Ritmo sinusale del cuore sull'ECG: cosa significa e cosa può dire

Il ritmo cardiaco che proviene dal nodo del seno e non da altre aree è chiamato sinus. È determinato in persone sane e in alcuni pazienti affetti da malattie cardiache.

Gli impulsi cardiaci appaiono nel nodo del seno, quindi divergono lungo gli atri e i ventricoli, causando la contrazione dell'organo muscolare.

Che cosa significa e quali sono le norme

Ritmo sinusale del cuore su un ECG - che cosa significa e come determinarlo? Ci sono cellule nel cuore che creano slancio a causa di un certo numero di battiti al minuto. Si trovano nei nodi del seno e atrioventricolare, anche nelle fibre di Purkinje che costituiscono il tessuto dei ventricoli del cuore.

Il ritmo sinusale sull'elettrocardiogramma significa che questo impulso è generato dal nodo del seno (la norma è 50). Se i numeri sono diversi, l'impulso viene generato da un altro nodo, che fornisce un valore diverso per il numero di battiti.

Il normale ritmo sinusale del cuore sano è regolare con una frequenza cardiaca diversa, a seconda dell'età.

Valori normali nel cardiogramma

Che fanno l'attenzione effettuando l'elettrocardiografia:

  1. Il dente P sull'elettrocardiogramma precede sicuramente il complesso QRS.
  2. La distanza PQ è di 0,12 secondi - 0,2 secondi.
  3. La forma dell'onda P è costante in ciascun cavo.
  4. Negli adulti, la frequenza del ritmo è 60-80.
  5. La distanza P - P è simile alla distanza R - R.
  6. Il polo P allo stato normale dovrebbe essere positivo nel secondo piombo standard, negativo nel piombo aVR. In tutte le altre derivazioni (questo è I, III, aVL, aVF), la sua forma può variare a seconda della direzione del suo asse elettrico. Di solito, i denti P sono positivi sia in I lead che aVF.
  7. Nei conduttori V1 e in V2, l'onda P sarà a 2 fasi, a volte può essere prevalentemente positiva o prevalentemente negativa. In derivazioni da V3 a V6, il polo è per lo più positivo, anche se possono esserci eccezioni a seconda del suo asse elettrico.
  8. Per ogni onda P in condizioni normali, il complesso QRS deve essere tracciato, l'onda T. L'intervallo PQ negli adulti ha un valore di 0,12 secondi - 0,2 secondi.

Il ritmo sinusale insieme alla posizione verticale dell'asse elettrico del cuore (EOS) mostra che questi parametri rientrano nel range normale. L'asse verticale mostra la proiezione della posizione dell'organo nel petto. Inoltre, la posizione di un organo può essere in piani semi-verticali, orizzontali, semi-orizzontali.

Quando l'ECG registra il ritmo sinusale, significa che il paziente non ha ancora problemi con il cuore. È molto importante durante l'esame non preoccuparsi e non essere nervoso, in modo da non ottenere dati falsi.

Non si dovrebbe fare l'esame immediatamente dopo lo sforzo fisico o dopo che il paziente è salito al terzo o quinto piano a piedi. Dovresti anche avvertire il paziente che non devi fumare per mezz'ora prima dell'esame, in modo da non ottenere risultati falsi.

Violazioni e criteri per la loro determinazione

Se c'è una frase nella descrizione: disturbi del ritmo sinusale, viene registrato un blocco o un'aritmia. L'aritmia è un malfunzionamento nella sequenza del ritmo e nella sua frequenza.

I blocchi possono essere causati se il trasferimento di eccitazione dai centri nervosi al muscolo cardiaco viene interrotto. Ad esempio, l'accelerazione del ritmo mostra che con una sequenza standard di contrazioni, i ritmi cardiaci vengono accelerati.

Se una conclusione su un ritmo instabile appare nella conclusione, allora questa è una manifestazione di una bassa frequenza cardiaca o della presenza di bradicardia sinusale. La bradicardia influisce negativamente sulla condizione umana, dal momento che gli organi non ricevono la quantità di ossigeno necessaria per la normale attività.

Se viene registrato un ritmo sinusale accelerato, molto probabilmente questa è una manifestazione di tachicardia. Tale diagnosi viene fatta quando il numero di battiti del battito cardiaco supera i 110 battiti.

Interpretazione dei risultati e diagnosi

Per diagnosticare l'aritmia, deve essere effettuato un confronto degli indicatori ottenuti con gli indicatori di normalità. La frequenza cardiaca entro 1 minuto non deve essere superiore a 90. Per determinare questo indicatore, sono necessari 60 (secondi) divisi per la durata dell'intervallo R-R (anche in secondi) o moltiplicare il numero di complessi QRS in 3 secondi (la lunghezza del nastro è di 15 cm) per 20.

Quindi, le seguenti anomalie possono essere diagnosticate:

  1. Bradicardia - HR / min inferiore a 60, a volte viene registrato un aumento dell'intervallo P-P fino a 0,21 secondi.
  2. Tachicardia: la frequenza cardiaca aumenta fino a 90, anche se altri segni di ritmo rimangono normali. Spesso, la depressione obliqua del segmento PQ può essere osservata, e il segmento ST - ascendente. A prima vista, questo può sembrare un'ancora. Se la frequenza cardiaca supera i 150 battiti al minuto, si verificano i blocchi del secondo stadio.
  3. Un'aritmia è un ritmo sinusale irregolare e instabile del cuore, quando gli intervalli R-R differiscono più di 0,15 secondi, che è associato a cambiamenti nel numero di colpi per respiro ed espirazione. Spesso si verifica nei bambini.
  4. Ritmo rigido - eccessiva regolarità delle contrazioni. R-R differisce di meno di 0,05 secondi. Ciò potrebbe essere dovuto a un difetto del nodo del seno o alla violazione della sua regolazione autonoma.

Cause di deviazioni

Le cause più comuni di disturbi del ritmo possono essere considerate:

  • abuso eccessivo di alcool;
  • eventuali difetti cardiaci;
  • il fumo;
  • uso a lungo termine di glicosidi e farmaci antiaritmici;
  • protrusione della valvola mitrale;
  • patologia della funzionalità della tiroide, compresa la tireotossicosi;
  • insufficienza cardiaca;
  • malattie del miocardio;
  • lesioni infettive di valvole e altre parti del cuore - una malattia di endocardite infettiva (i suoi sintomi sono piuttosto specifici);
  • sovraccarico: emotivo, psicologico e fisico.

Ulteriori ricerche

Se il medico vede durante l'esame dei risultati che la lunghezza della sezione tra i denti P, così come la loro altezza, non sono uguali, allora il ritmo sinusale è debole.

Per determinare la causa, si può consigliare al paziente di sottoporsi a ulteriori diagnosi: la patologia del nodo stesso oi problemi del sistema nervoso autonomo possono essere identificati.

Viene quindi assegnato il monitoraggio Holter o viene eseguito un test antidroga, che consente di scoprire se esiste una patologia del nodo stesso o se il sistema vegetativo del nodo è regolato.

