Intervento di bypass con arteria coronaria dopo un attacco cardiaco - che cos'è e come viene eseguito

Di cosa si tratta - aggirando i vasi coronarici del cuore dopo un infarto? Questa operazione è anche chiamata rivascolarizzazione, è la creazione di anastomosi (messaggi aggiuntivi tra le navi) per riprendere la normale fornitura di ossigeno al cuore.

La necessità di questo metodo è dovuta alla malattia coronarica - una condizione che è causata da una diminuzione del lume dei vasi cardiaci.

La causa principale di questa malattia è la formazione di aterosclerosi, in cui si osserva lo sviluppo di placche aterosclerotiche.

appuntamento

L'infarto è una conseguenza della malattia coronarica. In queste condizioni, il cuore non riceve la piena quantità di ossigeno e sostanze nutritive dai vasi. Per ripristinare il normale apporto di sangue, vengono utilizzati vari metodi chirurgici, tra cui l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie.

testimonianza

Lo shunt cardiaco può essere utilizzato in presenza di indicazioni di base e nel caso di determinate condizioni in cui questo metodo è raccomandato. Ci sono tre indicazioni principali:

  • L'ostruzione dell'arteria coronaria sinistra supera il 50%;
  • Il diametro di tutte le navi coronarie è inferiore al 30%;
  • Grave restringimento dell'arteria interventricolare anteriore nell'area del suo esordio in concomitanza con la stenosi delle altre due arterie coronarie.

Se il paziente soffre di angina, l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche può ridurre il rischio di recidiva, a differenza del trattamento sintomatico medico o tradizionale. Con un attacco cardiaco, questo metodo elimina l'ischemia del cuore, a seguito della quale viene ripristinato l'afflusso di sangue e si riduce il rischio di incidenti ricorrenti.

L'essenza del metodo

Con l'intervento di bypass delle arterie coronarie, viene creato uno shunt (collegamento) tra l'area interessata e l'arteria sana. Molto spesso le parti dell'arteria toracica interna, la vena safena della coscia, fungono da trapianto. Queste navi non sono vitali, quindi possono essere utilizzate in questa operazione.

Lo smistamento può essere eseguito con un cuore pulsante o con l'uso di una macchina cuore-polmone (IC), sebbene quest'ultimo metodo sia usato più spesso. La decisione su quale scegliere dipende dalla presenza di varie complicanze nel paziente, nonché dalla necessità di operazioni concomitanti.

Preparazione per

La preparazione per lo smistamento comprende i seguenti aspetti:

  • L'ultima volta che un paziente deve assumere il cibo è al massimo il giorno prima dell'operazione, dopodiché è vietato anche l'apporto di acqua.
  • La pelle deve essere privata dei capelli nel sito dell'operazione (torace, così come il sito di rimozione del trapianto).
  • La sera del giorno precedente e al mattino è necessario svuotare gli intestini. La mattina dell'operazione dovrebbe fare una doccia.
  • L'ultimo atto di medicazione è consentito entro e non oltre il giorno prima dopo un pasto.
  • Un giorno prima della procedura di smistamento, viene condotto un esame con la partecipazione del medico operativo e del personale accompagnatore al fine di elaborare un piano d'azione.
  • Firma tutti i documenti richiesti.

Quale dovrebbe essere il polso umano: la norma per età, frequenza e ritmo delle contrazioni cardiache sono considerate nei nostri materiali.

La fascia cardio è utile per correre con una fascia toracica e come scegliere il dispositivo giusto? Scoprilo qui

Dovrei avere un cardiofrequenzimetro sul mio polso, quanto è preciso ed efficace e adatto alla corsa? Tutti i dettagli letti nel prossimo articolo.

Tecnica di prestazione su navi

Come viene eseguito il bypass del cuore? Un'ora prima dell'inizio dell'operazione, al paziente vengono somministrati farmaci sedativi. Il paziente viene consegnato al blocco operblocco, viene posizionato sul tavolo operatorio. Qui sono installati dispositivi di monitoraggio per i parametri delle funzioni vitali (elettrocardiogramma, determinazione della pressione sanguigna, frequenza dei movimenti respiratori e saturazione del sangue), inserire un catetere urinario.

Quindi vengono iniettati anestetici generali, viene eseguita una tracheotomia e inizia l'operazione.

Fasi di intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronaria:

  1. L'accesso alla cavità toracica è fornito dalla dissezione della metà dello sterno;
  2. Isolamento dell'arteria toracica interna (se si utilizza il bypass mammario-coronarico);
  3. Assunzione di trapianto;
  4. È collegato (IR) con arresto cardiaco ipotermico e, se l'operazione viene eseguita sul cuore funzionante, vengono applicati dispositivi che stabilizzano una determinata parte del muscolo cardiaco nel luogo in cui si verifica il bypass;
  5. Gli shunt sono applicati;
  6. La ripresa del lavoro del cuore e la disconnessione dell'apparato "cuore artificiale - polmoni";
  7. Cucitura e installazione di drenaggio.

Non per i deboli di cuore e minori! Questo video mostra come eseguire un intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronaria.

Riabilitazione postoperatoria

Immediatamente dopo l'operazione, il paziente viene trasportato all'unità di terapia intensiva, dove viene tenuto per diversi giorni, a seconda della gravità dell'operazione e delle caratteristiche dell'organismo. Il primo giorno ha bisogno di un ventilatore.

Quando il paziente è in grado di respirare di nuovo, gli viene offerto un giocattolo di gomma, che gonfia di volta in volta. Questo è necessario al fine di garantire una normale ventilazione e prevenire la congestione. Fornisce una costante legatura e trattamento delle ferite del paziente.

Con questo metodo di intervento chirurgico, lo sterno viene sezionato, che viene poi fissato con il metodo dell'osteosintesi. Questo osso è piuttosto massiccio e se la pelle in quest'area guarisce in tempi relativamente brevi, ci vuole del tempo da diversi mesi a sei mesi per ripristinare lo sterno. Pertanto, si raccomanda ai pazienti di utilizzare corsetti medici per rafforzare e stabilizzare il sito di dissezione.

Anche in connessione con la perdita di sangue durante un intervento chirurgico, il paziente ha anemia, che non richiede un trattamento speciale, ma per la sua eliminazione raccomandiamo una dieta più ricca, compresi i prodotti ad alto contenuto calorico di origine animale.

I livelli normali di emoglobina ritornano dopo circa 30 giorni.

La fase successiva della riabilitazione dopo l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie è un graduale aumento dell'attività fisica. Tutto inizia con una passeggiata lungo il corridoio fino a mille metri al giorno, con un graduale aumento del carico.

Al momento della dimissione dall'ospedale, si raccomanda al paziente di rimanere in un sanatorio per il pieno recupero.

I vantaggi di questo metodo

Il problema principale che riguarda i vantaggi della chirurgia di bypass coronarico è il suo confronto con stenting di vasi cardiaci. Non c'è consenso su quando un metodo dovrebbe essere preferito rispetto ad un altro, ma ci sono un certo numero di condizioni in cui l'intervento di bypass coronarico è più efficace:

  • Se ci sono controindicazioni allo stenting, e il paziente soffre di angina pectoris grave, che interferisce con l'attuazione dei bisogni della famiglia.
  • C'era una lesione di diverse arterie coronarie (nella quantità di tre o più).
  • Se a causa della presenza di placche aterosclerotiche si osserva un aneurisma cardiaco.

Elevato colesterolo nel sangue - cosa significa e quando è necessario l'aiuto medico? Diremo tutte le sfumature!

Dovrei preoccuparmi di abbassare il colesterolo nel sangue, è buono o cattivo? Leggi tutto sul nostro sito.

Su quale dovrebbe essere il livello normale di colesterolo nel sangue negli adulti, leggi qui.

Controindicazioni

Questi includono: danni vari alla maggior parte delle arterie coronarie, una rapida diminuzione della funzione di eiezione ventricolare sinistra al di sotto del 30% a causa di lesioni della cicatrice focale, incapacità del cuore di pompare la quantità di sangue necessaria per fornire i tessuti.

Oltre al privato, ci sono controindicazioni generali, che includono malattie associate, ad esempio, malattie polmonari croniche non specifiche (BPCO), oncologia. Ma queste controindicazioni sono relative in natura.

