnare a tuo figlio uno stile di vita mobile: correre, saltare, camminare per lunghe distanze. Prima di andare a letto, puoi dare al tuo bambino un massaggio dell'addome - impastando i movimenti con le dita in senso orario intorno all'ombelico. Questo massaggio riduce la flatulenza e migliora la motilità intestinale.

http://www.kakprosto.ru/kak-888088-problemy-s-oporozhneniem-kishechnika-u-detey-varianty-resheniya

Come trattare la stitichezza in un bambino? Cosa fare, cosa dare la medicina?

I problemi intestinali nei bambini piccoli e in età prescolare non sono rari. Anche se il bambino è preoccupato per lo stomaco, non può sempre lamentarsi con sua madre. Per i genitori, è importante notare in tempo se il bambino non ha avuto una sedia per un lungo periodo di tempo o una "grande" escursione lo ferisce e cerca di aiutarlo a liberarsi della stitichezza.

La stitichezza è una conseguenza del lento trasporto delle feci attraverso l'intestino. Ci sono molte ragioni per questa condizione e può verificarsi a qualsiasi età. Nei bambini, questa è la malattia più comune dell'apparato digerente, anche se molti genitori non attribuiscono molta importanza a questo problema e non ritengono necessario mostrare il bambino al medico. Inoltre, non tutte le madri sanno quale frequenza delle escursioni al piatto è normale per un bambino di una o dell'altra età e non prestano particolare attenzione alla natura della sedia del bambino.

Che cosa è considerata stitichezza in un bambino?

A partire dall'età di un anno e mezzo, il bambino fa una cacca 1-2 volte al giorno e la sua sedia non è più pastosa, ma decorata. Con una tendenza alla stitichezza, gli intervalli tra i movimenti intestinali sono allungati e l'atto di svuotarsi può essere difficile. La stitichezza è anche considerata una sgabello con una frequenza normale, se è accompagnata da dolore e feci congestionate.

I genitori dovrebbero prestare attenzione a tali "campane" che segnalano una violazione della funzione intestinale in un bambino:

  • un bambino di età inferiore a 3 anni va in bagno meno di 6 volte a settimana;
  • di età superiore ai 3 anni, il bambino ha meno di 3 movimenti intestinali a settimana;
  • il bambino si lamenta di dolori addominali, nei bambini, manifestano pianto e ansia;
  • il processo di defecazione è accompagnato da dolore, tensione, si verifica con difficoltà;
  • lo sgabello ha un carattere anormale: è separato da piccoli frammenti "secchi" (feci di pecora) o forma una massa molto densa sotto forma di un cilindro spesso;
  • si osserva uno svuotamento incompleto.

L'insorgenza sistematica di tali sintomi dovrebbe essere la ragione per andare dal medico pediatrico. La durata dei segni di stitichezza per più di 3 mesi parla già del decorso cronico della malattia.

Perché i bambini vengono stitpati?

Se non si identificano e si eliminano le cause dei ritardi delle feci, la stitichezza può diventare cronica, e quindi eliminarle non sarà facile. Molti adulti soffrono da anni di stitichezza, che hanno origine nell'infanzia. Cercare i movimenti intestinali regolari con clisteri e lassativi è privo di significato, se non si eliminano i fattori che provocano la malattia.

Costipazione organica

Tra i motivi che portano alla stitichezza nei bambini, l'organico è improbabile. In questo caso, violazioni della defecazione - una conseguenza di anomalie intestinali, congenite o acquisite. Anormalità congenite, come l'allungamento del colon sigmoideo e la mancanza di innervazione dell'intestino crasso, all'età di 2-3 anni sono già di solito rilevate e curate, poiché appaiono acutamente e praticamente fin dai primi giorni di vita di un bambino.

Per eliminare la costipazione organica in un bambino in età prescolare dovrebbe, se la mancanza di auto-sgabello, si è verificato sullo sfondo della nutrizione e dello stile di vita normali ed è accompagnato da sintomi di indigestione. Il gonfiore, il ribollire, il dolore addominale possono essere causati dall'accumulo di masse fecali e gas nell'intestino a causa dell'ostruzione in esso. Questi possono essere tumori, polipi, aderenze, che portano all'ostruzione acuta o cronica. Il trattamento in questa situazione è di solito chirurgico.

Nella maggior parte dei casi, i problemi intestinali nei bambini sono funzionali e psicologici.

