Dolore e sangue durante i movimenti intestinali

Dolore e sangue durante i movimenti intestinali, o emorragia indipendente - un segno incondizionato della presenza di anomalie patologiche nel colon o nel retto. Se una persona trova in sé una scarica di sangue da un'apertura rettale, è necessario consultarsi immediatamente con un proctologo.

Solo un'ispezione e una diagnosi professionali aiuteranno a determinare la causa esatta di questa grave anomalia.

Cosa significa emorragia dal retto?

Il deflusso di sangue dall'ano non è una malattia indipendente, ma un segnale che indica la possibile presenza di varie malattie, comprese quelle gravi.

Anche nel caso in cui l'emorragia si fermasse da sola e non si ripresentasse, non dovresti ignorare il fatto della sua precedente presenza, poiché ciò non indica che la malattia sia scomparsa da sola. Molto probabilmente il rischio che la malattia sia nascosta, e dopo un po 'si farà sentire più grave.

Per stabilire la causa esatta del sanguinamento dall'area rettale, il medico dovrebbe sapere:

  1. Intensità di sanguinamento.
  2. Colore.
  3. Come viene secreto il sangue esattamente?
  4. La presenza di diarrea / costipazione.
  5. La presenza di dolore addominale.
  6. Altri problemi dolorosi nel paziente.

Solo dopo aver ricevuto le risposte a queste domande, è possibile determinare che cosa ha causato esattamente il sanguinamento. Quindi, perché il sangue appare durante i movimenti intestinali?

emorroidi

Sangue scarlatto durante la defecazione, o dopo di esso, così come su lenzuola e asciugamani - emorroidi o crepe rettali. Di norma, il sangue nelle emorroidi scorre senza dolore e può avere sia una goccia che un getto, tuttavia, quando viene trascurato, viene rilasciato con uno spray.

È necessario sottolineare che quando il sangue viene rilasciato durante un movimento intestinale senza dolore, una persona è in grado di perdere da 100 a 200 ml di liquidi sanguigni al giorno, che è irto di sviluppo di anemia da carenza di ferro.

Trombosi emorroidaria

Sanguinamento spontaneo del colore naturale, così come la presenza di sangue sulla carta dopo un movimento intestinale, mentre il suo aspetto era preceduto da dolore nella zona anale o vicino ad esso - un chiaro segno di trombosi emorroidaria, ma esattamente lo stesso quadro sintomatico è caratteristico della paraproteit acuta.

Ragadi anali

Quando le ragadi anali sanguinano scarseggia e quando pulisce l'ano sulla carta igienica, il sangue appare sotto forma di strisce o strisci. Caratterizzato anche dalla presenza di fastidio doloroso o sensazione di bruciore nell'apertura posteriore. Sanguinamento con crepe nella regione anale si verifica a causa di movimenti intestinali difficili, quando le feci solide feriscono le mucose del retto.

I proctologi dicono che il sanguinamento con ragadi anali non è mai abbondante.

Colite ulcerosa

Sanguinamento sistematico ed eccessivo, che non ha alcuna connessione con l'atto di defecazione, indica la formazione di colite ulcerosa, in cui le feci hanno un forte odore fetido con presenza di sangue, secrezione purulenta e mucosa.

Batteri intestinali

Feci di colore nero e resinoso - un segno di sanguinamento dal tratto GI superiore. Gli agenti patogeni reagiscono con l'emoglobina presente nel sangue e la convertono in ematina, che conferisce alle feci un colore nero. Tuttavia, durante le mestruazioni è possibile osservare la presenza di sangue scuro dopo la defecazione nelle donne con lo sviluppo di endometriosi perianale o intestinale.

Tumori maligni

La presenza di sangue nelle feci sotto forma di coaguli o striature è un segno caratteristico dello sviluppo di tumori maligni nel colon, così come con diverticolosi e polipi. Più profondo nell'intestino si trova la fonte di sanguinamento, le sostanze più omogenee e sanguinanti e più scuro il loro colore.

Per esempio, se c'è un danno nell'ascendente o nel cieco, quindi sotto l'influenza degli enzimi, il sangue acquisisce un caratteristico colore nero. Il colore simile al catrame del liquido sanguigno indica sanguinamento gastrico, sia dal duodeno che dall'intestino tenue.

Se il retto è sanguinoso nelle feci e il sangue è presente nelle feci, sui vestiti inferiori, questo può indicare una formazione maligna, sia nel retto che nel colon. In caso di progressione del tumore, il sanguinamento è caratterizzato da una manifestazione indipendente e non solo al momento dello svuotamento intestinale.

Polipi del colon

I polipi sono delle escrescenze benigne che si formano nel colon, il che può portare a sanguinamento sia latente che apparente, che è pericoloso per la salute umana. Nei polipi, c'è uno scarico di sangue rosso accompagnato da dolore addominale.

Oltre alle caratteristiche di sanguinamento di cui sopra, è necessario concentrarsi anche sulle seguenti caratteristiche:

  1. Il colore scuro (ciliegia) è un processo patologico nel colon.
  2. Sanguinamento con diarrea - sindrome dell'intestino irritabile o disbiosi.
  3. Sangue con particelle di muco e pus - emorroidi interne o protrusione del retto.
  4. Scolo abbondante di sangue con presenza di muco - colite, oncologia rettale o proctite.

Sanguinare dal passaggio anale è una grave anomalia che non può in alcun modo essere ignorata, perché potrebbe indicare lo sviluppo del cancro nel colon o nel retto.