Possibili conseguenze e complicazioni dopo l'intervento

Vi sono complicanze specifiche e non specifiche dopo la rivascolarizzazione del muscolo cardiaco. Complicazioni specifiche associate al cuore delle arterie coronarie. Tra questi ci sono:

  • Evento in alcuni pazienti con attacchi di cuore e, di conseguenza, un aumento del rischio di morte.
  • Sconfitta del foglietto esterno del pericardio a causa dell'infiammazione.
  • Interruzione del cuore e, di conseguenza, insufficiente nutrizione di organi e tessuti.
  • Vari tipi di aritmie.
  • Infiammazione della pleura a causa di infezione o trauma.
  • Il rischio di ictus.

Le complicanze non specifiche includono problemi che accompagnano qualsiasi intervento chirurgico.

http://oserdce.com/serdce/ibs/infarkty/shuntirovanie.html

Revisione completa della chirurgia di bypass coronarico: come va, i risultati del trattamento

L'autore dell'articolo: Nivelichuk Taras, capo del dipartimento di anestesiologia e terapia intensiva, esperienza lavorativa di 8 anni. Istruzione superiore nella specialità "Medicina generale".

Da questo articolo imparerai: cos'è la chirurgia di bypass delle arterie coronarie, informazioni complete su ciò che una persona dovrà affrontare con un tale intervento, e come ottenere il massimo risultato positivo da tale terapia.

Per bypass di arteria coronaria si intende un'operazione chirurgica su vasi aterosclerotici del cuore (arterie coronarie), volti a ripristinare la loro pervietà e circolazione sanguigna creando vasi artificiali che aggirano le sezioni restringenti, sotto forma di shunt tra l'aorta e la porzione sana dell'arteria coronaria.

Questo intervento è eseguito da chirurghi di cuore. Tuttavia, è difficile, ma grazie alle moderne attrezzature e alle attrezzature operative avanzate degli specialisti viene eseguito con successo in tutte le cliniche di chirurgia cardiaca.

L'essenza dell'operazione e i suoi tipi

L'essenza e il significato della chirurgia di bypass delle arterie coronarie è la creazione di nuovi percorsi vascolari circonferenziali per ripristinare l'apporto di sangue al miocardio (muscolo cardiaco).

Questa necessità sorge in forme croniche di cardiopatia ischemica, in cui le placche aterosclerotiche si depositano all'interno del lume delle arterie coronarie. Ciò causa o il loro restringimento o blocco completo, che interrompe l'afflusso di sangue al miocardio e causa ischemia (mancanza di ossigeno). Se la circolazione sanguigna non viene ripristinata in tempo, minaccia con una brusca diminuzione della capacità lavorativa dei pazienti a causa del dolore al cuore durante qualsiasi esercizio, nonché un alto rischio di infarto (necrosi della zona cardiaca) e morte del paziente.

Con l'aiuto della chirurgia di bypass delle arterie coronarie, è possibile risolvere completamente il problema della ridotta circolazione del sangue nel miocardio nella malattia ischemica causata dal restringimento delle arterie cardiache.

Durante l'intervento, vengono creati nuovi messaggi vascolari - shunt che sostituiscono le arterie proprie insolventi. Come tali shunt, vengono utilizzati i frammenti (circa 5-10 cm) dalle arterie dell'avambraccio o le vene superficiali della coscia, se non sono influenzati dalle vene varicose. Un'estremità di una tale protesi di derivazione viene cucita dai suoi stessi tessuti nell'aorta e l'altra nell'arteria coronaria sotto il suo restringimento. Quindi, il sangue può fluire senza impedimenti al miocardio. Il numero di shunt sovrapposti durante una operazione - da uno a tre - che dipende da quante arterie del cuore sono colpite dall'aterosclerosi.

Tipi di intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche

Fasi di intervento

Il successo di qualsiasi intervento chirurgico dipende dal rispetto di tutti i requisiti e dalla corretta attuazione di ciascun periodo successivo: preoperatorio, operativo e postoperatorio. Dato che l'intervento di bypass con arteria coronaria comporta la manipolazione direttamente sul cuore, qui non ci sono affatto bazzecole. Anche un'operazione eseguita idealmente da un chirurgo può essere destinata a fallire a causa della negligenza delle regole secondarie di preparazione o del periodo postoperatorio.

Nella tabella viene presentato l'algoritmo generale e il percorso che ogni paziente deve subire durante l'intervento di bypass delle arterie coronarie:

http://okardio.com/operaciya/aortokoronarnoe-shuntirovanie-071.html

Indicazioni per l'intervento di bypass cardiaco e vita dopo

L'operazione, durante la quale viene creato un percorso di bypass per l'afflusso di sangue a una regione del muscolo cardiaco, è chiamata chirurgia di bypass. Utilizzato nel restringimento delle arterie del cuore per ripristinare la potenza del miocardio. Per lo shunt usato parte della vena della gamba o dell'arteria radiale. Un intervento chirurgico riduce le manifestazioni della malattia coronarica e migliora la qualità della vita dei pazienti.

Leggi in questo articolo.

Ragioni per l'operazione

L'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche può migliorare il flusso sanguigno coronarico, il che porta ad una diminuzione nella frequenza o alla cessazione del dolore nel cuore, che è causato dalla malattia coronarica. I pazienti tollerano meglio il carico, migliorando le prestazioni e lo stato psicologico. Tali operazioni riducono il rischio di infarto miocardico.

Le principali indicazioni per l'installazione dello shunt:

  • Malattia coronarica: restringimento critico della stenosi sinistra o simultanea di più di due vasi.
Il grado di restringimento delle arterie coronarie a causa dell'aterosclerosi
  • Aneurisma del cuore sullo sfondo della sclerosi coronarica.
  • Angina 3 o 4 gradi - attacca con uno sforzo fisico normale o a riposo.
  • L'impossibilità di stenting.
  • Il restringimento delle arterie coronarie, combinato con difetti nella struttura del cuore o aneurisma dopo un infarto.

Nessuna operazione è prescritta per gravi malattie degli organi interni che non consentono l'intervento addominale.

Ispezioni prima dell'operazione di smistamento delle navi

La parte principale delle informazioni sullo stato della circolazione del sangue nel muscolo cardiaco può essere ottenuta dopo angiografia coronarica e scansione del cuore durante la cardiografia computerizzata multislice. Entrambi i metodi consentono di valutare il grado di lesione vascolare e determinare la tattica dell'operazione.

La condizione generale del corpo e le comorbidità rilevate durante i seguenti studi:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • coagulogramma, spettro lipidico;
  • analisi delle urine;
  • radiografia dei polmoni;
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • eco ed elettrocardiografia;
  • diagnostica ad ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori.

Shunt cardiaci

Gli shunt per il cuore rappresentano un nuovo percorso vascolare creato per il movimento del sangue. Viene posto dal chirurgo per bypassare l'arteria bloccata. Aiuta a migliorare l'afflusso di sangue nell'area del muscolo cardiaco che non riceve nutrimento. Aiuta a prevenire l'infarto, riduce il numero e la forza dei colpi. Nei pazienti con ischemia miocardica (mancanza di afflusso di sangue), il rischio di morte improvvisa è ridotto.

Per gli shunt usare i vasi del paziente. Potrebbe essere:

  • parte dell'arteria radiale del braccio;
  • rami arteriosi interni del torace;
  • vena safena della gamba (dallo stinco o dalla coscia).

Un'estremità dello shunt è collegata all'aorta e l'altra al ramo cardiaco, che è bloccato. L'operazione ha luogo quando il paziente è collegato al sistema "cuore-polmoni artificiali", ma è possibile senza di esso. Il lavoro del cuore viene fermato o eseguito sul miocardio contraente.

Cos'è lo shunt intracoronarico

Lo shunt intracoronarico è un tubo di silicone utilizzato nella chirurgia a cuore aperto. Poiché il movimento del sangue nelle arterie coronarie non si ferma, quando li colleghi con una nuova nave (shunt) devi spremere l'arteria danneggiata. Questo riduce drasticamente il flusso di sangue al muscolo cardiaco. Se il paziente non ha una propria rete ben sviluppata di bypass del flusso sanguigno, si verificherà un attacco cardiaco.