Stitichezza funzionale

La stitichezza funzionale può essere dovuta a:

  • scarsa nutrizione del bambino per lungo tempo, con predominanza di cibi proteici e grassi nella dieta e mancanza di fibra vegetale;
  • mancanza cronica di liquidi in violazione del regime di consumo, quando il bambino beve poco o riceve l'umidità esclusivamente dalle bevande "sbagliate" (non acqua, ma succo, tè, limonata, ecc.);
  • squilibrio della microflora intestinale, che si sviluppa sullo sfondo della terapia antibatterica e dei disturbi alimentari e porta a processi putrefattivi e scarsa peristalsi;
  • allergie alimentari, a seguito delle quali le istamine rilasciate danneggiano le pareti intestinali;
  • carenza di enzimi, quando a causa di patologie congenite e malattie del tubo digerente, questo o quel cibo è mal elaborato nell'intestino;
  • infezioni da elminti, in cui le invasioni elmintiche distruggono la funzione intestinale;
  • rachitismo, che è accompagnato da un tono ridotto di tessuto muscolare, compresi quelli situati nelle pareti intestinali;
  • carenza di ferro nel corpo, a causa della quale si sviluppa la fame di ossigeno dei muscoli intestinali;
  • ipoofunzione tiroidea, la cui manifestazione clinica è costipazione;
  • violazioni dello svuotamento riflesso a causa di lesioni del sistema nervoso;
  • abuso di farmaci che colpiscono il tratto digestivo (enzimi, probiotici, fissativo, antiacidi);
  • uso frequente di lassativi, clisteri, che porta alla scomparsa dell'urgenza e della dipendenza dell'intestino dalla stimolazione esterna, perdita della loro capacità di liberarsi delle loro masse fecali.

Questi fattori portano a una violazione della funzione motoria dell'intestino: ridurre la sua motilità, tonificare le pareti, danneggiare la mucosa. Di conseguenza, il movimento degli scarti digestivi rallenta e si forma una "congestione".

Costipazione psicologica nei bambini

La stitichezza dovuta a motivi psicologici, sono anche funzionali in natura, ma si distinguono in un gruppo separato a causa della differenza negli approcci terapeutici.

L'impulso "in grande stile" nasce dopo le feci, a causa della motilità intestinale, raggiunge le sue parti inferiori e irrita i recettori nervosi lì. A differenza dei bambini di età inferiore ad un anno, nei bambini più grandi il processo di defecazione è deliberato ed è controllato dal sistema nervoso centrale. Ma se il bambino si trova in condizioni disagevoli, può trattenere a lungo l'impulso, preferendo soffrire, piuttosto che andare in bagno in un posto insolito. La soppressione del riflesso allo svuotamento porta all'accumulo delle feci, la sua compattazione, che al momento della defecazione provoca dolore e lesioni all'ano.

Tali problemi si verificano spesso nei bambini nel periodo di abituarsi all'asilo, quando cadono in un luogo sconosciuto (in un ospedale, lontano) e in altre situazioni. La stitichezza può essere accompagnata da un allenamento vasino di bambini di 2-3 anni. Il contenimento cosciente della defecazione e il prolungato disprezzo dell'urgenza prima o poi portano al "rilassamento" del meccanismo delle feci, la stitichezza acquisisce un decorso cronico. Un bambino può avere paura delle cince anche in condizioni normali, poiché sta già riflettendo il dolore in modo riflessivo.

Costipazione transitoria

Ogni bambino può avere una costipazione "una tantum" quando mangia qualcosa di fissativo, si ammala di febbre e segni di disidratazione, o si surriscalda all'esterno nel calore. La compattazione delle feci in questo caso è dovuta ad errori nutrizionali e temporanea mancanza di fluido nel corpo, la cui correzione porta di per sé al ripristino della normale consistenza e periodicità delle feci. In questa situazione, non è necessario adottare misure radicali per eliminare la stitichezza, è sufficiente stabilire la dieta "giusta" e il regime alimentare.

Perché è necessario trattare la stitichezza in un bambino?

La stitichezza in un bambino non è solo la difficoltà di andare in bagno. Il movimento intestinale ritardato sistematico può avere un effetto dannoso sul tratto digestivo e su tutto il corpo. La stitichezza cronica in un modo o nell'altro può causare i seguenti effetti:

  1. La violazione del processo di digestione in caso di stitichezza comporta uno scarso assorbimento di nutrienti, vitamine, microelementi, che minaccia lo sviluppo di anemia, debolezza, diminuzione dell'immunità.
  2. Allo stesso tempo, i prodotti di decomposizione dalle feci accumulate attraverso le pareti intestinali vengono assorbiti nel sangue e avvelenano il corpo. Segni di intossicazione possono manifestarsi in letargia, sonnolenza, diminuzione dell'attività, anoressia, ecc.
  3. La stagnazione nell'intestino contribuisce a disarmonia nell'equilibrio della microflora benefica e patogena, che non può che influire sulla resistenza del corpo alle malattie e al processo di digestione.
  4. Le masse di feci estendono le pareti intestinali, aggravando ulteriormente la stitichezza, causando infiammazione della membrana mucosa, dolore spastico, aumento della formazione di gas, alterazione della circolazione sanguigna locale.
  5. Stitichezza persistente porta a crepe rettali, sanguinamento dall'ano, dolore. Il bambino ha paura di andare in bagno, sviluppa problemi neurologici.

