Perché l'ano fa male dopo lo svuotamento

Il dolore e altri disagi associati al processo dei movimenti intestinali, causano alle persone non solo sofferenze fisiche ma anche morali. Non è accettato discutere di problemi così delicati, ed è spaventoso e imbarazzante andare dal dottore. Ecco come le persone gestiscono con i propri mezzi o soffrono fino all'ultimo. Ma questo può essere un serio problema di salute, che deve essere risolto solo con metodi qualificati, a seconda della causa del dolore nell'ano.

Caratteristiche anatomiche

La struttura del retto è ideale per l'atto di defecazione - l'evacuazione di residui alimentari non digeriti verso l'esterno. Questo è un processo complesso, soggetto alla corteccia cerebrale. La corteccia dà un segnale per lo svuotamento in risposta all'irritazione delle terminazioni nervose nella parete intestinale e reagisce allo stiramento con masse fecali. Dopo ciò, lo strato muscolare dell'intestino si contrae e lo sfintere esterno, coprendo l'ano, rilassa e spinge fuori gli escrementi. Per completare in modo efficace il processo digestivo, la parete rettale ha pieghe e ghiandole che producono il muco.

Un gran numero di terminazioni nervose spiega perché ci sono sensazioni dolorose pronunciate nell'ano quando compaiono vari problemi (danno o irritazione della mucosa).

Il ricco apporto di sangue del retto da due plessi (sottomucoso e sottocutaneo) spiega l'alta efficacia dell'uso di varie medicine locali (unguenti e supposte), i cui principi attivi entrano rapidamente nel sangue, bypassando il fegato. Tuttavia, questi plessi vascolari sono spesso esposti a fattori avversi che portano a un alterato flusso sanguigno e alla formazione di emorroidi.

Cause del dolore

Il dolore all'ano dopo un movimento intestinale ha un'origine diversa, la maggior parte delle cause sono associate alla patologia nel retto stesso:

  1. In primo luogo in termini di frequenza del dolore sono le emorroidi, e nelle fasi iniziali è debole e associata a costipazione concomitante e difficoltà nel passare le feci solide. Un acuto dolore e sensazione di bruciore nell'ano iniziano con una forma complicata della malattia, dopo lo sviluppo della trombosi e l'infiammazione delle emorroidi.
  2. Fessura anale - un difetto lineare o triangolare che si verifica nello strato mucoso del retto o nell'ano a causa di lesioni, danni a feci solide o oggetti estranei. I sintomi caratteristici di una fessura sono acuti, dolore bruciante durante e dopo la defecazione, il rilascio di sangue rosso e lo spasmo dello sfintere anale. La gravità del dolore nella frattura acuta è superiore a quella emorroidaria.
  3. Sphincteritis - infiammazione dello sfintere anale, raramente isolata, spesso accompagnata da emorroidi, ragade o proctite.
  4. Paraproctite di diversa localizzazione - ascesso nello strato sottomucoso del retto o sotto la pelle vicino all'ano. Entrambe le forme possono svilupparsi come complicanze infettive di precedenti malattie e sono caratterizzate da sintomi di intossicazione generale - febbre, brividi, mal di testa e dolori muscolari, debolezza. Nello strato sottocutaneo vicino all'ano o nello spessore della parete intestinale, si avverte un gonfiore doloroso. Il dolore all'ano è palpitante, intenso, aggravato dopo aver svuotato l'intestino.
  5. Fistole del retto - sono una continuazione della paraproctite in assenza di trattamento, possono essere aperte spontaneamente. Con una fistola chiusa e l'accumulo di pus, il dolore si verifica nell'ano dopo un movimento intestinale.
  6. Carcinoma del colon - in questa grave patologia, il dolore non è un segno prognostico precoce, ma compare negli ultimi stadi della crescita del tumore. Inizialmente, il paziente ha impurità nel sangue, muco o pus nelle feci, il dolore può verificarsi durante e dopo un atto di defecazione, mentre il tumore germina, il dolore diventa permanente, dà nel perineo, genitali, colonna lombare.
  7. Lesione traumatica dell'ano con un oggetto estraneo, a seguito di un incidente o di un sesso non convenzionale.
  8. Grave livido del coccige o del perineo durante la caduta.
  9. Il prolasso rettale - si riscontra negli anziani o in molte donne che hanno partorito a causa dell'atrofia muscolare.
  10. Malattie veneree (ulcere, condilomi) - l'infiammazione si diffonde dagli organi genitali adiacenti nelle donne.
  11. Spasmi dei muscoli del perineo - si verificano negli adolescenti durante lo svuotamento intestinale durante la notte, passare con l'età.
  12. Restringimento del canale anale - dopo l'intervento chirurgico per emorroidi o ragadi.

Azione terapeutica

Coloproctologo si prepara a ricevere un paziente

Qualsiasi dolore, anche in un posto delicato, richiede l'individuazione della causa e l'adozione di misure adeguate per eliminarlo. I reclami del paziente di movimenti intestinali dolorosi sono indicazioni per le seguenti azioni.

  • esame del proctologo;
  • esame rettale digitale;
  • anoscopia e rectoromanoscopy;
  • analisi delle feci per contenuto di sangue nascosto.

Il trattamento viene effettuato tenendo conto della patologia identificata.

Può essere conservativo: antidolorifici o supposte con farmaci antinfiammatori non steroidei (Proktozan, Relief, Anestezol, Ultraprokt) o farmaci orali (Nise, Ketorol, Ibuprofen). Il trattamento chirurgico viene eseguito con paraproctiti, fistole e ragadi ano, nonché con trombosi delle vene emorroidali. In tutti i casi, si consiglia al paziente di normalizzare la dieta e la quantità di fluido consumato, per monitorare la sedia.

Il dolore ripetuto e intenso associato allo svuotamento dell'intestino è un motivo per andare dal medico e prendere misure adeguate.

È imperativo scoprire la causa ed eliminarla il prima possibile per non ritardare il processo patologico ed evitare conseguenze gravi.

http://drgemor.ru/boli/pochemu-bolit-zadnij-proxod.html

Perché c'è dolore all'ano dopo un movimento intestinale e come trattarlo.

Le sensazioni dolorose durante il processo intestinale provocano il panico di una persona, specialmente se vi è un'apparizione periodica di disagio.

Pertanto, più avanti scopriremo perché il dolore appare dopo la defecazione nell'ano, come viene effettuato il trattamento e la prevenzione di un tale fenomeno patologico.

Cause del dolore

Provocare dolore all'ano durante la defecazione può essere una varietà di ragioni, molte delle quali sono associate a processi patologici nell'intestino.