Per evitare complicazioni, uno shunt intracoronarico viene inserito nel lume dell'arteria e dopo la connessione finale dei vasi viene rimosso. Questo aiuta a creare un campo operativo asciutto e proteggere il miocardio da carenze nutrizionali.

Come si fa l'intervento di bypass delle arterie coronarie

Un intervento chirurgico può essere eseguito sia sul cuore di lavoro con l'aiuto di un apparato speciale (senza circolazione cardiopolmonare), sia con l'aiuto di collegare il sistema cuore-polmone e l'arresto di contrazioni miocardiche indipendenti.

Nel secondo caso, la cardioplegia viene eseguita per proteggersi dai danni: il cuore viene irrigato con una soluzione fredda e l'acetilcolina, sali di potassio, viene iniettata nelle arterie. La circolazione del sangue avviene attraverso un dispositivo speciale, in cui il sangue viene filtrato, saturo di ossigeno, mantenuto a una data temperatura.

Schema per la cardioplegia del sangue

Per lo shunt, viene utilizzata una parte dell'arteria o della vena del paziente, una delle estremità è cucita sull'aorta e l'altra è più vicina al sito del restringimento. Dopo ciò, la macchina cuore-polmone è scollegata e il cuore ripristina il suo lavoro. L'intera operazione può richiedere da 3 a 6 ore.

La chirurgia del bypass mammario-coronarico può essere una delle opzioni. In questo caso, la propria arteria toracica agisce come uno shunt, che si collega al vaso coronarico.

Sono state sviluppate tecniche che forniscono tagli minimi al torace attraverso i quali sono inseriti gli endoscopi. Il chirurgo fa l'installazione di shunt con il loro aiuto. Tali operazioni richiedono attrezzature speciali e qualifiche dei medici. L'opportunità per questo è nelle cliniche straniere e nella singola Mosca. La durata dell'intera operazione non supera le 3 ore, il recupero dopo è molto più veloce.

Per informazioni su come eseguire un intervento di bypass con arteria coronaria, guarda questo video:

Tipi di vasi bypass del cuore

A seconda del numero di arterie affette, la loro localizzazione, i cardiochirurghi possono utilizzare diverse connessioni: con l'aorta (innesto di bypass delle arterie coronarie), l'arteria toracica (mamacoronar).

Cos'è AKSH e MKSH del cuore

CABG sta per bypass delle arterie coronarie e MKSB è mamacoronary. La differenza tra loro è che nel primo caso il miocardio viene alimentato dall'aorta e nella seconda fonte di flusso sanguigno diventerà l'arteria toracica interna.

Bypass coronarico

Per un innesto di bypass delle arterie coronarie, è necessario collegare l'arteria marcata del braccio o la vena della gamba all'aorta adiacente al cuore. La seconda estremità della nave installata sarà rafforzata sotto l'area del restringimento dell'arteria coronaria.

Di conseguenza, l'area del miocardio, che è stata colpita a causa della mancanza di sangue, riceverà cibo direttamente dall'aorta. Migliora i processi metabolici, aiuta a ripristinare le sue funzioni. Il paziente aumenta la tolleranza dell'attività fisica e riduce il dolore al cuore.

Shunt Mammonocoron

Lo shunt mammodonarico viene posto tra le arterie toraciche (mammarie) e le arterie coronarie bloccate. Allo stesso tempo, l'arteria interna del seno sul lato sinistro si connette a sinistra e a destra - al coronoide con lo stesso nome o alla nave sul setto tra i ventricoli. C'è anche uno smistamento di bamamamarta (da due lati) con una lesione diffusa dei vasi cardiaci.

I vantaggi di questo metodo sono:

  • ampio lume dell'arteria toracica (più di quello isolato dal braccio);
  • resistenza alla formazione di coaguli di sangue e placche di colesterolo;
  • resistenza del muro.

Un'operazione è raccomandata quando l'inefficacia della chirurgia di bypass coronarico precedentemente eseguita, l'ostruzione o il restringimento dello shunt, la trombosi venosa (incapacità di usare), il restringimento delle arterie radiali.

Chirurgia di bypass dell'arteria coronaria minimamente invasiva

Un bypass coronarico è chiamato minimamente invasivo se il torace non si apre, ma una piccola incisione viene fatta a sinistra dello sterno nello spazio intercostale. L'operazione diventa meno traumatica e la guarigione è più veloce. Molto spesso, l'intervento chirurgico di bypass si svolge sul cuore funzionante senza essere collegato alla macchina cuore-polmone. È prescritto per il blocco di 1-2 rami coronarici sulla parete anteriore del cuore.

Questa tecnica ha un inconveniente: è impossibile garantire il completo ripristino del flusso sanguigno coronarico. Allo stato attuale, l'opinione degli scienziati sulla necessità di un tale effetto è cambiata. È stato stabilito che il vaso principale che dovrebbe ricevere un'alimentazione adeguata è il ramo dell'arteria coronaria sinistra, che passa lungo il setto tra i ventricoli. In questo caso, i risultati a lungo termine della normalizzazione completa e parziale del flusso sanguigno saranno quasi gli stessi.

Come funziona un intervento chirurgico di bypass cardiaco per infarto acuto

Con un attacco cardiaco sviluppato, è possibile interrompere la sua diffusione, se per 6 (massimo 15) ore viene eseguito un intervento chirurgico di bypass cardiaco. La sua tecnica è simile al solito modo, ma ci sono anche caratteristiche:

  • l'arteria coronaria è raccomandata (alimentando la parte interessata del cuore dall'aorta);
  • il più presto possibile;
  • accesso attraverso lo sterno;
  • circolazione extracorporea;
  • corre su un cuore non funzionante.

L'operazione non è sempre mostrata. Non è raccomandato per i pazienti con:

  • malattia polmonare cronica;
  • diabete grave;
  • esacerbazione di infezione;
  • danno ai reni e al fegato;
  • neoplasie maligne.

La controindicazione è la condizione del cuore stesso:

  • blocco di molte arterie;
  • restringimento dei siti finali (il flusso di sangue non cambierà nulla);
  • attacco cardiaco profondo ed esteso;
  • complicanze - aneurisma (protrusione della parete), espansione delle cavità cardiache, contrazione fortemente ridotta;
  • cicatrici estese da precedenti infarti cardiaci;
  • insufficienza cardiaca superiore a 3 gradi.

Shunt delle arterie coronarie sul cuore funzionante

Uno dei risultati della cardiochirurgia è il bypass delle arterie sul cuore (battente) funzionante, questa operazione consente di fare a meno del bypass cardiopolmonare ed evitare complicazioni. Può anche essere eseguito sotto forma di un intervento mini-invasivo - con un'incisione minima del torace.

I benefici della chirurgia su un cuore funzionante

I vantaggi di questo metodo includono:

  • nessuna necessità di circolazione extracorporea, poiché il cuore pompa il sangue durante l'operazione;
  • il rischio di coagulazione dei vasi sanguigni del cervello e dei reni è ridotto;
  • l'edema polmonare non appare;
  • la nutrizione degli organi interni è sufficiente per il loro lavoro;
  • nel periodo postoperatorio, l'infiammazione è meno comune, non sono necessarie massicce trasfusioni di sangue;
  • si verifica il recupero precedente.

Tuttavia, con lo sviluppo di aritmie e insufficienza circolatoria, i chirurghi sono costretti a collegare il paziente a un sistema cuore-polmone artificiale.

I primi giorni dopo l'intervento

Dalla sala operatoria, i pazienti vengono portati all'unità di terapia intensiva, dove viene effettuata la respirazione artificiale, cateterizzazione del tratto urinario, l'alimentazione viene effettuata introducendo miscele per infusione e quindi attraverso un sondino nasogastrico. Tali pazienti sono raccomandati terapia antibiotica e l'introduzione di antidolorifici.

Lo studio dell'attività del cuore (secondo l'elettrocardiografia) avviene sotto forma di monitoraggio, così come i parametri di base del supporto vitale del corpo. Dopo che la condizione si è stabilizzata, un'ulteriore terapia consiste nel ripristinare la respirazione spontanea e l'alimentazione. Per fare questo, nella camera postoperatoria vengono rimossi il tubo gastrico ei cateteri. Assegna esercizi di respirazione e amplia gradualmente l'intervallo di movimento.