Per maggiori dettagli sulla sindrome da debolezza di questo sito, vedere la videoconferenza:

Se si scopre che l'aritmia è il risultato di disturbi nel nodo stesso, allora vengono stabilite le misure correttive dello stato vegetativo. Se per altri motivi vengono utilizzati altri metodi, ad esempio l'impianto di uno stimolante.

Il monitoraggio Holter è un elettrocardiogramma comune che viene eseguito durante il giorno. A causa della durata di questo esame, gli esperti possono esaminare lo stato del cuore a diversi gradi di stress. Quando si esegue un ECG normale, il paziente giace su un divano e quando si esegue il monitoraggio Holter, si può studiare lo stato del corpo durante il periodo di sforzo fisico.

Tattiche di trattamento

L'aritmia sinusale non richiede un trattamento speciale. Il ritmo sbagliato non significa che ci siano alcune delle malattie elencate. Il disturbo del ritmo cardiaco è una sindrome comune comune a qualsiasi età.

Evitare i problemi cardiaci può essere notevolmente aiutato dalla dieta giusta, dal regime quotidiano e dalla mancanza di stress. Sarà utile assumere vitamine per mantenere il cuore e migliorare l'elasticità dei vasi sanguigni. Nelle farmacie, puoi trovare un gran numero di vitamine complesse contenenti tutti i componenti necessari e vitamine specializzate per sostenere il lavoro del muscolo cardiaco.

Oltre a loro, puoi arricchire la tua dieta con alimenti come arance, uva passa, mirtilli, barbabietole, cipolle, cavoli e spinaci. Contengono molti antiossidanti che regolano il numero di radicali liberi, la cui quantità eccessiva può causare infarto del miocardio.

Per il buon funzionamento del cuore, il corpo ha bisogno della vitamina D, che si trova nel prezzemolo, uova di gallina, salmone e latte.

Se si fa la dieta in modo corretto, è possibile seguire il regime giornaliero per garantire un lungo e ininterrotto lavoro del muscolo cardiaco e non preoccuparsene fino a tarda età.

Infine, ti invitiamo a guardare un video con domande e risposte sui disturbi del ritmo cardiaco:

http://oserdce.com/diagnostika/ekg/sinusovyj-ritm.html

Ritmo sinusale: l'essenza, la riflessione sull'ECG, la norma e le deviazioni, le caratteristiche

Il ritmo sinusale è uno degli indicatori più importanti del normale funzionamento del cuore, il che suggerisce che la fonte delle contrazioni proviene dal nodo principale, il seno, l'organo. Questo parametro è tra i primi nella conclusione dell'ECG ei pazienti che hanno subito lo studio sono desiderosi di scoprire cosa significa e se vale la pena preoccuparsi.

Il cuore è l'organo principale che fornisce sangue e sangue a tutti gli organi e tessuti: il grado di ossigenazione e la funzione dell'intero organismo dipendono dal suo lavoro ritmico e coerente. Per la contrazione muscolare, è necessaria una spinta - un impulso che emana da particolari cellule del sistema di conduzione. Da dove proviene questo segnale e qual è la sua frequenza, le caratteristiche del ritmo dipendono.

il ciclo cardiaco è normale, l'impulso primario viene dal nodo del seno (SU)

Il nodo sinusale (SU) si trova sotto la membrana interna dell'atrio destro, è ben fornito di sangue, riceve sangue direttamente dalle arterie coronarie, ricco di fibre del sistema nervoso autonomo, che hanno entrambe un'influenza su di esso, contribuendo ad aumentare e indebolire la frequenza della generazione di impulsi.

Le cellule del nodo del seno sono raggruppate in fasci, sono più piccole dei normali cardiomiociti, hanno una forma del fuso. La loro funzione contrattile è estremamente debole, ma la capacità di formare un impulso elettrico è simile alle fibre nervose. Il nodo principale è collegato con la giunzione atrio-ventricolare, che viene trasmessa ai segnali per ulteriore eccitazione del miocardio.

Il nodo sinusale è chiamato il pacemaker principale, perché fornisce la frequenza cardiaca, che fornisce agli organi un adeguato apporto di sangue, pertanto il mantenimento di un ritmo sinusale regolare è estremamente importante per valutare il funzionamento del cuore durante le sue lesioni.

Il sistema di controllo genera impulsi di frequenza più elevata rispetto ad altri reparti del sistema di conduzione, e quindi li trasmette ulteriormente ad alta velocità. La frequenza di formazione degli impulsi da parte del nodo del seno è nell'intervallo da 60 a 90 al minuto, che corrisponde alla frequenza normale dei battiti cardiaci quando si verificano a spese del pacemaker principale.

L'elettrocardiografia è il metodo principale che consente di determinare in modo rapido e indolore il punto in cui il cuore riceve gli impulsi, qual è la loro frequenza e il loro ritmo. L'ECG si è affermato saldamente nella pratica di terapisti e cardiologi grazie alla sua disponibilità, facilità di implementazione e alto contenuto informativo.

Avendo ricevuto il risultato di elettrocardiografia, ognuno guarderà alla conclusione lasciata dal dottore là. Il primo indicatore sarà la valutazione del ritmo - seno, se proviene dal nodo principale, o non-sinus, che indica la sua fonte specifica (nodo AV, tessuto atriale, ecc.). Quindi, per esempio, il risultato "ritmo sinusale con frequenza cardiaca 75" non dovrebbe essere disturbato, questa è la norma, e se uno specialista scrive su ritmo ectopico non sinusale, aumento del battito (tachicardia) o rallentamento (bradicardia), allora è il momento di fare un ulteriore esame.

Ritmo sinusale del nodo (SU) - ritmo sinusale - ritmi non sinusali normali (sinistra) e anormali. I punti di origine dell'impulso sono indicati.

Inoltre, in conclusione, il paziente può scoprire informazioni sulla posizione della EOS (asse elettrico del cuore). Normalmente, può essere sia verticale che semi-verticale, orizzontale o semi-orizzontale, a seconda delle caratteristiche individuali di una persona. Le deviazioni della EOS sinistra o destra, a loro volta, di solito parlano di cardiopatie organiche. I dettagli di EOS e le sue varianti sono descritti in una pubblicazione separata.

Il ritmo sinusale è normale

Spesso, i pazienti che hanno scoperto il ritmo sinusale nella conclusione di un elettrocardiogramma cominciano a preoccuparsi se tutto è in ordine, perché il termine non è noto a tutti, e quindi può parlare di patologia. Tuttavia, possono essere calmati: il ritmo sinusale è la norma, che indica il lavoro attivo del nodo del seno.

D'altra parte, anche con l'attività conservata del pacemaker principale, alcune deviazioni sono possibili, ma non sempre servono anche come indicatore di patologia. Le fluttuazioni del ritmo si verificano in vari stati fisiologici che non sono causati dal processo patologico nel miocardio.

L'impatto sul nodo sinusale del nervo vago e le fibre del sistema nervoso simpatico spesso causano un cambiamento nella sua funzione nella direzione di una maggiore o minore frequenza di formazione dei segnali nervosi. Ciò si riflette nella frequenza del battito cardiaco, che viene calcolato sullo stesso cardiogramma.