Aiuto. Ci sono molti vasi sanguigni e terminazioni nervose nell'intestino inferiore, quindi l'irritazione e le lesioni della mucosa rettale causano un dolore acuto.

Le cause comuni di ansia durante e dopo un movimento intestinale sono emorroidi e ragadi anali.

Le emorroidi nella maggior parte dei casi causano la comparsa di dolore nell'ano.

A causa di uno stile di vita sedentario, frequente stitichezza nella zona pelvica, si forma una congestione del sangue, e i vasi del retto, incapaci di sopportare la pressione, iniziano ad allungarsi.

In particolare, le vene emorroidarie sono interessate, che si deformano, si sovrappongono al lume anale. A causa di tali processi patologici, l'escrezione delle feci avviene con difficoltà, mentre la persona avverte dolore all'ano dopo lo svuotamento dell'intestino, così come durante questo processo.

Aiuto. Il dolore nelle emorroidi si manifesta dallo stadio 2 della malattia.

Un altro fattore spiacevole comune è la ragade anale. Questa malattia è caratterizzata da lesioni della membrana mucosa del canale anale.

Il dolore è grave, acuto, ma di breve durata. Si sente durante un movimento intestinale, e dopo. Principalmente, un attacco doloroso ha una durata di circa 20 minuti.

È importante! Se non trattata, le ragadi anali diventano croniche e possono essere minacciate da complicazioni come ascessi e lesioni infiammatorie.

Inoltre, il disagio dopo un movimento intestinale può indicare lo sviluppo delle seguenti condizioni patologiche:

  • paraproctite (processo infiammatorio, a seguito del quale si forma un ascesso);
  • proctite (infiammazione della mucosa del retto);
  • sfinterite (lesione infiammatoria dello sfintere anale);
  • fistola;
  • criptite (lesione infiammatoria dei seni (cripte) dell'ano);
  • infiammazione cronica intestinale;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • oncologia;
  • eczema anale;
  • prolasso del retto;
  • restringimento del canale anale dopo l'intervento chirurgico;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • trauma.

Ci può anche essere dolore all'ano dopo costipazione o diarrea.

Dolore alla stitichezza dovuto a danni meccanici alle masse mucose dense e dure, nonché a sforzi eccessivi durante lo svuotamento.

Se fa male all'ano dopo la diarrea, ciò può essere dovuto all'irritazione della mucosa e della pelle delicata nell'ano. Qui è imperativo scoprire ed eliminare la causa della diarrea e solo successivamente procedere al trattamento dell'area infiammata.

Come vengono diagnosticati i sintomi

Il disagio può essere una manifestazione di vari disturbi. Ogni malattia e il suo stadio sono caratterizzati da certe sensazioni dolorose.

Il dolore può essere acuto e improvviso, il che indica la fase acuta del decorso della malattia, o viceversa, dolorosa e inespressiva, che indica un tipo cronico di patologia.

Aiuto. Alcune caratteristiche delle sensazioni dolorose aiuteranno uno specialista nella diagnosi preliminare.

Pertanto, il medico prima intervista il paziente, individuando tali caratteristiche del dolore percepito:

  1. Intensità.
  2. Periodicità.
  3. La natura del dolore (acuto, opaco, dolente, penetrante, opprimente).
  4. Comunicazione con lo stato emotivo (presenza di stress, esperienze).
  5. Comunicazione con movimento intestinale (presenza di dolore nell'ano dopo un movimento intestinale o durante il processo).
  6. Il dolore scompare dopo l'uso di antidolorifici?

Sulla base delle informazioni ricevute e dell'ispezione visiva effettuata, il medico prescrive un ulteriore esame per confermare la diagnosi preliminare.

L'esame viene di solito effettuato con diversi metodi diagnostici: striscio rettale, emocromo completo, rettoscopia, colonscopia.

Quando correre dal dottore

Se fa male nell'ano dopo il bagno, allora questa circostanza richiede in ogni caso di scoprire la causa e di prendere le misure appropriate per eliminarla.

Tuttavia, ci sono situazioni in cui è necessario consultare immediatamente uno specialista.

Le indicazioni per le visite obbligatorie e rapide a una struttura medica sono:

  • febbre;
  • la comparsa di gonfiore nell'ano;
  • l'aspetto di una scarica sanguinante dal retto;
  • sanguinamento rettale in cui possono verificarsi vertigini e debolezza.

Dovresti anche pianificare una visita dal medico se il dolore all'ano dopo uno sgabello viene avvertito per diversi giorni.

Prima della consultazione, è consentito utilizzare farmaci non soggetti a prescrizione medica per alleviare la condizione, ma non deve essere portato via da loro, in modo da non imbrattare il quadro clinico del fenomeno patologico.

Quando posso scoprirlo da solo

Può accadere che il dolore all'ano durante i movimenti intestinali possa verificarsi in una persona assolutamente sana.

Le cause del disagio in tali situazioni sono:

  1. Mantenere uno stile di vita sedentario.
  2. Lavoro seduto
  3. Lungo seduto su una sedia dura.
  4. Spasmo dei muscoli situato vicino all'ano.

In tali situazioni, una persona ha bisogno solo di regolare il suo stile di vita, per il quale è necessario mantenere uno stile di vita attivo, l'esercizio quotidiano e fare pause durante il lavoro.

Un'altra causa comune di sintomi spiacevoli è una dieta povera, che causa vari disturbi allo stomaco.

Il consumo di grandi quantità di cibo, prodotti nocivi e prodotti di scarsa qualità porta al fatto che il cibo è scarsamente digerito. Di conseguenza, il dolore può verificarsi nell'ano durante un movimento intestinale.

Questa situazione è abbastanza spesso osservata se una persona non segue la dieta, consuma grandi quantità di cibi piccanti e grassi.

Per risolvere il problema è molto semplice. È necessario stabilire una dieta sana e nutriente, comprese verdure, frutta, cereali, latticini nella dieta.

trattamento

Dopo tutti gli esami e una diagnosi accurata, lo specialista prescrive un trattamento adeguato.

Aiuto. A seconda del tipo di patologia, la terapia può essere prescritta in modo conservativo o chirurgico.