Esercizi respiratori per pazienti dopo CABG

Possibili complicazioni e il loro trattamento dopo l'intervento di bypass cardiaco

Lo sviluppo di complicanze dopo l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie dipende dalla presenza di patologie cardiache concomitanti nel paziente, da alterazioni dei polmoni, dei reni, del diabete mellito e anche da quanto urgente sia stato prescritto l'intervento chirurgico.

Molto spesso vi sono violazioni del ritmo delle contrazioni e sanguinamento nel sito dell'anastomosi. Le probabili conseguenze possono essere:

  • trombosi venosa;
  • insufficienza renale;
  • shunt ristretto o chiuso;
  • disturbi circolatori acuti nel miocardio o nel cervello;
insulto
  • complicanze locali: infezione della ferita, cicatrici cheloidi postoperatorie.

I risultati dell'operazione e la prognosi per il paziente

Se la lesione delle arterie coronarie non ha una grande diffusione, il paziente ha subito uno smistamento nel tempo, quindi dopo l'intervento il suo stile di vita può essere completamente di prima scelta. Poiché la porzione ischemica del miocardio è nutrita, il dolore si ferma, gli attacchi di angina scompaiono completamente o vengono solo disturbati durante uno sforzo fisico elevato.

Risultati a lungo termine del trattamento chirurgico:

  • diminuisce il rischio di infarto miocardico;
  • ripristino della capacità lavorativa e della portabilità dei carichi;
  • non vi è alcun rischio di morte improvvisa da malattia coronarica acuta;
  • l'aspettativa di vita è in aumento;
  • la terapia farmacologica è necessaria solo sotto forma di corsi preventivi.
Mortalità dopo PTCA e AKSH a lungo termine

La durata dello shunt è mediamente di circa 10 anni, dopodiché è necessario ripetere il trattamento chirurgico per sostituirlo. Affinché questo periodo sia più lungo, è necessario completare un ciclo completo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico.

Il costo della chirurgia di bypass delle arterie coronarie

La procedura di smistamento è piuttosto costosa, poiché richiede un'attrezzatura speciale per la chirurgia e la gestione del paziente dopo di essa. Fascia di prezzo da 100 a 500 mila rubli a Mosca. A seconda della complessità dell'intervento chirurgico e del numero di shunt richiesti, potrebbero esserci dei cambiamenti nel prezzo originale.

Negli ospedali è possibile fornire assistenza postoperatoria e riabilitazione a vari livelli, quindi è necessario selezionare cliniche con una reputazione positiva. All'estero (per esempio, nelle istituzioni mediche in Israele) l'aggiramento può costare da 800 a 1.500 mila rubli.

Recupero dopo bypass cardiaco

Il trattamento chirurgico non elimina la causa della malattia - i cambiamenti vascolari aterosclerotici, ma solo le sue conseguenze. Pertanto, al fine di evitare la diffusione del processo ad altre navi, è necessario cambiare il modo di vita e la nutrizione.

Le principali direzioni per la prevenzione delle complicanze dopo l'intervento chirurgico e il recupero precoce:

  • alimenti dietetici a ridotto contenuto di grassi animali;
  • rispetto delle raccomandazioni per un graduale aumento dell'attività fisica;
  • completa cessazione del fumo e dell'alcool;
  • ogni giorno cammina all'aria aperta;
  • mantenere un normale livello di pressione sanguigna, frequenza cardiaca, controllo almeno 1 volta al giorno;
  • indossare maglieria a compressione - calze o collant;
  • terapia farmacologica profilattica;
  • esame regolare e consultazione di un cardiologo.

Raccomandazioni dopo l'intervento chirurgico

Per garantire che il trattamento chirurgico non sia inutile, è necessario seguire le seguenti regole dopo la dimissione dall'ospedale:

  • Ogni giorno devi camminare per almeno 20 minuti, gradualmente la durata delle passeggiate aumenta a 1 ora.
  • Prenditi del tempo per rilassarti, in esercizi di respirazione prioritari, tecniche di meditazione.
  • Nella dieta è necessario sostituire i prodotti a base di carne, in particolare carne di maiale, agnello, carne di anatra e pesce. Escludere cibi fritti, burro, frattaglie.
  • Il cibo non viene salato durante la cottura, il suo tasso è di 0,5 cucchiaini al giorno, si aggiunge ai piatti già pronti.
  • Dolci e pasticcini a base di farina bianca dovrebbero essere sostituiti con miele (un cucchiaio al giorno) e frutta secca.
  • L'eccesso di peso deve essere ridotto.

Domande frequenti su AKSH

Cos'è il bypass cardiaco?

Così chiamato l'uso dell'arteria del braccio (radiale) per creare uno shunt cardiaco - una nuova nave, attraverso la quale il miocardio riceverà una buona alimentazione.

L'intervento di bypass con arteria coronaria è possibile senza aprire il torace?

Ciò è possibile con un'operazione mini-invasiva: il chirurgo non apre completamente il torace, ma esegue una piccola incisione nello spazio intercostale e ottiene attraverso di esso gli strumenti necessari.

Qual è il periodo di degenza in ospedale dopo AKSH?

La durata della disabilità temporanea in ciascun caso è determinata dalla commissione medica. La maggior parte dei pazienti riesce a raggiungere il pieno recupero in 1-1,5 mesi. La durata massima è di 4 mesi, ma in presenza di malattie concomitanti, complicanze, l'ospedale viene esteso o viene stabilito il gruppo di disabilità.

Quando posso dormire dalla mia parte dopo Aksh?

Se l'operazione è stata eseguita nel modo usuale con l'apertura del torace, passare da un lato all'altro dopo 10 giorni. Con un accesso minimamente invasivo, di solito non ci sono restrizioni sul movimento.

Per quanto tempo la chirurgia del bypass cardiaco dopo l'intervento chirurgico?

L'installazione di shunt aiuta a prolungare la vita. Elimina il rischio di infarto e le sue complicanze. Non esistono scadenze Se non si seguono le raccomandazioni su dieta, attività fisica, smettere di fumare e alcol, il risultato dell'operazione diminuisce drasticamente.

Devo fare o no un intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronaria?

Attualmente, l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie è considerato il modo più efficace per ripristinare la circolazione del sangue nel cuore. L'operazione ti consente di condurre uno stile di vita vicino a persone sane.

Quante volte puoi fare CONTANTI?

Se uno shunt è bloccato o l'effetto dell'operazione è insoddisfacente, può essere rinominato. Ma è necessario sapere che se il paziente non segue le raccomandazioni sull'eliminazione dei fattori di rischio per il blocco (dieta, farmaci, educazione fisica), fuma, soffre di alcolismo, allora viene negato. Il limite del numero di operazioni non è impostato.

Quanto costa Aksh a Mosca?

La fascia di prezzo va da 100 a 700 mila rubli. Il costo dell'intervento di bypass coronarico è influenzato dalla categoria della clinica, dal metodo di conduzione, dal numero di shunt necessari per il restauro (nella clinica o nel luogo di residenza).

Quanto dura un intervento chirurgico di bypass cardiaco?

Il tempo medio è di 4-5 ore. La durata dell'intervento chirurgico per CABG dipende dal metodo e dallo sviluppo delle complicanze.

Qual è la percentuale di risultati positivi nella chirurgia dello scompenso cardiaco?

In cliniche di chirurgia cardiache nel 98% di pazienti l'operazione è di successo, e dopo di 10 anni il 95% di shunt arteriosi rimane aperto.

Pertanto, il trattamento dell'arteria coronaria mediante il metodo della chirurgia di bypass delle arterie coronarie aiuta i pazienti a ritrovare la salute, se dopo l'operazione, le raccomandazioni per una corretta alimentazione e attività fisica, si osserva l'abbandono delle cattive abitudini.

Video utile

Per il restauro dopo l'intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche, vedere questo video:

La riabilitazione dopo bypass cardiaco è molto importante. Le raccomandazioni del medico su dieta, nutrizione, regole di comportamento nel periodo postoperatorio con chirurgia di bypass coronarico sono importanti. Come organizzare la vita dopo? Si applica la disabilità?