Normalmente, la frequenza del ritmo sinusale si trova nell'intervallo da 60 a 90 battiti al minuto, ma gli esperti osservano che non esiste un chiaro limite per determinare la norma e la patologia, cioè con una frequenza cardiaca di 58 battiti al minuto, è troppo presto per parlare di bradicardia e di tachicardia quando si eccede indicatore in 90. Tutti questi parametri dovrebbero essere valutati in modo completo con l'account obbligatorio delle condizioni generali del paziente, le peculiarità del suo scambio, il tipo di attività e anche quello che stava facendo proprio prima dello studio.

Determinazione della fonte del ritmo nell'analisi dell'ECG - un punto fondamentale, mentre gli indicatori del ritmo sinusale sono considerati:

  • Definizione dei denti P davanti a ciascun complesso ventricolare;
  • Configurazione permanente dei denti atriali nello stesso cavo;
  • Il valore costante dell'intervallo tra i denti di P e Q (fino a 200 ms);
  • Onda P sempre positiva (rivolta verso l'alto) nella seconda derivazione standard e negativa in aVR.

In conclusione, il soggetto dell'ECG può trovare: "ritmo sinusale con frequenza cardiaca 85, la posizione normale dell'asse elettrico". Tale conclusione è considerata la norma. Un'altra opzione: "ritmo non sinusale con una frequenza di 54, ectopica". Questo risultato dovrebbe essere avvertito, poiché è possibile una grave patologia miocardica.

Le caratteristiche sopra riportate sul cardiogramma indicano la presenza di ritmo sinusale, il che significa che l'impulso proviene dal nodo principale fino ai ventricoli, che si contraggono dopo gli atri. In tutti gli altri casi, il ritmo è considerato non-sinus, e la sua fonte si trova al di fuori della SU - nelle fibre del muscolo ventricolare, nel nodo atrioventricolare, ecc. L'impulso è possibile da due punti del sistema di conduzione contemporaneamente, in questo caso si tratta anche di aritmia.

Perché il risultato dell'ECG sia il più corretto, è necessario escludere tutte le possibili cause di cambiamenti nell'attività del cuore. Fumare, salire velocemente le scale o correre, una tazza di caffè forte può cambiare i parametri del cuore. Il ritmo, ovviamente, rimane sinusale, se il nodo funziona correttamente, ma almeno la tachicardia verrà riparata. A questo proposito, prima dello studio hai bisogno di calmarti, eliminare stress ed esperienze, così come lo sforzo fisico - tutto ciò che direttamente o indirettamente influenza il risultato.

Ritmo sinusale e tachicardia

Ricorda ancora che corrisponde al ritmo sinusale con una frequenza di 60 - 90 al minuto. Ma cosa succede se il parametro supera i limiti stabiliti mantenendo il suo "seno"? È noto che tali fluttuazioni non sempre parlano di patologia, quindi non è necessario andare nel panico prematuramente.

Il ritmo sinusale accelerato del cuore (tachicardia sinusale), che non è un indicatore di patologia, viene registrato quando:

  1. Esperienze emozionali, stress, paura;
  2. Forte sforzo fisico: in palestra, con un intenso lavoro fisico, ecc.;
  3. Dopo troppo cibo, bevi caffè o tè.

Tale tachicardia fisiologica influisce sui dati dell'ECG:

  • La lunghezza della distanza tra i denti P, l'intervallo RR diminuisce, la cui durata, con calcoli appropriati, consente di determinare l'esatta cifra della frequenza cardiaca;
  • L'onda P rimane nella sua posizione normale - prima del complesso ventricolare, che, a sua volta, ha la configurazione corretta;
  • La frequenza delle contrazioni del cuore in base ai risultati dei calcoli supera 90-100 al minuto.

La tachicardia con un ritmo sinusale conservato in condizioni fisiologiche ha lo scopo di fornire sangue ai tessuti, che per vari motivi sono diventati più bisognosi di esso - esercizio, jogging, per esempio. Non può essere considerato una violazione e in un breve periodo di tempo il cuore stesso ripristina il ritmo sinusale della frequenza normale.

Se, in assenza di qualsiasi malattia, il soggetto incontra tachicardia con ritmo sinusale sul cardiogramma, dovresti immediatamente ricordare come è andato lo studio - non si è preoccupato, si è precipitato alla sala di cardiografia a perdifiato, o forse ha fumato sulle scale della clinica poco prima Rimozione dell'ECG.

Ritmo sinusale e bradicardia

L'opposto della tachicardia sinusale è il lavoro del cuore - rallentando le sue contrazioni (sinus bradicardia), che non sempre parla di patologia.

La bradicardia fisiologica con una diminuzione della frequenza degli impulsi dal nodo del seno inferiore a 60 al minuto può verificarsi quando:

  1. Stato di sonno;
  2. Lezioni sportive professionali;
  3. Caratteristiche costituzionali individuali;
  4. Indossa un colletto aderente, una cravatta aderente.

Vale la pena notare che la bradicardia, più spesso di un aumento della frequenza cardiaca, parla di patologia, quindi l'attenzione ad essa è solitamente vicina. Con le lesioni organiche del muscolo cardiaco, la bradicardia, anche se il ritmo sinusale è preservato, può diventare una diagnosi che richiede un trattamento medico.

Nel sogno, c'è una significativa diminuzione dell'impulso - di circa un terzo della "norma quotidiana", che è associata alla predominanza del tono del nervo vago, che sopprime l'attività del nodo del seno. L'ECG è più spesso registrato nei soggetti svegli, quindi questa bradicardia non è fissa durante i normali studi di massa, ma può essere vista con il monitoraggio giornaliero. Se nella conclusione del monitoraggio Holter c'è un'indicazione di un rallentamento del ritmo sinusale in un sogno, allora è abbastanza probabile che l'indicatore si adatti alla norma, come il cardiologo spiegherà a pazienti particolarmente preoccupati.

Inoltre, si nota che circa il 25% dei giovani ha un polso più raro nel range di 50-60, e il ritmo è sinusale e regolare, non ci sono sintomi di disturbo, cioè, è una variante della norma. Gli atleti professionisti hanno anche una tendenza alla bradicardia a causa di uno sforzo fisico sistematico.

La bradicardia sinusale è una condizione in cui la frequenza cardiaca scende a meno di 60, ma gli impulsi nel cuore continuano a essere generati dal nodo principale. Le persone con questa condizione possono svenire, avvertire capogiri, spesso questa anomalia è associata alla vagotonia (una variante della distonia vegetativa-vascolare). Il ritmo sinusale con bradicardia dovrebbe essere la causa dell'esclusione di importanti cambiamenti nel miocardio o in altri organi.

I segni della bradicardia sinusale sull'ECG allungheranno gli spazi tra i denti atriali e i complessi di contrazione ventricolare, ma tutti gli indicatori del "seno" del ritmo sono preservati - l'onda P è ancora preceduta dal QRS e ha una dimensione e una forma costanti.