Quali malattie possono portare alla comparsa di sangue

Di norma, la causa principale e frequente della scarica sanguinosa è emorroidi. Tuttavia, per affermare che questo disturbo è l'unico fattore nel sanguinamento patologico non è corretto. Ci sono molte altre malattie che possono portare alla comparsa di sangue dall'ano. Le cause più comuni di sanguinamento durante i movimenti intestinali, oltre a queste malattie, sono:

  1. Gastrite erosiva
  2. Un'ulcera allo stomaco
  3. Tubercolosi intestinale
  4. Espansione dei vasi venosi dell'esofago.
  5. Colite ulcerosa non specifica
  6. Patologia Crohn.
  7. Stitichezza cronica e feci dure.
  8. Febbre tifoidea.
  9. Dissenteria.
  10. Infestazione da worm
  11. Malattie sessualmente trasmissibili.
  12. Salmonellosi.
  13. Gli enterovirus.
  14. Rotavirus.
  15. Patologia del sistema circolatorio

Le feci liquide con sangue indicano un'infezione nel tratto digestivo.

Il sangue durante la defecazione negli uomini, di regola, indica le emorroidi, ma altri processi patologici possono causare il suo aspetto, ad esempio:

  1. Cirrosi epatica.
  2. Danni alle pareti del retto.
  3. Crepe nella zona anale.
  4. Lo sviluppo dell'oncologia.

Nelle donne, la causa del sangue dopo le feci senza dolore è principalmente dovuta alla presenza di emorroidi. Tuttavia, ci possono essere altri fattori dolorosi, ad esempio, anomalie nel tratto gastrointestinale, che si formano nell'ultimo trimestre di gravidanza e dopo il parto. In questo caso, il sanguinamento non è pericoloso, ma è causato dalla rottura dello sfintere anale o dal suo danno.

Va sottolineato che la presenza di sangue nelle feci può essere causata dall'assunzione di alcuni farmaci che possono provocare un'ulcera intestinale. Come risultato di un tale effetto farmaco, ci sono scariche sanguinolente.

Cosa fare quando si perde sangue da anale

Anche una piccola presenza di sangue nelle feci è un motivo per visitare immediatamente il coloproctologist o il terapeuta. Squadra di ambulanza chiamata di emergenza per sanguinamento è mostrato in tali situazioni:

  1. Sanguinamento lungo e pesante.
  2. L'aspetto del sangue dal retro del foro è accompagnato da vomito sanguinante.
  3. Il sanguinamento anale è accompagnato da sangue dal naso e auto-educazione degli ematomi sul corpo.
  4. Il benessere generale del paziente sta rapidamente peggiorando.
  5. Grave dolore addominale e febbre.

Per stabilire la fonte di sanguinamento, è assegnato:

  1. Rettoscopia.
  2. Colonscopia.
  3. Clisma opaco.
  4. Gastroduodenoscopia.
  5. Laparoscopia.

Inoltre, gli esperti spesso insistono sulla consegna dell'analisi delle feci per la presenza nascosta di sangue.

Ciò è dovuto al fatto che il sanguinamento visibile può non essere osservato, ma le particelle microscopiche del liquido sanguigno sono annotate nelle feci.

In caso di conferma di un'anomalia nascosta, il medico prescrive quanto sopra, e altri metodi di esame per una determinazione più accurata della patologia, e quindi, sulla base dei risultati ottenuti, determina le misure terapeutiche.

Misure preventive

Per eliminare il rischio di sanguinamento dalla zona rettale, è necessario seguire regole semplici, e anche fare tutto il possibile per prevenire tutte le malattie che possono attivare il sanguinamento, in particolare:

  1. Mantenere regolarmente l'igiene personale.
  2. Aderire a una dieta corretta.
  3. Evitare la stitichezza
  4. Non farti prendere dai clisteri e dai lassativi.
  5. Controlla il tuo peso.
  6. Ogni sera, fai dieci minuti di bagni freschi per l'area rettale.
  7. Non sollevare pesi.
  8. Evita jeans e pantaloni troppo aderenti.
  9. Rimuovi i piatti fritti e speziati, le carni affumicate dal menu.
  10. Smetti di fumare e beve alcolici.
  11. Esercitare regolarmente, ginnastica.
  12. Evitare la posizione seduta lunga.
  13. Condurre uno stile di vita attivo

conclusione

In conclusione, vorrei sottolineare che molto spesso l'aspetto del sangue dal retto non sempre indica lo sviluppo di una malattia grave. Tuttavia, se il sanguinamento è già apparso, allora questa è una ragione assoluta per visitare immediatamente il proctologo. Non devi posticipare la visita a uno specialista, mettendo così in pericolo la tua salute.

Solo un medico è in grado di stabilire la causa esatta di questa deviazione anomala, e solo dopo un'accurata analisi della storia e l'esame, viene prescritto un trattamento.

http://vashproctolog.com/proktologiya/pochemu-idet-krov-iz-zadnego-prohoda-posle-defekatsii.html

Sangue dall'ano durante la defecazione: cause, trattamento

Di norma, le persone tacciono sulle malattie che colpiscono i genitali e l'ano. Per qualche ragione, la maggior parte si vergogna di tali disturbi. Si rivolgono a medici già in situazioni molto difficili e trascurate, o non ricorrono ai loro servizi. C'era un'eccezione e un tale problema come il sangue dell'ano durante un movimento intestinale.

Allo stesso tempo, vale la pena sapere che il sanguinamento anale può manifestare gravi malattie del tratto gastrointestinale, che rappresentano una minaccia per la salute e talvolta la vita del paziente. Pertanto, ignorare un sintomo così formidabile non può essere né il paziente né il medico, per prevenire un ulteriore sviluppo della malattia e delle sue complicanze.