La dieta obbligatoria viene assegnata dopo lo smistamento. Una corretta alimentazione dopo l'intervento chirurgico vasi del cuore implica dieta anti-colesterolo, attraverso il quale è possibile evitare la deposizione di colesterolo. Cosa può mangiare dopo il ciclo?

Se viene eseguita l'angiografia coronarica dei vasi cardiaci, lo studio mostrerà le caratteristiche strutturali per un ulteriore trattamento. Come lo fanno? Quanto è lungo il probabile impatto? Che formazione è necessaria?

La rivascolarizzazione del miocardio è abbastanza comune. I principali tipi di chirurgia: diretta e indiretta, laser. Può essere indicato un trombo o restringimento delle pareti delle arterie. Dopo che sono stati prescritti agenti antipiastrinici come agenti anti-trombotici e per prevenire l'ictus.

Con grave ischemia, non è così facile alleviare le condizioni del paziente e migliorare la circolazione del sangue. Aiuterà a bypassare i vasi degli arti inferiori. Tuttavia, come qualsiasi intervento sulle gambe, ha controindicazioni.

Per prevenire ictus ricorrenti, con pressione elevata e altri problemi con le arterie, si consiglia di eseguire stenting di vasi cerebrali. Spesso l'operazione migliora significativamente la qualità della vita.

Viene eseguita la ricostruzione delle navi dopo la loro rottura, lesione, con formazione di coaguli di sangue, ecc. Le operazioni sulle navi sono abbastanza complesse e pericolose, richiedono un chirurgo altamente qualificato.

Una funzione importante è giocata dalla circolazione coronarica. Le sue caratteristiche, un modello di movimento su scala ridotta, i vasi sanguigni, la fisiologia e la regolazione sono studiati dai cardiologi per i problemi sospetti.

È necessario bypassare i vasi del cervello con gravi disturbi circolatori, soprattutto dopo un ictus. Le conseguenze possono peggiorare le condizioni del paziente senza osservare il periodo di riabilitazione.

http://cardiobook.ru/shuntirovanie-sosudov-serdca/

Chirurgia per l'intervento di bypass coronarico: vita prima e dopo

L'intervento di bypass cardiaco è un'operazione che viene prescritta per la malattia coronarica. Quando a causa della formazione di placche aterosclerotiche nelle arterie che forniscono sangue al cuore, il lume si restringe (stenosi), esso minaccia il paziente con le conseguenze più gravi. Il fatto è che se l'apporto di sangue al muscolo cardiaco è disturbato, il miocardio smette di ricevere abbastanza sangue per il normale funzionamento e questo alla fine porta al suo indebolimento e danno. Durante l'attività fisica, il paziente ha dolore al petto (angina). Inoltre, con la mancanza di afflusso di sangue, può verificarsi la morte della regione del muscolo cardiaco - infarto del miocardio.

Di tutte le malattie cardiache, la cardiopatia ischemica (CHD) è la patologia più comune. Questo è il killer numero uno che non favorisce uomini o donne. L'insufficiente apporto di sangue al miocardio a causa del blocco delle coronarie porta a un attacco di cuore, causando gravi complicazioni, persino la morte... Molto spesso, la malattia si verifica dopo 50 anni e colpisce principalmente gli uomini.

Nella coronaropatia, per la prevenzione dell'attacco cardiaco, nonché per eliminare i suoi effetti, se l'uso di un trattamento conservativo non riesce a ottenere un effetto positivo, ai pazienti viene prescritto un intervento chirurgico di bypass coronarico (CABG).Questo è il modo più radicale, ma allo stesso tempo il più adeguato per ripristinare il flusso sanguigno.

L'AKSH può essere eseguita su singole o multiple lesioni delle arterie. La sua essenza sta nel fatto che in quelle arterie in cui il flusso sanguigno viene disturbato, vengono creati nuovi accorgimenti: gli shunt. Questo viene fatto con l'aiuto di vasi sani che si attaccano alle arterie coronarie. Come risultato dell'operazione, il flusso sanguigno è in grado di seguire il sito di stenosi o blocco.

Pertanto, l'obiettivo di CABG è di normalizzare il flusso sanguigno e fornire un apporto di sangue completo per il muscolo cardiaco.

Come prepararsi per lo smistamento?

L'atteggiamento positivo del paziente per un esito positivo del trattamento chirurgico è di fondamentale importanza, non meno della professionalità dell'équipe chirurgica.

Questo non vuol dire che questa operazione sia più pericolosa di altri interventi chirurgici, ma richiede anche un'attenta preparazione preliminare. Come prima di qualsiasi intervento di cardiochirurgia, prima che venga eseguito il bypass cardiaco, il paziente viene inviato per un esame completo. Oltre alla richiesta in questo caso di test di laboratorio e di ricerca, ECG, ecografia, valutazione delle condizioni generali, dovrà subire un'angiografia coronarica (angiografia). Questa è una procedura medica per determinare la condizione delle arterie che alimentano il muscolo cardiaco, per identificare il grado di restringimento e il luogo esatto in cui si è formata la placca. Lo studio è condotto utilizzando apparecchiature a raggi X e consiste nell'introduzione di una sostanza radiopaca nei vasi.

Alcune delle ricerche necessarie sono effettuate su base ambulatoriale, e alcune - in modo permanente. Nell'ospedale, dove il paziente di solito va a letto una settimana prima dell'operazione, inizia anche la preparazione per l'operazione. Uno degli stadi importanti della preparazione è la padronanza della tecnica di respirazione speciale, che è utile al paziente in seguito.

Come è CASH?

L'intervento di bypass delle arterie coronarie consiste nel creare un'ulteriore soluzione dall'aorta all'arteria con l'aiuto di uno shunt, che consente di bypassare l'area in cui si è verificato il blocco e ripristinare il flusso di sangue al cuore. L'arteria toracica diventa il più spesso uno shunt. Grazie alle sue caratteristiche uniche, ha un'alta resistenza all'arteriosclerosi e alla durata come shunt. Tuttavia, è possibile utilizzare una grande vena safena e un'arteria radiale.

AKSH può essere singolo, così come doppio, triplo, ecc. Cioè, se il restringimento si è verificato in diverse navi coronarie, quindi inserire il numero di shunt necessari. Ma il loro numero non dipende sempre dalle condizioni del paziente. Ad esempio, in caso di malattia ischemica di grado grave, può essere necessario un solo shunt e un IHD meno grave, al contrario, richiederà un doppio o addirittura triplo intervento di bypass.

Esistono diversi metodi alternativi per migliorare l'afflusso di sangue al cuore quando le arterie si restringono:

  1. Trattamento farmacologico (ad esempio, beta-bloccanti, statine);
  2. L'angioplastica coronarica è un metodo di trattamento non chirurgico, quando un pallone speciale viene portato nel sito di costrizione, che, quando gonfiato, apre il canale ristretto;
  3. Stenting: un tubo metallico viene inserito nel vaso interessato, che aumenta il suo lume. La scelta del metodo dipende dallo stato delle arterie coronarie. Ma in alcuni casi, viene mostrato esclusivamente AKSH.

L'operazione viene eseguita in anestesia generale a cuore aperto, la sua durata dipende dalla complessità e può durare da tre a sei ore. La squadra chirurgica di solito esegue solo una di queste operazioni al giorno.

Esistono 3 tipi di intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie:

  • Con la connessione del dispositivo IR (circolazione del sangue artificiale). In questo caso, il cuore del paziente viene fermato.
  • Senza IC su un cuore funzionante - questo metodo riduce il rischio di complicanze, riduce la durata dell'operazione e consente al paziente di recuperare più velocemente, ma richiede molta esperienza dal chirurgo.
  • Tecnologia relativamente nuova - accesso minimamente invasivo con o senza IR. Vantaggi: meno perdite di sangue; ridurre il numero di complicanze infettive; riduzione del tempo in ospedale a 5-10 giorni; recupero più veloce.