Come aiutare il bambino a soffrire di stitichezza?

Se tutti i tentativi di cacca finiscono inutilmente, il compito dei genitori è quello di alleviare la condizione del bambino, per aiutarlo a far fronte alla stitichezza. Anche se ai bambini in età prescolare sono ammessi molti lassativi, i genitori dovrebbero cercare di non ricorrere a loro senza prescrizione medica.

Le supposte di glicerolo e un clistere purificante sono molto adatti come primo soccorso a un bambino. Le supposte rettali con glicerina sono usate anche per i neonati, sono sicure ed efficaci.

In assenza di candele, puoi fare un clistere da un bicchiere di acqua fredda bollita. Si consiglia di aggiungere 1-2 piccoli cucchiai di glicerina all'acqua per il clistere. A volte si consiglia di fare un clistere da soluzione salina, ma può causare bruciore e dolore.

Quando si imposta il clistere è necessario rispettare le misure di sicurezza.

  1. La pera deve essere disinfettata e lubrificata con una punta di olio o crema per bambini.
  2. L'acqua può essere usata solo fredda, non più calda della temperatura ambiente, altrimenti viene assorbita nell'intestino, intrappolando prodotti tossici, escrementi di feci stagnanti.
  3. Non puoi versare molto liquido nel retto, poiché puoi ferirlo o allungarlo, causare dolore e spasmi acuti.

Queste misure dovrebbero essere sufficienti per ottenere un effetto lassativo a casa, dopo di che il bambino ha bisogno di chiamare il medico o portarlo dal pediatra alla clinica. Non si dovrebbe spesso ricorrere a tali mezzi, in quanto non si tratta di un trattamento, ma di una temporanea eliminazione dei sintomi della defecazione ostruita.

È urgentemente necessario consultare un medico, non cercare di fare un clistere, se il bambino ha:

  • forte dolore addominale, gorgoglio, sintomi di intossicazione;
  • sangue dall'ano;
  • comazoania involontaria, quando, sullo sfondo di costipazione persistente, le feci molli fuoriescono.

Trattamento della stitichezza infantile

Se il bambino è preoccupato per la stitichezza, i genitori non possono ignorare questo fatto e cercare di affrontare il problema da soli. La soluzione a questo problema dovrebbe essere presa da un pediatra che prescriverà test (sangue, urina, coprogramma, feci per i vermi) e indirizzerà il bambino agli specialisti giusti: un chirurgo, un gastroenterologo, un endocrinologo, un neurologo, ecc.

Il complesso delle misure terapeutiche dovrebbe mirare a ottenere una pulizia regolare e naturale degli intestini del bambino (ogni giorno o almeno ogni altro giorno), preferibilmente alla stessa ora. La defecazione del bambino deve avvenire senza tensioni, masse fecali di densità e consistenza normali.

Il trattamento della stitichezza in un bambino è un caso individuale che tiene conto di tutti i fattori disponibili: la gravità della malattia, le sue cause, la presenza di dolore, l'età e le caratteristiche psicologiche del bambino e le malattie concomitanti. I genitori devono essere preparati che il trattamento durerà più di un mese. Il completo ripristino delle funzioni intestinali e l'eliminazione dei problemi psicologici del bambino associati a questo possono richiedere fino a 2 anni.

Dieta terapeutica

Di norma, il primo esercizio per la stitichezza è prescritto una dieta lassativa. Questo è uno dei collegamenti più importanti, senza il quale la lotta contro la stitichezza è impossibile. Tuttavia, non è così facile organizzare cibo salutare per il bambino. Molto spesso, i medici chiedono ai genitori di cambiare le abitudini alimentari di tutta la famiglia, quindi sarà più facile per il bambino sopportare la "privazione" e adattarsi a una nuova dieta.