Pertanto, il ritmo sinusale è un normale indicatore sull'ECG, a indicare che il pacemaker principale rimane attivo e, durante il normale battito cardiaco, sia il ritmo sinusale che la frequenza normale sono compresi tra 60 e 90 battiti. Non ci dovrebbero essere motivi di preoccupazione se non vi è alcuna indicazione di altri cambiamenti (ischemia, per esempio).

Quando dovresti preoccuparti?

Le conclusioni della cardiografia dovrebbero essere motivo di preoccupazione, suggerendo tachicardia sinusale patologica, bradicardia o aritmia con instabilità e irregolarità del ritmo.

Con la tachicardia e la bradiforme, il medico imposta rapidamente la deviazione del polso dalla norma a un lato più alto o più basso, chiarisce i reclami e invia ad ulteriori esami - ecografia del cuore, holter, esami del sangue per gli ormoni, ecc. Dopo aver scoperto il motivo, puoi iniziare il trattamento.

Il ritmo sinusale instabile sull'ECG si manifesta con intervalli disuguali tra i denti principali dei complessi ventricolari, le cui fluttuazioni superano 150-160 msec. Questo è quasi sempre un segno di patologia, quindi il paziente non viene lasciato incustodito e scopre la causa dell'instabilità nel nodo del seno.

L'elettrocardiografia dice anche che il cuore batte con un ritmo sinusale irregolare. Le contrazioni irregolari possono essere causate da cambiamenti strutturali nel miocardio - cicatrice, infiammazione, così come difetti cardiaci, insufficienza cardiaca, ipossia generale, anemia, fumo, patologia endocrina, abuso di determinati gruppi di farmaci e molte altre ragioni.

Un ritmo sinusale anomalo emana dal pacemaker principale, ma la frequenza dei battiti dell'organo aumenta e diminuisce in questo caso, perdendo la sua costanza e regolarità. In questo caso, parlando di aritmia sinusale.

L'aritmia con ritmo sinusale può essere una variante della norma, quindi è chiamata ciclica, ed è solitamente associata alla respirazione - aritmia respiratoria. Con questo fenomeno, l'inalazione, la frequenza cardiaca aumenta e, durante l'espirazione, cade. Le aritmie respiratorie possono essere rilevate in atleti professionisti, adolescenti durante un periodo di aggiustamento ormonale accentuato, persone che soffrono di disfunzione autonomica o nevrosi.

L'aritmia sinusale associata alla respirazione viene diagnosticata su un ECG:

  • La forma normale e la posizione dei denti atriali, che precede tutti i complessi ventricolari, viene mantenuta;
  • All'ispirazione, gli intervalli tra le contrazioni vengono ridotti, mentre alla scadenza - diventano più lunghi.

ritmo sinusale e aritmia respiratoria

Alcuni test ci permettono di distinguere l'aritmia sinusale fisiologica. Molte persone sanno che durante l'esame possono chiedere di trattenere il respiro. Questa semplice azione aiuta a livellare l'azione dei vegetali e determinare il ritmo regolare, se è associato a cause funzionali e non è un riflesso della patologia. Inoltre, il bloccante beta-adrenergico aumenta l'aritmia e l'atropina la rimuove, ma ciò non accadrà con i cambiamenti morfologici nel nodo del seno o nel muscolo del cuore.

Se il ritmo sinusale è irregolare e non viene eliminato tenendo il respiro e campioni farmacologici, allora è il momento di pensare alla presenza di patologia. Questi possono essere:

  1. miocardite;
  2. cardiomiopatia;
  3. Malattia coronarica diagnosticata nella maggior parte delle persone anziane;
  4. Fallimento del cuore con l'espansione delle sue cavità, che inevitabilmente colpisce il nodo del seno;
  5. Patologia polmonare - asma, bronchite cronica, pneumoconiosi;
  6. Anemia, anche ereditaria;
  7. Reazioni nevrotiche e grave distonia vegetativa;
  8. Disturbi del sistema endocrino (diabete, tireotossicosi);
  9. Abuso di diuretici, glicosidi cardiaci, antiaritmici;
  10. Disturbi elettrolitici e intossicazioni.

Il ritmo sinusale con la sua irregolarità non consente di escludere una patologia, ma al contrario, molto spesso lo indica. Ciò significa che oltre al "seno", anche il ritmo deve essere corretto.

esempio di interruzioni e instabilità nel nodo del seno

Se il paziente conosce le malattie esistenti in lui, allora il processo diagnostico è semplificato, perché il medico può agire intenzionalmente. In altri casi, quando il ritmo sinusale instabile era un reperto su un ECG, è previsto un complesso di esami: holter (ECG diurno), tapis roulant, ecocardiografia, ecc.

Caratteristiche del ritmo nei bambini

I bambini sono una parte molto speciale delle persone che hanno molti parametri molto diversi dagli adulti. Quindi, ogni madre ti dirà quanto spesso batte il cuore di un bambino appena nato, ma non sarà preoccupata, perché è noto che i bambini nei primi anni e, soprattutto, i neonati hanno un polso molto più spesso degli adulti.

Il ritmo sinusale dovrebbe essere registrato in tutti i bambini, senza eccezioni, se non si tratta di danni al cuore. La tachicardia legata all'età è associata alle piccole dimensioni del cuore, che dovrebbe fornire al corpo in crescita la quantità necessaria di sangue. Più piccolo è il bambino, più spesso ha un polso, raggiungendo 140-160 minuti al minuto nel periodo neonatale e diminuendo gradualmente fino al tasso "adulto" di 8 anni.

L'ECG nei bambini fissa gli stessi segni del ritmo sinusale - i denti P prima delle contrazioni ventricolari della stessa dimensione e forma, e la tachicardia dovrebbe rientrare nei parametri di età. Mancanza di attività del nodo del seno, quando il cardiologo indica l'instabilità del ritmo o dell'ectopia del suo autista - una causa di grave preoccupazione di medici e genitori e la ricerca della causa, che nell'infanzia spesso diventa un difetto congenito.

Allo stesso tempo, leggendo l'indicazione per l'aritmia sinusale secondo i dati dell'ECG, la madre non deve farsi prendere dal panico e svenire immediatamente. È probabile che l'aritmia sinusale sia associata alla respirazione, che è spesso osservata nei bambini. È necessario prendere in considerazione le condizioni per la rimozione dell'ECG: se il bambino è stato deposto su un divano freddo, è stato spaventato o confuso, quindi un respiro riflesso aumenterà le manifestazioni di aritmia respiratoria, che non indica una malattia grave.

Tuttavia, l'aritmia sinusale non deve essere considerata la norma fino a quando non viene dimostrata la sua essenza fisiologica. Pertanto, la patologia del ritmo sinusale è più spesso diagnosticata nei bambini prematuri affetti da ipossia intrauterina nei bambini, con aumento della pressione intracranica nei neonati. Può provocare rachitismo, crescita rapida, IRR. Man mano che il sistema nervoso matura, la regolazione del ritmo è migliorata e i disturbi possono passare essi stessi.

