Come distinguere le emorroidi interne da quelle esterne e quale di queste due specie è più pericolosa? Foto di malattia

Emorroidi - una malattia che è una violazione del funzionamento del sistema venoso nel retto.

Questo porta alla formazione di emorroidi, la cui presenza causa molte sensazioni spiacevoli, interferisce con la normale attività vitale.

A seconda della posizione di questi nodi, la malattia è suddivisa in emorroidi interne ed esterne. Qual è la differenza tra loro, dovresti considerare di più.

In che cosa differiscono gli uni dagli altri?

Emorroidi nel suo corso è diviso in esterno e interno. Queste forme hanno differenze minori nei sintomi. Quindi, come distinguere principalmente tra emorroidi interne ed esterne? Per quanto riguarda la differenza principale, questa è la posizione delle emorroidi. Quando la forma esterna della patologia, si trovano sotto la pelle, cioè all'ingresso dell'ano. Possono essere facilmente percepiti.

Le emorroidi nella forma interna della malattia si sviluppano sotto la mucosa intestinale. Cioè, è impossibile identificarli in modo indipendente e all'ispezione visiva iniziale. Molto spesso, i nodi interni per molto tempo non infastidiscono il paziente. Per sospettare la malattia si ottiene nelle sue fasi successive. Le emorroidi esterne hanno segni più pronunciati, è molto più facile da diagnosticare.

Varietà esterna

Le emorroidi esterne sono caratterizzate dalla formazione di emorroidi all'ingresso dell'ano. Tendono ad aumentare a causa di una scorretta circolazione del sangue negli organi pelvici. Il trattamento improprio o l'abbandono di questa forma della malattia possono portare alla formazione di coaguli di sangue nei tumori emorroidali.

Questa è una complicanza delle emorroidi esterne, che richiede un intervento chirurgico immediato. Poiché le emorroidi trombizzate esterne sono caratterizzate da dolore costante e gonfiore del nodo, che può portare all'ostruzione delle feci.

Segni di

È abbastanza semplice identificare questa forma di patologia: le emorroidi si percepiscono facilmente. Il paziente avverte sintomi spiacevoli, come ad esempio:

  • i nodi aumentano di dimensioni al momento della defecazione o tensione nei muscoli della cavità addominale;
  • dolore acuto al momento dell'escrezione delle feci;
  • sangue sulla carta igienica o sulle feci dopo le feci;
  • sensazioni dolorose quando le emorroidi toccano.

Il tipo interno di questa malattia

Visivamente, questa forma di patologia non appare. I nodi si trovano sulle mucose del retto, cioè all'interno dell'ano. Questo accade come risultato di un aumento dei vasi sanguigni nell'intestino, che iniziano a gonfiarsi. Le emorroidi interne di solito non causano gravi disagi, quindi insorgono difficoltà nella diagnosi differenziale.

sintomi

Questa forma della malattia nelle sue fasi iniziali non causa sintomi evidenti. Ma man mano che la patologia si sviluppa, il paziente può osservare tali segni atipici:

  • una piccola quantità di sangue sulla carta dopo le feci;
  • disagio al momento dell'escrezione delle feci;
  • sensazione della presenza di un oggetto estraneo nell'ano;
  • prurito e bruciore nell'ano.

Le emorroidi con una mancanza di trattamento o la mancanza di esso tendono a cadere! Questo è uno stato della forma avanzata della malattia, che richiede un trattamento immediato in un ospedale sotto la stretta supervisione di un medico.

Foto emorroidi

Come determinare quale forma della malattia hai?

Come determinare quale forma di emorroidi si sviluppa?

La forma esterna della malattia in via di sviluppo è facilmente identificabile da uno specialista durante l'esame iniziale. Perché quando si cercano i tumori patologici, è impossibile confonderli con un'altra malattia.

Per quanto riguarda la forma interna della malattia, è più difficile da identificare. Poiché i suoi sintomi sono simili ad altre malattie proctologiche. Per la diagnostica completa in questi casi, vengono utilizzati metodi di esame hardware specializzati.

Quale di loro è più pericoloso?

Che tipo di malattia è ancora più pericolosa? È abbastanza difficile rispondere a questa domanda in modo inequivocabile, poiché in questo caso è importante lo stadio della malattia. Tutti i tipi di questa malattia con trattamento o stile di vita inadeguati possono portare a trombosi di tumori patologici. I coaguli di sangue nei nodi possono essere eliminati prontamente.

Se confrontiamo le stesse fasi della malattia, allora i nodi interni rappresentano un grande pericolo. Ciò è dovuto al fatto che si sviluppa in modo non evidente per il paziente. La forma cronica è caratterizzata da esacerbazioni regolari, alle quali il paziente potrebbe non prestare attenzione in un primo momento. Le persone spesso si rivolgono al proctologo già nelle fasi avanzate della forma interna della malattia.

Al fine di evitare complicazioni in caso di possibile comparsa di questa malattia, è necessario sottoporsi a regolari controlli di routine con un proctologo. E anche rispondere a sensazioni atipiche al momento di un movimento intestinale. Soprattutto a rischio sono le persone che sono spesso tormentate dalla stitichezza, così come coloro che conducono uno stile di vita sedentario. Questi gruppi dovrebbero essere visitati dal proctologo almeno una volta al mese.

http://bezgemorroya.com/vidyi/naruzhnyiy-g/otlichiya-ot-vnutrennego

Differenze tra emorroidi interne ed esterne - foto, sintomi e trattamento

Le emorroidi interne ed esterne sono tipi di una malattia abbastanza comune nella proctologia, che si manifesta con l'espansione delle vene nell'ano o nel retto. Il risultato è che i noduli causano dolore, specialmente nel processo di rilevamento.

Caratteristiche distintive

A seconda della localizzazione dei coni, le emorroidi possono essere interne o esterne. In caso di emorroidi interne, i nodi si formano nel lume rettale e sono visivamente praticamente invisibili. Possono essere rilevati solo con l'aiuto di un sondaggio su attrezzature specializzate, in quanto si trovano in profondità.

Il sito di localizzazione è la connessione del retto con l'ano. Una persona potrebbe anche non sospettare di sviluppare emorroidi interne, poiché la malattia è quasi asintomatica. I sintomi della malattia compaiono solo nella fase acuta, quando i coni venosi cadono durante la defecazione.

Una manifestazione caratteristica di emorroidi esterne è la presenza di nodi venosi vicino all'ano. Una persona è preoccupata per il costante prurito e disagio nell'ano. La malattia può essere identificata con il dito, anche quando non ci sono sintomi evidenti e la persona non è disturbata dal dolore.