Il trattamento conservativo è la selezione di una serie di farmaci che eliminano efficacemente l'infiammazione e il dolore. Molto spesso, tali gruppi di farmaci sono prescritti:

  • antidolorifici ("Ketorol", "Nise") - per alleviare il dolore e migliorare le condizioni generali;
  • supposte rettali ("Rilievo", "Proktozan") affrontano efficacemente i sintomi. Usato per crepe e emorroidi interne;
  • unguento ("Proktosedil", "Gepatrombin G") - utilizzato per le emorroidi esterne;
  • agenti venotonici ("Venarus", "Detralex") - spesso prescritti per rafforzare e tonificare i vasi venosi;
  • Droghe emostatiche ("Vikasol") - utilizzate per forti emorragie.

Se l'ano fa male dopo la stitichezza, allora il medico consiglia di seguire una dieta progettata per migliorare la digestione e il processo dei movimenti intestinali.

Se la dieta non ha l'effetto desiderato, vengono prescritti lassativi (Bisacodil, Senadexin, Guttalax, Microlax).

Se l'ano fa male dopo la diarrea, allora prima di tutto è necessario fermare la diarrea con l'aiuto di medicine speciali (Smekta, Loperamide). Poiché la diarrea è un disturbo dell'apparato digerente causato da cibo, infezioni o una situazione stressante, un ulteriore trattamento dipende dal fattore provocante.

In caso di inefficacia del metodo conservativo, gli esperti ricorrono all'intervento chirurgico.

Come al solito, il dolore nel passaggio anale dopo un movimento intestinale viene trattato chirurgicamente in tali situazioni:

  1. Paraproctitis.
  2. Fistola.
  3. Fessure anali, se le droghe fossero impotenti.
  4. Trombosi emorroidaria
  5. Prolasso del retto.

L'intervento chirurgico in sé non richiede molto tempo, ma il periodo di recupero può durare abbastanza a lungo.

Pertanto, il trattamento deve essere assunto il prima possibile, poiché ciò può impedire la progressione della patologia e lo sviluppo di complicanze.

prevenzione

Se l'ano fa male dopo un bagno, allora questo può indicare sia uno stile di vita improprio (cattiva alimentazione, mancanza di attività fisica), sia lo sviluppo di alcuni processi patologici.

A tale riguardo, le misure preventive sono volte a correggere stili di vita, prevenire le malattie e sono le seguenti:

  • alimentazione corretta e razionale;
  • consumo sufficiente di acqua potabile pulita (almeno 2 litri al giorno);
  • evitare l'uso di carta igienica con aromi e coloranti, in quanto potrebbe essere un'ulteriore fonte di irritazione;
  • igiene personale per l'area intima;
  • L'esercizio fisico è anche molto importante per il normale funzionamento dell'intestino, ma qui si dovrebbero evitare esercizi che provocano un carico sui muscoli dell'ano. È meglio scegliere il nuoto o il tennis.

Per prevenire le malattie, dovresti visitare regolarmente il proctologo. Soprattutto, questo è vero se c'è una predisposizione o anche un piccolo disagio, come il dolore all'ano con diarrea o costipazione.

conclusione

La defecazione dolorosa può avere una connessione diretta con malattie molto gravi, quindi non dovresti ignorare questo problema.

Se lo sfintere fa male dopo la diarrea o la stitichezza, questo può indicare processi patologici che si sviluppano direttamente nel retto. Pertanto, prima si inizia il trattamento, maggiore è la probabilità di un esito felice.

http://vashproctolog.com/proktologiya/pochemu-voznikaet-bol-v-zadnem-prohode-posle-defekatsii-i-kak-eto-lechit.html

Perché fa male andare in bagno in grande?

Il dolore di andare in bagno per la maggior parte è un sintomo spiacevole di molte malattie e spesso diventa una causa di panico negli esseri umani. Questa condizione è chiamata procalgia ed è una conseguenza di qualsiasi processo infiammatorio nell'intestino o danno meccanico alle sue pareti.

Se fa male a una persona andare in bagno in grande, poi ci sono spesso ulteriori sintomi nel quadro clinico della patologia. I segni più comuni di malattie del retto:

  1. Il cambiamento nel colore e nella struttura della sedia;
  2. L'aspetto di un odore sgradevole;
  3. flatulenza;
  4. flatulenza;
  5. Dolore addominale (sotto forma di crampi o trazione);
  6. Sensazione di un oggetto estraneo nell'intestino;
  7. Segni generali di infiammazione (affaticamento, febbre, debolezza);
  8. Miscuglio di sangue, pus o muco nelle feci;
  9. La comparsa di croste nell'ano.

Questi sintomi possono essere combinati in diversi modi, rappresentando una clinica di una certa patologia. Tuttavia, in alcuni casi, i motivi per cui è doloroso andare in bagno per la maggior parte non possono essere identificati. Quindi parlano di proctalgia idiopatica o criptogenetica. Il problema di questo tipo è familiare agli uomini di mezza età e agli anziani, specialmente dopo i picchi nervosi, quando i crampi al retto sono senza motivo apparente.

La defecazione dolorosa è un sintomo di molte malattie, quindi, per differenziarsi richiede una breve descrizione delle principali patologie. Il dolore non è sempre il principale, e ancor più il segno distintivo della malattia del retto o dell'ano.

Ingrandimento della vena emorroidaria

Le emorroidi sono una patologia in cui l'espansione dei vasi venosi avviene con la formazione di nodi o coni. La malattia può essere asintomatica per lungo tempo, il che complica la diagnosi e rende impossibile prescrivere un trattamento tempestivo.

Dal momento che il quadro clinico delle emorroidi non è specifico, per una definizione precisa di nosologia dovrebbe consultare un medico.

Le emorroidi sono particolarmente pericolose per le donne incinte, poiché causano anemia, che è pericolosa sia per la madre che per il feto.

Il quadro clinico delle emorroidi inizia con il disagio prima e durante un movimento intestinale. Il sintomo è breve e quindi spesso rimane inosservato dal paziente. Simultaneamente con disagio, appare una sensazione di intestino completamente vuoto.

L'ulteriore sviluppo della malattia porta al fatto che il sangue nelle feci appare impurità nel sangue e le emorroidi si infiammano. Poi diventa doloroso andare in bagno in grande. Il dolore è caratterizzato da gravità, intensità elevata e può essere accompagnato da perdita di emorroidi.

Oltre a questi sintomi principali nelle persone con emorroidi, si possono notare i seguenti segni di patologia:

  • Escrezione di muco con le feci;
  • Fenomeno anemico;
  • costipazione;
  • Sensazioni soggettive sotto forma di prurito e bruciore nella zona interessata.

Proctite e paraprocitite

La proctite è un processo infiammatorio nella mucosa del retto, che è accompagnato da un intenso dolore. C'è una violazione della coerenza della sedia nella direzione della diarrea. C'è del muco nelle feci e possono esserci strisce di sangue.