Un terzo delle aritmie sinusali nei bambini è di natura patologica ed è causato da fattori ereditari, infezione da febbre alta, reumatismi, miocardite e difetti cardiaci.

Lo sport con aritmia respiratoria non è controindicato per un bambino, ma solo nella condizione di osservazione dinamica costante e registrazione dell'ECG. Se la causa dell'instabilità del ritmo sinusale non è fisiologica, il cardiologo sarà costretto a limitare le attività sportive del bambino.

È chiaro che i genitori sono preoccupati per la domanda importante: cosa fare se il ritmo sinusale sull'ECG è anormale o se viene fissata un'aritmia? Per prima cosa, devi andare da un cardiologo e ancora una volta eseguire la cardiografia del bambino. Se i cambiamenti fisiologici sono provati, allora l'osservazione e un elettrocardiogramma sono sufficienti 2 volte all'anno.

Se l'instabilità del ritmo sinusale non rientra nel range normale, non è causata da cause respiratorie o funzionali, il cardiologo prescriverà un trattamento in accordo con la vera causa dell'aritmia.

http://sosudinfo.ru/serdce/sinusovyj-ritm/

Ritmo sinusale ECG: cardiogramma del cuore

Un elettrocardiogramma è prescritto al paziente quando il medico sospetta lo sviluppo di una malattia associata al sistema cardiovascolare. Con l'aiuto di questo sondaggio, è possibile identificare molti fattori: il deterioramento della patologia precedentemente rilevata, la manifestazione di nuovi sintomi.

La procedura è obbligatoria prima di ogni intervento chirurgico, indipendentemente dagli organi danneggiati e dalla malattia proposta. I risultati di un elettrocardiogramma hanno alcuni segni della normale attività del muscolo cardiaco. Cardiogramma del cuore, ritmo sinusale, che cos'è?

Indicatori di norm

L'ECG del ritmo sinusale indica l'assenza di qualsiasi anomalia nel lavoro del muscolo cardiaco nel corpo del paziente. Queste sono determinate fluttuazioni, con il cui aspetto, gli impulsi elettronici vengono prima formati nel nodo del seno, e solo allora divergono nei punti finali - nella parte ventricolare e pre-cardiaca dell'organo. In generale, questo intero processo fa battere il cuore umano, saturando gli arti con il sangue.

Il risultato corretto viene visualizzato nel cardiogramma se il paziente, a cui è stato prescritto l'esame, non ha bisogno di preoccuparsi e di essere preoccupato per eventuali problemi. Non dovrebbe avere paura, è meglio rilassarsi e non pensare a nulla.

Che cosa significa il ritmo sinusale del cuore? Quando il medico è un cardiologo, pone un certo segno sul cardiogramma, mostra che il picco di P nell'intero complesso QRS è su base continua, l'intervallo di battimento principale è di 65-85 battiti in 60 secondi e le distanze mostrate P - P, R - R sono simili. Di conseguenza, diventa chiaro che nella metodologia di indagine viene data grande importanza alla localizzazione del ritmo del guidatore nel centro del seno. Per un'analisi affidabile, verificare i seguenti fattori:

  • I punti P devono andare davanti ai complessi QRS;
  • Le aperture P devono essere identiche tra loro e si trovano in separazioni simili;
  • Nella seconda apertura, il punto P dovrebbe essere nello spettro positivo.

Quando tutti questi segni di sinus ecg si trovano completamente, significa che gli impulsi di eccitazione sono correttamente distribuiti nell'ordine dall'alto verso il basso. Nel caso in cui non siano stati rilevati, il ritmo non può essere valutato come sinusale.

Questo fatto indicherà che la fonte si trova nei dipartimenti del secondo ordine: i ventricoli, l'atrio o il nodo atrioventricolare.

L'interpretazione del cardiogramma è la posizione verticale del ritmo ECG. Significa che l'asse centrale e la rotta si muovono secondo la norma accettata. Di conseguenza, questo metodo determina la posizione più vicina del muscolo cardiaco nel torace del paziente.

In casi speciali, il corpo è nei piani - orizzontale e semi-orizzontale, oltre che a metà verticale. Vale la pena notare che il cuore può muoversi in direzioni diverse rispetto all'asse: avanti e indietro, ai lati. Questo fatto non è una prova dello sviluppo della patologia, ma indica solo le caratteristiche individuali della struttura del corpo del paziente.

Deviazioni dalla norma

Sfortunatamente, non tutte le persone hanno una buona salute. Spesso, la diagnosi ha rivelato varie anomalie e violazioni. Un ECG negativo è solitamente indicativo di blocco cardiaco o aritmia.

Il blocco è solitamente causato da una trasmissione anomala e inusuale di impulsi elettrici dal sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale) al muscolo cardiaco stesso. Ad esempio, un numero sovrastimato di battiti dell'impulso indica che con la sistematica usuale, così come la sequenza standard di compressione di un organo, le oscillazioni sono leggermente accelerate e aumentate.

Se parla di deviazioni intatte, quindi, di solito, è causato da qualsiasi differenza tra la sequenza, la frequenza e la regolarità degli scioperi. La dimensione delle differenze tra le distanze dei punti sull'ECG riflette l'irregolarità del ritmo sinusale. Di regola, questo indica un nodo debole.

Per identificare lo sviluppo della patologia del ritmo cardiaco viene prescritto l'esame Holter e un test antidroga. Questo metodo rivela quanto sia stabile la regolazione del sistema vegetativo.

Segni di anomalie del seno sull'ECG

Sindrome da debolezza (SSSU): danno all'agente causale degli impulsi, che può essere rilevato mediante la ricerca elettrocardiografica e i metodi clinici.

È importante sapere qual è il tasso di esame dell'ECG per diagnosticare la presenza di aritmia in un paziente.

Sopra è stato affermato che la malattia è caratterizzata da denti P, situati nella zona positiva e di dimensioni simili. Inoltre, devono trovarsi alla stessa distanza l'uno dall'altro (circa da 0,1 a 0,2 secondi), devono sempre trovarsi di fronte all'indicatore QRS.

La cosa principale è che mentre la frequenza dei colpi del muscolo cardiaco entro un minuto non supera le 90-100 contrazioni. Per calcolare il segno desiderato, è necessario dividere 60 per la lunghezza dell'armatura R-R, visualizzato nella seconda scala.

Un altro metodo: moltiplicare il segno dei complessi QRS, ottenuto per un intervallo di 3 secondi (sul nastro è di circa 15 centimetri) per 20. L'esame del ritmo sinusale utilizzando un ECG può mostrare le seguenti irregolarità:

  1. Tachicardia: la frequenza cardiaca su un periodo di 60 secondi sale a 90 battiti, mentre altri segni ritmici rimangono invariati.
  2. Bradicardia: i segni di base del ritmo sinusale rimangono, ma la frequenza minima dei colpi diminuisce a 60 in 60 secondi e l'ECG può aumentare il segmento P-P a 0,22 secondi.
  3. Molto spesso, si sviluppa una depressione che diminuisce obliquamente nell'intervallo PQ e il segmento ST ritorna. Su un ECG, questa situazione è un po 'come un'ancora. Con un aumento del numero di contrazioni fino a 150 e oltre, il secondo grado del blocco cardiaco può svilupparsi.
  4. Aritmia - le lacune sull'ECG RR hanno differenze superiori a 0,15 secondi. Di norma, la malattia è associata a un cambiamento nel numero di contrazioni durante il riempimento dei polmoni e l'espirazione dell'aria.
  5. Rigida - è caratterizzata da un'eccessiva regolarità di colpi, in questa variante l'intervallo R-R non è molto diverso, solo di 0,05 secondi. La malattia è principalmente associata al danno al nodo del seno o al disturbo del sistema neurovegetativo.