Se passiamo alle statistiche, il più spesso sanguinamento dall'ano si osserva in donne e uomini con emorroidi. In questa malattia, il sangue è secreto dall'ano, di regola, senza dolore, durante o alla fine dell'atto di defecazione, spesso gocciolare, a volte - in un getto, e in casi avanzati - nella forma di "spruzzi". Il colore è scarlatto

Cause di sanguinamento dall'ano

Perché il sangue dell'ano e cosa fare in questo caso? Negli adulti, questo sintomo è principalmente associato a danni alla mucosa del retto e del colon.

Il sanguinamento rettale non può essere correlato con la banale banalità, che puoi rinunciare. In caso di occorrenza con o dopo un movimento intestinale, accompagnato da dolore o senza esso, è imperativo contattare il proctologo per condurre un trattamento adeguato con una diagnosi tempestiva.

Cause comuni di sangue dall'ano nelle donne e negli uomini:

  1. Il leader di questo sintomo è emorroidi. Di solito, il sangue appare dopo la defecazione. Il colore del sangue è scarlatto, il sangue non è mescolato con le feci.
  2. Colite. In questa malattia, infiammazione e ulcerazione si verificano in qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, più spesso nell'intestino crasso.
  3. Ragade anale. Il sangue del retto si trova in piccole porzioni, osservate dopo le feci, accompagnate da dolorose sensazioni di bruciore subito dopo un movimento intestinale.
  4. Il sangue può comparire con costipazione. Il corpo umano è costruito in modo tale che la griglia dei vasi sanguigni sia sufficientemente densamente sviluppata all'interno dell'ano.
  5. Polipi. Il volume di sanguinamento dipende dalla posizione e dalle dimensioni del polipo e può essere sia debole che abbondante.
  6. Proctite. Ulcerazione della mucosa del retto, seguita da infiammazione. Il sangue è accompagnato da muco, mescolato con le feci.
  7. Gastrite di qualsiasi natura. C'è un forte sanguinamento. La sedia è decorata.
  8. Ulcera gastrica e duodenale. Accompagnato da profuse emorragie simultaneamente con il rilascio di sgabelli tarry (il cosiddetto mereny). Il primo segno di una tale malattia è il vomito di sangue.
  9. Diverticolosi - la formazione di un diverticolo (tasche e protuberanze sulla mucosa intestinale). Quando vengono feriti durante un movimento intestinale, le feci mescolate con il sangue vengono secrete.
  10. Cancro del retto Il sanguinamento in questo caso è simile al sanguinamento dal retto durante la formazione di polipi.
  11. Sanguinamento nelle persone con infezione da HIV. La causa non è la malattia in sé, ma un'immunità ridotta, che contribuisce alla rapida progressione di una qualsiasi delle malattie, comprese quelle con sintomi di sanguinamento dall'ano.
  12. Vene varicose dell'esofago.
  13. Altre malattie sistemiche

In alcuni casi, un tale fenomeno come il sangue scarlatto dall'ano può essere il risultato (effetto collaterale) dell'assunzione di alcuni farmaci (antibiotici, farmaci che contengono potassio).

Color sangue

Dalla natura del sangue secreto, è possibile giudicare possibili malattie in donne e uomini:

  1. Il colore del sangue della ciliegia è caratteristico delle patologie del colon.
  2. Il sanguinamento rettale rosso indica lo sviluppo del cancro e la presenza di polipi. L'aspetto di un polipo nel retto non è una malattia incurabile, dal momento che i polipi sono indicati come tumori benigni.
  3. Il sangue scarlatto dell'ano, che hai trovato sulla biancheria intima o quando usi la carta igienica, può indicare una ragade anale o emorroidi.
  4. Coaguli di sangue scuro dall'ano indicano la presenza di malattie come diverticolosi e gonfiore del colon.
  5. Lo scarico nero e le feci catramose sono la prova di malattie dello stomaco, dell'intestino tenue e del duodeno.

Sangue scarlatto dall'ano durante i movimenti intestinali

Sanguinamento anale di intensità variabile può indicare gravi problemi nel sistema digestivo. Il colore del liquido può essere usato per determinare la sezione dell'intestino che è stata danneggiata.

Pertanto, il sangue scarlatto escreto dall'ano senza dolore indica una violazione dell'integrità dei tessuti del retto, del colon o delle malattie dell'ano. Il più delle volte si tratta di emorroidi o ragade anale.

emorroidi

Le emorroidi possono essere accompagnate dal rilascio di sangue dopo i movimenti intestinali, così come durante le feci. Il sanguinamento si manifesta quando il sangue scende sulla carta o sul bucato. In questo caso, il sangue sarà scarlatto.

Gli scarichi di solito compaiono dopo aver passato una feci solide o solide, a volte si verificano dopo un intenso esercizio fisico. Con le emorroidi, così come con le ragadi anali, i coaguli di sangue possono rimanere sulle feci. Un sintomo caratteristico delle emorroidi sono formazioni rosse nodose che cadono dal retto, possibilmente con una sfumatura bluastra.

I principali farmaci per il trattamento delle emorroidi sono agenti anti-varicosi che normalizzano la circolazione sanguigna e il deflusso venoso dagli organi pelvici. I rappresentanti di questo gruppo di farmaci sono troxevasin, escuzane, reparil, tribenozide, anavenolo, aspirina, detralex. Tuttavia, la gamma del loro uso è limitata alle controindicazioni e agli effetti collaterali.