La malattia è causata da batteri patogeni o opportunisti, pertanto la base della diagnosi è l'identificazione dell'agente patogeno e il test di sensibilità antibiotica.

La paraprocitite è spesso una complicazione della proctite ed è caratterizzata da un'infiammazione nel tessuto adrettale. Il processo in quest'area è facilmente cronologato, formando passaggi fistolosi che richiedono un trattamento chirurgico immediato. La paraproctite è caratterizzata da un quadro clinico più luminoso, compresa la febbre, intenso dolore addominale nell'area rettale. Quando aumenta il dolore urinario.

Ragade anale

La ragade anale è una delle poche malattie in cui il dolore è il sintomo principale. La patologia implica un danno meccanico alla mucosa dell'ano. Oltre al dolore acuto, particolarmente pronunciato durante la defecazione, la ragade anale è caratterizzata dalla comparsa di impurità insanguinate nelle feci (sangue scarlatto, che indica un danno al retto e livelli inferiori) e un aumento del tono dello sfintere rettale.

La ragade anale è caratterizzata da un circolo vizioso che aggrava la patologia. Durante i movimenti intestinali, il dolore stimola una contrazione ancora più forte dello sfintere, a causa della quale la frattura si approfondisce e non guarisce.

Assegni il corso acuto della malattia e cronico. Per le ragadi anali acute caratteristica del quadro clinico luminoso, ma a breve termine. La guarigione avviene rapidamente e senza lasciare traccia. In corso cronico, il dolore diventa costante, aggravato da movimenti intestinali o un cambiamento nella posizione del corpo. È anche possibile lo sviluppo della paura delle feci, quando una persona ha paura di andare in bagno su larga scala.

Cancro dell'intestino

Un tumore canceroso, localizzato nel retto o vicino all'ano, è un ostacolo meccanico alla massa fecale. Con questa patologia, il dolore durante la defecazione sarà associato a un danno meccanico alla crescita del tumore. Anche nelle feci possono essere presenti sanguinolente impurità o muco. Un sintomo caratteristico del cancro è anche considerato sanguinamento spontaneo dall'ano.

In alcuni casi, una neoplasia maligna si sviluppa senza la presenza di sintomi caratteristici, e i pazienti per lungo tempo ignorano il problema. L'assenza prolungata di trattamento porta al blocco meccanico del lume del retto, che causa l'ostruzione intestinale, che è una condizione di emergenza che richiede un intervento chirurgico immediato.

costipazione

La stitichezza può essere un sintomo separato della malattia, così come una patologia indipendente. Spesso, questo fenomeno è associato ad errori nutrizionali, quando una persona beve poco, prende diuretici e non mangia cibi che contengono fibre.

La stitichezza è caratterizzata dalla ritenzione delle feci per più di due giorni e dall'indurimento delle feci. Dolore durante i movimenti intestinali è associato a danni meccanici alla mucosa rettale e allo sfintere intestinale da feci dure. Inoltre, il paziente è preoccupato per la sensazione di pesantezza nell'addome e la sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino.

Nella maggior parte dei casi, per prevenire la patologia, è sufficiente regolare la nutrizione.

Prolasso del retto

Se un paziente ha una storia di emorroidi o di altre malattie infiammatorie del retto, dovrebbe essere prevista una condizione come la perdita del retto. Questa condizione è accompagnata da sensazioni dolorose, specialmente in caso di ulcerazione. A volte i pazienti si chiedono perché dopo il sesso sia doloroso andare in bagno su larga scala, e non sospettano che durante lo sforzo fisico si verifichi una perdita, motivo per cui il dolore si verifica.

Ci sono tre fasi nel corso della malattia:

  1. Il prolasso della mucosa durante i movimenti intestinali e la sua riposizionamento indipendente;
  2. La perdita dell'intestino durante qualsiasi attività fisica e riposizionamento indipendente non si verifica;
  3. Prolasso permanente dell'intestino, anche solo in posizione verticale.

Questa malattia richiede un trattamento chirurgico, quindi ai primi segni dovrebbe contattare il proctologo. La patologia appare raramente in modo indipendente, quindi la sua presenza indica un altro processo trascurato nel campo del retto.

Corpi estranei nel retto

Il danno meccanico alla mucosa del retto può essere dovuto all'ingestione di corpi estranei. Questa situazione può verificarsi quando si mangiano cibi che non sono digeribili nello stomaco, ad esempio grandi semi nei frutti. O corpi estranei entrano nel retto quando vengono introdotti intenzionalmente durante i giochi sessuali.

diagnostica

Per scoprire perché è doloroso andare in bagno per la maggior parte, dovrebbe essere eseguito uno studio proctologico, che è lo standard per tutte le malattie del retto e dell'ano.

Durante la prima visita dal medico, non è richiesta alcuna preparazione speciale prima dell'esame. Tuttavia, il paziente dovrebbe venire con un intestino e una vescica vuoti. Se una persona ha bisogno di un'indagine più approfondita, allora alla sera, alla vigilia della visita al dottore, vengono messi in atto clisteri di pulizia. Vengono inoltre installati immediatamente prima dell'evento diagnostico.

Nel corso della ricerca proctologica, si distinguono due fasi. Il primo stadio comprende un esame visivo e palpatorio del retto, nonché un esame delle membrane mucose visibili utilizzando uno specchio speciale.

A seconda dei dati ottenuti durante la prima fase, diversi metodi di ricerca vengono assegnati come parte della seconda:

  • Rectoromanoscopy (implica l'ispezione del retto, ma non più di 30 cm dall'ano);
  • Colonoscopia (consente di esaminare l'intero retto e l'intestino crasso);
  • Biopsia della mucosa rettale;
  • Metodi di laboratorio di sangue e feci.

La diagnosi viene effettuata sulla base di una valutazione di tutti i dati ricevuti. Secondo questo, viene prescritto un certo trattamento. Il dolore nell'ano dopo il bagno e durante i movimenti intestinali sono solo un sintomo che indica la malattia. È molto pericoloso essere impegnato in auto-diagnostics in questo caso, perciò all'atto di apparizione di morbilità è necessario visitare il proctologist senza indugio.

trattamento

La base del trattamento per i movimenti intestinali dolorosi è il fattore eziologico che lo ha causato. Allo stesso tempo, la terapia è mirata non solo a ridurre il dolore, ma anche a eliminare i sintomi associati.