Emorroidi combinate

L'infiammazione simultanea dei nodi venosi esterni ed interni è chiamata emorroidi combinate. Questa forma è piuttosto rara e presenta gli stessi sintomi e le stesse cause di altri tipi di emorroidi. Una caratteristica della malattia è che i nodi interni ed esterni sono formati simultaneamente, situati su entrambi i lati del confine tra l'ano e il retto. Le emorroidi combinate spesso si verificano inosservate, pertanto vengono rilevate nella fase cronica.

Cause di emorroidi interne ed esterne

Ci sono molti fattori che aumentano il rischio di malattia. Tra i motivi principali ci sono i seguenti:

  1. Lungamente seduto in posizione seduta. Porta al fatto che la circolazione sanguigna è disturbata e il sangue ristagna nella piccola pelvi.
  2. Stile di vita sedentario Provoca lo sviluppo di insufficienza venosa.
  3. Duro lavoro fisico Emorroidi compaiono a causa di un aumento della pressione endovenosa.
  4. Da lungo tempo sulle gambe. Porta al ristagno venoso e alla diminuzione dell'elasticità delle pareti del vaso.
  5. Gravidanza e parto. L'utero aumenta e, allungando, sposta gli organi vicini, a causa dei quali il retto viene premuto contro le ossa pelviche, schiacciando i vasi. Il periodo di tentativi aggrava ulteriormente la situazione.
  6. Costipazione cronica. I movimenti intestinali irregolari impediscono la promozione di masse fecali, che causano ristagni nel retto, restringono i vasi sanguigni e interrompono il movimento del sangue. Inoltre, la malattia progredisce a causa della forte tensione dei muscoli pelvici durante l'atto di defezione.
  7. Bere alcol, spezie piccanti, carne affumicata e sale. L'irritazione della mucosa del retto provoca la vasodilatazione, una forte ondata di sangue e il suo ristagno, che contribuisce alla formazione e all'infiammazione delle emorroidi.
  8. Neoplasie e processi infiammatori pelvici (fibromi, fibromi, prostatiti, cirrosi, ragadi, ulcere, tumori maligni).

Sintomi di emorroidi interne

Questa patologia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • bruciore e prurito nell'ano;
  • difetti dolorosi;
  • dolore nell'ano dopo l'atto di rilevamento dei guasti;
  • sangue nelle feci;
  • perdita di coni venosi;
  • neoplasie tumorali;
  • sensazione di movimento intestinale parziale.

Sintomi di emorroidi esterne

Le emorroidi esterne si manifestano con i seguenti sintomi:

  • l'ano è pineale;
  • i noduli sono visualizzati e percepiti dal paziente;
  • un aumento dei coni durante lo stress durante un atto di rilevamento dei guasti;
  • lo svuotamento dell'intestino è accompagnato da sensazioni dolorose;
  • l'aspetto del sangue nel corso del rilevamento;
  • dolore del pugnale quando si starnutisce, si tossisce, dopo aver svuotato le viscere, mentre si cammina e si riposa;
  • gonfiore e colorazione blu delle emorroidi;
  • dolore acuto quando si tocca l'infiammazione.

Come curare le emorroidi interne

Ci sono così tanti farmaci che vengono utilizzati con successo per il trattamento delle emorroidi interne. I farmaci più efficaci e comuni per il sollievo dal disagio e dal dolore sono supposte rettali. Sono farmaci antinfiammatori analgesici che hanno un effetto diretto sulle protuberanze venose. Tuttavia, non dovresti prescrivere il trattamento da solo, senza consultare un medico.

Tali medicine sono applicate con successo:

  1. L'epatrombina è una droga multicomponente di azione locale. Elimina i fuochi dell'infiammazione, ripristina e guarisce i tessuti danneggiati. Previene lo sviluppo di trombosi di emorroidi. Utilizzato in preparazione per un intervento chirurgico per alleviare i sintomi di esacerbazione, nonché per il recupero nel periodo postoperatorio.
  2. Proktozan. Nella sua composizione, le candele hanno diversi componenti che si differenziano per il loro effetto terapeutico. Bufeksamak - allevia l'infiammazione, il bismuto - guarisce ferite e ragadi, lidocaina - allevia il dolore.
  3. Natalsid. Ingrediente attivo - estratto di alghe. Le candele hanno un effetto emostatico, restitutivo e anti-infiammatorio. Grazie agli ingredienti naturali e all'azione morbida può essere utilizzato durante la gravidanza e l'allattamento.

Metodi di terapia medica per emorroidi esterne

Per il trattamento delle emorroidi esterne vengono utilizzate le seguenti tecniche di base:

  • Conservatore. Il complesso di misure volte ad alleviare i sintomi e normalizzare le condizioni del paziente. Le misure terapeutiche comprendono l'uso di droghe, la dieta e la correzione dello stile di vita.
  • Minimamente invasivo. Si effettua imponendo sui noduli degli anelli di lattice o sulla fotocoagulazione a infrarossi.
  • Chirurgica. La rimozione delle emorroidi esterne viene effettuata con attacchi ripetuti di esacerbazione, nonché nei casi di progressione della malattia, quando il trattamento conservativo è inefficace.

La terapia farmacologica delle emorroidi esterne viene effettuata principalmente con l'aiuto di creme, unguenti, gel. Vengono applicati direttamente ai nodi, il che aumenta notevolmente e accelera l'efficacia terapeutica. Questi farmaci aiutano ad alleviare infiammazione, gonfiore, prurito, bruciore, alcuni di essi hanno un effetto analgesico.

I farmaci abbastanza efficaci sono:

  1. Eparina pomata L'eparina principio attivo allevia l'infiammazione e previene il processo di trombosi, l'anestesia allevia il dolore.
  2. Aurobin. Pomata ormonale, che si applica solo su consiglio di un medico. Contiene lidocaina, allevia il dolore, triclosan, che ha un effetto antimicrobico e dexpantenolo, che guarisce le ferite.
  3. Linimento Vishnevsky (pomata Vishnevsky). È usato sotto forma di lozioni e si comprime direttamente sui noduli. Allevia l'infiammazione in modo sicuro Può essere usato per donne incinte e bambini.

Per il trattamento di emorroidi esterne vengono utilizzati non solo i farmaci topici, ma anche le compresse, che vengono prese per via orale.

Questo gruppo di farmaci comprende i seguenti farmaci:

Hanno un effetto venotonico e angioprotettivo per ridurre il ristagno, normalizzare la circolazione sanguigna, alleviare i sintomi dolorosi, prevenire la formazione di nuovi nodi e coaguli di sangue.