Cause dei salti della frequenza cardiaca

Le cause più note di disturbi nel lavoro del cuore includono:

  1. Bere eccessivo;
  2. Disturbi del muscolo cardiaco - difetti, acquisiti o congeniti;
  3. Fumo di tabacco;
  4. Uso a lungo termine di farmaci antiaritmici, glucosidi;
  5. La sporgenza della valvola mitrale, indossando pieno o parziale;
  6. Insufficienza cardiaca intensa;
  7. Forte aumento della produzione di ormoni tiroidei.

Alcuni fattori che influenzano l'aumento della frequenza cardiaca, possono eliminare le deviazioni del ritmo durante il lavoro del sistema respiratorio.

http://vseoserdce.ru/hpc/rhythm/kardiogramma-serdca-sinusovyj-ritm-chto-eto.html

Qual è il ritmo sinusale del cuore e la sua frequenza sull'ECG

Il normale funzionamento del cuore è determinato dalla frequenza e dal ritmo delle sue contrazioni. Tali parametri possono essere determinati utilizzando un elettrocardiogramma. Un importante indicatore è l'impulso sinusale. In questo articolo descriveremo di cosa si tratta, quali valori sono considerati normali e quali valori sono un segno di patologia. Considera anche i principali metodi di trattamento e prevenzione.

Cos'è e come viene determinato?

Molte persone non hanno idea di cosa sia il ritmo sinusale. Questo è un parametro importante, che viene determinato sull'elettrocardiogramma.

Il cuore è l'organo principale che assicura il funzionamento della circolazione del sangue, in conseguenza del quale tutti gli organi e i tessuti ricevono la necessaria porzione di ossigeno e sostanze nutritive. Perché si contragga e spinga il sangue nei vasi sanguigni, è necessario un impulso specifico. Il ritmo cardiaco caratterizza da dove viene questo impulso e qual è la sua frequenza. Ma cosa significa?

Normale prestazione cardiaca

Se l'impulso proviene dal nodo del seno, il ritmo è chiamato sinus. Questo nodo è una concentrazione di nervi, che emette costantemente impulsi nervosi. Si trova nella parte superiore dell'atrio destro, quindi è ben fornito di sangue arterioso.

Il nodo è avvolto in fibre del NA vegetativo, che ha una forte influenza su di esso. Oltre al seno, ci sono altri ritmi in cui gli impulsi provengono da altre parti del cuore. Ma sono tutti considerati una deviazione.

Il ritmo sinusale viene determinato utilizzando uno speciale metodo diagnostico: elettrocardiogramma (ECG). Ti permette di scoprire rapidamente da dove provengono gli impulsi al muscolo cardiaco, qual è la loro frequenza e il loro ritmo.

Parametri normali

Gli indicatori del cardiogramma devono decifrare lo specialista. Una persona comune è difficile da affrontare con tutte le sfumature. Cosa devo cercare quando studio i risultati dell'ECG? Quindi, un ritmo normale ha le seguenti caratteristiche:

  1. Frequenza. Varia da 60 a 90 battiti al minuto.
  2. Regolarità. Gli impulsi non dovrebbero essere ondulati. Ogni contrazione del cuore si verifica normalmente nello stesso intervallo di tempo. Con le loro fluttuazioni sospetto di aritmia.
  3. Sequenza. Le scosse cardiache dovrebbero essere nella stessa direzione. Ciò significa che l'impulso viene prima agli atri, e quindi comprende i ventricoli.
  4. Variabilità sotto l'influenza di fattori ambientali. Se il cuore è sempre nello stesso ritmo, anche normale, è anche una deviazione. Dovrebbe cambiare il suo ritmo a seconda degli effetti dei fattori provocanti provenienti dall'ambiente (esercizio fisico, sonno, dolore, stress emotivo). Questa è una caratteristica fisiologica.

Elettrocardiogramma normale negli adulti

La decodifica ECG è un compito molto difficile. Per questo è importante capire i seguenti elementi:

Al normale cardiogramma P è alzato, ha la dimensione più piccola, che un dente di R, costa a ogni complesso QRS. Tra P e QRS dovrebbe essere lo stesso intervallo breve (P-Q). I denti R sono i più grandi e rivolti verso l'alto, gli intervalli tra loro sono della stessa lunghezza.

Gli spazi tra PP e R-R devono essere uguali. Quando si valutano i risultati di un ECG, devono essere considerati la frequenza, la regolarità, la consistenza e la variabilità fisiologica del ritmo sinusale.

Cause e sintomi dei disturbi del ritmo

In certe situazioni, anche il polso sinusale può indicare la presenza di patologia. In questo caso, ci sono varie violazioni. Considerali in dettaglio.

tachicardia

La tachicardia è chiamata frequenza cardiaca rapida. Può verificarsi per vari motivi. Molto spesso, l'impulso accelerato viene osservato sullo sfondo di fattori fisiologici:

  • lo stress;
  • disagio emotivo (ansia, eccitazione, gioia, eccitazione);
  • sforzo fisico (specialmente per persone non addestrate);
  • eccesso di cibo;
  • aumento della temperatura;
  • uso di bevande stimolanti (caffè, tè forte, energia).

Tachicardia sull'elettrocardiogramma

Varie patologie possono anche causare tachicardia. Prima di tutto, un aumento della frequenza cardiaca causa malattie cardiache (miocardite, cardiosclerosi, malformazioni, infarto). Inoltre si osserva tachicardia con disturbi ormonali (tireotossicosi), anemia, lesioni del sistema nervoso, malattie infettive e colica renale.

I principali sintomi della tachicardia sinusale, riflessa sull'ECG:

  • L'onda P è nel suo solito posto;
  • riducendo l'intervallo tra P e R-R, la durata di questi indicatori determina la frequenza delle contrazioni cardiache;
  • quando si conta, il numero di heartbeat supera i 90 battiti al minuto.

Cause e criteri per la tachicardia

Al fine di determinare con precisione la presenza di tachicardia patologica, il paziente deve seguire alcune regole. Prima di manipolarlo, devi eliminare lo sforzo fisico, non preoccuparti, non fumare, non sovraccaricare lo stomaco con cibi ipercalorici.

bradicardia

La bradicardia è una deviazione verso il basso della frequenza cardiaca. Viene registrato un impulso inferiore a 60 battiti al minuto. Spesso questa condizione si verifica a causa di ipotermia, con mancanza di ossigeno (essendo in una stanza soffocante, indossando vestiti agghiaccianti).