Se i metodi conservativi non aiutano, viene prescritto il trattamento chirurgico delle emorroidi:

  1. Ligazione del lattice: un anello viene posto sulla gamba della emorroidaria estesa, con conseguente alterazione della circolazione sanguigna e dei tessuti emorroidali;
  2. Scleroterapia: il medico inietta un agente nelle emorroidi estese, che porta al collasso delle sue pareti, che consente di eliminare le emorroidi di grado I-III;
  3. Emorroidectomia: durante l'operazione il medico rimuove i vasi emorroidari dilatati, dopodiché la ferita viene solitamente suturata;
  4. Elettrocoagulazione: durante l'anoscopia, l'elettrodo coagula il nodo emorroidario, dopo di che i suoi tessuti muoiono e alla fine scompaiono.

Ragade anale

Il delicato problema della ragade anale si trova principalmente nelle persone stitiche. La ritenzione delle feci, le feci dure combinate con l'irritazione dell'area anorettale con sapone e prodotti per l'igiene sono pieni di micro-rompe nella pelle e nelle mucose.

Di conseguenza, ogni viaggio in bagno diventa tortura. Temendo la defecazione provoca costipazione psicologica, il circolo vizioso si chiude. I principali sintomi della ragade anale: sangue nelle feci e dolore pronunciato durante lo svuotamento dell'intestino. Il medico fa una diagnosi dopo aver rilevato una fessura nel punto in cui si è verificata la transizione dalla mucosa rettale alla pelle.

Polipi intestinali

Queste sono neoplasie benigne che crescono sul peduncolo o si trovano su un'ampia base. Per molto tempo, i polipi non si manifestano in alcun modo, meno spesso i pazienti hanno stitichezza o diarrea associata a ridotta attività motoria intestinale.

Il pericolo della malattia sta nel fatto che i polipi spesso degenerano in un tumore canceroso. La superficie dei polipi può sanguinare e più grande è la formazione, più è facile danneggiarne la superficie.

Tumori intestinali maligni

Un contrappeso ai polipi sono tumori maligni. Possono anche sanguinare in qualsiasi fase del loro sviluppo. Molto spesso, inizialmente si fanno sentire, sia dall'aspetto di sangue dall'ano o dall'ostruzione intestinale. È molto più facile diagnosticarli se si trovano nel retto. Quindi, qualsiasi medico, dopo aver condotto il suo esame digitale, sarà in grado di rilevare il problema in tempo e indirizzare il paziente al trattamento.

Da soli, il sanguinamento da tumori intestinali maligni può manifestarsi in modi diversi. A volte c'è sangue di colore brillante o mescolato con feci dopo le feci. Per quanto riguarda l'intensità del sanguinamento, può anche essere diverso. Se sanguina un tumore che si disintegra, allora c'è un sanguinamento molto pesante, dal momento che le grandi navi sono coinvolte nel processo.

Morbo di Crohn e colite ulcerosa

Caratterizzato da lesioni della parete intestinale della natura ulcerosa a causa di processi patologici autoimmuni nel corpo.

I conseguenti difetti ulcerativi della parete intestinale portano a frequenti sanguinamenti, oltre a pazienti con dolore intenso nell'addome, anoressia, aumento della temperatura corporea. La natura delle feci in queste malattie varia da melena (feci nere) a forti emorragie.

Diverticolosi intestinale

Questa è una sporgenza della parete intestinale attraverso il suo strato esterno. La malattia può essere complicata da sanguinamento, germinazione intestinale e peritonite.

Segni di diverticolite iniziale:

  • dolori all'addome, specialmente in basso a sinistra;
  • sanguinamento dall'ano;
  • a volte un aumento di temperatura.

La cosa principale in questo caso - stabilire lo svuotamento intestinale per prevenire l'emergere di nuovi diverticoli. E il trattamento dipende dalla gravità e dall'abbandono della malattia. Può essere effettuato con l'uso di soli farmaci o metodo chirurgico con la rimozione di tessuti affetti da diverticoli.

Infezione intestinale acuta

La malattia è accompagnata da gravi emorragie dall'ano, febbre alta, diarrea, nausea, vomito, forte dolore addominale. Un esempio di infezione intestinale acuta è dissenteria, salmonellosi, amebiasi.

Cosa succede se c'è sangue dall'ano?

Se ti ritrovi a sanguinare dall'ano, il trattamento di tale problema dovrebbe essere avviato dopo aver stabilito la causa, poiché questo è solo un sintomo e non una malattia indipendente.

Di conseguenza, al fine di determinare con precisione la causa del sanguinamento dall'ano e verificare in modo affidabile che non siano associati a cancro o altre malattie intestinali pericolose, è necessario contattare il proctologo per un esame. Ti dirà cosa fare e quali esami dovrebbero essere presi per chiarire la diagnosi.

Diagnosi e trattamento

In proctologia, vengono utilizzati vari metodi per determinare cosa ha causato il sanguinamento dall'ano:

  1. L'analisi delle masse fecali, che consente di rilevare il sangue, anche se visivamente è invisibile, è prescritta nei casi in cui il medico sospetti la malattia di un paziente, il cui sintomo è il sanguinamento rettale.
  2. Irrigoscopia - per la sua attuazione, una sostanza speciale viene introdotta nell'intestino, che è necessario per ottenere un'immagine chiara sui raggi X.
  3. Gastroduodenoscopia: esame del paziente con l'uso di un endoscopio, che consente di valutare la condizione della mucosa degli organi digestivi. Qualche volta usando questo metodo è effettuato e il trattamento - la cauterizzazione - le ulcere.
  4. Rettoscopia - con il suo aiuto viene esaminato il sistema digestivo umano e, più specificamente, le sue sezioni inferiori. Con questo metodo, i medici possono rilevare emorroidi, ragadi anali, varie strutture nel sigma e / o nel retto.
  5. La colonscopia - non è altro che una rettoscopia più dettagliata. Viene eseguito con il metodo endoscopico e consente di rilevare tutti i cambiamenti avvenuti nella struttura del colon.