  1. Rifiuta dal cibo che causa ispessimento delle feci. Si tratta di pasticcini, porridge di riso, maccheroni, latte intero, frutta, banane e mele non sbucciate.
  2. Per escludere i prodotti generatori di gas: cavoli, legumi, funghi, pomodori.
  3. Non mangiare piatti che riducono la peristalsi intestinale. Si tratta di prodotti contenenti tannino e caffeina (tè, caffè, cacao, cioccolato, mirtilli), zuppe avvolgenti e cereali, gelatina.
  4. Per il trasporto rapido di masse fecali attraverso l'intestino, devono essere formate in quantità sufficiente. Per questo menu è basato su piatti contenenti fibre grossolane. Queste sono verdure, frutta, cereali. È utile aggiungere la crusca al cibo, mangiare pane integrale. La quantità di fibra raccomandata per il consumo da parte dei bambini di età superiore a 2 anni è calcolata a partire dall'età del bambino: è pari al numero di anni completi del bambino più 10 grammi nella parte superiore.
  5. Il resto della dieta è completato da prodotti "neutri": carne magra, uova di gallina, oli.
  6. Il bambino dovrebbe bere molto, nel cuore del regime di bere - acqua pura non bollita (filtrata, imbottigliata) senza gas, senza additivi.
  7. Assicurati di alimentare una quantità sufficiente di prodotti a base di latte fermentato. Questi sono yogurt senza additivi, kefir, yogurt, bifidon-drink.
  8. Se a un bambino viene diagnosticata una infiammazione a livello intestinale, questo viene tradotto in una dieta rigorosa - tabella numero 3 o numero 4 per bambini.

Routine quotidiana

Importante nel trattamento della stitichezza infantile è dato all'organizzazione di un regime giornaliero stabile. È necessario che i pasti, le gite in bagno, ecc. è sempre successo in un certo momento. Così il bambino svilupperà l'abitudine di svuotare quotidianamente l'intestino all'incirca nello stesso momento, meglio al mattino. Allo stesso tempo, sarà pronto per l'atto di defecazione, sia psicologicamente che fisiologicamente.

Inoltre, i genitori dovrebbero instillare nel bambino l'abitudine di iniziare la mattina con una tazza di acqua fresca e caricare. Se, dopo aver bevuto acqua, il desiderio di andare in bagno non si è verificato, il bambino ha bisogno di riscaldarsi, fare colazione e riprovare a pokakat.

L'attività fisica dovrebbe verificarsi anche durante il giorno. La ginnastica aiuta a migliorare la motilità intestinale e la promozione di detriti alimentari lungo il tratto digestivo. Gli esercizi sono particolarmente utili:

  • squat;
  • pendii;
  • oscilla dritto e gambe piegate;
  • portando le ginocchia allo stomaco;
  • esercizi addominali.

Pattinaggio, ciclismo, corsa, giochi all'aperto: qualsiasi movimento coinvolge la parete addominale anteriore e fa lavorare i muscoli intestinali. Ai bambini piccoli può essere offerto di allenarsi in modo giocoso: spargere le perline sul pavimento e raccoglierle, completamente inflessibili, sollevandole ciascuna, ecc.

Recupero della defecazione

Se hai problemi di stitichezza, devi insegnare al bambino, non importa quanto strano, il modo giusto di fare schifo.

  1. Dobbiamo spiegare al bambino che il dottore presto guarirà il suo culo, quindi andare in bagno non farà male. Anche se ora è sgradevole, devi ancora provare a fare schifo allo stesso tempo.
  2. Il bambino ha bisogno di creare un ambiente confortevole. Se va al piatto, quindi compra un piatto conveniente, assicurati che non sia freddo. Lasciare il bambino da solo nel bagno o sostenerlo moralmente - ogni genitore conosce meglio suo figlio. La cosa principale è non rimproverarlo in nessuna circostanza e lodare con successo.
  3. La postura più efficace per lo svuotamento: accovacciata, gambe pressate allo stomaco. Se sei seduto, metti una panchina sotto i piedi. Puoi massaggiare l'addome con le mani. Per aiutare il processo di defecazione, il bambino può, se è a un ritmo veloce per attirare e rilassare l'ano o premere il dito sul punto tra l'ano e il coccige.

Aiuto farmacologico: cosa dare un bambino alla stitichezza?

Se necessario, il medico prescriverà un trattamento con farmaci lassativi. Poiché i lassativi possono creare dipendenza, così come gli effetti collaterali sotto forma di allergie, diarrea medicinale e altri problemi, questi non devono essere trattati nei bambini per più di 2 settimane.