Un basso polso è notato nello stato di sonno profondo, così come negli atleti e nei giovani. Questa è considerata una normale condizione fisiologica.

La bradicardia può verificarsi a causa di cause patologiche. Tra questi ci sono:

  • malattie cardiache (difetti, cardiosclerosi);
  • interruzioni ormonali dovute a scarsa funzione tiroidea (ipotiroidismo);
  • avvelenamento da piombo, fosforo, nicotina;
  • disturbi neurologici;
  • distonia vascolare;
  • la presenza di neoplasie maligne;
  • malattie infettive;
  • ulcera peptica.

La bradicardia può anche essere osservata con un sovradosaggio di farmaci antipertensivi, come effetto collaterale dell'assunzione di alcuni farmaci (beta-bloccanti, glicosidi, sedativi).

Su un elettrocardiogramma, i sintomi della bradicardia si stanno allungando tra i denti P e R e i complessi ventricolari. Allo stesso tempo, gli indicatori del ritmo sono preservati (P ​​ha una forma permanente, è preceduta dal QRS).

aritmia

L'indicatore principale di aritmia è considerato un impulso irregolare. Di regola, un tale stato non ha natura fisiologica. È causato da varie anomalie:

  • disturbi della struttura miocardica (cicatrici, indurimenti);
  • processi infiammatori nel cuore;
  • insufficienza cardiaca;
  • vizi;
  • fame generale di ossigeno;
  • anemia (compreso sanguinamento);
  • malattie endocrine.

Aritmia su elettrocardiogramma

Inoltre, l'aritmia si verifica a causa di fumo sistematico, abuso di alcol e alcuni farmaci.

Una variante della norma è considerata un tipo speciale di aritmia - respiratoria (quando l'inalazione aumenta la frequenza del polso e quando si espira - diminuisce bruscamente). Questa condizione è osservata negli atleti, negli adolescenti con disturbi ormonali, nelle persone troppo impressionabili.

Quando si osserva aritmia, quindi la frequenza cardiaca normale, quindi l'accelerazione del ritmo, quindi il suo rallentamento. Sull'ECG, questo si manifesta con diversi intervalli tra i denti di R.

battiti

L'extrasistole sinusale è il tipo più comune di aritmia. In questa condizione, c'è una depolarizzazione prematura e una riduzione delle regioni cardiache. Di norma, tale deviazione è di natura neurogena e si verifica a causa di stress, fumo, abuso di alcol, caffeina e alcuni farmaci.

L'extrasistola patologica si sviluppa a causa del danno miocardico. Ad esempio, a causa di distrofia, ischemia, cardiosclerosi o processo infiammatorio.

Segni di una violazione sul cardiogramma:

  • l'impulso sinusale è anormale;
  • L'onda P potrebbe mancare dove dovrebbe essere;
  • Il complesso QRS rimane invariato.

Inoltre, dopo extrasistoli, si osserva una pausa compensativa, il doppio della pausa tra i complessi in condizioni normali.

Debolezza del nodo sinusale

Questa è una disfunzione del nodo, che non gli consente di svolgere il suo lavoro normalmente. Questa patologia si verifica a causa di blocco cardiaco, sviluppando sullo sfondo di tali fattori:

  • malattie cardiache;
  • operazioni chirurgiche sul cuore, il suo trapianto;
  • processi degenerativi;
  • ipotiroidismo;
  • distrofia muscoloscheletrica;
  • amiloidosi, sarcoidosi;
  • cuore sclerodermico;
  • neoplasie maligne cardiache;
  • sifilide nella fase terziaria.

Sul cardiogramma, l'alternanza del ritmo rapido e raro. Mentre ci sono periodi di sbiadimento, quando il polso è assente.

Diagnosi basata su indicatori cardiogram

Solo un cardiologo dopo un esame cardiografico può fare la diagnosi corretta. Allo stesso tempo, confronta i risultati ottenuti con la norma. I più comunemente diagnosticati sono:

  • Tachicardia. Con una tale patologia, la frequenza delle contrazioni è superiore a 90 battiti, il ritmo rimane normale.
  • Bradicardia. La frequenza delle contrazioni è inferiore a 60, l'intervallo P-P è aumentato.
  • Aritmia. Un ritmo cardiaco irregolare è notato con una forte differenza negli intervalli R-R.
  • Ritmo rigido Queste sono contrazioni regolari monotone che possono essere osservate sullo sfondo di un nodo sinusale debole o disregolazione del NS autonomo.

Il metodo ECG è un modo informativo e veloce per ottenere dati sull'attività del cuore. Per la diagnosi, vengono studiati la frequenza cardiaca e il ritmo.

Metodi di trattamento e prevenzione

Dopo un elettrocardiogramma, possono essere necessari ulteriori metodi di ricerca per determinare la causa di una anormale funzione cardiaca. Allo stesso tempo, nomina:

  • analisi del sangue biochimica;
  • analisi del sangue per ormoni e tossine;
  • Ultrasuoni del cuore;
  • Monitoraggio del cuore di Holter;
  • imaging a risonanza magnetica o computerizzata.

Dovresti anche sottoporti ad un ulteriore esame da uno specialista di malattie infettive, un neuropatologo, uno psichiatra e un endocrinologo. Solo dopo aver stabilito la causa dell'anomalia è prescritto un trattamento appropriato. La terapia farmacologica più comunemente usata. In condizioni severe, può essere necessario un intervento chirurgico.

Di norma, la frequenza cardiaca anormale non richiede manipolazioni speciali. In caso di guasti, dovresti pensare a cambiare il tuo stile di vita. I medici raccomandano di osservare le misure preventive:

  • mangiare bene;
  • evitare lo stress e il tumulto emotivo;
  • condurre uno stile di vita attivo;
  • rinunciare a cattive abitudini;
  • evitare il sovraccarico fisico e il lavoro eccessivo.

Quindi, il ritmo sinusale è un indicatore del normale funzionamento del cuore, che viene visualizzato sull'elettrocardiogramma. Per identificare la deviazione, è necessario confrontare i risultati ottenuti con la norma.

http://simptomov.com/kardio/stroenie/sinusovyj-ritm/

Qual è il ritmo sinusale del cuore?

Data di pubblicazione dell'articolo: 08.18-2018

Data di aggiornamento dell'articolo: 1.03.2019

L'autore dell'articolo: Dmitrieva Julia (Sych) - un cardiologo praticante

I ritmi sinusali del cuore sono chiamati battiti del cuore generati dal nodo del seno situato nella parete dell'atrio destro con una frequenza di 60-90 al minuto.

Nelle cellule nervose che compongono il nodo, si verifica un impulso elettrico, che viene trasmesso alle fibre muscolari, causando il contrazione del cuore in una determinata sequenza.

Prima c'è una contrazione (sistole) sia degli atri, sia dei ventricoli. Il ciclo cardiaco termina con completo rilassamento (diastole) di tutte e quattro le camere cardiache. Tutto ciò richiede 0,8 secondi. Mantiene un ritmo cardiaco normale.