Rimedi popolari per le emorroidi

Nell'arsenale della medicina tradizionale per le emorroidi, è possibile trovare un gran numero di ricette collaudate, che vengono utilizzate con successo per trattare molte malattie. Come mostra la pratica, le medicine naturali aiutano piuttosto efficacemente a combattere le manifestazioni di emorroidi interne ed esterne.

Per il trattamento delle malattie proctologiche vengono utilizzati prodotti delle api, erbe, cibo, minerali naturali.

Puoi sbarazzarti dei coni emorroidali, alleviare l'infiammazione e fermare il sanguinamento anale usando le seguenti ricette:

  1. Succo di sorbo È preso tre volte al giorno, 50 grammi.
  2. Broth alpinista pochechuynogo. È usato per l'amministrazione interna, così come per lozioni direttamente sulle emorroidi.
  3. Calendula di brodo, erba di San Giovanni, camomilla. Utilizzato per lozioni, impacchi e bagni termali sedentari.
  4. Patate crude È usato sotto forma di lozioni e candele fatte in casa.
  5. Prodotti ape (propoli, miele, mamma). Sulla loro base, preparano una varietà di unguenti.
  6. Succo di celidonia, catrame di betulla - per lubrificare i noduli esterni.
http://1gem.ru/stepeni/vnutrennij-i-naruzhnyj-gemorroj.html

Emorroidi interne ed esterne - come riconoscere

Ci sono un certo numero di malattie, parlare di ciò che non è accettato. Nella pratica medica, è spesso l'imbarazzo di questo paziente che causa il rilevamento tardivo e la complicazione del trattamento delle malattie più lontane da quelle innocue. Inoltre, i sintomi di alcuni di essi rendono difficile la diagnosi.

Pertanto, l'autotrattamento di pazienti timidi può portare a complicazioni significative. Le emorroidi non sono una malattia che può essere curata con rimedi popolari (tuttavia, che può ridurre i sintomi della malattia, così come aiutare con un trattamento conservativo) e non approfondire le sfumature della sua manifestazione.

La maggior parte degli scienziati coinvolti nel trattamento e nella diagnosi di questa malattia, distinguono due opzioni per la manifestazione delle emorroidi: croniche e acute. Meno doloroso e quindi più insidioso - cronico. E acuto è già una conseguenza della negligenza della malattia o del trattamento mal eseguito.

La posizione dei nodi formati delle vene emorroidali attorno al retto è di tre tipi:

Nonostante le diverse manifestazioni, la causa di tutti e tre i tipi di questa malattia è un'alta pressione intra-addominale e una debole parete vascolare.

Ma la pressione intra-addominale può aumentare a causa di vari fattori:

  • Stile di vita sbagliato E questo non è solo ghiottoneria, mancanza di movimento e fumo, ma non è nemmeno un equilibrio di sforzo fisico (atleti pesanti a rischio), ma sotto la condizione di entusiasmo per diete, il metabolismo peggiora, portando alla stitichezza;
  • Predisposizione ereditaria;
  • Infezione nel retto (spesso a causa di sesso anale non protetto);
  • lo stress;
  • Anche la gravidanza e il parto provocano stitichezza.

Distinguere emorroidi esterne dall'interno per un medico non è difficile. Il problema è che non tutti i pazienti che compaiono sintomi della malattia appartengono specificamente a questa malattia e si rivolgono immediatamente al proctologo.

Emorroidi interne

Il più difficile da rilevare emorroidi interne nelle prime fasi, in quanto non può causare dolore significativo. Questo spiega la piccola percentuale di pazienti che hanno cercato aiuto durante questo periodo.

Nella zona interessata con emorroidi interne della vena rettale. Ci sono tre fasi di questa malattia:

  • Già menzionato stadio iniziale;
  • Nodi aumentati e l'aspetto del dolore;
  • Perdita di emorroidi

Emorroidi esterne

Il quadro clinico delle emorroidi interne ed esterne differisce dai noduli localizzati. Urti emorroidali con emorroidi esterne si verificano al di fuori del retto, vicino all'ano in conseguenza dell'espansione e della sporgenza delle pareti dei vasi venosi. Proprio questa caratteristica spesso confonde la diagnosi del tipo di malattia, dal momento che la terza fase delle emorroidi interne assomiglia ai sintomi superficiali.

Il tipo combinato di emorroidi è caratterizzato dalla comparsa di nodi sia all'interno che all'esterno dell'ano.

Per capire come distinguere tra emorroidi interne ed esterne, considerare quali sono le loro somiglianze e differenze.

Caratteristiche comuni di questi tipi di emorroidi:

  • proctologo può aiutare a curare la malattia;
  • possibile sanguinamento;
  • bruciore, prurito;
  • defecazione dolorosa;
  • all'inizio dei sintomi della malattia sono praticamente assenti;
  • tutti i tipi di emorroidi possono avere complicazioni come trombosi e infiammazione;
  • in entrambi i casi, in aggiunta alle prescrizioni di base del medico, puoi usare il consiglio della gente, riducendo gonfiore e dolore;
  • Senza l'eliminazione dei fattori provocatori, il trattamento di entrambi i tipi di emorroidi è inefficace.

Differenze di emorroidi interne ed esterne:

  1. La diagnosi di emorroidi interne è più difficile, quindi richiede l'uso sia della pulpazione che dell'anoscopia o della sigmoidoscopia. Le emorroidi esterne possono essere determinate dal paziente stesso dal secondo stadio dello sviluppo della malattia;
  2. Con le emorroidi interne non ci sono manifestazioni esterne, ma le sensazioni dolorose sono più pronunciate;
  3. Quando il nodo interno cade, puoi tastare la membrana mucosa. Le emorroidi esterne si trovano sotto la pelle o vicino all'ano;
  4. Un segno simile al sanguinamento, con emorroidi esterne, è insignificante o potrebbe non apparire affatto. L'eccezione è il pizzicamento delle emorroidi. E quello interiore si manifesta con segni di sangue quasi ad ogni movimento intestinale;
  5. I noduli emorroidali esterni spesso causano prurito e irritazione della pelle;
  6. L'aspetto delle ragadi anali è più caratteristico delle emorroidi esterne;
  7. La differenza nei metodi di trattamento. Le emorroidi esterne sono trattate con metodi conservativi e chirurgici. Farmaco interno - con proprietà antinfiammatorie ed emostatiche. Ma nelle ultime fasi delle emorroidi interne, vengono anche utilizzati metodi chirurgici minimamente invasivi.

Secondo i sentimenti generali del paziente, le emorroidi interne, anche nelle prime fasi, causano più disagi. Ma dire in modo inequivocabile quali emorroidi sono più pericolose di quelle interne o esterne possono solo penetrare nelle conseguenze del verificarsi di tali nodi in diverse parti del corpo.