Se la defecazione dolorosa è associata a feci alterate, potrebbe non essere necessario un trattamento medico. Il medico, insieme al paziente, discute le caratteristiche dell'alimentazione e la dieta futura, dopodiché, se necessario, correggila. La base del trattamento è l'uso di una quantità sufficiente di acqua e alimenti ricchi di fibre.

Per un gran numero di patologie del retto e dell'ano, sono adatti i trattamenti locali, inclusi unguenti, supposte rettali, bagni terapeutici e clisteri medicinali. Tutti questi tipi di terapia locale sono finalizzati alla componente patogenetica della malattia. Riducono il processo infiammatorio, alleviano il dolore e l'irritazione, riducono il disagio e promuovono la rapida guarigione dei difetti della mucosa.

Quando il trattamento conservativo non è sufficiente, in particolare, tali malattie includono processi tumorali, l'espansione delle vene emorroidali, applicano tecniche operative. Se parliamo di cancro, oltre alla rimozione chirurgica delle aree interessate, vengono utilizzate radioterapia e polichemioterapia. Le emorroidi possono essere trattate palliativamente - utilizzando una legatura dei vasi sanguigni o radicalmente - la rimozione delle aree difettose.

I rimedi popolari possono essere un assistente al trattamento principale come farmaci anti-infiammatori, ma l'automedicazione non è raccomandata.

Il dolore addominale, quando si desidera utilizzare il bagno, durante e dopo un movimento intestinale può essere un segno di una malattia pericolosa che richiede un trattamento chirurgico radicale, in modo che la medicina tradizionale non debba essere utilizzata separatamente da quella principale e dovrebbe essere prescritta solo da un medico.

http://brulant.ru/health/bolno-khodit-v-tualet-po-bolshomu/

Perché è doloroso cacare e il dolore si verifica nell'ano dopo un movimento intestinale?

Molte persone hanno familiarità con il fenomeno del dolore durante le feci. Indipendentemente dal fatto che sia permanente o si verifichi di volta in volta, provoca paura e incomprensione.

Diventa particolarmente spaventoso quando il dolore durante un movimento intestinale è completato da sintomi come prurito, bruciore, sangue nelle feci, un cambiamento nel suo colore, consistenza, odore.

Ci sono molte cause di movimenti intestinali dolorosi. In questo articolo, sono discussi in dettaglio.

Non cercare di diagnosticare te stesso. Il dolore all'ano può avere un'eziologia del tutto innocua, ma può anche essere il risultato di una malattia pericolosa per la vita. È importante contattare uno specialista competente e sottoporsi a una diagnosi approfondita.

Significato delle feci normali

Normalmente, ogni persona dovrebbe defecare 1-2 volte al giorno. In presenza di varie malattie e altri motivi, questo processo può essere interrotto: completamente scomparire o viceversa, per aumentare. E infatti, e in un altro caso, ci sono disturbi durante i movimenti intestinali, che possono complicare significativamente la vita di una persona.

La violazione della frequenza dei movimenti intestinali è già un sintomo di una malattia che richiede la consultazione con un proctologo, un chirurgo e un gastroenterologo.

Ai primi segni di dolore acuto nel retto, un urgente bisogno di visitare il proctologo. Solo in questo caso possiamo garantire il trattamento corretto e un risultato favorevole.

Dolore durante la defecazione: cause principali

Le cause del dolore durante i movimenti intestinali possono essere diverse, dipendono da molti fattori. Quindi, anche una ragione così banale come uno stomaco turbato può causarlo. Una quantità abbondante di cibo, la sua scarsa qualità, il cibo inadatto allo stomaco provoca cibo indigeribile. Di conseguenza, problemi con la defecazione.

Questa situazione è spesso osservata quando una persona non segue la dieta, consuma una quantità eccessiva di cibi grassi e piccanti. L'eliminazione delle razioni alimentari che possono causare disturbi allo stomaco può risolvere il problema. Se una persona continua a condurre una vita normale, è possibile lo sviluppo di complicazioni più gravi, che dovranno essere trattate sotto la supervisione di specialisti.

È il rispetto per la loro salute che aiuta una persona a liberarsi rapidamente del dolore nell'ano o non sa nemmeno cosa sia.

Se parliamo di malattie, il più delle volte il dolore che si verifica durante la defecazione si verifica quando:

  • ragade anale;
  • paraproctite sottocutanea e sciatica;
  • infiammazione del retto;
  • emorroidi acute;
  • cancro colorettale.

Considerare ognuna di queste patologie in modo più dettagliato.

Ragade anale

Danno alla membrana mucosa del retto nella sede dello sfintere - ragade anale, accompagnata da tre caratteristiche principali:

Le sensazioni dolorose vengono sulle feci, le convulsioni non durano a lungo, circa 20 minuti, tuttavia, sono così forti da causare tormento insopportabile.

Paraprocitite sottocutanea

La forma acuta di questa malattia è caratterizzata dalla formazione di un ascesso sotto la pelle nelle immediate vicinanze dell'orifizio anale. La paraprocitite è spesso causa di dolore nell'ano durante la defecazione.

Il dolore più grave nell'ano è osservato direttamente nel processo di escrementi.

La paraproctite sottocutanea si sviluppa rapidamente, accompagnata da manifestazioni agonizzanti. Puoi riconoscerlo dalle seguenti funzioni:

  • gonfiore del perineo, arrossamento e gonfiore della pelle;
  • dolore costante, rapidamente progressivo nell'ano, aggravato durante i movimenti intestinali;
  • dolore pulsante, che indica la transizione della malattia nella fase purulenta;
  • compattazione rapidamente crescente nell'ano (ascesso);
  • ipertermia - la pelle diventa calda al tatto;
  • malessere generale, febbre.

Parapretite sciatica

Questa malattia è accompagnata da forti dolori da taglio che compaiono durante un movimento intestinale. Ciò rende doloroso, persino impossibile lo svuotamento delle viscere.

La paraprocitite sciatica è una malattia grave caratterizzata da un decorso rapido. Se non si rivolgono a uno specialista in tempo, le conseguenze possono essere disastrose: aumento rapido della temperatura corporea e intossicazione del corpo.

Infiammazione del retto

Per caratteristica di proctite acuta:

  • dolore nel retto, grave, palpitante, aggravato dal movimento intestinale. Spesso si dà al perineo e ai genitali;
  • sensazione di bruciore, pesantezza, corpo estraneo nell'ano;
  • scarico purulento e sanguinante dal retto;
  • feci disturbate: diarrea o stitichezza;
  • impurità del sangue nelle feci;
  • frequente impulso alle feci;
  • febbre, malessere generale.