Le ragioni per il rilascio di sangue dall'ano negli uomini e nelle donne possono essere molto. Solo uno specialista può installarli e rimuoverli. E se dopo un po 'di tempo si interrompe lo scarico del sangue durante un movimento intestinale, ciò non significa che la causa del suo aspetto sia scomparsa.

È necessario prendere questo problema molto seriamente, anche se si sta indovinando che cosa ha causato il disturbo. Ci sono un certo numero di malattie che possono causare il sangue dopo un movimento intestinale.

http://simptomy-lechenie.net/krov-iz-zadnego-proxoda-pri-defekacii/

Perché il sangue è osservato durante i movimenti intestinali e come diagnosticare la causa?

Il sangue durante la defecazione è il principale segno di sanguinamento dal tratto gastrointestinale inferiore. La causa del loro verificarsi, nella maggior parte dei casi, sono malattie dell'intestino crasso e della regione anorettale. In rari casi, tale sanguinamento si verifica con la sconfitta del tratto gastrointestinale superiore, malattia vascolare e malattie del sangue.

motivi

Le cause più comuni di sanguinamento anale includono:

  • emorroidi;
  • ragade anale;
  • proctite;
  • neoplasie del colon benigno (polipi);
  • cancro del colon-retto;
  • malattia diverticolare;
  • colite ulcerosa;
  • Morbo di Crohn;
  • infezioni intestinali (dissenteria, amebiasi);
  • danno traumatico all'ano e al retto (corpi estranei, sesso anale);
  • ulcera gastrica e duodenale (con emorragia massiccia);
  • endometriosi extragenitale;
  • effetti collaterali di alcuni farmaci.

Caratteristiche di sanguinamento

Già dalla comparsa del sangue, dal suo colore, dalle caratteristiche del contenuto delle feci, dal tempo di scarico, è possibile presumibilmente determinare il livello del danno intestinale.

  • sangue scarlatto fresco su biancheria intima e / o carta igienica - ragade anale, stadio iniziale delle emorroidi, danno all'ano con costipazione;
  • sangue rosso fresco, non mescolato con le feci, sotto forma di gocce, spray, strisce, pozzanghere - emorroidi, ragade anale, polipi, cancro del retto;
  • sangue scuro mescolato con le feci sotto forma di grumi, strisce - polipi, cancro del colon discendente, colon sigmoideo, diverticolite;
  • diarrea mista a sangue, grandi quantità di muco, pus - malattia infiammatoria intestinale, infezioni intestinali;
  • feci sotto forma di "gelatina di lamponi" - cancro del cieco, colon ascendente, dissenteria, danni all'intestino tenue;
  • sangue nero nelle feci, feci di tarry (melena) - sanguinamento nello stomaco o duodeno.

Meno sangue viene cambiato e meno mescolato con le feci, minore è la fonte di sanguinamento.

Cause comuni

emorroidi

Circa il 10% delle persone di mezza età soffre di emorroidi, mentre gli uomini hanno 4 volte più probabilità di ammalarsi.

Uno stile di vita sedentario, un duro lavoro fisico e una gravidanza contribuiscono al suo sviluppo.

All'inizio della malattia, il disagio e la sensazione di corpo estraneo nell'area dell'ano sono preoccupanti. Poi ci sono ricorrenti emorragie rettali. Si presentano durante la defecazione o immediatamente dopo. Il sangue allo stesso tempo ha un colore rosso vivo, non si mescola con le feci, ma lo copre dall'alto. Tracce di sangue possono essere marcate su carta igienica e biancheria intima. Il volume di sangue selezionato varia da poche gocce a una pozzanghera. Il sanguinamento intenso frequente porta all'anemia.

Quando si uniscono all'infiammazione, si preoccupa del dolore che si verifica durante la defecazione e dura un po 'di tempo dopo di esso.

La scarica mucosa irrita la pelle intorno all'ano, causando prurito e contribuisce allo sviluppo di eczema.

Ragade anale

È un'ulcera lineare situata nella parte inferiore del canale anale.

I suoi sintomi principali sono il sanguinamento e il dolore che si alza al momento della defecazione. Il dolore è abbastanza intenso, brucia, accoltella la natura, cede nell'inguine, l'osso sacro, nel retto. Dura da alcuni minuti a diverse ore.

Il sanguinamento è di solito minore. Il sangue si trova sulla superficie delle feci sotto forma di strisce e non si mescola con esso. A volte il sangue viene rilasciato da gocce alla fine di un movimento intestinale, lasciando segni su carta o biancheria intima.

Poliposi del colon

I polipi sono neoplasie benigne di natura epiteliale. Possono essere singoli o multipli, localizzati in qualsiasi parte del colon, soggetti a degenerazione in tumori maligni.

Le principali lamentele dei pazienti con poliposi sono:

  • disagio;
  • dolore addominale che non ha una localizzazione chiara;
  • violazione della sedia sotto forma di stitichezza alternata con diarrea;
  • sgabello mescolato con muco e sangue.