Complicazioni di emorroidi

Le emorroidi interne provocano trombosi; violazione della emorroidi, con conseguente sua perdita. Se le emorroidi interne non trattate, spesso si verifica un'infiammazione, eccitando il tessuto circonferenziale.

Le emorroidi esterne spesso portano anche alla trombosi. In questa fase, il dolore della persona è così aggravato che anche un semplice starnuto o camminare causa conseguenze terribili. Spesso un simile trombo provoca un aumento della temperatura. Il deterioramento delle emorroidi esterne si verifica più frequentemente e più intensamente.

Quando si pensa a quali emorroidi sono peggiori di quelle interne o esterne, va ricordato che entrambi i tipi di malattia, insieme a uno combinato, peggiorano significativamente la qualità della vita e sono pericolosi per la salute umana.

Quando compaiono i primi sintomi delle emorroidi, dovresti immediatamente consultare un medico per un esame. Solo lui può determinare in modo affidabile le emorroidi interne o esterne, oltre a prescrivere un trattamento adeguato.

http://proktoinfo.ru/gemorroj/stadii-i-vidy/vnutrennij-i-vneshnij-gemorroj-kak-raspoznat

Emorroidi esterne ed interne: differenze nei sintomi, foto

A seconda della localizzazione delle emorroidi, si distinguono emorroidi interne ed esterne - i sintomi e il trattamento della stessa malattia sono diversi.

Le emorroidi conducono tra le malattie proctologiche, viene diagnosticata in ogni secondo paziente che si rivolge al medico per chiedere aiuto. Quando le emorroidi soffrono di vasi cavernosi del plesso, che si trovano nella parte inferiore del retto.

Il tessuto cavernoso si forma in ogni persona ancora nel grembo materno, si trova sotto la pelle nella zona dell'ano e sotto la mucosa rettale. Questo è il motivo per cui le emorroidi interne sono spesso chiamate sottomucose e esterne - sottocutanee.

L'area che separa la mucosa del retto e la pelle attorno all'ano è chiamata linea dentata. Se i cambiamenti patologici nei vasi cavernosi si verificano sopra questa linea, viene diagnosticata una emorroidi interna, se sotto, una esterna è sotto la pelle esterna. Le emorroidi esterne da interno differiscono non solo in localizzazione - i sintomi e il trattamento sono anche diversi.

Emorroidi sottocutanee - sintomi e trattamento

Le emorroidi esterne sono formate dal plesso dei vasi cavernosi, che si trovano sotto la pelle attorno al passaggio anale, dietro la linea dentata.

Ecco un gran numero di terminazioni nervose. Per questo motivo, le emorroidi esterne sono sempre accompagnate da grave disagio e dolore.

Caratteristiche di emorroidi esterne:

  • I nodi si trovano sul bordo dell'ano e intorno ad esso;
  • I nodi esterni possono essere localizzati casualmente, sebbene i vasi sotto la pelle stessi siano uniformemente localizzati;
  • Molto spesso, i nodi possono essere trovati sulla parete laterale sinistra, anteriore destra e posteriore del canale anale, se esaminiamo il paziente in posizione supina.

In medicina, la posizione delle emorroidi è determinata rispetto al quadrante, cioè i nodi esterni sono localizzati principalmente a 3, 7 e 11 in punto.

La diagnosi di emorroidi esterne non è difficile, di solito il paziente stesso è ben consapevole del suo problema, perché il trattamento viene eseguito molto più rapidamente e con maggior successo rispetto alle malattie della forma interna.

Nella fase 1-2, il trattamento viene effettuato con metodi conservativi: vengono usati farmaci, fisioterapia e rimedi popolari.

Inoltre, il trattamento è completato da una ginnastica e una dieta speciali per le emorroidi, che aiuta a rafforzare i muscoli e i vasi del retto e previene la stitichezza.

Caratteristiche di emorroidi interne

Nelle emorroidi interne, l'arteria superiore del retto è interessata. Allo stesso tempo, i nodi emorroidali si trovano all'interno del canale anale, non sono visibili dall'esterno, finché non aumentano di molto e iniziano a cadere.

La diagnosi e il trattamento della forma interna della patologia sono spesso ostacolati dal fatto che il dolore è assente e il paziente non va dal medico per molto tempo mentre la malattia progredisce.

Esistono due tipi di fibre nervose:

  1. Somatico - trasmettono dolore al cervello.
  2. Viscerale - questi nervi sentono solo pressione.

Nel retto, i nervi viscerali si trovano sopra la linea dentata, quindi il paziente può non avvertire alcun dolore e disagio fino a quando le emorroidi non si trasformano in una forma trascurata ei nodi non si infiammano. Identificare le emorroidi interne nelle prime fasi è quasi impossibile, solo con l'esame profilattico o casuale dell'intestino.

Se il dolore è un tipico sintomo di emorroidi esterne, il sanguinamento anale è più caratteristico della forma interna della malattia. Ciò è dovuto a lesioni ai nodi durante i movimenti intestinali o stress meccanico. Nelle fasi 3 e 4 delle emorroidi interne, i nodi sporgono e possono cadere.

Inizialmente, i nodi sono impostati in modo indipendente, a volte il paziente si aiuta con le dita. Quindi non può essere fatto a causa di edema grave e dolore - il nodo rimane all'esterno, l'infiammazione si sviluppa ulteriormente, c'è il rischio di violazione delle emorroidi e della sua necrosi. In questo caso, anche con emorroidi interne, compaiono dolori costanti e gravi.

La diagnosi viene effettuata utilizzando tali metodi:

  • Esame rettale digitale;
  • Ricerca utilizzando uno strumento speciale - anoscopio.

In entrambi i casi, il paziente si trova nella posizione del ginocchio-gomito. In questa posizione, i nodi si trovano a 1, 5 e 9 in punto. L'esame consente di determinare l'entità della malattia e determinare il trattamento necessario.

Trattamento di emorroidi interne ed esterne

Emorroidi sia interne che esterne possono verificarsi sia in forma acuta che in forma cronica. Nelle emorroidi acute, il paziente di solito vede immediatamente un medico, poiché il dolore è molto forte e il sanguinamento è spesso presente.

Mangiato durante questo periodo, il paziente guarirà le emorroidi in modo indipendente con i rimedi popolari, il dolore scompare e il sanguinamento si arresta, ma questo è solo un fenomeno temporaneo. Dopo un po ', il paziente, che si è calmato e ha posticipato una visita al proctologo, sentirà di nuovo tutte le manifestazioni delle emorroidi - sollevare anche piccoli pesi o costipazione può essere una spinta.