I bambini di età inferiore a 3 anni possono usare lassativi a base di lattulosio, ad esempio Duphalac e i suoi analoghi. È un farmaco sicuro, prescritto anche per le donne incinte per aumentare il volume delle feci e stimolare delicatamente la peristalsi intestinale. Il dosaggio di Duphalac aumenta gradualmente, iniziando con 5 ml di sciroppo, e poi anche gradualmente ridotto.

Eliminare il lavoro lento dell'intestino e rimuovere gli spasmi in esso sono progettati farmaci di due gruppi: procinetici e antispastici. Il primo attiva in modo significativo il tratto digestivo, iniziando con l'espulsione del cibo dallo stomaco e terminando con il viraggio dell'intero intestino. Uno di questi farmaci - Domperidone, normalizza le feci, allevia il dolore addominale ed elimina il gas. I bambini vengono prescritti prima dei pasti per 0,5 - 1 compressa 3 volte al giorno durante il mese. I bambini ricevono la medicina come un liquido.

In caso di disturbi intestinali, che si manifestano in spasmi (la cosiddetta sindrome dell'intestino irritabile), ai bambini vengono prescritti antispastici - No silo, papaverina, belladonna in candele per una o una settimana e mezza.

Farmaci coleretici vegetali come Hofitol sono anche mostrati a bambini con un debole per la stitichezza. Il loro compito è quello di colmare la carenza di succhi digestivi, stimolando la produzione di secrezioni biliare e pancreatiche. Ciò consente al bambino di assimilare meglio il cibo e rimuovere rapidamente i suoi residui non elaborati dal corpo.

I preparati contenenti bifidobatteri e lattobacilli sono raccomandati per tutti i bambini con costipazione per il trattamento della disbatteriosi, il ripristino della flora intestinale sana. Questi includono Linex, Bifidumbakterin, Hilak Forte e altri.

Trattamento della stitichezza nei rimedi popolari dei bambini

Per aiutare il corpo del bambino a far fronte alla stitichezza e per stabilire un normale movimento intestinale può essere utilizzato metodi popolari.

  1. Crusca di grano e alghe sono lassativi naturali. Possono essere aggiunti al cibo o presi direttamente dal cucchiaio, molta acqua. Negli intestini, si gonfiano dall'acqua, aumentano il volume delle masse fecali e le diluiscono, facilitando l'escrezione efficace. Dosaggio di crusca - 15 - 50 g al giorno, polvere di alghe - 1-2 cucchiaini.
  2. Infuso di foglie di senna (1 cucchiaio da tavola per bicchiere d'acqua), preparato la sera, al mattino ceppo, dare al bambino 1 cucchiaio fino a 3 volte al giorno. Ha un effetto lassativo, senza causare crampi addominali.
  3. Strofinare le foglie dei fianchi con lo zucchero o spremere il succo dai fiori in acqua di sorgente, dare al bambino più volte al giorno.

Ci sono dozzine, se non centinaia, di popolari ricette lassative. Ma non dimenticare che non tutte le medicine naturali sono adatte ai bambini. È improbabile che un bambino accetti di bere succo di cipolla amaro, astringente, fresco o patate. Può rifiutare l'infusione, che è necessario prendere gli occhiali.

Scegliendo una ricetta per un bambino, devi cercarne una che agisca in modo delicato, indolore e che non odi prenderlo. I rimedi universali a cui piacciono tutti i bambini sono i frutti secchi (prugne, albicocche secche) e i decotti (acqua di uva passa). Ecco alcune altre ricette che normalizzano lo svuotamento, che sono applicabili in situazioni di stitichezza nei bambini:

  • macinare i piselli in polvere, dare al bambino un cucchiaino ogni giorno;
  • prendere 3-4 volte al giorno un budino di farina d'avena o un ricco decotto di prugne;
  • i bambini che amano il salato possono ricevere un cavolo sottaceto;
  • preparare il tè con ciliegie o mele secche;
  • 3 volte al giorno, mangiare un "dessert" da una miscela di miele e succo di aloe (100 g l'uno e l'altro per insistere per almeno 3 ore, prendere 1 cucchiaio prima dei pasti per un'ora).

Tutte queste misure sono ciò che ciascun genitore è in grado di fare. Se un bambino ha la stitichezza psicogena, che, nonostante il trattamento sintomatico, continua ad infastidire il bambino, non trascurare il parere di uno psicologo. Forse uno specialista sarà in grado di identificare le vere cause della stitichezza situazionale e di aiutare nella soluzione di questo problema.

http://stopgemor.ru/kak-lechit-zapor-u-rebenka-chto-delat-kakoe-dat-lekarstvo/

Altri Articoli Su Vene Varicose