Con il passaggio della malattia in una forma cronica di dolore, diventano noiosi, doloranti in natura. I loro sintomi lievi non danno al paziente quasi nessuna preoccupazione. Ma questo non significa che la malattia non ha bisogno di cure.

Emorroidi acute

Il dolore nelle emorroidi nell'ano è causato da una esacerbazione della malattia, caratterizzata dalla perdita di emorroidi dall'ano o dall'incarcerazione. Ci può essere dolore dopo l'atto di defecazione, mentre si cammina, in forme trascurate - a riposo.

Altri sintomi della malattia:

  • prurito e bruciore nell'ano;
  • sanguinamento dall'ano durante il movimento intestinale.
  • sensazione di un corpo estraneo nell'ano.

Cancro del retto

I sintomi più comuni del cancro del colon-retto sono il dolore all'ano e le impurità del sangue scarlatto nelle feci.

Lo stadio iniziale è caratterizzato dal dolore durante la defecazione, che aumenta gradualmente e diventa permanente. Con lo sviluppo della patologia, il dolore appare nell'addome, nelle cosce e nei genitali inferiori.

La presenza di una sindrome del dolore forte indica una fase trascurata della neoplasia.

Altri motivi

Le ragioni di cui sopra sono le più comuni, ma non le uniche:

  1. Se il dolore durante il movimento intestinale è accompagnato da diarrea, sono possibili patologie come colite, polipi intestinali e diverticolite.
  2. I problemi con la defecazione negli uomini possono essere causati dall'infiammazione della prostata. In questo caso, oltre al dolore, c'è disagio e la sensazione che il paziente sia seduto su una pallina da golf. Un'altra caratteristica della prostatite è la minzione frequente e dolorosa.
  3. Nelle donne, un movimento intestinale doloroso senza sanguinamento può essere causato da malattie infiammatorie degli organi pelvici o una cisti ovarica.
  4. In entrambi i sessi, movimenti intestinali dolorosi possono essere causati da un'appendice infiammata.

Come sbarazzarsi del dolore durante i movimenti intestinali?

Per eliminare il dolore dopo un movimento intestinale, è necessario determinarne la natura. Come vediamo, ci sono molte malattie che causano questo sintomo.

Problemi associati a malattie dell'ano, si occupa di un proctologo. Solo un medico può diagnosticare la malattia e contribuire a liberarsi del problema.

È possibile che nel processo di diagnosi possa essere necessario consultare altri specialisti: un chirurgo, un urologo, un ginecologo, un gastroenterologo.

Tali metodi diagnostici come ano-, colono-, gastroscopia, aiuteranno ad esaminare la mucosa del retto, identificare emorroidi, ragadi, tumori benigni e maligni.

I metodi di diagnosi di laboratorio (sangue, urina, feci, compreso il sangue occulto) permetteranno di differenziare la patologia.

I metodi di trattamento per i movimenti intestinali dolorosi dipendono dalla diagnosi:

  1. Per costipazione o diarrea causati dalla malnutrizione, è sufficiente rimuovere il fattore provocante.
  2. Per le emorroidi, ragade anale, proctite e paraprocitite, è prescritto un trattamento conservativo o chirurgico. Il medico sceglie il regime di trattamento individualmente, in base alla gravità dei sintomi e al grado di abbandono della malattia.
  3. Se il paziente soffre di un forte dolore all'ano prima, durante e dopo un movimento intestinale, oltre al trattamento principale, viene prescritto un trattamento sintomatico, volto a ridurre il disagio e alleviare l'atto della defecazione.

Non l'ultimo ruolo nell'eliminazione del dolore svolge il paziente stesso. È molto importante normalizzare le feci, evitare la stitichezza e la diarrea con tutti i mezzi. Per questo è necessario:

  • scegliere con cura gli alimenti per la tua dieta quotidiana;
  • bere almeno due litri di acqua ogni giorno;
  • consumare abbastanza fibra (si trova nella verdura fresca e frutta), che aiuta ad ammorbidire le feci.

Se la costipazione è irregolare, il medico può consigliare l'assunzione di lassativi, tuttavia, per un breve periodo di tempo, altrimenti è possibile abituarsi al farmaco e il problema peggiorerà.

http://medprevention.ru/pishchevarenie/zheludochno-kishechnyj-trakt/5713-pochemu-byvaet-bolno-kakat-i-v-zadnem-prokhode-voznikaet-bol-posle-defekatsii

Dolore dopo il bagno

Le sensazioni spiacevoli e il dolore dopo il bagno non causano solo disagio fisico, ma anche psicologico.

Per far fronte alla malattia, è necessario comprendere la causa della sua insorgenza e trattare la malattia. Quale malattia può indicare questo sintomo?

Un'ulteriore difficoltà è data dal fatto che il dolore può essere dato ad un altro luogo, mentre il paziente determina erroneamente la fonte del dolore.

Dolore dopo il bagno per la maggior parte - quali sono le cause e dove fa esattamente male?

Il dolore può essere sintomi di varie malattie. Molto spesso, è accompagnato da ulteriori sintomi:

  • dolore all'addome o sotto forma di spasmi;
  • flatulenza;
  • manifestazioni di uno stato febbrile;
  • sensazione della presenza di un oggetto che impedisce il passaggio delle feci;
  • flatulenza;
  • odore acre;
  • dolore dell'ano;
  • inclusione nelle feci di muco, pus o sangue.

La defecazione dolorosa e il dolore dopo il bagno sono associati a varie patologie. È possibile identificare le principali malattie che possono causare dolore.

emorroidi

L'espansione dei vasi venosi, che si verifica con la formazione di coni e nodi, è chiamata emorroidi. In questa malattia, il disagio può verificarsi prima dei movimenti intestinali e durante il processo.

Con la progressione della malattia possono apparire impurità del sangue, i nodi formati prima, infiammati. In questa fase, è doloroso andare in bagno in grande. Il dolore si trasforma in una forma acuta, i nodi possono anche cadere.

Ulteriori sintomi includono anche:

  • sensazione di prurito;
  • costipazione;
  • manifestazioni anemiche;
  • muco nelle feci.

Proctite e paraprocitite

Il dolore intenso è accompagnato da un'infiammazione della mucosa rettale (proctite). Le feci diventano più sottili, possono includere sanguinamento. Questa malattia è causata da batteri.

La paraprocitite è una complicanza dopo la proctite. Può acquisire una forma cronica. L'infiammazione nel tessuto adrectale può portare a fistole. Il trattamento in questo caso è rapido.