Pertanto è meglio iniziare il trattamento farmacologico il più presto possibile, usando rimedi popolari come accessori. Di solito, al fine di curare le emorroidi, sbarazzarsi di dolore, prurito e sanguinamento, ci sono abbastanza rimedi locali - unguenti e supposte. Se li aggiungi con bagni e compresse, molto presto puoi dimenticare le emorroidi per molto tempo.

Il farmaco più popolare ed efficace per le emorroidi, disponibile in farmacia senza ricetta medica, è la linea di farmaci Relief. Unguenti o supposte sono disponibili con diversi principi attivi nella composizione, progettati per diverse forme e stadi di emorroidi. Le candele sono più efficaci per le emorroidi interne o combinate, gli unguenti sono più adatti per il trattamento di quelli esterni.

I componenti principali di unguento Emorroidi Relief sono:

  1. Gli oli naturali sono olio di fegato di squalo, burro di cacao o olio di timo.
  2. Fenilefrina - una sostanza che restringe le pareti dei vasi sanguigni, elimina rapidamente gonfiore, bruciore e dolore.

Alcuni tipi di farmaci - ad esempio Relief Advance - contengono benzocaina, che agisce come un forte agente analgesico. Il trattamento con questa supposta o unguento è indicato per le emorroidi acute, accompagnate da forti dolori.

Relief Ultra contiene idrocortisone e zinco. L'idrocortisone allevia efficacemente gonfiore e bruciore e lo zinco favorisce la guarigione delle abrasioni e la loro rigenerazione. Sollievo Solito è di solito prescritto se, oltre alle emorroidi, ci sono anche ragadi anali, ferite e abrasioni. A proposito di emorroidi nel video in questo articolo lo dirò a uno specialista.

http://otgemorroya.ru/lechim/vnutrennij-i-naruzhnyj-gemorroj.html

Emorroidi interne ed esterne: differenze e caratteristiche dei sintomi, tattiche terapeutiche

Deformazione patologica della parete vascolare delle vene nell'area del retto - emorroidi interne ed esterne. Questa forma della malattia è molto più comune dei singoli sottotipi della malattia. I fattori provocatori possono essere una varietà di effetti sul corpo umano - sia dall'interno che dall'esterno. Allo stesso tempo, l'età dei pazienti differisce anche - le formazioni emorroidali vengono diagnosticate anche nei bambini, ad esempio, con la loro predisposizione ereditaria al disturbo. Con la rilevazione tempestiva e la successiva terapia di combinazione, il disturbo è del tutto possibile far fronte.

Cause di malattia

Nonostante il fatto che le manifestazioni cliniche delle lesioni emorroidali delle vene pelviche nell'area del canale del retto siano in qualche modo diverse, le cause della patologia sono per molti aspetti simili.

Gli esperti indicano i seguenti fattori provocatori:

  • razione non corretta - la predominanza di cibi grassi e pesanti nel menu, abbondanza di prodotti di farina e conservanti, fast food, tradizioni familiari con una festa abbondante;
  • ipodynamia - la tendenza di una persona all'immobilità o al lavoro sedentario, per esempio, il personale d'ufficio;
  • sovrappeso: non è un segreto che l'obesità sia la causa principale di molti insuccessi che si verificano nel corpo di persone, comprese le emorroidi;
  • disidratazione - la mancanza di liquido nei tessuti, specialmente nel lume intestinale, provoca eccessivo affollamento delle feci, appare la stitichezza;
  • sollevamento pesi e trasporto - come provocando un brusco salto nella pressione intra-addominale e un aumento del carico sulle vene pelviche;
  • abuso di tabacco e prodotti alcolici - un avvelenamento generale del corpo, indebolimento delle sue forze protettive.

Per le donne, l'esecuzione del bambino e il successivo parto funge da sfondo contro il quale si sviluppa la deformazione della parete vascolare nella pelvi. Mentre per molti uomini - la dedizione agli sport pesanti spesso contribuisce alla comparsa di emorroidi interne ed emorroidi esterne.

Caratteristiche della forma interna della malattia

La rete venosa del canale anale direttamente in profondità è soggetta a cambiamenti deformativi. Questa caratteristica delle emorroidi interne rende difficile la diagnosi con il solito esame da parte di un medico. La diagnosi è confermata da esami strumentali - anoscopia e sigmoidoscopia. Gli strumenti sono inseriti nel lume del canale rettale e controllano i tessuti intestinali.

Il quadro clinico dipende dal corso e dallo stadio del processo patologico. Quindi, inizialmente una persona può essere disturbata solo da sentimenti soggettivi:

  • qualcosa interferisce con l'ano quando cammina;
  • un corpo estraneo è presente all'interno del retto;
  • intestino non completamente svuotato durante i movimenti intestinali.

Man mano che la patologia progredisce, i sintomi diventano più estesi. La sindrome del dolore viene alla ribalta nel quadro clinico. Il disagio è osservato durante il giorno. La sua intensità aumenta con il sollevamento pesi, andare in bagno, mangiare cibi piccanti. A volte ci possono essere tracce di sangue - nelle feci, sulla carta igienica.

La cosa principale che distingue le emorroidi interne dall'esterno è l'assenza di cambiamenti esterni nella zona anorettale. Pertanto, le persone sono in ritardo con una visita al proctologo. Mentre con trattamento tempestivo, la malattia può essere rapidamente eliminata. La terapia ha lo scopo di migliorare la circolazione del sangue nella zona pelvica e migliorare il tono della parete venosa, oltre a combattere e prevenire la stitichezza.

I sintomi della forma esterna della malattia

Formazioni varicose in questa forma di patologia si sviluppano nelle immediate vicinanze dell'anello anale. Tuttavia, non confonderli con quei nodi che si trovano all'esterno con emorroidi interne.

Nel quadro clinico predominano inizialmente prurito intenso e bruciore nei tessuti della zona anorettale. Il disagio all'inizio è a malapena evidente, un po 'più forte con i movimenti intestinali. Successivamente, la sua intensità aumenta - il dolore si unisce, particolarmente espresso durante il periodo di esacerbazione della patologia.

Una caratteristica di come distinguere le emorroidi esterne dall'interno saranno cambiamenti visibili visivamente nei tessuti intorno all'ano:

  • nella fase iniziale della malattia - piccole protrusioni appena percettibili, tubercoli con una sfumatura bluastra, che possono scomparire completamente al momento della remissione;
  • a 2-3 gradi di malattia, le emorroidi non sono più fissate, assomigliano a un pisello o sacche appese - morbide, moderatamente dolorose alla palpazione, in numero - singole o multiple;
  • nelle fasi 3-4 della malattia si osserva un grappolo di grandi difetti appesi intorno all'ano, che ostacolano in modo significativo lo svuotamento intestinale e il cammino della persona è spesso ferito e sanguinante.