Il sanguinamento con poliposi non è intenso. Il sangue è scuro, mescolato con muco e feci, tuttavia, più il polipo è vicino all'ano, più il sangue è luminoso. Il sanguinamento può anche essere nascosto e porta rapidamente alla anemizzazione del paziente.

Cancro colorettale

I tumori dell'intestino crasso iniziano a manifestarsi solo 1,5-2 anni dal momento del loro verificarsi. Le emorragie sono un sintomo in ritardo e si sviluppano ettari di disintegrazione del tumore.

I primi segni di cancro del reparto rettosigmoideo sono costipazione spastica, le feci diventano simili a nastro e più tardi muco e sangue appaiono sulla sua superficie. Spesso, il cancro intestinale sviluppa emorroidi, che sono estremamente difficili da trattare. Il dolore non è tipico per questa localizzazione e appare solo con lo sviluppo dell'ostruzione intestinale. La palpazione del tumore non può essere determinata nemmeno nelle fasi successive della malattia.

Se il colon destro è affetto da un tumore, i primi sintomi appaiono molto tardi e non specifici. Segni di intossicazione (febbre, ESR accelerata) sono in aumento, mancanza di appetito, rapida perdita di peso corporeo. Le impurità patologiche compaiono nelle feci: muco, sangue (spesso nascosto), pus, a volte le feci assumono la forma di "gelatina di lamponi". Più tardi ci sono dolori nella metà destra dell'addome, spesso un tumore è determinato dalla palpazione.

Per il cancro del colon-retto caratterizzato da dolore lancinante nel retto, frequente desiderio di defecare, seguito dal rilascio di muco dal sangue. Il sangue non si mescola con le feci, ma, a differenza delle emorroidi, viene rilasciato all'inizio del movimento intestinale. Le masse di feci possono includere pus, prodotti di degradazione del tumore.

Malattia diverticolare

La diverticolosi nella maggior parte dei casi colpisce l'intestino crasso, principalmente le sue sezioni di sinistra. L'incidenza della malattia aumenta con l'età, colpisce oltre il 60% della popolazione dopo 70 anni.

Il diverticolosi del colon senza complicazioni è solitamente asintomatico. L'infiammazione del diverticolo si manifesta:

  • dolore principalmente nell'addome sinistro;
  • sedia instabile;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea;
  • aumento della temperatura;
  • leucocitosi.

La diverticolite è complicata da sanguinamento nel 3-5% dei pazienti. Spesso è profuso e si sviluppa all'improvviso. Segni di perdita di sangue acuta sono in aumento (debolezza, pallore della pelle, vertigini, tachicardia), poco sangue modificato appare nelle feci.

Colite ulcerosa e malattia di Crohn

Malattia infiammatoria intestinale con manifestazioni intestinali simili. Caratterizzato da un andamento ondulatorio con periodi di esacerbazione e remissione.

I principali sintomi della malattia sono:

  • diarrea sanguinolenta;
  • dolore addominale;
  • febbre con esacerbazioni.

Con la colite ulcerosa non specifica, la diarrea con il sangue può essere l'unico sintomo della malattia per un lungo periodo. Nella malattia di Crohn, il sanguinamento si verifica meno frequentemente e, a seconda del livello di danno, il sangue nelle feci può essere trovato sotto forma di grumi scuri o vene rosso vivo.

Oltre alle lesioni intestinali, ci sono sintomi sistemici (eritema nodoso, artrite, danni alla pelle e agli occhi, colangite sclerosante, ecc.)

Intestinale e altre infezioni

Il sanguinamento anale è a volte un sintomo di alcune malattie infettive (dissenteria, febbre tifoide, amebiasi, febbri emorragiche).

Per le malattie infettive è tipico:

  • esordio acuto;
  • febbre febbrile;
  • la debolezza;
  • mal di testa, dolori muscolari;
  • e altre manifestazioni di intossicazione: vomito, diarrea, forte dolore addominale.

Allo stesso tempo, il dolore addominale precede sempre il sanguinamento. Il sangue è solitamente scuro, mescolato con feci e muco.

Colite pseudomembranosa

Una delle complicazioni pericolose della terapia antibiotica. Più spesso si sviluppa sullo sfondo di sulfonamidi, clindamicina, ampicillina, lincomicina e preparazioni di cefalosporine.

La malattia si manifesta con dolori addominali crampi, sindrome da intossicazione, grave diarrea. La sedia è abbondante, acquosa, con forme severe - assume la forma di "brodo di riso". Nelle feci ci sono impurità patologiche: muco, sangue.

diagnostica

  • Esame rettale digitale Già nella fase di esame preliminare della zona perineale e dell'ano, è possibile diagnosticare la ragade anale e le emorroidi. Lo studio delle dita consente di valutare la mobilità della parete rettale, lo stato dei linfonodi.
  • Anoscopia e rectoromanoscopy. Permette di condurre uno studio visivo del retto e del colon sigmoideo distale. Utilizzando questi metodi, viene determinata la presenza di neoplasie della mucosa, erosioni, ulcere, ragadi, segni di infiammazione. Questi metodi consentono anche la biopsia dei tessuti seguita dalla coagulazione dell'area sanguinante.
  • Colonscopia. Il metodo più informativo che consente di ispezionare l'intestino crasso per tutta la sua lunghezza. Grazie alla sua alta risoluzione, utilizzando colonscopia grado di rilevare variazioni patologiche nell'intestino nelle primissime fasi, per condurre multiplo tessuto bioptico, eseguire la rimozione di polipi, coagulare sanguinamento vaso.
  • Clisma opaco. Studio a raggi X del colon. Utilizzando questo metodo, è impossibile determinare la fonte di sanguinamento, tuttavia, è possibile ottenere dati sulla malattia di base (diverticoli, neoplasie), che probabilmente ha causato il sanguinamento.