Ragade anale

In questo caso, il dolore è il sintomo principale causato da danni all'ano mucosa. Potrebbe esserci una mescolanza di sangue nelle feci, un aumento del tono dello sfintere.

Questa malattia può essere acuta o cronica. Con una manifestazione acuta di guarigione si verifica rapidamente e senza lasciare traccia. Con la natura costante della malattia, il dolore aumenta.

Il cancro intestinale si manifesta come un ostacolo nel passaggio delle feci. Il dolore è causato da un danno al tumore durante il passaggio delle feci.

costipazione

Questa condizione è caratterizzata da un ritardo delle feci di oltre due giorni. Le feci dure in questo caso possono danneggiare lo sfintere e la mucosa. Per alleviare il dolore quando si svuota l'intestino, si dovrebbe iniziare cambiando la propria dieta.

Prolasso del retto

Il trattamento di questa malattia richiede un appello al proctologo, poiché il processo peggiorerà nel tempo.

Corpo estraneo

Corpi estranei possono essere nel caso in cui lo stomaco non viene digerito, per esempio, un grande osso. O per giochi sessuali, in cui sono coinvolti oggetti per l'ano.

Dolore dopo un bagno per un po '- quali sono le cause e dove fa male?

Le cause del disagio durante la minzione e il dolore dopo il bagno possono essere di massa. I principali sono:

  • infezioni che vengono trasmesse attraverso il contatto sessuale;
  • escrezione di cristalli di sale con l'urina che causa bruciore;
  • infiammazione dell'uretra;
  • violazione dell'igiene personale.

La malattia più comune è la cistite, che è causata da microrganismi patogeni. Formicolio e formicolio possono essere avvertiti da coloro che soffrono di urolitiasi e tumori.

Minzione dolorosa maschile

Tale manifestazione può essere lo sviluppo di infezioni che irritano le ricette sensibili. Ma il dolore, il bruciore e il dolore durante la minzione possono verificarsi con la prostatite. A rischio sono quelli che hanno superato i 50 anni.

La malattia da uretrite, che è più comune negli uomini, è un'infiammazione dell'uretra che necessita di cure mediche.

Quali ulteriori sintomi devono urgentemente correre dal medico? E quale dottore eseguire?

Con la natura regolare del dolore dopo il gabinetto per la maggior parte, il paziente dovrebbe chiedere consiglio al proctologo. Se è impossibile consultare un proctologo - al chirurgo. È importante ricevere assistenza medica in tempo e iniziare il trattamento il prima possibile.

Quando si urina dolorosamente, il paziente deve contattare l'urologo, che prescriverà un trattamento basato sui risultati del test. Allo stesso tempo con la manifestazione dolorosa di minzione del disagio nella vagina nelle donne, dovresti visitare un urogenologo (o ginecologo).

Quali prove prendere con il dolore dopo il bagno e piccoli e grandi?

Il rinvio agli esami è fornito dal medico che ha consigliato il paziente. Di norma, per identificare le cause della minzione dolorosa, si raccomanda di passare:

  • analisi delle urine;
  • emocromo completo;
  • analisi delle urine speciali secondo Nichiporenko.

Inoltre, le donne possono essere assegnate:

  • analisi della microflora per dysbacteriosis;
  • citologia;
  • biopsia;
  • Ultrasuoni degli organi urinari;
  • urina bakposev;
  • Diagnostica PCR.

Se hai dolore dopo esserti recato in bagno per la maggior parte, il medico può prescrivere:

  • emocromo completo;
  • esame delle feci per la presenza di sangue;
  • analisi fecale generale;
  • un esame del sangue per test al fegato e ai reni;
  • biopsia.

Quali sono le conseguenze del dolore dopo il bagno?

Raramente un problema può andare via da solo. Con dolore dopo il bagno, la comparsa di inclusioni di sangue, tirando sensazioni spiacevoli nell'addome, febbre o natura acuta della malattia, si consiglia di consultare un medico. La minzione dolorosa richiede un trattamento efficace, in quanto può diventare cronica e diffusa.

http://nmedicine.net/boli-posle-tualeta/

Perché è doloroso andare in bagno per un sacco - 6 motivi

Se è doloroso andare in bagno in grande, allora questo sintomo non può essere ignorato, perché è il primo segno di gravi anomalie intestinali che devono essere diagnosticate rapidamente e iniziare il trattamento.

Cause del movimento intestinale doloroso

Causa defecazione dolorosa in uomini e donne di qualsiasi età può:

  • Disturbi funzionali del tratto intestinale, accompagnati da stitichezza.
  • Stitichezza sullo sfondo di sphincter o retto spasmo muscolare.
  • Un aumento dell'utero e un aumento della pressione sul retto con la sovrapposizione del suo lume durante la gravidanza nelle donne.
  • Varie patologie dell'intestino (specialmente il retto).
  • Diarrea che irrita la parete intestinale e provoca dolore.

Il dolore dopo essere andati in bagno o durante un movimento intestinale può verificarsi con diversa frequenza e intensità, ma se la situazione peggiora, la patologia progredisce e devi cercare immediatamente i modi per risolvere il problema.

Quando le persone trovano difficile andare in bagno a causa del dolore, inconsciamente bloccano questo riflesso in se stessi, che successivamente peggiora solo il benessere generale di una persona. È più difficile per un uomo, perché è imbarazzato nel parlare di un problema simile e per molto tempo non cerca di scoprire perché questo sta accadendo. Ma non vergognarti di questa patologia, devi consultare un medico e identificare la causa della malattia, questo vale per assolutamente tutte le persone.

I sintomi che accompagnano la defecazione dolorosa

Quando fa male a defecare a lungo, e la causa delle difficoltà con andare in bagno non diventa chiaro, quindi iniziano a verificarsi i sintomi di accompagnamento, che aiuteranno a chiarire la diagnosi. Ulteriori segni che si verificano in concomitanza con il dolore durante i movimenti intestinali includono:

  • Cambiamento di colore delle feci e consistenza (con diarrea, liquido, con stitichezza molto densa).
  • Il cambiamento nell'odore dei duroni è fetido, putrido, ecc.
  • Flatulenza.
  • Crampi addominali, intestino tenue (dolori addominali in parti diverse, ma sempre addome più basso).
  • C'è muco e sangue nelle feci.
  • Quando si va in bagno c'è una sensazione di un oggetto estraneo nell'intestino, a volte questo sentimento esiste in altri momenti.
  • Dopo il bagno c'è una sensazione di incompletezza del processo, anche se la persona ha completamente svuotato l'intestino.
  • Pulsazione nell'ano (specialmente nota dopo costipazione, quando l'intestino è finalmente svuotato).
  • La sensazione generale di malessere è affaticamento e sonnolenza, prestazioni ridotte, perché quando non si va in bagno per molto tempo, le tossine iniziano ad accumularsi e ad avvelenare il corpo.