Qualsiasi intervento chirurgico al cuore comporta un certo rischio di complicanze. Ma grazie a tecniche di conduzione ben sviluppate, attrezzature moderne e una vasta applicazione pratica, AKSH ha tassi molto alti di risultati positivi. Tuttavia, la prognosi dipende sempre dalle caratteristiche individuali della malattia e solo uno specialista può farcela.

Video: animazione del processo di bypass del cuore (eng)

Dopo l'intervento

Le cuciture sul petto e nel luogo in cui hanno preso il materiale per lo shunt, lavate con antisettici per evitare contaminazioni e suppurazione. Vengono rimossi in caso di guarigione con successo delle ferite intorno al settimo giorno. In posti di ferite ci sarà una sensazione di bruciore e perfino dolore, ma dopo un po 'passa. Dopo 1-2 settimane, quando le ferite della pelle guariscono un po ', al paziente è permesso di fare una doccia.

L'osso dello sterno guarisce più a lungo, fino a quattro e talvolta sei mesi. Per accelerare questo processo, lo sterno deve essere trattenuto. Questo aiuterà in questa fascia toracica. Nelle prime 4-7 settimane, al fine di evitare la stasi venosa e prevenire la trombosi, devono essere indossate calze elastiche speciali e in questo momento si dovrebbe anche evitare uno sforzo fisico pesante.

A causa della perdita di sangue durante l'intervento, il paziente può sviluppare anemia, ma non richiede alcun trattamento speciale. Basta seguire una dieta che include cibi ricchi di ferro, e dopo un mese l'emoglobina tornerà alla normalità.

Dopo CABG, il paziente dovrà fare uno sforzo per ripristinare la normale respirazione e per evitare la polmonite. All'inizio, ha bisogno di fare esercizi di respirazione che gli sono stati insegnati prima dell'operazione.

È importante! Non aver paura di tossire dopo AKSH: la tosse è una parte importante della riabilitazione. Per facilitare la tosse, puoi premere una palla o palmi sul petto. Accelera il processo di guarigione di frequenti cambiamenti nella posizione del corpo. I medici di solito spiegano quando e come girare e sdraiarsi dalla loro parte.

La continuazione della riabilitazione diventa un graduale aumento dell'attività fisica. Dopo l'intervento, il paziente non soffre più di attacchi di angina e gli viene prescritto il regime motorio necessario. Inizialmente, questo sta camminando lungo i corridoi dell'ospedale per brevi distanze (fino a 1 km al giorno), quindi i carichi aumentano gradualmente, e dopo un po 'di tempo la maggior parte delle restrizioni sulla modalità motore viene sollevata.

Quando il paziente viene dimesso dalla clinica per il recupero finale, è auspicabile che venga mandato in un sanatorio. E dopo un mese o due, il paziente può già tornare al lavoro.

Dopo due o tre mesi dopo lo smistamento, è possibile eseguire uno stress test che ti consentirà di valutare la pervietà di nuovi percorsi e di vedere quanto il cuore è rifornito di ossigeno. In assenza di dolore e cambiamenti dell'ECG durante il test, il recupero è considerato successo.

Possibili complicazioni di CABG

Le complicazioni dopo bypass cardiaco sono piuttosto rare e solitamente sono associate a infiammazione o gonfiore. Ancora meno spesso, si apre il sanguinamento da una ferita. I processi infiammatori possono essere accompagnati da febbre, debolezza, dolore al petto, articolazioni e disturbi del ritmo cardiaco. In rari casi, sono possibili complicanze emorragiche e infettive. Le infiammazioni possono essere associate a una reazione autoimmune - il sistema immunitario può rispondere ai propri tessuti.

Rare complicazioni di AKSH:

  1. Non fusione (fusione incompleta) dello sterno;
  2. ictus;
  3. Infarto miocardico;
  4. trombosi;
  5. Cicatrici cheloidi;
  6. Perdita di memoria;
  7. Insufficienza renale;
  8. Dolore cronico nell'area in cui è stata eseguita l'operazione;
  9. Sindrome post-infusione.

Fortunatamente, ciò accade molto raramente e il rischio di tali complicazioni dipende dalle condizioni del paziente prima dell'operazione. Per ridurre i possibili rischi, prima di eseguire il CABG, il chirurgo valuta necessariamente tutti i fattori che possono influenzare negativamente il decorso dell'operazione o causare complicazioni della chirurgia di bypass delle arterie coronarie. I fattori di rischio includono:

Inoltre, se il paziente non rispetta le raccomandazioni del medico curante o smette di eseguire le prescrizioni di farmaci prescritte, le raccomandazioni nutrizionali, l'esercizio fisico, ecc. Durante il periodo di recupero, una nuova placca può ripresentarsi e bloccarsi nuovamente (restenosi). Di solito, in questi casi, si rifiutano di eseguire un'altra operazione, ma possono eseguire lo stent di nuovi restringimenti.

Attenzione! Dopo l'intervento chirurgico, è necessario seguire una certa dieta: ridurre il consumo di grassi, sale, zucchero. Altrimenti, c'è un alto rischio che la malattia ritorni.

Risultati della chirurgia di bypass delle arterie coronarie

La creazione di una nuova porzione della nave nel processo di smistamento modifica qualitativamente le condizioni del paziente. A causa della normalizzazione del flusso sanguigno al miocardio, la sua vita dopo un bypass cardiaco è cambiata in meglio:

  1. Gli attacchi anginosi scompaiono;
  2. Ridotto rischio di infarto;
  3. Miglioramento delle condizioni fisiche
  4. La capacità di lavoro viene ripristinata;
  5. Aumenta la quantità sicura di attività fisica;
  6. Il rischio di morte improvvisa è ridotto e l'aspettativa di vita aumenta;
  7. Il bisogno di farmaci è ridotto solo a un minimo preventivo.

In una parola, dopo CABG una vita normale di persone sane diventa disponibile per una persona malata. Le recensioni di pazienti cardioclinici confermano che la chirurgia di bypass li riporta a una vita piena.

Secondo le statistiche, quasi tutti i disturbi scompaiono nel 50-70% dei pazienti dopo l'intervento, nel 10-30% dei casi la condizione dei pazienti migliora significativamente. La nuova occlusione vascolare non si verifica nell'85% dei casi operati.

Naturalmente, ogni paziente che decide di condurre questa operazione è principalmente interessato alla questione di quanto vivono dopo un intervento chirurgico di bypass cardiaco. Questa è una domanda piuttosto complicata e nessun dottore si prenderà la libertà per garantire un termine specifico. La prognosi dipende da molti fattori: la salute generale del paziente, il suo stile di vita, l'età, la presenza di cattive abitudini, ecc. Si può dire: lo shunt di solito serve circa 10 anni, e nei pazienti più giovani la sua durata può essere più lunga. Quindi viene eseguita una seconda operazione.

È importante! Dopo AKSH, è necessario rinunciare a una cattiva abitudine come fumare. Il rischio di ritorno CHD per il paziente operato aumenta molte volte se continua a "indulgere" nelle sigarette. Dopo l'operazione, il paziente ha solo un modo per dimenticare di fumare per sempre!

A chi viene mostrata l'operazione?

Se l'intervento percutaneo non può essere eseguito, l'angioplastica o lo stent non hanno avuto successo, allora è indicato CABG. Le principali indicazioni per l'intervento di bypass coronarico:

  • Affezione di una parte o di tutte le arterie coronarie;
  • Il restringimento del lume dell'arteria sinistra.

La decisione sull'operazione viene presa separatamente in ciascun caso, tenendo conto dell'entità della lesione, delle condizioni del paziente, dei rischi, ecc.

Quanto costa il bypass cardiaco?

L'intervento di bypass con arteria coronaria è un metodo moderno per ripristinare il flusso sanguigno al muscolo cardiaco. Questa operazione è abbastanza high-tech, quindi il suo costo è piuttosto alto. Quanto costerà l'operazione dipende dalla sua complessità, dal numero di shunt; lo stato attuale del paziente, il comfort che desidera ricevere dopo l'operazione. Un altro fattore che determina il costo dell'operazione è il livello della clinica: l'intervento di bypass può essere eseguito in un ospedale cardiologico convenzionale o in una clinica privata specializzata. Ad esempio, il costo a Mosca varia da 150 a 500 mila rubli, in cliniche in Germania e Israele - una media di 0,8-1,5 milioni di rubli.