Fare una diagnosi adeguata non è difficile - solo un semplice esame. La questione di come determinare le emorroidi esterne o interne non si pone nemmeno. Tuttavia, lo specialista raccomanda anche esami strumentali al fine di chiarire la presenza di difetti interni e malattie associate.

Le principali differenze tra emorroidi interne ed esterne

Naturalmente, il criterio principale per distinguere tra emorroidi interne ed esterne sarà la posizione dei difetti emorroidali. Gli esperti identificano una speciale linea frastagliata, che funge da linea di demarcazione tra il muco e la pelle del retto.

Quindi, i difetti cavernosi sopra questa linea saranno indirizzati dal medico ai segni diagnostici della forma interna delle emorroidi. Mentre tutti i nodi e le sporgenze al di sotto della frastagliata terra sono già un tipo esterno di patologia. A causa di questa divisione, è anche possibile isolare le formazioni sottomucose e sottocutanee, il che facilita anche l'ulteriore selezione del regime di trattamento.

Con emorroidi interne ed esterne, le differenze possono trovarsi in un altro:

  1. Per ragioni di accadimento, lo sviluppo delle cavità varicose interne è influenzato da picchi di pressione intra-addominali. Ad esempio, quando ci sono difficoltà nello svuotamento dell'intestino o a causa di frequenti trasferimenti di pesi. Mentre la predisposizione ereditaria, l'iniziale debolezza della parete venosa o frequenti infiammazioni nella pelvi sono più caratteristici della comparsa di difetti esterni.
  2. Differenze esterne - le emorroidi con il decorso interno della malattia sono coperte da mucose e con la variante esterna della malattia. Tuttavia, in aggiunta, e con un diverso decorso della malattia, si possono osservare anche difetti secondari - crepe, piaghe.
  3. Procedure diagnostiche - la differenza è già visibile al primo consulto del proctologo. Un medico per diagnosticare emorroidi esterne semplicemente esaminare il paziente. Per identificare le deformità varicose interne nel retto, è necessario un esame digitale, così come l'anoscopia o la sigmoidoscopia.

Per una migliore comprensione delle emorroidi interne ed esterne, qual è la differenza, è necessario confrontare i metodi di trattare con la patologia. Ad esempio, spesso viene richiesto un intervento chirurgico per rimuovere le formazioni interne. Considerando che, per eliminare sacche emorroidarie esterne, è del tutto possibile fare con metodi conservativi o procedure minimamente invasive.

Terapia emorroidaria interna

La rete di farmacie oggi presenta un numero enorme di farmaci che possono far fronte alle deformità varicose nella rete venosa del canale rettale. Tuttavia, come trattare le emorroidi interne ed esterne dovrebbe essere deciso esclusivamente dal proctologo.

Per il corso interno di patologia, la forma più efficace e comune di droghe sono le supposte. Le candele possono eliminare rapidamente il disagio nella regione anorettale, dal momento che il principale ingrediente attivo cade immediatamente sulle aree infiammate della mucosa intestinale.

Secondo il meccanismo d'azione, le candele sono solitamente divise nei seguenti gruppi:

  • antidolorifici - con anestetici come principio attivo, ad esempio Anestezol;
  • antinfiammatorio - sopprime la diffusione dell'infiammazione, contribuisce alla rimozione dell'edema ed elimina il disagio nel canale rettale;
  • guarigione - accelerare la rigenerazione dei tessuti, il loro recupero dopo l'infortunio;
  • emostatico - ridurre la gravità del sanguinamento rettale.

Se necessario, lo specialista seleziona i farmaci sistemici - per migliorare la circolazione sanguigna locale e per ripristinare il tono venoso nei vasi pelvici. Eccellente provato:

In assenza di un effetto terapeutico pronunciato dal trattamento conservativo in corso, il proctologo sta valutando la questione dell'intervento chirurgico. Il suo volume e i tempi dipenderanno direttamente dalla gravità dei sintomi negativi.

Trattamento della forma esterna della malattia

Le misure terapeutiche per le formazioni emorroidali esterne sono l'uso di vari unguenti, gel, lozioni. Si possono tenere bagni locali con soluzioni terapeutiche. I farmaci aiutano a eliminare il prurito e il bruciore, oltre al disagio nella zona anorettale.

Farmaci di base:

  • Unguento eparina - previene il processo di trombosi dei nodi, rimuove l'infiammazione dai tessuti;
  • L'unguento di Methyularacil - accelera il processo di guarigione;
  • Triclosan - ha un effetto antimicrobico;
  • Il linimento di Vishnevsky - si applica all'adesione di processi purulenti.

Le ricette della medicina tradizionale forniscono un'assistenza preziosa nel trattamento della forma esterna della malattia.

Si possono usare decotti e infusi medicinali:

  • all'interno;
  • sotto forma di clisteri;
  • per lozioni all'aperto;
  • per i bagni locali.

Se entrambe le emorroidi interne ed esterne si verificano contemporaneamente, è più opportuno ricorrere a metodi di trattamento chirurgico minimamente invasivi: fotocoagulazione, crioterapia, legatura del lattice.

Che cosa peggiora le emorroidi - esterno o interno, difficile da dire. Ogni forma di patologia ha i suoi sintomi e trattamenti particolari. Gli esperti invitano le persone a cercare aiuto medico in modo tempestivo al fine di evitare gravi complicazioni.

http://netgemor.com/vsyo-o-gemorroe/vnutrennij-i-naruzhnyj-gemorroj.html

Emorroidi interne ed esterne: quali sono le differenze?

Le emorroidi interne ed esterne hanno molto in comune, ma hanno anche differenze significative. Anche il regime di trattamento di ciascuna malattia sarà diverso. E se è necessario un intervento chirurgico, verrà applicato un approccio individuale a ciascuna forma di emorroidi.

sintomi

Emorroidi esterne (esterne)

Le emorroidi esterne sono facili da diagnosticare durante l'ispezione visiva. In questa malattia, le emorroidi allargate si trovano all'esterno, circondando l'apertura dell'ano.

Per le emorroidi esterne, sono caratteristici segni come prurito persistente, sensazione di bruciore e desiderio irresistibile di grattare un punto dolente. Per questo motivo, spesso compaiono irritazioni.

Questo tipo di emorroidi passa senza sanguinamento, anche se il sangue si trova spesso sulla carta dopo essere andati in bagno. Questo è il risultato della costipazione persistente, quando le emorroidi ingrossate sono ferite quando le feci sono difficili da superare. La quantità di sangue è insignificante. Le emorroidi esterne sono spesso accompagnate dalla comparsa di crepe nell'ano, che sono sanguinarie durante la defecazione.