Prestazione normale

La frequenza cardiaca nei bambini e negli adulti varia. Nei bambini al di sotto di un anno, varia da 140 a 160 battiti al minuto. Con l'età, c'è una diminuzione della frequenza cardiaca, dall'età di 15 indicatori sani raggiungono 60-90 battiti e sono uguali alla norma in un adulto.

Nelle persone anziane oltre i 70 anni, è più vicino al limite superiore della normalità, che è associato ai cambiamenti legati all'età nel cuore. Nelle donne, il polso è 6-8 volte inferiore rispetto agli uomini.

La frequenza cardiaca può differire dalla norma, ma non è considerata una patologia:

  • nelle donne incinte, il cuore si adatta all'aumento del carico, fornendo così alla madre e al feto in crescita ossigeno, il polso può essere leggermente aumentato;
  • per le persone che si allenano quotidianamente e conducono uno stile di vita attivo - il cuore funziona in modalità economica, la frequenza cardiaca è vicina al limite inferiore della norma;
  • solo negli atleti professionisti, il cuore può contrarsi con una frequenza di 45-50 ictus.

Se una persona non appartiene a nessuna di queste categorie, allora qualsiasi deviazione pronunciata della frequenza cardiaca dalla norma richiede l'identificazione della causa e del trattamento.

Quali malattie possono causare i suoi cambiamenti?

I cambiamenti nel ritmo sinusale possono verificarsi come risposta adattativa alle mutevoli condizioni ambientali, passano da soli e non richiedono cure. Sono chiamati fisiologici.

I cambiamenti patologici nel ritmo sinusale sono chiamati disturbi del seno e molto probabilmente sono il risultato di problemi nel lavoro degli organi interni.

Vi sono tre gruppi di violazioni:

  • insufficienza cardiaca;
  • miocardite, pericardite, endocardite;
  • malattia ischemica;
  • difetti cardiaci;
  • cardiomiopatia.
  • disturbi ormonali (ipertiroidismo, tumori surrenali);
  • VVD;
  • nevrosi;
  • farmaci (diuretici, antipertensivi, antidepressivi),
  • malattie polmonari che causano l'ipossia;
  • anemia.
  • lesioni e tumori del cervello, accompagnati da gonfiore e aumento della pressione intracranica;
  • ictus;
  • infiammazione delle meningi (meningite);
  • avvelenamento, infezioni purulente;
  • ipotiroidismo - insufficiente funzione tiroidea;
  • malattie infettive.
  • attacco di cuore;
  • ischemia;
  • diabete;
  • cambiamenti diffusi della tiroide;
  • malattie respiratorie (bronchite, asma);
  • distonia vascolare;
  • tumori surrenali (feocromocitoma);
  • disordini metabolici metabolici.

L'aritmia sinusale non è una diagnosi, ma un sintomo di una possibile patologia.

In cardiologia, viene anche usato il concetto di "ritmo cardiaco rigido" - la mancanza di risposta agli stimoli sotto forma di respirazione e sforzo fisico.

In caso di disturbi del ritmo sinusale, per ripristinare la normale frequenza cardiaca, il medico prescrive farmaci antiaritmici che aiuteranno a normalizzarlo, o un pacemaker - un dispositivo che imposta il cuore per correggere il ritmo.

Interpretazione del cardiogramma

L'elettrocardiografia è il modo più accessibile e semplice per diagnosticare disturbi del ritmo cardiaco e cambiamenti nel miocardio. Questo è un metodo per registrare gli impulsi elettrici del cuore e registrarli su carta speciale sensibile alla radiazione termica.

L'elettrocardiogramma può essere eseguito sia in ospedale che con l'aiuto di un elettrocardiografo portatile quando si torna a casa. Un cardiogramma standard è un grafico che mostra denti, intervalli e segmenti.

I denti sono linee convesse e concave:

  • P - corrisponde a sistole e diastole dell'Atria;
  • Q, R, S - corrispondono alla riduzione dei ventricoli;
  • T - registra il rilassamento dei ventricoli.

Un segmento è un segmento di un'isoletta tra i denti e un intervallo è uno spazio di diversi denti o segmenti.

Il cardiologo decifra i risultati di un elettrocardiogramma secondo i criteri:

  1. Il ritmo delle contrazioni è determinato dalla distanza tra un'onda R e l'altra.
  2. Calcola la frequenza cardiaca. Per fare ciò, viene calcolato il numero di complessi ventricolari nell'area del nastro e, in base alla velocità del nastro, ricalcolato in relazione al tempo.
  3. Secondo l'onda P, determina: qual è la fonte di eccitazione miocardica (nodo sinusale o altri focolai patologici).
  4. Valuta la conduttività. Per fare ciò, misura la durata: onda P; Intervallo P-Q; Complesso QRS; un intervallo tra l'inizio del complesso QRS e un dente di R.
  5. Definisce l'asse elettrico del cuore (EOS).
  6. Analizza P e P-Q.
  7. Analizza il complesso ventricolare Q-R-S-T.

L'ECG viene solitamente eseguito in 12 derivazioni: 6 derivazioni dalle estremità (gli assi si trovano sul piano frontale) e 6 derivazioni del torace (V1-V6). Le derivazioni degli arti sono divise in standard (I, II, III) e rinforzate (aVR, aVL, aVF).

È in corso una gravidanza dopo 30 settimane di cardiotografia fetale gestazionale (CTG), che consente di analizzare la frequenza cardiaca del bambino nell'utero e determinare la variabilità (portata) della frequenza cardiaca. Questo termine descrive le deviazioni del ritmo su o giù dal valore medio, poiché il cuore del feto batte con una frequenza diversa. 5-25 battiti al minuto sono considerati la norma della variabilità. Se la variabilità aumenta, ciò richiede l'osservazione e ulteriori metodi di ricerca.

Ritmo normale

Se la conclusione è scritta - ritmo sinusale sull'ECG, o - normosistole, questo significa:

  • il ritmo delle contrazioni è regolare, se la distanza tra i denti di R è la stessa e la deviazione non supera il 10% della loro durata media;
  • frequenza cardiaca - 60-90 battiti al minuto per gli adulti. Per i neonati, una normale frequenza cardiaca può essere 140-160, per un bambino da un anno a 15 anni - nel range di 60-100, a seconda dell'età;
  • la fonte di eccitazione si trova nel nodo del seno, se i denti P sono sempre diretti verso l'alto, si trovano di fronte a ciascun complesso QRS e hanno la stessa forma in un solo piombo;
  • La posizione normale di EOS è un angolo di 30-70 °. Su un ECG, appare come questo: l'onda R è sempre più alta dell'onda S, l'onda R nella seconda deviazione standard è massima;
  • l'onda P atriale normalmente positiva nei conduttori I, II, aVF, V2-V6, nel piombo aVR è sempre negativa;
  • la durata del complesso QRST è 0,07-0,09 s. R-dente - positivo, altezza - 5,5-11,5 mm, Q, S - negativo.

La conduttività normale è caratterizzata dalle principali indicazioni:

http://infoserdce.com/serdce/sinusovyj-ritm-serdtsa/

Altri Articoli Su Vene Varicose