Se è molto doloroso svuotarlo, cominciano a comparire ulteriori sintomi da quanto sopra descritto in varie combinazioni, quindi si dovrebbe andare alla diagnosi e vedere un medico per trovare rapidamente la causa.

Ricetta E. Malysheva dalla stitichezza

Miei cari, per normalizzare la digestione e le feci, per rimuovere la stitichezza, le pillole non costose vi aiuteranno, ma la ricetta più popolare, da lungo tempo dimenticata. Record presto preparare 1 cucchiaio. un cucchiaio

Patologia del tratto intestinale

È la malattia intestinale che più spesso provoca problemi nel bagno con i movimenti intestinali. Le patologie sono diverse, ma ognuna di esse è meglio identificarsi in una fase precoce, in modo che il trattamento non porti via molto sforzo, tempo e denaro, come accade quando la malattia è già stata giocata nel corpo. Considerare le principali condizioni patologiche che possono causare dolore durante i movimenti intestinali.

costipazione

Questo è il problema più comune che causa un viaggio doloroso nel bagno in generale. La lunga stagnazione delle feci nell'intestino porta alla compattazione delle masse a causa di ciò che diventa difficile per loro lasciare il corpo. Feci secche e dure all'uscita iniziano a ferire la mucosa del retto e l'ano e il dolore appare.

La stitichezza può verificarsi per diversi motivi:

  • Problemi di alimentazione
  • Accettazione di farmaci antibatterici.
  • Lo stress.
  • Violazione della motilità intestinale.

Ragadi anali

Una fessura nel lume dell'ano può verificarsi a causa di un impatto esterno o interno. Il danno interno include danni alle masse fecali secche e dense. All'esterno - fare sesso, usare vari giocattoli e ferite.

Le ragadi anali spesso causano forti dolori durante i movimenti intestinali a causa delle quali una persona non vuole andare in bagno, e il problema è più aggravato. È sbagliato farlo, è necessario andare in bagno anche attraverso il dolore, ma è anche necessario trattare le crepe.

emorroidi

È anche una causa molto comune di dolore durante i movimenti intestinali, specialmente negli adulti dopo 40 anni. Emorroidi sono sigilli nell'intestino a causa dell'espansione dei vasi venosi. Questi nodi possono essere grandi e piccoli, singoli e multipli. Più grande è la loro dimensione e quantità, più si sovrappone al lume intestinale e quando escono le feci, ferisce la tenera membrana mucosa dell'area infiammata.

Con le emorroidi, i dolori nei primi stadi non sono forti, ma con l'aumentare dell'infiammazione, aumenteranno. Soprattutto il dolore si avverte dopo lo sforzo fisico, quando il retto cade ancora di più e i nodi si infiammano.

proctite

Se la proctite non viene trattata per un lungo periodo, allora si può verificare una paraproctite - l'infiammazione della fibra pararettale, cioè l'area circostante il retto. La paraprocitite è più difficile da trattare e i suoi sintomi sono più pronunciati, il che causa più disagio a una persona, quindi non dovresti ignorare questa malattia.

Oncologia dell'intestino

Con il cancro intestinale, quando il dolore è già sorto, altri sintomi iniziano rapidamente a manifestarsi - sangue nelle feci, muco, costipazione o diarrea, che possono alternarsi tra loro. Il sanguinamento può verificarsi spontaneamente in qualsiasi momento, se il tumore è già gravemente ferito dalle precedenti feci. Questa condizione non può essere ignorata, il tumore all'intestino dovrebbe essere trattato immediatamente.

Cosa dicono i proctologi israeliani sulla costipazione?

La stitichezza è molto pericolosa e molto spesso questo è il primo sintomo di emorroidi! Poche persone lo sanno, ma liberarsene è molto semplice. Solo 3 tazze di questo tè al giorno ti libereranno dalla stitichezza, dalla flatulenza e da altri problemi del tratto gastrointestinale.

Oggetti estranei nell'intestino

Gli alimenti possono anche essere oggetti estranei - ossa grandi e difficili da digerire. Inoltre, gli oggetti estranei possono entrare nell'intestino se accidentalmente ingeriti, cosa che spesso accade con i bambini - inghiottono giocattoli e altri rifiuti, e poi rimangono bloccati nel retto e provocano le feci quando escono.

Inoltre, oggetti estranei possono entrare nel retto, se una persona preferisce il sesso non convenzionale utilizzando vari giocattoli e stimolanti che possono rompere o rimanere bloccati nell'intestino.

Cosa fare se fa male andare in bagno in grande?

Se ci sono difficoltà nello svuotamento delle viscere, è necessario sottoporsi a una diagnosi e scoprire quali sono le cause delle sensazioni dolorose. Una persona deve:

  1. Contatta un proctologo.
  2. Prendi feci, urine e analisi del sangue.
  3. Condurre la sigmoidoscopia o la colonscopia, se non è possibile inserire la sonda nel retto, quindi effettuare una radiografia con il contrasto.
  4. Fatti esaminare dal dottore stesso in modo che palpasse le pareti intestinali, esaminasse l'ano e raccogli l'anamnesi.
  5. Inizia il trattamento secondo la diagnosi stabilita.

video

Anche la stitichezza e la flatulenza trascurate possono essere curate a casa, senza diete e ospedali. Basta non dimenticare di bere una volta al giorno.

http://lechimzapor.com/oslozhneniya/bolno-hodit-v-tualet-po-bolshomu

Altri Articoli Su Vene Varicose

  • Vasculite limitata alla pelle, non classificata in altri titoli (L95)
    Medici
    Non comprende: angioma strisciante (L81.7) Schonlein-Henoch Purpura (D69.0) angiite ipersensibile (M31.0) cellulite: BDU (M79.3) lupus eritematoso (L93.2) collo e schiena (m54.0) ricorrente (Weber-Christian) (M35.6) poliarterite nodosa (M30.0) vasculite reumatoide (M05.2) malattia da siero (T80.6) orticaria (L50.-) La granulomatosi di Wegener (M31.3)
  • Tachicardia parossistica
    Trattamento
    Tutte le persone che provano disagio nel cuore, è importante sapere che cos'è la tachicardia parossistica. Come una malattia, è molto insidioso, poiché contribuisce all'interruzione dell'afflusso di sangue sia al muscolo cardiaco che al corpo nel suo complesso.