Un altro sintomo molto caratteristico per le emorroidi esterne è il dolore lancinante acuto durante i periodi di esacerbazione. È difficile che il paziente si muova e un attacco improvviso di tosse o starnuti improvvisi, che non possono essere trattenuti, a volte finisce nello svenimento. Non appena il periodo acuto è completato, il dolore scompare immediatamente e la malattia umana non si preoccupa molto.

Emorroidi interne

La diagnosi visiva delle emorroidi interne non può sempre, e solo nelle fasi successive della malattia. Si nasconde nel retto ed è una piccola formazione densa piena di sangue.

Un segno caratteristico di emorroidi interne sono frequenti e piuttosto pesanti sanguinamento, che appaiono come il risultato del fatto che le feci compresse, passando attraverso il retto, toccano questi sigilli, strappandoli. Il processo di defecazione in questa forma di emorroidi è accompagnato da disagio e dolore anche grave.

Succede che quando una persona raccoglie qualcosa di pesante o di tensione, cercando di svuotare l'intestino, si verifica una perdita delle emorroidi interne. Questo succede nelle fasi successive della malattia. Non ci può essere alcun ritardo. Forse il paziente ha urgente bisogno di un intervento chirurgico.

differenze

Le emorroidi esterne ed interne non sono solo sintomatiche. La posizione dei nodi delle emorroidi esterne - sotto la pelle, mentre l'interno appare sotto la membrana mucosa del retto. Per questo motivo, le emorroidi esterne sono spesso chiamate sottocutanee e le emorroidi esterne sono spesso chiamate sottomucose. La pelle attorno all'apertura dell'ano penetra letteralmente nelle terminazioni nervose. Ecco perché durante i periodi di esacerbazione con emorroidi esterne, si verifica dolore acuto, spesso doloroso. Con le emorroidi interne, il paziente spesso non sente affatto dolore, specialmente nelle prime fasi della malattia. Più tardi, c'è qualche disagio.

Il sangue su carta è presente in entrambe le forme di emorroidi, ma se con una quantità esterna è molto piccolo, quindi con sanguinamento interno ci sono spesso e può portare ad anemia.

Emorroidi interne ed esterne allo stesso tempo

Se una persona ha segni di emorroidi sia interne che esterne, questa malattia è chiamata emorroidi combinate.

Le cause delle emorroidi combinate non sono diverse da quelle che causano emorroidi interne ed esterne. Questo è:

  • congestione che si verifica nella zona pelvica con una mancanza di movimento;
  • la gravidanza;
  • parto difficile;
  • grande massa corporea;
  • costipazione persistente;
  • sport di potenza;
  • vene varicose e altri

Le emorroidi combinate spesso non si manifestano affatto, e quando ci sono segni evidenti della malattia, questo significa che si è trasformato in una forma cronica.

Se si dimenticano i primi sintomi poco evidenti, la malattia procede allo stadio successivo, e quindi il paziente ha difficoltà: prurito debilitante nell'ano, defecazione dolorosa, sanguinamento significativo, che porta allo sviluppo di anemia - tutto questo cade sul paziente allo stesso tempo.

Se la malattia viene gravemente trascurata, la vita del paziente diventa un vero incubo: il naturale processo dei movimenti intestinali provoca dolore insopportabile, a causa di un costante sanguinamento, debolezza e anemia aumentano rapidamente, una persona non può più fare a meno dei pannolini a causa della perdita spontanea di escrementi liquidi e rilascio costante di gas.

In questa fase solo l'intervento chirurgico può aiutare e il processo di ritorno alla vita normale sarà lungo e difficile.

Regole di trattamento

Prima di applicare questo o quel rimedio, è necessario eseguire procedure igieniche: dopo un atto di defecazione, pulire l'area dell'ano con acqua, risciacquare con un decotto di erbe medicinali, e asciugare con un movimento asciugandosi, usando garza o benda. Quindi, prendi una posizione comoda e applica un unguento o inserisci una candela.

Emorroidi Pomata

"Proktozan"

Rimedio per le emorroidi esterne. Riduce l'infiammazione, allevia il dolore. Lo strumento viene applicato due volte al giorno sulla zona interessata o con l'aiuto dell'applicatore allegato viene introdotto nell'ano. Dopo la fine del trattamento, si consiglia di utilizzare il farmaco per dieci giorni a scopo profilattico. L'unguento non deve essere usato per varie malattie della pelle. Può anche causare reazioni allergiche. Prima dell'uso, è necessario consultare il proprio medico.

"Aurobin"

Un farmaco efficace per la rapida guarigione delle emorroidi. Ha proprietà antisettiche, cicatrizzanti e ormonali. Non utilizzare il farmaco per un lungo corso, è inteso per il supporto di una volta. Le controindicazioni includono l'aumento della sensibilità del corpo ai componenti attivi del farmaco, varie malattie fungine e virali, malattie della pelle e la sindrome di Cushing.

"Nefluan"

Il farmaco è destinato al trattamento delle emorroidi, combinato con le malattie infettive del retto. Allevia il dolore, ha effetti antibatterici e ormonali. Il corso del trattamento dura da sette a quattordici giorni. Tre volte al giorno, l'unguento con un'estensione speciale viene introdotto nell'ano. Utilizzare il farmaco da solo non è raccomandato. Se sei allergico alla lidocaina, oltre ai processi infiammatori nell'area della somministrazione di farmaci, non dovresti usare un unguento.

"Proctosedyl"

Gel multiuso che aiuta a ridurre il sanguinamento nelle emorroidi, elimina prurito e infiammazione, aumenta l'elasticità dei vasi sanguigni e previene la trombosi emorroidaria. Ha molte controindicazioni, compresa l'ipersensibilità ai componenti dell'unguento e aminoglicosidi, tubercolosi, malattie della pelle fungine e batteriche, insufficienza cardiaca cronica e ipertensione.

Candele di emorroidi

Avanzamento di sollievo

Farmaco ad alta velocità per emorroidi. Allevia il prurito, il bruciore, l'infiammazione e il gonfiore nell'area della formazione delle emorroidi, allevia il dolore, riduce gradualmente e persino arresta il sanguinamento, induce l'immunità a combattere la malattia. Il trattamento dura per una settimana. Ogni giorno possono essere somministrate fino a quattro candele. Con una condizione soddisfacente del paziente, il dosaggio è ridotto a due candele. Controindicazioni: basso numero di globuli bianchi, trombosi e allergie.

"Olestezin"

Candele utilizzate nella esacerbazione delle emorroidi. Progettato per pazienti che per un motivo o per un altro non hanno l'opportunità di consultare immediatamente un medico. Per questo, il farmaco contiene un minimo di composti chimici e un massimo di componenti naturali. Si raccomanda di utilizzare il farmaco una volta, per alleviare la sofferenza e alla prima occasione di consultare immediatamente un medico. Prima dell'uso, la composizione deve essere attentamente studiata: un paziente con intolleranza a qualsiasi componente della candela può manifestare una reazione allergica pericolosa.