Recensioni dei pazienti indipendenti

Vadim, Astrakhan: "Dopo l'angiografia coronarica dalle parole del dottore, mi sono reso conto che non avrei resistito per più di un mese - naturalmente, quando mi è stato offerto CABG, non ho nemmeno pensato se farlo o meno. L'operazione è stata condotta a luglio, e se prima non potevo fare a meno di nitrospray, dopo lo smistamento non l'avevo mai usato. Mille grazie alla squadra del centro cardiaco e al mio chirurgo! "

Alexandra, Mosca: "Dopo l'operazione, ci è voluto del tempo per riprendersi - questo non accade all'istante. Non posso dire che ci fosse un dolore molto forte, ma mi sono stati prescritti molti antibiotici. All'inizio era difficile respirare, specialmente di notte, dovevo dormire a metà seduta. Il mese era debole, ma lei si costrinse a camminare, poi andò sempre meglio. La cosa più importante che ha stimolato il dolore dietro lo sterno è immediatamente scomparso. "

Ekaterina, Ekaterinburg: "Nel 2008, CABG è stato realizzato gratuitamente, in quanto è stato dichiarato l'anno del cuore. A ottobre, mio ​​padre (aveva allora 63 anni) ha avuto un'operazione. La trasferì molto bene, passò due settimane in ospedale, poi fu mandato in un sanatorio per tre settimane. Mi sono ricordato che era costretto a gonfiare una palla in modo che i suoi polmoni funzionassero normalmente. Fino ad ora, si sente bene, e rispetto a quello che era prima dell'operazione, è eccellente. "

Igor, Yaroslavl: "Mi è stato dato AKSH nel settembre 2011. Lo hanno fatto su un cuore funzionante, hanno messo due vasi di shunt in cima e il cuore non doveva essere rovesciato. Tutto andò bene, non c'era dolore nel mio cuore, all'inizio lo sterno doleva un po '. Posso dire che sono passati diversi anni e mi sento alla pari con quelli sani. È vero, ho dovuto smettere di fumare. "

L'intervento di bypass coronarico è un'operazione spesso vitale per il paziente, in alcuni casi solo l'intervento chirurgico può prolungare la vita. Pertanto, nonostante il fatto che il prezzo della chirurgia di bypass delle arterie coronarie sia piuttosto elevato, non può essere paragonato alla vita umana inestimabile. Fatto in tempo, l'operazione aiuta a prevenire un attacco di cuore e le sue conseguenze e torna a una vita a tutti gli effetti. Tuttavia, questo non significa che dopo lo smistamento, puoi ancora indulgere in eccesso. Al contrario, dovrai riconsiderare il tuo stile di vita: mantieni una dieta, muovi di più e dimentica per sempre le cattive abitudini.

http://sosudinfo.ru/serdce/aortokoronarnoe-shuntirovanie/

Quali casi richiedono il bypass cardiaco

Nella medicina moderna, c'è spesso una cosa come il bypass cardiaco, quello che è e ciò che viene tenuto - cercheremo di capire questo articolo. Questa operazione si è diffusa, con il suo aiuto molti problemi sono stati risolti, le persone si liberano di malattie pericolose e ottengono una seconda possibilità nella vita. Lo smistamento cardiaco solleva ancora molte domande intorno a noi, che ora affronteremo.

Cos'è lo smistamento?

Lo smistamento deriva dalla parola inglese shunt. La sua traduzione significa una propaggine. Questo concetto trasmette accuratamente l'essenza dell'operazione. Molte malattie possono portare a lesioni dell'arteria coronaria, nelle quali non può svolgere le sue funzioni.

In questo caso, è necessario creare un nuovo percorso per il flusso sanguigno, bypassando l'arteria interessata. Per fare questo, prendere frammenti di vasi sanguigni da altre parti del corpo, più spesso selezionati gli arti inferiori. Questa è un'informazione generalizzata, ma è sufficiente per noi e per voi continuare a studiare il problema.

Indicazioni per la chirurgia

Tutte le indicazioni per l'esclusione del cuore si inseriscono in una piccola lista composta da due soli elementi:

  1. L'aterosclerosi, la cui essenza è quella di coprire le pareti interne dei vasi sanguigni con placche di colesterolo. Nello stato normale, le arterie sono lisce e uniformi e, quando sono malate, si presentano come ammassi di colesterolo intasato. Una tale situazione senza un adeguato trattamento può causare necrosi e morte di tessuti e persino interi organi.
  2. La malattia ischemica o coronarica è un tipo di aterosclerosi. La malattia colpisce esattamente le arterie coronarie, che si collegano con il muscolo cardiaco. In una tale situazione, il lume dei vasi diventa molto stretto, le arterie perdono la loro capacità di carico e meno ossigeno viene fornito al cuore di quanto sia necessario per il suo normale funzionamento. La malattia è accompagnata da dolore toracico, angina pectoris e angina pectoris.

Le malattie sono molto pericolose, possono portare alla disabilità o alla morte. Pertanto, bypassare il cuore non può essere rinviato se lo specialista ne ha determinato la necessità.

Controindicazioni

Non è possibile eseguire in tutti i casi un intervento chirurgico di bypass cardiaco. Ci sono una serie di gravi controindicazioni:

  • lesione delle arterie coronarie di natura diffusa;
  • danno cicatriziale, che porta ad una brusca diminuzione di EF nel ventricolo sinistro al 30%;
  • insufficienza cardiaca congestizia;
  • la presenza di gravi malattie concomitanti, tra le quali le malattie croniche del sistema polmonare, l'insufficienza renale e i tumori maligni sono in primo luogo.

Oltre alle controindicazioni, ci sono una serie di fattori di rischio operativi che vengono valutati individualmente in ciascun caso. Ad esempio, la vecchiaia non può essere attribuita a una controindicazione assoluta, ma anche questo fattore non può essere ignorato. In ogni caso, un sondaggio viene condotto prima dell'operazione e vengono tratte conclusioni sui rischi in base ai suoi dati. Gli esperti danno l'approvazione per un intervento chirurgico o non consentono al paziente di sottoporsi a un intervento chirurgico.

Preparazione per la chirurgia

Lo smistamento cardiaco, come ogni altra operazione, richiede una preparazione. La sua essenza è la seguente:

  1. L'assunzione di farmaci che possono fluidificare il sangue è vietata per due settimane prima della data dell'intervento.
  2. Il medico dovrebbe essere a conoscenza di tutti i farmaci che sta assumendo. Possono anche essere cancellati in anticipo. Non solo le droghe, ma anche gli integratori alimentari e la medicina tradizionale sono importanti.
  3. Assicurati di essere ricoverato in ospedale per un esame completo del corpo.
  4. Prima dell'operazione, un anestesista deve ispezionare. Studia i parametri fisici del corpo, apprende la presenza di allergie, verifica le informazioni necessarie durante la conversazione e disegna un piano per il suo lavoro.
  5. La sera prima, può essere suggerito un sedativo che ti aiuterà a rilassarti, alleviare le tue preoccupazioni e permetterti di dormire bene.

Il paziente ha una serie di regole che devono essere seguite la sera, prima dell'intervento chirurgico:

  • fine pasto alle 18:00;
  • dopo la mezzanotte non puoi bere;
  • assumere i farmaci prescritti dovrebbe essere effettuato dopo cena, in seguito è impossibile;
  • la sera devi fare una doccia.

In media, l'operazione delle navi di smistamento del cuore dura non più di 4 ore, spesso sufficienti per tre ore.

Quanto costa lo smistamento cardiaco?

È difficile parlare di quanti costi di smistamento cardiaco, poiché un gran numero di fattori influenza la formazione della quantità finale.

In uno degli ospedali della città, abbiamo trovato il costo compreso tra 130 e 400 mila rubli. In un'altra clinica, il costo parte da 150mila e arriva a mezzo milione. Il costo di tale operazione all'estero parte da 800 mila, raggiunge un milione e mezzo, e questo non è il limite. Sapete quanti costi di bypass cardiaco sono e continuiamo a studiare le caratteristiche di tale operazione.

Come è la procedura di bypass?