Quando devo consultare urgentemente un medico?

Il sangue normale nelle feci non dovrebbe essere. Qualsiasi, anche un sanguinamento minore dall'ano è un motivo per cercare cure mediche ed esami.

Tuttavia, ci sono un certo numero di situazioni in cui le cure mediche devono essere fornite immediatamente:

  • il sanguinamento è molto abbondante e non si ferma;
  • il sanguinamento dall'ano è accompagnato da vomito con sangue;
  • il sanguinamento è accompagnato da un netto peggioramento delle condizioni generali: pallore, grave debolezza, diminuzione della pressione sanguigna, vertigini, perdita di coscienza;
  • il sanguinamento è accompagnato da un aumento del dolore e della febbre.

Per sottoporsi ad un esame pianificato per il sanguinamento anale, prima di tutto, dovresti consultare un medico generico o un coloproctologo. Anche se la diagnosi sembra ovvia e innocua (ragade anale, emorroidi), è necessario condurre un esame completo dell'intestino per escludere una patologia più grave.

http://prokishechnik.info/zabolevaniya/krov-pri-defekacii.html

Cause del dolore durante e dopo le feci

Molte persone hanno familiarità con il fenomeno del dolore durante le feci. Indipendentemente dal fatto che sia permanente o si verifichi di volta in volta, provoca paura e incomprensione.

Diventa particolarmente spaventoso quando il dolore durante un movimento intestinale è completato da sintomi come prurito nell'ano, bruciore, sangue nelle feci, un cambiamento nel suo colore, consistenza, odore.

Ci sono molte cause di movimenti intestinali dolorosi. In questo articolo, sono discussi in dettaglio.

Non cercare di diagnosticare te stesso. Il dolore all'ano può avere un'eziologia del tutto innocua, ma può anche essere il risultato di una malattia pericolosa per la vita. È importante contattare uno specialista competente e sottoporsi a una diagnosi approfondita.

Significato delle feci normali

Normalmente, ogni persona dovrebbe defecare 1-2 volte al giorno. In presenza di varie malattie e altri motivi, questo processo può essere interrotto: completamente scomparire o viceversa, per aumentare. E infatti, e in un altro caso, ci sono disturbi durante i movimenti intestinali, che possono complicare significativamente la vita di una persona.

La violazione della frequenza dei movimenti intestinali è già un sintomo di una malattia che richiede la consultazione con un proctologo, un chirurgo e un gastroenterologo.

Ai primi segni di dolore acuto nel retto, un urgente bisogno di visitare il proctologo. Solo in questo caso possiamo garantire il trattamento corretto e un risultato favorevole.

Quali fattori influenzano l'aspetto del sangue dopo un movimento intestinale?

Perché prurito nell'ano? Maggiori informazioni sui motivi di questo articolo.

Dolore durante la defecazione: cause principali

Le cause del dolore durante i movimenti intestinali possono essere diverse, dipendono da molti fattori. Quindi, anche una ragione così banale come uno stomaco turbato può causarlo. Una quantità abbondante di cibo, la sua scarsa qualità, il cibo inadatto allo stomaco provoca cibo indigeribile. Di conseguenza, problemi con la defecazione.

Questa situazione è spesso osservata quando una persona non segue la dieta, consuma una quantità eccessiva di cibi grassi e piccanti. L'eliminazione delle razioni alimentari che possono causare disturbi allo stomaco può risolvere il problema. Se una persona continua a condurre una vita normale, è possibile lo sviluppo di complicazioni più gravi, che dovranno essere trattate sotto la supervisione di specialisti.

È il rispetto per la loro salute che aiuta una persona a liberarsi rapidamente del dolore nell'ano o non sa nemmeno cosa sia.

Se parliamo di malattie, il più delle volte il dolore che si verifica durante la defecazione si verifica quando:

  • ragade anale;
  • paraproctite sottocutanea e sciatica;
  • infiammazione del retto;
  • emorroidi acute;
  • cancro colorettale.

Considerare ognuna di queste patologie in modo più dettagliato.

Ragade anale

Danno alla membrana mucosa del retto nella sede dello sfintere - ragade anale, accompagnata da tre caratteristiche principali:

  1. Forte dolore
  2. Bleeding.
  3. Spasmo dello sfintere anale.

Le sensazioni dolorose vengono sulle feci, le convulsioni non durano a lungo, circa 20 minuti, tuttavia, sono così forti da causare tormento insopportabile.

Paraprocitite sottocutanea

La forma acuta di questa malattia è caratterizzata dalla formazione di un ascesso sotto la pelle nelle immediate vicinanze dell'orifizio anale. La paraprocitite è spesso causa di dolore nell'ano durante la defecazione.

Il dolore più grave nell'ano è osservato direttamente nel processo di escrementi.

La paraproctite sottocutanea si sviluppa rapidamente, accompagnata da manifestazioni agonizzanti. Puoi riconoscerlo dalle seguenti funzioni:

  • gonfiore del perineo, arrossamento e gonfiore della pelle;
  • dolore costante, rapidamente progressivo nell'ano, aggravato durante i movimenti intestinali;
  • dolore pulsante, che indica la transizione della malattia nella fase purulenta;
  • compattazione rapidamente crescente nell'ano (ascesso);
  • ipertermia - la pelle diventa calda al tatto;
  • malessere generale, febbre.