"Nigepan"

Candele che possono essere utilizzate per la trombosi delle emorroidi. Grazie all'anestesia, anestetizzano rapidamente l'area danneggiata e l'eparina aiuta a dissolvere il trombo. Il corso del trattamento deve, dopo l'esame, nominare un medico. In media, il farmaco viene somministrato per dieci o quattordici giorni. Se si verificano reazioni allergiche ai componenti del farmaco, interrompere immediatamente il trattamento e contattare una clinica ambulatoriale. Quando si trattano le emorroidi, la terapia non dovrebbe durare più di tre settimane.

operazione

Il trattamento farmacologico funziona bene nelle fasi iniziali della malattia. I casi lanciati spesso richiedono un intervento chirurgico.

L'emorroidectomia Milligan-Morgan è un metodo radicale di trattamento delle emorroidi, in cui le emorroidi falliscono insieme a una parte della mucosa intestinale (esiste anche il metodo Prax, quando i nodi sono tagliati con danni minimi alle pareti intestinali). Dopo l'intervento chirurgico, la sezione può guarire indipendentemente (metodo aperto), oppure vengono posizionati punti (metodo chiuso).

L'emorroidectomia Longo è un altro tipo di procedura chirurgica, in cui il flusso di sangue alle emorroidi è limitato, dopo di che i dossi sono ridotti e gradualmente acquisiscono una normale struttura anatomica. Quindi è possibile sbarazzarsi di emorroidi rapidamente, senza dolore e con una minima perdita di sangue.

Dopo l'intervento, il paziente necessita di riposo a letto per due settimane. Devono essere evitati movimenti bruschi e pesanti sforzi fisici. Il quindicesimo giorno, al paziente è permesso di alzarsi dal letto e camminare per un breve periodo. Durante l'osservanza delle misure igieniche dopo il bagno è necessario lavare l'ano con acqua purificata o infuso di erbe medicinali. Per comodità, è necessario acquistare un cuscino speciale anti-emorroidi.

Non dovresti mangiare cibi grassi o grassi, devi mangiare più spesso, in piccole porzioni - da cinque a sette volte al giorno. Dovresti anche evitare la soda, il pane integrale, i fagioli, i piselli e altri alimenti che aumentano la quantità di gas nell'intestino. Si consiglia di mangiare porridge bolliti in acqua, zuppa, latticini, tè e carne bollita.

Per un recupero di successo dopo l'intervento chirurgico, dovrebbero essere utilizzati tutti i farmaci prescritti da un medico.

Come trattare i metodi popolari

Geranio per emorroidi

Tutti sanno di questa pianta. Molti hanno un cespuglio simpatico, decorato con luminosi ombrelli di fiori, da molti anni cresce su un davanzale. Ma poche persone capiscono che questo è un vero medico di famiglia che può curare molte malattie.

Il geranio ha un forte effetto antinfiammatorio ed emostatico, normalizza il tratto gastrointestinale e quindi è ottimo per il trattamento delle emorroidi. Esternamente, è usato per le emorroidi esterne, e sotto forma di decotti - per il trattamento di interni.

Nonostante molte proprietà utili, il geranio è controindicato per alcune persone.

  1. Non è consigliabile utilizzarlo per i pazienti ipertesi, poiché può aumentare la pressione sanguigna.
  2. Le controindicazioni comprendono ulcera gastrica, gastrite e pancreatite.
  3. Età da bambini fino a 12 anni.

Candele di foglie di geranio

Le candele delle foglie di geranio fermano il sangue, alleviano l'infiammazione e il dolore. Il processo di produzione delle candele è estremamente semplice: un foglio appena colto viene arrotolato in un tubo, immerso in olio vegetale e introdotto nell'ano dopo una procedura igienica obbligatoria. Nel processo di foglie di foglio di defecazione. È sostituito da fresco. Il corso del trattamento è di 7 giorni.

vassoi

Per il trattamento delle emorroidi esterne utile bagno sedentario con un decotto delle radici di gerani. Per gli amanti dei fiori che sembrano essere barbari con un tale trattamento di una pianta: saranno necessarie radici di geranio, è possibile piantare le parti superiori del cespuglio in sabbia bagnata e utilizzarlo per la propagazione vegetativa.

Quindi, la grande radice di geranio deve essere lavata accuratamente e tritata finemente. Due cucchiai di materia prima vengono versati con un litro d'acqua bollente, bollito per un quarto d'ora, raffreddato per riscaldarsi e poi utilizzato per fare il bagno. Invece, il decotto può essere usato per le compresse.

Decotto di radici di geranio

Un cucchiaio di materie prime viene versato con un bicchiere di acqua bollente, infuso per mezz'ora. Prendi mezzo cucchiaino per mezzo bicchiere d'acqua 3-5 volte al giorno. Il brodo pronto viene conservato in frigorifero. Lo strumento serve a normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale.

Cavolo per il trattamento delle emorroidi

Il succo di foglie di cavolo e mangiare questa verdura in forma bollita aiuta ad alleviare le condizioni del paziente con le emorroidi.

Compresse di succo di cavolo

Il succo appena spremuto è impregnato con una garza piegata in diversi strati e applicata a urti emorroidali infiammati. Questo strumento elimina perfettamente il gonfiore e combatte l'infiammazione.

Assunzione di cavoli all'interno

Qualsiasi cavolo, sia esso pechinese, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore o cavolo bianco preferito da tutti usato in forma bollita, normalizza la digestione, pulisce delicatamente e prontamente l'intestino, previene il verificarsi di stitichezza.

Comprime con crauti

Poche persone sanno che con le emorroidi, non solo fresche, ma anche i crauti aiutano, ma non triturati, ma cucinati in quarti. Per il trattamento, separare un foglio e applicare per 45-60 minuti al punto dolente. Tale impacco elimina l'infiammazione e perfettamente anestetizza.

Invece di fermentare, puoi prendere un foglio di cavolo fresco, batterlo con un martello di legno fino a quando il succo appare e applicarlo ai nodi delle emorroidi, assicurandoti che si adatti perfettamente.

Dopo aver rimosso l'impacco, assicurarsi di lavare i dossi emorroidali nella doccia e asciugare delicatamente con un panno morbido. Successivamente, applicare una piccola quantità di crema.

http://gemzdrav.ru/formy-i-stepeni/gemorroj-vnutrennij-i-naruzhnyj.html

Altri Articoli Su Vene Varicose