Un'operazione di bypass cardiaco viene eseguita su un muscolo cardiaco aperto. Ciò richiede la dissezione dello sterno, che è un osso massiccio e dopo l'operazione guarisce a lungo. L'operazione può essere eseguita sul cuore fermo e funzionante. La prima opzione richiede l'uso della macchina cuore-polmone. La seconda opzione è più accettabile e comune.

La chirurgia sul cuore funzionante è impossibile quando è necessario sostituire la valvola e rimuovere l'aneurisma. Queste sono le due principali controindicazioni. L'intervento chirurgico senza arresto cardiaco presenta diversi vantaggi:

  • il sistema immunitario e la circolazione sanguigna non aggravano le condizioni del paziente con complicanze;
  • l'operazione richiede meno tempo;
  • la riabilitazione va più veloce.

Ci siamo occupati di domande generali, ora impareremo come bypassare le navi cardiache. L'essenza dell'operazione è la formazione di un nuovo percorso per il passaggio del sangue al cuore. Il piano di intervento è il seguente:

  1. Sul petto, vengono tagliate la pelle e le ossa, dietro le quali si trova il muscolo cardiaco.
  2. Preparare la nave (arteria), che servirà da shunt.
  3. Se è necessario eseguire un arresto cardiaco, viene eseguito un arresto cardioplegico, dopodiché viene attivato l'apparato che assicura la circolazione del sangue. In un altro caso, i dispositivi di stabilizzazione sono fissati sul campo operatorio.
  4. La nave precedentemente preparata è da un lato collegata all'aorta. L'altro lato è fissato sull'arteria coronaria sotto il punto in cui il sangue non passa.
  5. Il cuore inizia e spegne la macchina se è stata fermata.
  6. Il petto è fissato con suture metalliche e la pelle viene suturata.

A questa operazione è considerato completo. Sopra è stato descritto un piano semplificato, che è sufficiente per il lettore medio.

Possibili complicazioni

Nonostante la complessità e la gravità dell'operazione, le complicanze dopo bypass cardiaco sono rare. Se si verificano, di solito è edema o processi infiammatori. Molto raramente si verifica il sanguinamento della ferita. L'infiammazione si manifesta con debolezza, febbre, dolore toracico, malfunzionamento del cuore. Complicazioni di questo tipo possono essere una manifestazione della reazione acuta del sistema immunitario al trapianto di tessuto, anche se individuale.

Ci sono complicazioni molto rare, ma possono ancora verificarsi, anche se in casi isolati. Questi includono i seguenti stati:

  • ictus;
  • coaguli di sangue;
  • infarto miocardico;
  • scarsa fusione ossea;
  • cicatrici cheloidi;
  • diminuzione dell'efficienza dei reni, fino al fallimento;
  • sindrome postperfusione;
  • dolore nel cuore di una natura cronica.

La probabilità della formazione di complicanze dipende direttamente dallo stato pre-operatorio, dall'esame qualitativo e dalla preparazione del paziente. Pertanto, tale maggiore attenzione è rivolta a questi processi. Le conseguenze degli shunt possono essere minime, devi solo seguire un consiglio medico e prendere sul serio la tua salute.

Riabilitazione dopo bypass cardiaco

Dopo lo smistamento del cuore a casa, devono essere osservate condizioni speciali del periodo di riabilitazione. Dovremo cambiare la tua dieta e il tuo stile di vita. Solo una corretta guarigione aiuterà il tuo corpo a tornare rapidamente al suo stato precedente ed eliminare la probabilità di complicazioni. All'inizio, dopo l'intervento chirurgico, potrebbe essere necessario prevenire la congestione nei polmoni. Ciò richiederà fino a 20 volte al giorno per gonfiare la palla. Con un respiro profondo, i polmoni saranno raddrizzati e ben ventilati.

dieta

Assicurati di richiedere una dieta speciale dopo aver smistato i vasi del cuore. La sua essenza risiede nell'esclusione della probabilità di formazione di placche di colesterolo, che "sporcano" le navi.

  • esclusione di prodotti con grassi animali dalla dieta;
  • Puoi seguire la dieta numero 12 o 15;
  • subito dopo l'operazione, puoi solo bere e mangiare cibo liquido;
  • il cibo viene gradualmente introdotto sotto forma di purè di patate;
  • il cibo duro e solido non dovrebbe essere incluso nella dieta, il cibo dovrebbe essere esclusivamente dietetico.

Dopo l'esclusione del cuore, l'emoglobina spesso diminuisce. Per aumentarlo è necessario mangiare il porridge di manzo, fegato e grano saraceno.

Stile di vita

La vita dopo lo smistamento delle navi del cuore deve essere significativamente cambiata. Le modifiche riguardano i seguenti punti:

  • l'attività fisica e il sollevamento pesi sono controindicati;
  • smettere di fumare perché la nicotina distrugge gli shunt e ne riduce significativamente la durata;
  • l'uso di un corsetto che viene indossato sul petto permetterà alle ossa di fondere correttamente ed eliminare la possibilità di divergenza della cucitura.

Di solito ci vogliono fino a tre mesi per la riabilitazione, alcuni sono sufficienti per due per ripristinare il lavoro del muscolo cardiaco e del sistema immunitario, normalizzare il sangue e persino la guarigione dello sterno. Tre mesi dopo, è consentito lo stile di vita attivo. In questo momento, viene condotto uno stress test, che mostra chiaramente l'abilità del corpo.

Ora guardiamo alla disabilità: una domanda importante per molti. La disabilità dà dopo lo smistamento delle navi cardiache? Per ottenere un gruppo in ogni caso, è necessario passare una commissione. Una persona viene esaminata, studiata i documenti necessari e trae conclusioni sulla disabilità resistente. La chirurgia cardiaca è la ragione per cui si riferisce un paziente a un consiglio medico. Per fare questo, il medico prescrive una lista di messaggi.

Secondo le statistiche, non più dell'8% delle persone dopo bypass cardiaco riesce a ottenere un gruppo di disabili. Nella maggior parte dei casi, viene stabilita una disabilità temporanea, che non dura più di un anno. Dopo questo tempo, dovrai riaffermare la tua disabilità.

prospettiva

Una grande quantità di ricerche è stata condotta per quanto riguarda la chirurgia del bypass cardiaco, il benessere del paziente, il miglioramento della qualità e l'aumento della loro aspettativa di vita, in particolare. Sulla base dei risultati di questi dati, è possibile fare una previsione di quanto tempo dopo l'operazione dal vivo, quali cambiamenti positivi si verificano nel corpo e formulare una conclusione sulla necessità di esso.

  1. L'aspettativa di vita aumenta in tutti i casi. Nessuno si impegna a nominare cifre esatte, dal momento che molti fattori devono essere presi in considerazione qui. Ma in ogni caso, una persona può vivere molto più a lungo.
  2. La probabilità di infarto del miocardio è ridotta in modo significativo.
  3. La qualità della vita aumenta rispetto al trattamento terapeutico medico.

Non importa quanto sia difficile l'operazione di smistare i vasi del cuore, non importa quanto costa, ma il risultato giustifica tutti gli sforzi e le spese. Se ci sono indicazioni per tale trattamento, allora è necessario decidere un intervento chirurgico.

http://kardiodocs.ru/heart/serdce/shuntirovanie-serdtsa-skolko-zhivut-posle-operatsii.html

Altri Articoli Su Vene Varicose

  • Sosudinfo.com
    Sintomi
    La flebite è un'infiammazione delle pareti venose di un decorso acuto o cronico. Abbastanza spesso, questa patologia è una complicazione delle vene varicose. Cosa fare con la flebite e come alleviare l'infiammazione?
  • Vena cava esterna
    Sintomi
    La vena cava superiore, la vena cava superiore, è un tronco spesso (circa 2,5 cm) ma corto (5-6 cm), situato a destra e leggermente dietro l'aorta ascendente.La vena cava superiore è formata dalla confluenza vv.

L'autore dell'articolo: Alexandra Burguta, ostetrica-ginecologa, laurea in medicina generale con una laurea in medicina generale.Da questo articolo imparerai: come sono le droghe per rafforzare i vasi sanguigni, in quali malattie e patologie possono aiutare.