Parapretite sciatica

Questa malattia è accompagnata da forti dolori da taglio che compaiono durante un movimento intestinale. Ciò rende doloroso, persino impossibile lo svuotamento delle viscere.

La paraprocitite sciatica è una malattia grave caratterizzata da un decorso rapido. Se non si rivolgono a uno specialista in tempo, le conseguenze possono essere disastrose: aumento rapido della temperatura corporea e intossicazione del corpo.

Infiammazione del retto

Per caratteristica di proctite acuta:

  • dolore nel retto, grave, palpitante, aggravato dal movimento intestinale. Spesso si dà al perineo e ai genitali;
  • sensazione di bruciore, pesantezza, corpo estraneo nell'ano;
  • scarico purulento e sanguinante dal retto;
  • feci disturbate: diarrea o stitichezza;
  • impurità del sangue nelle feci;
  • frequente impulso alle feci;
  • febbre, malessere generale.

Con il passaggio della malattia in una forma cronica di dolore, diventano noiosi, doloranti in natura. I loro sintomi lievi non danno al paziente quasi nessuna preoccupazione. Ma questo non significa che la malattia non ha bisogno di cure.

Emorroidi acute

Il dolore nelle emorroidi nell'ano è causato da una esacerbazione della malattia, caratterizzata dalla perdita di emorroidi dall'ano o dall'incarcerazione. Ci può essere dolore dopo l'atto di defecazione, mentre si cammina, in forme trascurate - a riposo.

Altri sintomi della malattia:

  • prurito e bruciore nell'ano;
  • sanguinamento dall'ano durante il movimento intestinale.
  • sensazione di un corpo estraneo nell'ano.

Il dolore più grave, i pazienti si sentono con trombosi delle emorroidi.

Cancro del retto

I sintomi più comuni del cancro del colon-retto sono il dolore all'ano e le impurità del sangue scarlatto nelle feci.

Lo stadio iniziale è caratterizzato dal dolore durante la defecazione, che aumenta gradualmente e diventa permanente. Con lo sviluppo della patologia, il dolore appare nell'addome, nelle cosce e nei genitali inferiori.

La presenza di una sindrome del dolore forte indica una fase trascurata della neoplasia.

Altri motivi

Le ragioni di cui sopra sono le più comuni, ma non le uniche:

  1. Se il dolore durante il movimento intestinale è accompagnato da diarrea, sono possibili patologie come colite, polipi intestinali e diverticolite.
  2. I problemi con la defecazione negli uomini possono essere causati dall'infiammazione della prostata. In questo caso, oltre al dolore, c'è disagio e la sensazione che il paziente sia seduto su una pallina da golf. Un'altra caratteristica della prostatite è la minzione frequente e dolorosa.
  3. Nelle donne, un movimento intestinale doloroso senza sanguinamento può essere causato da malattie infiammatorie degli organi pelvici o una cisti ovarica.
  4. In entrambi i sessi, movimenti intestinali dolorosi possono essere causati da un'appendice infiammata.

Come sbarazzarsi del dolore durante i movimenti intestinali?

Per eliminare il dolore dopo un movimento intestinale, è necessario determinarne la natura. Come vediamo, ci sono molte malattie che causano questo sintomo.

Problemi associati a malattie dell'ano, si occupa di un proctologo. Solo un medico può diagnosticare la malattia e contribuire a liberarsi del problema.

È possibile che nel processo di diagnosi possa essere necessario consultare altri specialisti: un chirurgo, un urologo, un ginecologo, un gastroenterologo.

Tali metodi diagnostici come ano-, colono-, gastroscopia, aiuteranno ad esaminare la mucosa del retto, identificare emorroidi, ragadi, tumori benigni e maligni.

I metodi di diagnosi di laboratorio (sangue, urina, feci, compreso il sangue occulto) permetteranno di differenziare la patologia.

I metodi di trattamento per i movimenti intestinali dolorosi dipendono dalla diagnosi:

  1. Per costipazione o diarrea causati dalla malnutrizione, è sufficiente rimuovere il fattore provocante.
  2. Per le emorroidi, ragade anale, proctite e paraprocitite, è prescritto un trattamento conservativo o chirurgico. Il medico sceglie il regime di trattamento individualmente, in base alla gravità dei sintomi e al grado di abbandono della malattia.
  3. Se il paziente soffre di un forte dolore all'ano prima, durante e dopo un movimento intestinale, oltre al trattamento principale, viene prescritto un trattamento sintomatico, volto a ridurre il disagio e alleviare l'atto della defecazione.

Non l'ultimo ruolo nell'eliminazione del dolore svolge il paziente stesso. È molto importante normalizzare le feci, evitare la stitichezza e la diarrea con tutti i mezzi. Per questo è necessario:

  • scegliere con cura gli alimenti per la tua dieta quotidiana;
  • bere almeno due litri di acqua ogni giorno;
  • consumare abbastanza fibra (si trova nella verdura fresca e frutta), che aiuta ad ammorbidire le feci.

Se la costipazione è irregolare, il medico può consigliare l'assunzione di lassativi, tuttavia, per un breve periodo di tempo, altrimenti è possibile abituarsi al farmaco e il problema peggiorerà.

http://gemor.guru/zabolevaniya/simptomy/bol-pri-defekacii.html

Altri Articoli Su Vene Varicose

  • BLU DOPO SCLEROTERAPIA
    Medici
    CREA UN NUOVO MESSAGGIO.Ma tu sei un utente non autorizzato.Se ti sei registrato in precedenza, quindi "accedi" (modulo di accesso nella parte in alto a destra del sito). Se sei qui per la prima volta, registrati.